"I soldi dei migranti finivano alla Caritas"

In Campania esponenti della Caritas indagati per peculato

La Caritas finisce nel mirino dei pm. L'ipotesi sulla quale stanno lavorando i magistrati della Procura di Napoli, titolari dell’inchiesta che ieri ha portato all’arresto di Alfonso De Martino, il presidente dell’associazione onlus accusato di essersi appropriato di oltre un milione di euro, investiti in acquisto di immobili e schede telefoniche, è che i soldi destinati ai migranti finivano a responsabili e collaboratori della Caritas.

Anche due esponenti campani della Caritas, compreso don Vincenzo Federico, sono indagati per peculato. Il procuratore aggiunto Vincenzo Piscitelli e i sostituti Raffaello Falcone e Ida Frongillo affermano che è "verosimile" un coinvolgimento della Caritas di Teggiano Policastro, in provincia di Salerno, che gestisce quattro strutture dove negli ultimi anni sono stati ospitati migliaia di immigrati, provenienti soprattutto dal Nord Africa come quelli accolti nei centri della onlus di De Martino. L’ipotesi investigativa si fonda sul presunto traffico di pocket money (le piccole somme di denaro, 2,5 euro al giorno a ciascun migrante): De Martino si sarebbe impossessato di tali somme acquistando schede telefoniche presso la rivendita di cui è titolare la sua compagna (ben 582.248 pocket money, sottolineano gli inquirenti).

Parte di questi ticket provengono - spiegano gli investigatori - dalle strutture gestite dalla Caritas di Teggiano. Questo capitolo dell’inchiesta ha origine da alcune dichiarazioni rese ai pm dallo stesso De Martino nel gennaio scorso. Racconta De Martino di aver conosciuto, in ragione dell’attività nel campo della solidarietà, i responsabili di vari centri, tra i quali Fiore Marotta, collaboratore della Caritas di Teggiano, "riconducibile al responsabile della Caritas Campania don Vincenzo Federico. Fui io - dice De Martino - a proporre a Fiore Marotta di far convergere sulla mia edicola, qualora ne ravvisasse l’esigenza, i ticket che venivano riconosciuti ai loro ospiti in forza del contratto stipulato con la Regione Campania. I buoni sociali, anche se potevano essere spesi per l’acquisto di altri beni, venivano utilizzati dagli ospiti immigrati quasi totalmente per l’acquisto di ricariche telefoniche del valore di cinque euro. Spiegai a Marotta che la nostra edicola aveva la convenzione per il cambio, e il cambio da noi praticato era più favorevole per gli immigrati". Ieri, nell’ambito di questa indagine, la sede della Caritas di Teggiano è stata perquisita dai finanzieri. I responsabili della Caritas risulterebbero indagati per peculato. Parla di "accusa a dir poco surreale", l’avvocato Renivaldo Lagreca, legale di don Federico. "Non è contestata la mancata consegna dei ticket money agli immigrati - spiega il legale - ma la spendita dei ticket in schede telefoniche. Ora dopo aver precisato l’ovvio, e cioè che non siamo titolari di compagnie telefoniche, sarà assai agevole verificare che nessuna ricarica ha interessato la Caritas di Teggiano-Policastro".

Commenti

FRANZJOSEFF

Lun, 25/05/2015 - 10:20

SECONDO I PM DELLA PROCURA DI NAPOLI VI E' QUALCOSA CHE NON E' TANTO CHIARO, SECONDO IL MIO MODESTO AVVISO. IL SOTTOSCRITTO DICHIARA ALLORA CHE QUESTA E' L'ACCOGLIENZA IL BUONISMO LA TOLLERANZA L'INTEGRAZIONE A TUTTI I COSTI. ECCO PERCHE' DAL PRIMO GOVERNO MORTADELLA NON HO MAI PIU' DATO SOLDI ALLA CHIESA CATTOLICA. ANCHE SE SONO CATTOLICO E, ORGOGLIOSAMENTE MAI STATO CATTOCOMUNISTA. ED AVETE ROVINATO L'ITALIA L'ITALIANO E LE BASE DELLA SOCIETA' ITALIANA INGINOCCHIANDOVI AI COMUNISTI E SISNITRI. BRAVA CARITAS. E ORA PASSERETE A REQUISIRE, CON LE BUONE, GLI IMMOBILI CON TERRORISMO PSICOLOGICO E LEGGI.

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Lun, 25/05/2015 - 10:20

Poffare! Ma guarda?...se ne sono accorti...accipicchia...che disdetta...

eternoamore

Lun, 25/05/2015 - 10:21

Donazioni zero a tutti. E ditemi che sbaglio.

