I detenuti stranieri in Italia costano un miliardo di euro all'anno

Sono oltre il 30% i detenuti stranieri ospitati nei carceri italiani. Per mantenerli, spendiamo oltre 130 euro al giorno, per ognuno di loro

Carceri sovraffollati e costi elevati. In Italia, a fronte di una capienza regolamentare di 50.472 detenuti, gli istituiti penitenziari ne ospitano 60.881. Di questi 20.225, quindi oltre il 30%, sono stranieri.

I dati del Ministero della Giustizia, aggiornati al 30 settembre di quest'anno, mostrano una situazione al limite, con celle sovraffollate e numerosi detenuti stranieri. Se si tiene conto, poi, che il costo medio giornaliero per un singolo recluso è di 131,39 euro, per mantenere quelli stranieri l'Italia spende ogni giorno 2.657.362 euro, che in un mese fanno 82.378.245 euro e in un anno 988.538.943. Quindi, come sottolinea Libero, circa un miliardo di euro ogni anno.

Le nazionalità che registrano maggior carcerati sono quella marocchina (3.808, il 18%), quella albanese (2.429, 12%), quella rumena (2.420, 12%) e quella tunisina (2.033, 10,1%). E i principali delitti per cui stanno scontando la pena sono reati contro il patrimonio, spaccio, omicidio e violenza. Inoltre, in cella aumenta la possibilità di imparare nuove tecniche criminali, a causa anche della mancanza di attuazione dei programmi di reinserimento. La grande quantità di detenuti stranieri, inoltre, aumenta il rischio di una radicalizzazione religiosa: su 12mila carcerati di religione islamica, lo scorso anno sarebbero stati oltre 500 quelli tenuti d'occhio, per comportamenti radicali.

Un quadro che mostra come gli istituti penitenziari siano vicini al collasso. In particolare, i più in crisi sarebbero il penitenziario di Napoli "G. Salvia" Poggioreale, che accoglie oltre 2mila detenuti, pur avendo una capienza di 1.635, quello di Secondigliano, con 1.391 reclusi contro 1.020 posti letto e quello di Santa Maria Capua Vetere "F. Uccella", con una capienza di 819 persone, ma che accoglie 1.021 ospiti.

La situazione porta, inevitabilmente, a sviluppare condizioni di vita precarie dietro le sbarre, dove spesso mancano acqua calda e riscaldamento, oltre che lo stesso spazio vitale. E, in condizioni del genere, i detenuti spesso si ammalano, anche gravemente, o arrivano ad uccidersi. L'anno scorso, secondo quanto riporta Libero, sarebbe stato record di suicidi, con 65 persone che si sono tolte la vita. Ma a risentire della situazione non sono solamente i carcerati: un alto numero di suicidi si registra anche tra gli agenti penitenziari.

Commenti

vince50

Lun, 07/10/2019 - 10:50

Ormai ripetere sempre le stesse cose è inutile e superato.Quindi va tutto bene,la normalità non deve stupire.

ulio1974

Lun, 07/10/2019 - 10:59

"I detenuti stranieri in Italia costano un miliardo di euro all'anno": ho sentito che a questo, il giggino ha già dato disposizioni per un decreto da firmare il più presto possibile -verosimilmente oggi nel pomeriggio - per liberarli tutti, così da poter usare questo miliardo per aiutare le imprese, le famiglie e tutte quelle categorie in difficoltà, a partire dal finanziamento del Reddito di Nullafacenza

ulio1974

Lun, 07/10/2019 - 11:00

giggino propone di leberarli tutti ed investire il miliardo risparmiato per finanziare il reddito di nullafacenza.

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Lun, 07/10/2019 - 11:13

Mandarli a casa loro con voli speciali anche se costosi, sarà sempre meglio che tenerli qui da noi, perché l'Istituto del Patrocinio Gratuito praticato da moltissimi avvocati, e l'intervento di giudici politicizzati, permette loro di accorciare o annullare detenzione. Invece nei loro Paesi di origine sanno come trattare i delinquenti.

