Immigrati, la verità nei numeri: "Crimini 6 volte più di italiani"

Il sociologo Luca Ricolfi: "Il tasso di criminalità relativo degli stranieri è più alto di quello dei nativi in tutta Europa. In Ue delinquono 4 volte di più dei nativi, in Italia 6 volte di più"

Ora lo dicono anche i numeri: gli immigrati commettono più reati degli italiani (in percentuale). Uno studio pubblicato ieri dal Sole24Ore, e finito da qualche tempo sul tavolo del Viminale, mostra infatti come da agosto 2016 al luglio 2017 le denunce per vari reati sono state 839.496 di cui ben 241.723 portano il nome di un extracomunitario. Cosa significa? Che se si considera il rapporto tra il numero di denunce e la popolazione (gli stranieri in Italia sono solo il 9,5%), gli immigrati hanno un tasso relativo di criminalità del 4,78% (contro l'1,07% degli autoctoni).

In un'intervista a La Verità, il sociologo Luca Ricolfi, docente di Analisi dei dati all’Università di Torino, ha spegato come questi numeri in realtà non siano affatto una "notizia". Da anni infatti studiosi e sociologi studiano e commentano l'incidenza dei crimini degli immigrati negli Stati ospitanti. "Il tasso di criminalità relativo degli stranieri è più alto di quello dei nativi in tutta Europa (salvo Irlanda e Lettonia) - spiega Ricolfi - e in Italia è sopra la media europea. In Europa gli stranieri delinquono 4 volte di più dei nativi, in Italia 6 volte di più".

Dati che sbugiardano una certa sinistra tanto attenta ad intestarsi le lotte in favore di tutti i migranti. Anche dei clandestini. Eppure - aggiunge il sociologo - "esiste una differenza fortissima fra stranieri regolari e irregolari. Giusto per dare un ordine di grandezza: gli immigrati regolari delinquono circa 3 volte più degli italiani, quelli irregolari 30 volte". Questo dimostra come gestire i flussi migratori, limitando gli ingressi illegali e rispedendo indietro i clandestini potrebbe ridurre il tasso di reati.

Resta una domanda: perché la sinistra considera razzisti e "populisti" tutti quelli che si oppongono agli arrivi di massa? Per Ricolfi "una sottile catena semantica di associazioni mentali tende a trasformare il senso delle parole: xenofobia = odio per lo straniero = razzismo = fascismo = nazismo". Un vizio dei "venerati maestri progressisti, che credono che basti raccontare alla gente che il peso dei reati degli stranieri sul totale sta diminuendo (cosa vera, gli ultimi dati del Ministero dicono anche questo) per convincere la gente a stare tranquilla. Sarebbe come dire alle donne: non dovete preoccuparvi, da anni gli stupri stanno diminuendo". Perché la sinistra si comporta così? "Certe credenze erronee - conclude il sociologo - hanno una potente funzione identitaria: aiutano l’elettore progressista a sentirsi migliore, più civile, più aperto dell’elettore che di sinistra non è" e "i politici di sinistra hanno un disperato bisogno di trovare altre ragioni per far credere ai loro elettori di essere ancora dalla parte giusta. Di qui una mutazione storica, forse irreversibile: la sinistra odierna di tutto si occupa, dalle coppie di fatto allo ius soli, dal testamento biologico alla propaganda fascista, dai diritti dei gay al reato di tortura, tranne di ciò che starebbe a cuore ai ceti popolari: più sicurezza e più posti di lavoro".

Commenti

Helenfreespirit@

Ven, 29/09/2017 - 11:02

Perché? Qualcuno aveva dei dubbi????

