Ignoranza al potere

Grillo vuole sorteggiare i parlamentari ma i suoi deputati sono già stati scelti a caso e lo dimostrano con gaffe ed errori

Beppe Grillo insiste: la democrazia è superata, in attesa di un nuovo sistema tanto vale estrarre a sorte i cittadini da mandare in Parlamento. Dalle colonne del Corriere della Sera, Sabino Cassese, presidente emerito della Corte costituzionale, gli risponde allibito: sceglieresti tu l'idraulico, il pilota dell'aereo sul quale viaggi o il medico che deve curarti per sorteggio? Se no, perché allora affidarsi a politici incapaci o inesperti? Domande banali nella loro efficace semplicità e chiarezza. Domande che Grillo evita buttandola sull'insulto: «Parole di un parruccone, di un istruito stupido». C'è una cosa che in effetti il professor Cassese non ha chiaro. Quella di Grillo non è una visione o una previsione ma la fotografia della realtà. Il nostro Parlamento già oggi è composto in gran parte da «sorteggiati» che nulla hanno a che fare con il compito che li aspetta. Sono i deputati e senatori grillini che hanno vinto il biglietto per Roma alla lotteria delle primarie (farsa) Cinquestelle. Gente che con quaranta voti di preferenza si è ritrovata dal nulla che era agli scranni parlamentari. Una massa di ignoranti, politicamente parlando ma non solo, ha preso in mano il Paese senza avere titoli, brevetti o capacità, esattamente come l'idraulico, il pilota e il medico evocati da Cassese.

Abbiamo una ministra della Repubblica, Barbara Lezzi, secondo la quale il Pil aumenta d'estate perché fa caldo e che voleva ridurre il numero dei parlamentari con un decreto del governo (non si può fare se non cambiando la Costituzione). E abbiamo un sottosegretario all'Interno, Carlo Sibilia, convinto che l'uomo non sia mai andato sulla Luna e presentatore di un progetto di legge per legalizzare matrimoni tra specie diverse. C'è anche l'onorevole, Andrea Mura, convinto di poter fare il deputato dalla sua barca a vela perché l'importante è «fare il testimonial della lotta all'inquinamento del mare». Per non parlare dei vegani, dei No Vax, No Tav e no ricchi che vorrebbero una Italia a loro immagine e somiglianza.

Questa è la «democrazia a sorteggio» cara a Grillo. E questi sono i risultati. Caro professor Cassese, il suo allarme giunge ahimè tardi. Possiamo solo sperare nel colpo di fortuna che il prossimo sorteggio peschi qualcuno non dico come lei (non glielo auguro e sarebbe troppo) ma almeno pratico di congiuntivi e se non proprio di Pil almeno di sbarchi sulla Luna. Perché la farsa non diventi tragedia.

Commenti

Tenedotante

Dom, 29/07/2018 - 16:07

Piccola chiosa: già con il servizio sanitario pubblico il medico non lo puoi scegliere, lo sa il professorone?

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 29/07/2018 - 16:46

Beh, visto come votano gli italiani non serve sorteggiare chi li rappresenti basterebbero due bussolotti con i dadi e come la va la va.

Zizzigo

Dom, 29/07/2018 - 16:54

Oramai il nostro Paese è in mano a dilettanti ignoranti, che distruggono tutto. Lo testimoniano persino i prodotti alimentari che vengono ritirati dal commercio, perché infetti. In una posizione così importante come quella politica, abbiamo potuto intravvedere solo la punta dell'iceberg! Ma la popolazione, quella che li ha eletti, di che genere è?

prohalecites

Dom, 29/07/2018 - 17:17

nel 68 si voleva la fantasia al potere....ora ci ritroviamo l'idiozia al potere (che non è figlia della fantasia, ma proprio dell'ignoranza).

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Dom, 29/07/2018 - 17:28

Purtroppo questa è la democrazia diretta (da un buffone e uno che ci lucra sopra N. d. r.). Abbiamo visto nelle città amministrate da questi e ora al governo cosa significa quello che predica Grillotto nostro caro e tosto ma un moscio vicino all'osso. A Roma hanno cambiato assessori con la trottolina "1-2-X"... E questo sarebbe il cambiamento? Grillo dai retta, prenditi un po di quel Maaolox che di cui Salvini a la concessione.