FRANZJOSEFF

Lun, 25/05/2015 - 10:22

ASSOCIAZIONE MIGRANTES, CUI VERO APPELLATIVO E' CLANDESTINI, E NON RENDERLO DOLCE E ACCOGLIENTE DI MIGRANTES. MA SEPETE CHE SIGNIFICA MIGRANTI? CLANDESTINO MAI AVETE STUDIATO QUESTA PAROLA? COMUNQUE PASSIAMO A PIU' SERIA ANALISI DELL'ARTICOLO. DON PEREGO NON HAI NULLA DA DIRE?

magnum357

Lun, 25/05/2015 - 10:22

I maiali non perdono mai il vizio di rubare !!!

eternoamore

Lun, 25/05/2015 - 10:24

SOLDI IN DONAZIONE, BASTA A NESSUNO.

Ritratto di V_for_Vendetta

V_for_Vendetta

Lun, 25/05/2015 - 10:29

motivo in piu per non dare piu un centesimo a nessuno!!

Ritratto di ContessaCV

ContessaCV

Lun, 25/05/2015 - 10:40

Se si vuole fare finire questo scandalo basta un decreto Legge, in base al quale tutte le Onlus e tutte le Cooperative, e dico tutte,vengono immediatamente equiparate come regime fiscale alle Aziende Commerciali quindi pagamento IVA, una bella contabilità ordinaria,denuncia dei redditi e tante belle TASSE da pagare. Scommettiamo che in un mese il 90% sparisce?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 25/05/2015 - 10:45

Cooperative rosse e preteria cattocomunista accomunate da un unico imperativo: "The business must go on!".

giolio

Lun, 25/05/2015 - 10:49

e la Caritas e molto interessata (umanamente ai migranti) in Svizzera per esempio il capo della Caritas circa 4 anni fa guadagnava 500.000 mila franchi all‘anno .Adesso che ce più flusso di migranti saranno di più .Naturalmente umanamente ....devono guadagnare di più . in Italia come sempre ce l‘arte di arrangiarsi per avere qualche euro di più

honhil

Lun, 25/05/2015 - 10:56

Che l’abbraccio fosse diretto al business e non agli extracomunitari, l’uomo della strada lo sapeva già. Non per niente le mafie di almeno due continenti, Europa e Africa, ci sguazzano dentro alla grande. Adesso la magistratura indaga. E così sia.

Ritratto di illuso

illuso

Lun, 25/05/2015 - 10:57

Sono anni che qualcuno in questo forum asserisce che sarebbe cosa buona e giusta che tutti coloro che lucrano sull'invasione in atto presentassero i bilanci della loro attività. Robe da matti.

Beaufou

Lun, 25/05/2015 - 11:07

Eheheh. La Caritas ha cambiato nome, si è aggiornata. Il nome attuale è "Caritas villosa". Eheheh.

Emilio il pazzo

Lun, 25/05/2015 - 11:09

Ecco perchè da tempo non faccio più donazioni a nessuno. Tutti ladri

Pelican 49

Lun, 25/05/2015 - 11:12

Se mi occupo di 1000 migranti e ricevo 35 Euro al giorno per accudirli e ospitarli e ne spendo solo 25, mi restano 10 Euro che moltiplicati per 1000 fanno 10.000 che per un mese fanno 300.000 che per 1 anno fanno ben 3.600.000 Euro!!! Facciamo che ne risparmio solo 5 di Euro .... fanno sempre 1.800.000 Euro!!!! Avete capito dove sta la solidarietà ....compresa quella del Papa e della Caritas? E' il nuovo business e gli Italioti si strappano le vesti per le migliaia di negri che vengono trainati dall'Africa. Si chiama "Legge dei grandi numeri" , una vera manna dal cielo.

michetta

Lun, 25/05/2015 - 11:28

Come e' possibile che missioni, come quella "Arcobaleno", famosissima per le ruberie praticate, non abbia insegnato alcunche'? Ma allora, ci sono sempre i stessi tizi a gestire l'ambaradam! Ma l'Italia, deve per forza di cose, servirsi di persone inqualificabili, per fare assistenza? E condivido tutto quanto detto da PELICAN 49, che ringrazio!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 25/05/2015 - 11:36

Papa francesco fatti sentire.!!!!

ritardo53

Lun, 25/05/2015 - 11:46

Subito un referendum sulla pena di morte per furto, e senza remissione del peccato, altrimenti giustizia fai da te, armiamoci scoviamo tutti questi ladri di qualunque genere e facciamoli fuori, a cominciare dai politici.

Ritratto di IRON

IRON

Lun, 25/05/2015 - 11:55

Mi dubitato di Affaritas e dintorni. La carita' e' silenziosa, discreta, sulla propria pelle, niente a che vedere con questo giro indegno. Un marinaio delle navi di "mare nostrum" ha detto : "questa tragedia finira' solo quando finira' anche il flusso di denaro."

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Lun, 25/05/2015 - 12:19

Ma forse non avete pensato che sotto il falso buonismo non ci fosse una spartizione di danaro?

giolio

Lun, 25/05/2015 - 12:21

gianniverde 11:36 .lasci perdere il Papa ,e partito con il piede sbagliato .Poi la Caritas in Italia ...... lei lo sa chi la gestisce?