Who_dares_wins

Ven, 29/09/2017 - 11:42

È assolutamente inutile che le gente si indigni e cominci con le solite menate buoniste del razzismo e della xenofobia. C'è l'hanno nel sangue nel DNA come le tigri sentono di dover azzannare la preda. In Africa si ammazzano come bestie a colpi di machete di bastonate, stuprano come regola. Adesso importiamoli tutti qui e poi vedremo che fogna di paese lasceremo ai nostri figli e ai nostri nipoti

Luprotts70

Ven, 29/09/2017 - 11:55

Ma dai.. Ditelo al papocchio e ai sinistrati ottusi radical chic.

cgf

Ven, 29/09/2017 - 11:56

è ovvio, chi è senza lavoro, qualcosa su cui contare, ovvio che delinqui, inutile nascondersi di integrazione, assistenza, 35/giorno etc. Da SEMPRE in periodi/luoghi di ristrettezze aumenta la delinquenza, dov'è la novità? probabilmente, non considerando mai la Storia per quello che è, nel libro dei sogni della presidentA e soci, questo particolare non era scritto.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Ven, 29/09/2017 - 12:00

Non servivano i numeri...

OttavioM.

Ven, 29/09/2017 - 12:02

Meno male che dopo il grande Prof. Sartori che era contro lo ius soli e sosteneva che la sinistra aveva perso la sua anima e per questo si era buttata sul terzomondismo,il grande editorialista Galli della Loggia che ha scritto che chi si oppone allo ius soli non è né razzista né disinformato ma ha dei dubbi legittimi su una legge che da la cittadinanza con troppi automatismi,adesso arriva pure il sociologo Ricolfi che esamina i dati dei crimini commessi dagli immigrati che in proporzione sono maggiori di quelli commessi dagli italiani.E speriamo che la sinistra finalmente apra gli occhi e la pianti con la litania del razzismo e cominci a vedere quello che gli italiani normali vedono da decenni.Non se ne può più dell'immigrazione alla PD.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 29/09/2017 - 12:10

Non importa nulla. "Noi abbiamo il dovere di accoglierli. E con le braccia ben aperte!!!".

routier

Ven, 29/09/2017 - 12:14

Ma va ? E chi l'avrebbe mai detto che delle "risorse" nullafacenti, sottoculturate e spesso dedite a commerci di assai dubbia liceità, si comportassero così?

provenzale01

Ven, 29/09/2017 - 12:42

Non ci voleva un gran studio per arrivare a queste conclusioni . Del resto questo e' un paese dove gia' molti italiani hanno uno scarso senso della legge e della convivenza civile ( abito a Milano e certe cose le vedo tutti i giorni ) . Comunque per me se solo si volesse gli sbarchi si potrebbero impedire con interventi anche diretti sul suolo libico . Qualche commando che fa fuori qualche scafista e/o distrugge i barconi , i gommoni che vengono utilizzati . A che servono i nostri servizi segreti senno' ? Se dal

Ritratto di Loudness

Loudness

Ven, 29/09/2017 - 12:50

#Memphis35 Non importa nulla. "Noi abbiamo il dovere di accoglierli. E con le braccia ben aperte!!!". Alcuni/e preferiscono con le gambe bene aperte e, in maggioranza, stanno a sinistra

ziobeppe1951

Ven, 29/09/2017 - 12:54

gzorzi... non servivano i numeri... però continui a votare pidiota

jaguar

Ven, 29/09/2017 - 13:03

Andate a dirlo agli accoglienti e ospitali di sinistra.

VittorioMar

Ven, 29/09/2017 - 13:27

...ANCHE QUESTI REATI SONO PERCEZIONI ??

Malacappa

Ven, 29/09/2017 - 13:38

Ma no.che novita'spero lo capiscano le teste di rapa del governo

il sorpasso

Ven, 29/09/2017 - 14:14

Non avevo dubbi forse qualche del PD sì

Una-mattina-mi-...

Ven, 29/09/2017 - 14:21

IL GOVERNO NEGA TUTTO, IRRIDE I CITTADINI MARTIRI ITALIANI SBEFFEGGIANDOLI E DICENDO CHE E' TUTTO FRUTTO DELLA "PERCEZIONE". UNA SU TUTTE: DA ANNI SIAMO IN BALIA DELLE ORDE DI PREDONI-LADRONI E ADDIRITTURA DEPENALIZZANO

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 29/09/2017 - 14:22

Questa è la classica scoperta dell'acqua CALDA, che i SINISTRI non conoscono!!!lol lol Ciao Beppe.