Giorgio5819

Lun, 07/10/2019 - 11:24

Trasferimento coatto nelle rispettive nazioni, se non li vogliono scaricarli nella prima radura disponibile.

ulio1974

Lun, 07/10/2019 - 11:29

Giusto1910R 11:13: che genio.... intanto bisogna vedere se i paesi d'origine se li prendono ( e aggiungo, l'italia dovrebbe prendersi i propri sparsi per il mondo??), se condo, se fanno scontare loro la pena.

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Lun, 07/10/2019 - 11:39

Giusto1910R Benissimo: così tornano a casa gratis, abbracciano le famiglie e dopo due giorni tornano qui a delinquere, magari pernacchiando!

ROUTE66

Lun, 07/10/2019 - 11:40

PROVATE A CHIEDERVI QUANTI LAVORATORI ITALIANI ABBIANO UNO STIPENDIO DI QUELLA CIFRA. MAROCCHINI,ALBANESI,TUNISINI,paesi in guerra,persone scappate dalle atrocità,MA DOVE. UN MILIARDO,DATE TRENTA EURO AL GIORNO AI GOVERNI IN QUESTIONE E VEDETE CHE SE LI RIPRENDONO AL VOLO.

timoty martin

Lun, 07/10/2019 - 11:56

Negoziati e azionii per rispedirli nei paesi di origine. Delinquenti che dobbiamo mantenere noi? Dopo il danno anche la beffa.

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 07/10/2019 - 12:04

DETRAETE QUESTO DANARO, DALL`8X10 DEL CLERO E DAGLI STIPENDI DEI 5 STELLE E DEL RESTO DI QUESTO INFAME GOVERNO!!!

Robdx

Lun, 07/10/2019 - 12:08

Ed é solo l’inizio

pasquale1058

Lun, 07/10/2019 - 12:10

le carceri sono da privatizzare.non esiste,tutti questi balordi,che aspettano, colazione, pranzo e cena senza guadagnarselo,a carico di quella stessa Comunità,ferita,stuprata,predata,a volte uccisa. ci sono migliaia di km di coste erose,da mettere in sicurezza,migliaia di km di alveo dei fiumi da ripulire e ricostruzione degli argini,milioni di alberi da piantare,la guerra alla xilella,le carceri devono essere fattorie autosufficienti ecc ecc

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 07/10/2019 - 12:11

Pane e acqua. Non è un albergo. Allora che pena è se li trattiamo bene. Diritti dell'uomo? Chiedetelo alle vittime.

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 07/10/2019 - 12:12

Vorrei sapere quanti sono gli italiani, che guadagnano meno di 2.500 euro al mese??? """IL CARCERE, NON È UN HOTEL A 5 STELLE, MA UNA ISTITUZIONE PER PAGARE LE MALEFATTE DI UN DELINQUENTE, PERCIÒ LASCIATELI PENARE E MEDITARE SUL MALE FATTO AD ALTRI"""!!!

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Lun, 07/10/2019 - 12:20

Scemi + scemi. Ma perchè tutti gli stranieri non li mandano a casa loro? Sarebbero risolti due problemi si eviterebbe l'affollamento e automaticamente si risparmierebbe la cifra suddetta

rino34

Lun, 07/10/2019 - 12:21

ma perchè rimandarli indietro, pane acqua e lavori forzati. Mettiamoli a lavorare per la pubblica utilità, come demolire opere lasciate a metà, o vecchi complessi anni '60, o sistemare il verde pubblico. Naturalmente in catene...e con tanti selfie così che i loro concittadini se ne guardino bene da venire in Europa.

Giorgio Rubiu

Lun, 07/10/2019 - 12:23

@ do-ut-des 12:11 - Pane, acqua e lavori forzati, nel senso che li si deve costringere a lavorare per provvedere al proprio mantenimento. Non c'è bisogno che facciano lavori pesanti, come si immagina che i lavori forzati debbano essere, debbono produrre per la Nazione ed i suoi abitanti.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 07/10/2019 - 12:31

Uno dei tanti effetti "collaterali" dell'"Invasione Accolta" !Ricordo sempre che a Marzo 2018 il 78% di "italiani" ha confermato il suo consenso!