Ritratto di Leto

Leto

Dom, 29/07/2018 - 17:28

"Ogni Nazione ha il Governo che si Merita", una frase celebre che vale la pena di ripetere. La disse per a prima volta il filosofo e diplomatico italiano Joseph De Maistre (1753-1821), ma non è passata di moda.

akamai66

Dom, 29/07/2018 - 17:34

Pensare che Lenin per fare qualcosa del genere dovette ricorrere ad una rivoluzione,da noi con un colpo di teatro si è inventato un movimento del chissàche e oggi ci troviamo dei personaggi, onorevoli e senatori, che agiscono come quelli dei soviet nel 1917: il marinaio diventato ammiraglio, il ciabattino un industriale,l'idraulico progettista di centrali elettriche. Se faranno gli stessi danni che fecero allora saremo panati!

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Dom, 29/07/2018 - 17:47

Due paroline sul muro di sbarramento PD- Forza Italia contro Foa? Direttore non crede che se le meriti ?

Ora

Dom, 29/07/2018 - 17:47

Quelli intelligenti invece ci hanno portato ad un millimetro dal fallimento.

venco

Dom, 29/07/2018 - 17:47

E il suo amigo Casaleggio ha dato pure che in futuro la democrazia e il voto popolare non servono.

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 29/07/2018 - 18:03

---quelle di grillo sono solo provocazioni---che il vate può permettersi dal momento che non ricopre ruoli ed incarichi attivi--provocazioni anche letterarie --dal momento che i suoi pensieri non sono originali ma ripresi da un misconosciuto Brett Hennig che parla per la prima volta di“sortition”---ma più direttamente facenti capo ad uno scrittore-storico e archeologo belga di lingua fiamminga---e del suo libro “Contro le elezioni”"Perché votare non è più democratico"--che è un libro articolato e bello da leggere --ottimo nelle analisi- ma discutibile nelle conclusioni--certo che se una camera parlamentare fosse costituita da semplici cittadini estratti a sorte che rappresentano la società civile eliminando per esempio il senato--le leggi sarebbero sicuramente più ancorate alle necessità e bisogni reali--

rudyger

Dom, 29/07/2018 - 18:08

caro prof. Cassese, questa è la sua democrazia ! Le ricordo il logos tripolitikos in Erodoto. al punto in cui siamo arrivati sceglierei non la monarchia, no l'oligarchia, non la democrazia ma la dittatura. l'uomo è ritornato ad essere una bestia !

PEPPINO255

Dom, 29/07/2018 - 18:19

Ignoranza al potere ? E "Delinquenza nel giornalismo"....!!!

maricap

Dom, 29/07/2018 - 18:30

Zizzigo Dom, 29/07/2018 - 16:54 La popolazione che li ha eletti è quella che senza lavorare vuole, (con il reddito di cittadinaza promesso) farsi mantenere da chi sgobba. Compagno tu lavori e io magno.

Ritratto di dlux

dlux

Dom, 29/07/2018 - 18:46

Non ho parole. Rimango sempre sbigottito davanti all'assoluta assenza di coscienza civile, non tanto e non solo da parte dell'ex-comico, quanto di tutti i poveri di spirito che gli vanno dietro!

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Dom, 29/07/2018 - 18:54

L'imbecillità al potere è la diretta conseguenza del suffragio universale. Quando lo scemo del villaggio ha diritto di voto è finita. L'attuale sistema è la prassi per cui esistono le roccaforti con lo zoccolo duro comunista dove, per zoccolo, s'intende un cranio tutt'osso. Cominciamo a dare patenti di legittimità al votante, ovvero documentare il grado di intendere e volere dell'individuo, nonchè la capacità di argomentare razionalmente le proprie scelte motivandole. Vedrete che ci vorranno moolto meno tempo, moolti meno seggi e poi migliori risultati di governo.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 29/07/2018 - 20:02

è questo il nuovo che avanza? meglio berlusconi a questo punto!

investigator13

Dom, 29/07/2018 - 21:00

Sallusti il 5s è anarchia. Anarchia al potere abbiamo, pensi come siamo messi….

Dario06

Dom, 29/07/2018 - 21:41

Beh, quelli bravi e preparati che ci hanno governato fino a poco tempo fa non faranno certe gaffe o errori però sono riusciti a fare 2300 miliardi di debito pubblico e a fare dell'Italia uno dei Paesi con la più alta evasione fiscale e corruzione... Complimenti!