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 29/09/2017 - 14:54

Su,ragazzi, è solo una percezione!volete dire che lo sgoverno pdiota ci sta prendendo per i..ciapett???

effecal

Ven, 29/09/2017 - 14:58

però questi "portatori di speranza" si danno da fare, i fighetti sinistri radical chic continuano la litania della xenofobia e bla bla bla insopportabile.

Reip

Ven, 29/09/2017 - 15:00

A parte quello che succede adesso che è drammatico e totalmente fuori controllo, mi domando: qualcuno riesce a immaginare cosa succederà nel prossimo futuro, se continuiamo a fare entrare e a ospitare illecitamente, nel nostro paese centinaia di migliaia di finti profughi clandestini affamati e disperati, tra i quali una marea di delinquenti tagliagole, stupratori, pedofili e terroristi?

dakia

Ven, 29/09/2017 - 15:02

Fate fare meno thalk a questa banda di La7, è una vergogna ciò che sputano in sentenze con il detto Formigli in capo e i suoi invitati delle testate rosse, a cui si è aggiunta l'aria che tira a fare concorrenza all'atavica Lillina. Bastano loro a fare dell'Italia propaganda di piazza.

giannide

Ven, 29/09/2017 - 15:06

Le ONG che ce li portano dovrebbero pagarci i danni...

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Ven, 29/09/2017 - 15:08

@Helenfreespirit@-Ven, 29/09/2017 - 11:02. Certo, quegli spregevoli personaggi di una nota tendenza politica e gli insulsi e beceri buonisti che pur di aver ragione negano tutto ciò che vada loro contro. MALEDETTI!!!

manfredog

Ven, 29/09/2017 - 15:08

La verità fino in fondo, ed anche spiegata abbastanza bene, stavolta. Tuttavia, cari della verità, non sperate troppo in un ravvedimento dei sinistri; infatti ammetere di aver torto, per loro, è mettere in dubbio tutta la loro prosopopea (che dura da tutta la vita e da generazioni..) del sentirsi migliori, superiori e, quindi, a parte qualche anima nobile, veramente colta ed onesta intellettualmente, nessuno lo farà mai. Anzi, approfitteranno di questi dati per fomentare ancor di più la credenza e retorica che chi non la pensa come loro è xenofobo eccetera eccetera. Ai posteri l'ardua sentenza e, poi, nemmeno tanto posteri, vedrete.. mg.

sereni

Ven, 29/09/2017 - 15:28

Assurdi! Giornaletto aizza popoli! Usa la statistica dell'ignorante per i suoi scopi! Per fare delle statistiche serie è necessario rapportare i dati sulla medesima scala! è come dire che in un cesto di 100 per 10 si guastano per cui il 10% delle pere non è buono. in un cesto di 2 mele 1 si guasta per cui il 50% delle mele non è buono. Risultato le mele sono mondezza! Vergogna a chi si piega a scrivere queste idiozie e vergogna a chi le legge come verità!

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 29/09/2017 - 16:25

Stai SERENI caro COCOMERIOTA delle 15e28, che le STATISTICHE non le fa il Giornale, ma viene da uno studio pubblicato sul sole 24 ORE, noto giornale che ha sostituito La Padania VEROOO!!!lol lol.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 29/09/2017 - 16:35

Quando a un popolo togli la libertà di coscienza e gli imponi il capestro del "politicamente corretto", vedi i regimi totalitari succeduti nel secolo scorso, come può un paese reagire onestamente e prontamente a un pericolo paventato e dimostrato dai numeri reali? Se l'equazione 60 sta 10 e 10 sta a 6 dove sta l'inghippo, non si tratta di teorie da politica da strapazzo ma di pura matematica che se le sentisse Einstein si piscerebbe nella brache a forza di ridere o ne fuggirebbe a gambe levate pur di levarseli da torno.

baio57

Ven, 29/09/2017 - 16:45

@ sereni - "...giornaletto aizzapopoli..."?? Va bene che per frequentare il centro Asociale non si deve superare 45 di QI ,ma per verificare che la notizia è riportata dal Sole 24 Ore , e da un'intervista al sociologo Ricolfi ,dovrebbe bastare .

