I vostri orologi perdono minuti? È colpa di Serbia e Kosovo

Le tensioni tra i Paesi hanno portato a un'alterazione della rete elettrica europea: da gennaio, gli orologi elettronici hanno perso quasi 6 minuti

Gli orologi di tutta Europa vanno a rilento e da settimane perdono minuti. La causa del ritardo non è un disguido del gestore della rete elettrica, ma lo scontro politico tra Serbia e Kosovo.

A partire dalla metà di gennaio, tutti gli orologi elettronici il cui funzionamento dipende direttamente dalla rete elettrica hanno perso 6 minuti per colpa delle tensioni tra i due Paesi. "Prosecuzione della deviazione di frequenza, originata in Serbia/Kosovo, nella rete elettrica continentale europea", si legge in un comunicato dell'Entsoe che ha segnalato il caso.

Lo scontro tra Serbia e Kosovo

L'organismo che rappresenta gli operatori di reti elettriche in 25 Paesi europei ha spiegato come la frequenza dell’elettricità, in Europa, sia di 50 Hertz. Se questo dato resta all'interno di un intervallo di tolleranza, tutto funziona regolarmente. Ma qualche settimane fa, il Kosovo non ha generato l’elettricità necessaria e la Serbia non ha compensato gli ammanchi del Paese.

I due Paesi hanno una lunga serie di dispute aperte sin dalla secessione del Kosovo, di cui si è celebrato il decennale lo scorso 17 febbraio. La tensone tra gli attori ha avuto come effetto quello di modificare la frequenza dell’elettricità e rallentare gli orologi di tutta Europa.

Cosa fare?

L'Entsoe ha dichiarato nel comunciato che "urge una soluzione politica" per ritrovare l'equilibrio perduto. Secondo quanto rivelato dalla portavoce dell'organismo tecnico, la deviazione è stata fermata martedì, ma occorre che nel sistema venga riversata energia in eccesso per riportare la situazione alla normalità.

Le opzioni per ora sono due: sistemare manualmente gli orologi 6 minuti avanti, ricordandosi di riportarli indietro una volta che la frequenza sarà risistemata; oppure lasciarli correre in ritardo fino a che il sistema tornerà in equilibrio, ma secondo l'Entsoe "occorreranno alcune settimane".

Commenti

cgf

Gio, 08/03/2018 - 19:41

ma cosa c'entrano Serbia/Kosovo con Germania e Francia?