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 29/07/2018 - 22:21

@Mario Galaverna: esatto. E’ quello che penso e ripeto da sempre (anche qui sul Giornale, senza ricevere risposte). C’è un errore di fondo nella democrazia (quello che oggi gli informatici chiamano bug del sistema): l’uguaglianza di tutti i cittadini, la cui conseguenza tragica è che il voto del saggio valga quanto il voto dello scemo del villaggio. Ma stranamente nessuno sembra rendersene conto. Anzi, non se ne può nemmeno parlare; la democrazia è tabù.

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Dom, 29/07/2018 - 22:22

L'italia è in una situazione difficile, prefallimentare. Chi va ringraziato per questo? Non penso che siano gli amici di Grillo i responsabili. Essi sono una delle conseguenze dello sfascio generale. E neppure una delle peggiori. Di fronte a tali risultati, a me va benissimo un parlamento estratto a sorte. Di "politici esperti" , di "garanti", di "tecnici", di "responsabili amministratori", io ne ho avuto abbastanza. Tanto da non votare più da molti anni.

CarlSchmidt

Dom, 29/07/2018 - 22:53

Concordo con Cassese. Ormai Grillo parla a vanvera, ma c'è chi lo ascolta e i giornali fanno da cassa di risonanza. Le farse di Grillo possono finire in tragedia.

Ritratto di CLAUDIO.NOSCHESE

CLAUDIO.NOSCHESE

Lun, 30/07/2018 - 00:31

Preg.mo Direttore Sallusti, la truffa dei viaggi spaziali è come quella monetaria, veicolata agli uomini fin dalla prima infanzia, così che da adulti quasi nessuno si chiede il perché di alcune evidenti contraddizioni, che ora Le illustrerò. Tutti i motori "spaziali" a carburante o elettrici lavorano sullo stesso principio: producono un getto di aria aspirata dal davanti del motore e la spingono con forza indietro al motore su altra aria, creando l’attrito necessario al movimento del velivolo. In assenza di aria, quindi, nulla può spostarsi: TERZA LEGGE DELLA DINAMICA DI NEWTON. Le ricordo che nello spazio non c’è aria. Se Lei è un giornalista che svolge la propria professione con correttezza, allora dovrebbe approfondire quello che Le ho detto. Si rilegga le LEGGI DELLA DINAMICA DI NEWTON, IN PARTICOLARE LA TERZA, e poi ci ripensi prima di scrivere un'altra volta che siamo andati sulla luna. Grazie per l'attenzione.

Ritratto di Suino_per_gli_ospiti

Suino_per_gli_ospiti

Lun, 30/07/2018 - 00:52

Scilipoti e la Fedeli erano scelti apposta? Allora c'è malizia...

asalvadore@gmail.com

Lun, 30/07/2018 - 05:11

Quando vedo un pagliaccio da circo che evidentemente non capisce che fa il ridicolo a esporre le idee malate dl suo junior suggeritore di fronte a un publico straniero mi viene il mal di pancia. Se potessi lo chiuderei in un bagno perché gli stranieri non si diano conto che le stupidaggini che dice sono la voce di chi governo del Bel Paese.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Lun, 30/07/2018 - 06:44

Quando non sei al potere, tutte le strade per arrivarci sono buone, persino il diritto al voto esteso a tutti. Quando invece al potere ci sei, allora votare non serve più a niente. Che faine, questi grillini!

Duka

Lun, 30/07/2018 - 08:11

Quando la Sanità pubblica obbliga il cittadino al "medico della mutua" , inutile passacarte, assegnatogli non per capacità ma via "graduatoria" , di fatto impedisce al cittadino di scegliere liberamente per la propria salute, SIAMO GIA' ALLA RIFFA. Non si inventa nulla di nuovo, questo paese è un bordello.

Ritratto di noside863

noside863

Lun, 30/07/2018 - 08:36

Egregio AKAMAI 66 , le rendo noto che il Signor LENIN era finanziato dalle BANCHE EBRAICHE AMERICANE, le quali hanno collocato il nuovo che avanza, meglio conosciuto con il nome di Soros. Al popolo ITALICO invece, ricorderete sicuramente il colloquio avvenuto tra IL Sig. GRILLO e due funzionari della GOLDMAN SACHS la mattina della chiusura dei seggi delle elezioni 2013. Non c'e nulla di nuovo sotto la luce del sole, sappiatelo.

maria angela gobbi

Lun, 30/07/2018 - 09:50

@claudio noschese I veicoli spaziali, come tutti quelli a reazione, sfruttano il terzo principio della dinamica: “a ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria”. Così i gas di scarico espulsi violentemente dai motori del veicolo imprimono per reazione al veicolo stesso una forza diretta in senso opposto. Quando esso ha raggiunto la velocità desiderata i motori vengono spenti e il veicolo procede per inerzia a velocità costante e in direzione rettilinea. Nel vuoto non c’è infatti alcun attrito, e quindi nessuna azione di freno. Per fermarsi oppure per cambiare direzione si usano razzi ausiliari, che sono puntati -per lo stesso principio- nella direzione opposta a quella verso cui ci si vuole muovere. Nel caso dei lunghi viaggi interplanetari, per mutare rotta le sonde spaziali sfruttano anche la forza gravitazionale esercitata su di essi dai pianeti cui passano vicino.