Adespota

Lun, 07/10/2019 - 12:58

Oltre alla stima dei costi carcerari sarebbe interessante sapere, negli ultimi anni, quanto sono costati agli italiani nel complesso, gli stranieri che hanno commesso delitti predatori, dai furti in abitazione, alle rapine, ai borseggi, alle truffe telematiche e non.

Ritratto di bimbo

bimbo

Lun, 07/10/2019 - 13:04

In un paese pieno di delinquenti non hanno pensato al rilevatore elettronico e agli arresti domiciliari, sanno solo buttare i soldi in opere inutili.. (ma' chi ci crede)

Robdx

Lun, 07/10/2019 - 13:18

Rimandarli nei loro paesi d’origine

Romalupacchiotto

Lun, 07/10/2019 - 13:22

Infatti questa gente deve SCONTARE LA PENA nel loro paese. Purtroppo i nostri luminari politici ancora non ci arrivano..... Vogliamo quantificare i costi??? E' come fare una manovra di Stato.

Ritratto di Walhall

Walhall

Lun, 07/10/2019 - 13:26

Cifre importanti da sostenere per una nazione in difficoltà come l'Italia. Si invii la fattura agli Stati di provenienza: se il detenuto proviene da una nazione UE e, sequesta non paga, gli si tolga benifits per pari importo. Se il detenuto proviene da nazioni extra UE, dato che il credito è assai arduo riscuoterlo, lo si faccia lavorare gratuitamente per il tempo di detenzione giusto per recuperare parte dei costi, e una volta scontata la condanna, gli si vieti di mettere piede in Italia a vita, pena l'ergastolo. Non ci vuole una laurea per applicare piccole e semplici procedure sufficienti a garantire il rispetto civile, l'incolumità dei cittadini e il contenimento dell'accumulo di debito pubblico.

Romalupacchiotto

Lun, 07/10/2019 - 13:37

Inoltre occorrerebbe quantificare i danni procurati all'Italia: danneggiamento volanti della polizia, incendi nei centri di accoglienza di materassi coperte,ecc., danneggiamento vetrate e apparecchiature dei pronti soccorso, aggressioni molteplici alle forze dell'ordine i quali dovranno stare in convalescenza limitando la squadra operativa. Tali costi devono essere addebitati al loro paese. Perchè questa gente ha preso l'Italia per il paese di Ridolini pertanto questo è il deterrente verso il loro stato che li lascia partire.

nopolcorrect

Lun, 07/10/2019 - 13:47

Pazzesco, e a questo bisogna sommare i 42 euro al giorno oggi elargiti dal governicchio ad ogni abusivo paraculo detto migrante.

agosvac

Lun, 07/10/2019 - 14:20

Se si sostituisce la parola "omicidi" a quella "suicidi" allora ci credo.

Ritratto di Artù007

Artù007

Lun, 07/10/2019 - 14:58

Per quello i delinquenti/falsi clandestini li mandano da noi!!! Perché i loro stati non li vogliono mantenere!!!! SVEGLIA ITALIA!!! A CASA I FALSI BUONISTI DI SINISTRA... ANZI IN AFRICA!!!

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Lun, 07/10/2019 - 15:03

Mica paga la sinistra che li vuole,ma noi popolo italiano truffato dai partiti buonisti e truffaldini.

batteintesta

Lun, 07/10/2019 - 15:31

Ma i lavori forzati sono contro la Costituzione? E, nel qual caso, cosa si aspetta a cambiarla?

Willer09

Lun, 07/10/2019 - 16:02

poi ci sono quelli che i magistrati non condannano, e sono tanti anche loro.....

SpellStone

Lun, 07/10/2019 - 16:33

Rimandarli a casa?

dallebandenere

Lun, 07/10/2019 - 17:04

Tunisini,Marocchini,Albanesi,Rumeni(nessuna guerra,nessuna tragedia climatica),fanno 11.000 irrinunciabili risorse.Dunque 11.000 risorsex130.00euro/risorsax365gg=522.000.000 di euro circa (diconsi oltre mezzo miliardo di euro).Non è che"mantenere"questo rosolio umano conviene a molti nostri connazionali DOC?