27Adriano

Lun, 25/05/2015 - 12:42

..Solo adesso ve ne siete accorti? Il solito italico sistema di creare emergenze (gli invasori sono stati definiti migranti???) che durano infinitamente in modo che il flusso di denaro erogato..provveda a riempire le tasche di mafia, cooperative rosse, pseudo associazioni a delinquere e ladri vari..

fedeverità

Lun, 25/05/2015 - 13:00

CHE SUDICI!!! MI VIENE DA VOMITARE!!! E' UN PAESE COMPLETAMENTE ALLO SBANDO!!! MI FATE TUTTI SCHIFO!!

fedeverità

Lun, 25/05/2015 - 13:01

BASTA SBARCHI!!!!

silvano45

Lun, 25/05/2015 - 13:21

le gerarchie ecclesiastiche i loro referenti i loro lacchè ci danno lezioni di vita ogni giorno ma poi tra scandali finanziari sessuali e leggere che alti personaggi della chiesa posseggono decine di immobili conti correnti milionari dimostrano che predicare bene razzolare male e allora vadano a quel paese

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 25/05/2015 - 13:38

giolio @ egregio io vedo la pubblicità del vaticano in tv per l'8 per mille e non credo siano altri a farla.La caritas è gestita dalla chiesa e dai preti,quindi................"CHIEDILO A LORO".

berserker2

Lun, 25/05/2015 - 14:02

si si......solidarietà, accoglienza, integrazione, multiculturalità, fuggono da guerre e persecuzioni, povere risorse, mare nostrum, triton doppio anzi che dico, triplo!!!! Le quote in Europa, però se non li volete ce li teniamo tutti in Itaglia.....perchè itagliani brava ggente! Le coop, le onlus, le ong, le mink, i mediatori culturali, i centri, la soliblabladarietà, i volontari, i marittimi nerboruti fuori ma teneri e dolci dentro, con la lacrima facile......mica lo facciamo per i soldi nooooo! Si chiama umanità.....qui si salvano vite (e bullone)!

berserker2

Lun, 25/05/2015 - 14:04

Il Trattato di Dublino, ovvero l'accordo europeo che prevede il farsi carico dell'immigrato nel Paese di primo approdo, ovvero accollarsi a vita clandestini senza arte nè parte, viene applicato a discrezione e a gusto, grazie al governicchio Prodi, solo qui in Italia. Gli altri Paesi ce li rimandano a spron battuto, noi invece ce li teniamo. Non è difficile capire però perché, visto che…. "coi clandestini si fanno più soldi facili che non con la droga...." e finchè le strutture di accoglienza verranno gestite dalle coop, dalle onlus catto/sinistrate, state pur sicuri che l'andazzo continuerà. Altro che belle parole usate solo per abbagliare i gonzi.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Lun, 25/05/2015 - 15:01

Il dio denaro colpisce sempre. Nel girarci attorno, anche se si inizia con propositi sani pieni di altruismo, prima o poi ti converte all'egoismo e ti fa schiavo ed è difficile, poi, rinunciarci e venirne fuori. E' ciò che accade a tutti coloro che partono dal niente e man mano che ne percepiscono il profumo la loro bramosia li spinge per averne sempre di più, politici in primis.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Lun, 25/05/2015 - 15:30

Papa Furbesco queste indecenti notizie le troverà su La Repubblica?

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Lun, 25/05/2015 - 15:32

Sicuramente se ne parlerà questa sera a Piazza Pulita, vero Formigli?

carpa1

Lun, 25/05/2015 - 15:37

Lo sanno anche i sassi che le grandi organizzazioni mangiano e sprecano quattrini inutilmente. Meglio darli a chi si è sicuri che li utilizza veramente per i bisognosi (basta aver voglia di cercare e si trovano). Le organizzazioni troppo inquadrate, soprattutto quelle magagalattiche nazionali e/o internazionali, sprecano in pubblicità inutile e burocrazia; tutte cose che favoriscono una inutile e dannosa sottrazione di risorse.

glasnost

Lun, 25/05/2015 - 16:01

E' così semplice capire. Chi spinge perché si facciano arrivare profughi in Italia, contro ogni principio di buon senso? La sinistra e la Chiesa. E chi ci guadagna sopra? Le Coop e la Chiesa Cattolica. Elementare.

Ritratto di 100-%-ITALIANA

100-%-ITALIANA

Lun, 25/05/2015 - 17:14

Risolvere il problema è facilissimo: A) non gli si da + il becco d'1 centesimo a qualsiasi associazione umanitaria - B) ci si fa restituire quanto già versato - C)non si fa + mettere piede a NESSUNO (clandestino o chiedente asilo) - Gli Italiani quanto hanno vissito l'emigrazione (ed alcuni lo vivono ancora) ma non avevano ne alberghi a 4 stelle ne paghette e tappeti rossi stesi sotto i loro piedi

seccatissimo

Mar, 26/05/2015 - 03:38

Ma come è possibile che il popolo italiano tolleri e permetta l'esistenza di tutto questo marciume?