Valvo Vittorio

Lun, 30/07/2018 - 10:08

La sinistra estrema alla Bertinotti asseriva che anche l'operaio semi-analfabeta è giusto e democratico che sia eletto in Parlamento! La verità senza infingimenti: gli "intellettuali" della sinistra sono stati sempre litigiosi ed hanno causato diverse scissioni sin dai fatti di Livorno, pertanto il rimedio consisteva nel circondarsi di semi analfabeti facilmente plagiabili e quindi mantenere il potere! La reazione è stata nel ridurre il numero dei deputati e tentare l'abolizione del Senato! La tentazione di Grillo è di abolire il Parlamento e lasciare che sia il popolo d'internet a deliberare determinate esigenze della società! Posso terminare: viva l'imbecillità umana!

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 30/07/2018 - 10:12

Perché ci meravigliamo di avere degli ignoranti al governo? Non c'è mica bisogno di essere dotti, eruditi, saggi e possedere titoli accademici per entrare in Parlamento e diventare ministri o vice. Lo dice la Costituzione. Tutti i cittadini sono uguali e tutti hanno gli stessi diritti, come elettori attivi e passivi, senza bisogno di titoli e capacità specifiche; qualunque richiesta di specifici requisiti sarebbe discriminatoria nei confronti di chi non li possiede. Anche lo scemo del villaggio può diventare ministro. Quindi non prendetevela con chi riesce ad andare al governo grazie alla democrazia ed ai dei principi fondanti della "Costituzione più bella del mondo". Se non vi sta bene cambiatela. E’ un’osservazione che faccio da anni, senza ottenere risposta. Vi accorgete solo ora che, forse, c’è qualcosa che non va in questa democrazia e nella Costituzione? Perché nessuno se ne è accorto prima?

Rinoba

Lun, 30/07/2018 - 10:42

Complottisti anti-semiti, gente che non conosce la fisica dei reattori a razzo (o endoreattori) e non crede ai viaggi spaziali, persone che accomunano un medico delle ASL (che è comunque un medico, laureato e selezionato), con la gente veramente presa a caso del parlamento: i commenti a questo articolo non fanno che confermare le preoccupazione di Sallusti...

Mborsa

Lun, 30/07/2018 - 10:55

Questo è il criterio di "uno vale uno". Però non è un concetto nuovo, ci dimentichiamo che il SSN era basato su unità locali con al comando chiunque non fosse un professionale della sanità? Oppure la scuola, dove i genitori si sostituivano ai docenti? I sindacati che negoziavano la politica economica del governo? La pensione "regalata" a tante categorie che non avevano mai pagato? Il M5S è figlio di una deriva storica promossa per tanti anni dalla sinistra, loro sono l'epifenomeno dello sfascio del paese. Il sistema democratico non può più rimediare questa situazione e un sistema dittatoriale potrebbe solo risolversi in un conservatorismo anacronistico. L'Europa ci poteva salvare dalla decadenza, ma nessun stato membro si fa carico delle debolezze altrui!

ceo50

Lun, 30/07/2018 - 11:47

Caro direttore, lei ha ragione ma vogliamo ricordare che tutto questo è possibile grazie a chi ha preso i voti del nord produttivo e li ha messi nelle mani degli ignoranti che lei ricorda nel suo articolo...il negazionista dello sbarco sulla luna è al governo coi voti della Lega

diesonne

Lun, 30/07/2018 - 11:50

DIESONNE PERM IL COMICO GRILLO LA DEMOCRAZIA E' UN SUSSEGUIRSI DI COMICI DA STRAPAZZO E DA BARACCONI

gustinet

Lun, 30/07/2018 - 11:55

Visto che la Bibbia ormai la leggono in pochi, e certamente non quelli di "Famiglia (poco) cristiana", perchè non far studiare a memoria ai nostri parlamentari lo splendido libretto di Carlo M. Cipolla "Allegro, ma non troppo" in cui si enuncia un'aurea legge fondamentale: Una persona stupida è una persona che causa un danno a un'altra persona o gruppo di persone senza nel contempo realizzare alcun vantaggio per sè o addirittura subendo una perdita. Con una conclusione potente: La persona stupida è il tipo di persona più pericolosa che esiste.

