I manettari si esaltano per un uomo piegato

L’ex governatore smagrito da 5 mesi di carcere Ha 72 anni ma ricade nella "Spazzacorrotti"

Per chi si inebria nella religione laica di una legge che «spazza i corrotti», ecco il giusto premio per la pazienza accumulata negli anni. Sono un pugno nello stomaco le fotografie scattate ieri in un cortile del tribunale di Milano, all’ex governatore della Lombardia Roberto Formigoni, di passaggio da detenuto. La classica immagine da postare su Facebook per dividere le reazioni tra gli olè di gioia elo sconcerto dinanzi a un ex potente di 72 anni al culmine della suafragilità esistenziale. Formigoni è comparso a un’udienza del Tribunale di sorveglianza che deciderà se convertirela penaai domiciliari, anzichéal carcere di Bollate dove è recluso dal 22 febbraio con una condanna di 5 anni e 10 mesi per corruzione. Questal’asciutta cronaca giudiziaria. Ma quella foto non si può liquidare con una didascalia.

Quell’omone dalle giacche salmone e le camicie nere giovanilistiche oggi cammina curvo a sguardo basso, affiancato da un agente della polizia penitenziaria chegliappoggia con pudore una mano sulla schiera per sorreggerlo. Formigoni indossa una polo bianca e un jeans largo, troppo largo per una gamba che appare smagrita. Ecco l’icona della legge «spazzacorrotti», un anziano provato da una detenzione che potrebbe scontare nella propria abitazione. Non è pericoloso socialmente, non può inquinare prove, non può ripetereil reato (in sostanza avere scroccato vacanze ed essersi inebriato di un tenore di vita da imbucato). Una triste parabola dopo aver lasciato il migliore sistema sanitario italiano e avere portato la Lombardia aimassimilivellimondiali per Pil e sviluppo. Ma questo non incide su una regolare sentenza da applicare senza attenuanti. Dimenticate il Formigoni arrogante che spaccava telefoni all’aeroporto e licenziavai collaboratori quasiin diretta tv. Non avrà la compassione di Di Maio e Di Battista e neppure quella di migliaia di scalmanati dei social: per loroè un corrotto da spazzare.Riportatelo a casa, avrà anni davanti a sé per ripensare ai suoi errori. E per un politico in disgrazia è questo il vero ergastolo.

Commenti
Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Gio, 18/07/2019 - 09:39

Cadere nel pietismo è un attimo, ma se ci sono delle leggi è giusto che si paghi. Quando era governatore nessuno provava pietà per lui, anzi era temuto e riverito. La schiena curva è il segno del declino, politico e umano, di una persona che ha superato i limiti della legalità. Stop.

obiettore

Gio, 18/07/2019 - 09:52

Se questa non è tortura ....

evuggio

Gio, 18/07/2019 - 09:55

quello che stiamo vivendo è già un assaggio del regime staliniano che ci aspetta se lasciamo ancora spazio ai "robespierre" grillini, piddini e GIUSTIZIeri vomitevoli

Sa-Pietro

Gio, 18/07/2019 - 10:21

IO non godo per la sua carcerazione, come non ho goduto per le sue malefatte. Ma la legge non è uguale per tutti?. Il divino mediti ne ha tutto il tempo.

brunog

Gio, 18/07/2019 - 10:22

Il buonismo va bene, ma senza infierire la pena va scontata. La giustizia va applicata in base alle legge e non in base ai sentimenti.

Arslan

Gio, 18/07/2019 - 10:38

evuggio....certo lo stalinismo...lasciamo allora che i politici rubino quanto vogliono e si godano le tangenti che prendono a scapito di chi deve fare i conti con le dita per sopravvivere...lei rifiuta giustamente lo stalinismo ma mi pare gradirebbe volentieri vivere in quegli stati centroamericani dove i principi di stato sono la corruzione e il malaffare.....l'ho sempre detto che il problema dell'Italia sono gli italiani....

Darbula

Gio, 18/07/2019 - 10:40

Articoletto strappalacrime, palesemente sponsorizzato. E' stata applicata la legge a fronte di reati provati in tutti i gradi di giudizio, dove sta il problema? La presunta "esaltazione dei manettati" non esiste, è solo nella immaginazione di chi pretende, non si sa a quale titolo, un trattamento di riguardo per gli "amici".