tonipier

Lun, 30/07/2018 - 12:10

" LE CONNOTAZIONI SOCIALMENTE NEGATIVE DELLA DEMOCRAZIA POLITICA ITALIANA" La situazione fallimentare nella quale l'Italia sprofonda è sotto gli occhi di tutti e delinea la necessità dell'avvento di un correttivo storico idoneo a cauterizzare alla radice i mali che intristiscono la vicenda nazionale. L'esercizio della politica è degenerato in occasione di attentato ai beni della collettività.

Ritratto di jacques211

jacques211

Lun, 30/07/2018 - 12:22

CARO SALLUSTI, HO LETTO QUALCOSA DELL'ARTICOLO E DESIDERO RINGRAZIARLA PER TUTTE LE BALLE, DISTORSIONI, BANALITA', LUOGHI COMUNI, CHE MANIFESTANO UNA OTTUSITA' INTELLETTUALE PIU' UNICA CHE RARA. LA RINGRAZIO PERCHE' OGNI SUO ARTICOLO AUMENTA I CONSENSI DEGLI ITALIANI NEI CONFRONTI DELLE FORZE POLITICHE, IN PRIMIS, IL M5S, CHE LEI SI ILLUDE DI POTER SCALFIRE. IL GROSSO GUAIO PER LEI (E DI CONSEGUENZA PER LO STESSO CAVALIERE), E' CHE NON SE NE RENDE MINIMAMENTE CONTO. ATTENZIONE PERCHE' QUALORA BERLUSCONI SI DOVESSE ACCORGERE (COSA PERALTRO DEL TUTTO IMPROBABILE) DEI SUOI CONTINUI AUTOGOL, FA (METAFORICAMENTE) VOLARE DALLA FINESTRA DELLA REDAZIONE ANCHE LEI E QUELLA BELLA E SEMPRE SORRIDENTE FACCIA DI BRONZO DI PORRO.

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Lun, 30/07/2018 - 12:24

Magari fossero scelti a caso... ma l'elezione del sindaco di Genova non è servito a nulla? Vi ricordate chi vinse e di cosa fu capace questo saltimbanco? Ma ve le site scordate le firme false in Sicilia? i documenti taroccati un po ovunque? Ripeto, magari fosser scelti a caso. Gli eletti sono altamente selezionati e quelli che passano tra le maglie della strettissima rete grillina, sono fatti fuori senza battere ciglio. E gli ortodossi del movilento? Tutti zitti per non essere epurati: Avete presente i loro Meet-up pieni di fervore ma assolutamente allineati?

nerinaneri

Lun, 30/07/2018 - 12:31

...si potrebbe nominare senatore un cavallo (già fatto) e si avrebbe un innalzamento del qi parlamentare...

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 30/07/2018 - 12:38

Caro direttore Sallusti, il rimedio all’ignoranza al potere c’è. Basta tornare indietro ai tempi del liceo e di Platone; tutti lo abbiamo letto e studiato. Quella soluzione, però, ha un nome impronunciabile, tabù: si chiama “Aristocrazia”. Ora ci dica perché nessuno ne parla, nessuno la cita, nessuno le dedica una riflessione. E’ proibito? Anche parlare di aristocrazia è razzismo? Qualcuno ce lo spiega?

dagoleo

Lun, 30/07/2018 - 13:18

In Grecia gli archeologi hanno scoperto che nei famosi ostrakos usati ad Atene per votare un dissenso contro un personaggio inquisito e chiederne l'esilio dalla città, la grafia analizzata sui cocci ritrovati, in molti casi corrisponde ad una sola mano, sempre la stessa in più votazioni. Cosa dire, i tempi cambiano, la storia dell'uomo và avanti ma le vigliaccherie degli antropos restano immutate.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Lun, 30/07/2018 - 13:22