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Gio, 18/07/2019 - 11:12

Il suo reato non e' quello di avere scroccato vacanze, non fate gli gnorri solo perche' questo e' un amico degli amici(vostri) , la sua corruzione e' costata alla REGIONE 60 Mln di euro , intascati illecitamente dai suoi amici della Maugeri . Personaggio a dir poco arrogante e strafottente , ritendendosi intoccabile . Personalmente GODO COME IN RICCIO nel vederlo piegato ed affranto .

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 18/07/2019 - 11:22

se un uomo viene punito in questo modo perché è un uomo di Berlusconi e perché non ci sono prove a suo carico, vuol dire che la democrazia ha FALLITO!! esultate babbei comunisti grulli e legaioli! esultate per i risultati avuti ANCHE grazie alla alleanza con il M5S !

Dordolio

Gio, 18/07/2019 - 11:32

Ho avuto a che fare col suo movimento "Comunione e Fatturazione".... come avversario ai tempi delle elezioni universitarie, in altri anni. E ne penso il peggio possibile. Rilevo però le straordinarie capacità manageriali del personaggio nella gestione della Lombardia. E ho forti dubbi sulla congruità della pena e soprattutto sulle sue basi di dubbia solidità.... Certo che rappresenta il Formigoni un chiaro monito - per chiunque sia capace - a RESTARE LONTANO DALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. Lì c'è spazio oramai solo per scartine, che barattano volentieri la loro incapacità con traffici poco chiari. Non è ormai il posto giusto per soggetti con qualità manageriali. Ma solo per arraffoni che poi finiranno forse al gabbio, ma con un solido tesoretto (che pare manchi tra l'altro al Formigoni...)

Claudio da Legnano

Gio, 18/07/2019 - 12:17

Risposta a Roberto_70 : Superato i limiti di legalità ? Se ci sono leggi è giusto che paghi ? Formigoni mi è sempre stato antipatico, ma non è ammissibile condannare una persona nel modo coon cui si è fatto con Formigoni. A mio parere bisognava parlare solo di presunzione di colpevolezza. Tutte le autorizzazioni date non le ha decise una persona sola (Formigoni appunto) ma non state vagliate da chi è preposto in regione. Gli anni di carcere poi, sono stati calcolati come corruzione (dovrebbe anche rendere diversi milioni secondo la sentenza), sul "presunto" valore delle vacanze e cene scroccate (dopo diversi anni tra l'altro che i presunti corruttori avevano avuto le "commesse" dalla regione). Mi sembra che alcune sentenze vanno chiuse in ogni caso, altro che prova lampante come siamo abituato a vedere nel film americani...

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Gio, 18/07/2019 - 13:02

Per me il "celeste" può tranquillamente marcire in cella, con tutti i miliardi che si è ingurgitato e la vita da nababbo condotta coi soldi NOSTRI.

evuggio

Gio, 18/07/2019 - 13:05

Arslan Probabilmente finge di non capire: sono tutt'altro che disposto ad accettare malefatte e governi delle banane. Il problema resta l'accanimento giudiziario con due pesi e due misure (in verità molti di più): ai delinquenti che stuprano, ammazzano, ecc si concedono i domiciliari (quando non si lasciano liberi subito) invece ai "colletti bianchi" che commettono qualunque tipo di reato si applicano le pene massime possibili, godendo al vederli consumare in carcere in età normalmente considerate incompatibili con la situazione obiettivamente pesante.

cir

Gio, 18/07/2019 - 13:23

Soloistic69: PAROLE SANTISSIME !!!

cir

Gio, 18/07/2019 - 13:31

ma cosa velete ..ha avuto pr una vita uno stipendio da nababbi..., aveva a disposizione vassalli e valvassori nonche' servitori della gleba , gli mancava nulla se non la ricchezza a spese della ' societa' che lo ha eletto e stipendiato con fiducia ... a quando la Beatificazione ??

ex d.c.

Gio, 18/07/2019 - 15:07

Non sono queste le persone da tenere in prigione. Uni Stato democratico dovrebbe vergognarsi