1/2 @CLAUDIO.NOSCHESE (Lun, 30/07/2018 - 00:31) – Nessuno le ha mai spiegato il principio per cui ad ogni azione, in fisica, corrisponde una reazione uguale e contraria? È il principio su cui si basano i motori a reazione. L’attrito dell’atmosfera terrestre non da spinta ai corpi in movimento, li frana. Non a caso, quando si lancia un oggetto nello spazio, il massimo del carburante è consumato per portare il missile vettore oltre l’atmosfera terrestre. In un missile, la pressione creata dal carburante che s’infiamma, cerca sfogo in tutti le direzioni. Lateralmente la struttura del missile contiene quella pressione – spingendo in tutte le direzioni, le linee di forza si annullano a vicenda – Le due lenee di sfogo di quella pressione sono, da una parte l’uscita del carburante incendiato e, dall’altra, lo sgusciare in avanti del missile. Mi spiace per lei, ma questo funziona anche nello spazio dove non c’è atmosfera.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Lun, 30/07/2018 - 13:23

2/2 @CLAUDIO.NOSCHESE (Lun, 30/07/2018 - 00:31) – Ecco la reazione uguale e contrari al suo post, in rapporto al titolo dell’editoriale di Sallusti, «Ignoranza al potere». Direttore, fa bene a parlare d’«ignoranza». Non sempre il termine è dispregiativo; In questo caso lo è a pieno titolo. Il contadino che coltiva il proprio terreno sapendo quanto serve per ottenere ottimi prodotti, può non conoscere la Divina Commedia, ma non è «ignorante»; semplicemente non conosce il capolavoro di Dante. «Ignorante» nel pieno del suo contenuto dispeggiativo, è il medico, il magistrato, l’operaio... chiunque non conosce quanto riguarda la propria professione o il lavoro, con cui si guadagna da vivere. Da questo punto di vista, direi che sono confluiti in massa, nell’attuale governo, tutti gli affetti da ignoranza crassa e supina. Ci sono poi gli ignoranti da bar, che sentenziano su tutto, ma almeno non possono fare grossi danni alla collettività.

titina

Lun, 30/07/2018 - 14:16

ma chi crede di essere costui, per caso un grande politico? Curatelo!!!!

Ritratto di MyriamZ.

MyriamZ.

Lun, 30/07/2018 - 14:22

Grillo fa Grillo. Le intelligenti menti al potere fin'ora? L'Italia vi ha bocciato, fatevene una ragione.

Paolo17

Lun, 30/07/2018 - 15:13

Tra gli ignoranti M5S e gli ignoranti Lega l'Italia si è costruita la tomba. A questo punto meglio tornare a ladri e goderecci. Facevano danni, ma ogni tanto ragionavano.

corivorivo

Lun, 30/07/2018 - 15:23

cxxxxxxe ! continua a non parlare di FOA...

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Lun, 30/07/2018 - 15:42

@MyriamZ. – L’Italia? I nullafacenti violenti dei centri (a)sociali; i sessantottini delusi perché non è bastata la scintilla omicida delle BR a far sorgere gli italiani come un sol uomo per fare il bis della rivoluzione d’ottobre; quelli, che se gli danno gratis uno stipendiato, non guardano quanto sia lurida la mano che glielo da; et similia. Ma qualcosa di buono da tutto questo potrebbe venir fuori. Quelli muovono tutta questa gente sono molto scaltri nel prenderla per il naso. Di conseguenza, sono poco intelligenti: non hanno considerato un possibile risvolto del loro successo. Questo: che sia la volta buona in cui chi diserta abitualmente le urne, torni a votare. Di sicuro questi non voterebbero né per Casaleggio, né per Grillo, né, visto il doppio gioco del fondatore di comunismo padano, per SalFini.

Ritratto di MyriamZ.

MyriamZ.

Lun, 30/07/2018 - 21:49

@etaducsum Scusi, non ho capito nulla. Di che parla?

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Mar, 31/07/2018 - 09:44

@MyriamZ. (Lun, 30/07/2018 - 21:49) – Comprendo! Avrei dovuto rendermene conto dal tenore del suo precedente post. Mi perodoni.

Ritratto di MyriamZ.

MyriamZ.

Ven, 03/08/2018 - 12:02

@etaducsum Certamente il mio post, che non ha alcun tenore particolare, è comprensibile ai più, ma il suo rimane alquanto confuso... Mi perodoni senza la o, "quelli (ha dimenticato il che) muovono tutta questa gente (di chi parla?) sono molto scaltri nel prenderla per il naso"... Ho capito solo che chi non va a votare (e fa mooooolto male, in quanto subisce la volontà altrui) ora voterà ma non per il movimento, né per la Lega... E chi rimane? PD, partitini di sinistra o FI? Ah ah ah