baio57

Ven, 29/09/2017 - 17:19

Ciaoooo Hernandoooo !!

nopolcorrect

Ven, 29/09/2017 - 17:36

Bravo Ricolfi, insomma diciamo la verità in un modo politicamente scorretto: i sinistri sono un branco di imbecilli male informati e idelogicizzati, gente che confonde la realtà come oggettivamente è con quella che dovrebbe essere secondo loro. Analisi perfetta.

il-gatto

Ven, 29/09/2017 - 18:10

http://tuttiicriminidegliimmigrati.com/ Questo sito raccoglie i link a quanto pubblicato sull'argomento dalla stampa italiana. Dateci un'occhiata.

Cesare007

Ven, 29/09/2017 - 18:21

Il problema non è chi delinque di più, gli Italiani o gli immigrati. Questi ultimi scaperebbero dalle guerre, avrebbero bisogno di aiuto, quindi una categoria ben definita di persone che se lo fossero davvero non delinquerebbero sicuramente.

edo1969

Ven, 29/09/2017 - 18:33

Non preoccupatevi, ora arriveranno a commentare elkid, pravda99 e omar el mukkar che hanno fatto un bel corso di statistica per corrispondenza e neanche l'hanno finito, e ci ragguaglieranno sul perchè gli immigrati delinquono meno degli italiani, anzi non delinquono affatto, anzi siete tutti razzisti, vergognatevi.

Ritratto di Flex

Flex

Ven, 29/09/2017 - 19:13

Ormai ci batono su tutti i fronti....povera Italia.

Rotohorsy

Ven, 29/09/2017 - 19:45

Il fatto che la sinistra si occupi più di tutto tranne che della sicurezza e del lavoro è il miglior sistema per perdere voti. E infatti in Germania.....

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 29/09/2017 - 20:17

sereni,bravo sofista,vuoi che ti faccia la prova con il mio compound per dimostrare che la freccia,per quanto veloce,non ti colpirà mai??

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 29/09/2017 - 20:20

sereni,una domanda:"mahhh, alle primarie,ti hanno promosso per...vecchiaia?????"

killkoms

Ven, 29/09/2017 - 21:45

e i peggiori li stiamo importando noi!

gianni59

Ven, 29/09/2017 - 22:07

Certo non contando cariche pubbliche e mafiosi....

gianni59

Ven, 29/09/2017 - 22:11

Who_dares_wins....Se le multinazionali facessero in Italia ciò che fanno in Nigeria (sfruttamento del loro petrolio, tangenti ai politici corrotti [quelli li abbiamo anche noi], distruzione dei loro terreni coltivati e inquinamento delle acque dove pescano, oasi occidentali di ricchezza in mezzo alla povertà più assoluta, malattie e tumori dati dai fumi non trattati dei pozzi che bruciano 24 ore su 24)....beh dicevo se facessero da noi tutto questo, altro che bastonate e stupri ci sarebbero tra noi poveri

Marcello.508

Sab, 30/09/2017 - 06:55

Leggo libri ed analisi di Rocolfi, sociologo ed esperto in economia di sx, da oltre 15anni e reputo sia una delle poche persone serie che vi sono in quella parte politica. Egli non inventa niente, semmai analizza dati senza lasciarsi influenzare dalle solite bandierine ideologiche che animano il mondo politico. Quel che ha dichiarato nell'interivista che ho letto completamente è più che verosimile, consiglio di leggere anche un suo libro intitolato "Perchè siamno antipatici. La sinistra e il complesso dei migliori": una disamina ben fatta, impietosa verso certo modo di pensare di quelle genia politica che si crede al di sopra di tutto e tutti.

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 30/09/2017 - 11:34

gianni59,non ti sembra che,anche in diverse località italiane sia così??Per il petrolio ed inquinamento guarda la Basilicata, per i fumi un po' dappertutto e per l'inquinamento di acque e mari abbiamo un'infinità di scelte tra comuni,provincie e regioni che riversano liquami in mare, industrie che inquinano fiume e laghi e via discorrendo,amianto che continua ad uccidere ed il popolo Italiano viene tenuto dai politicanti innominabili in uno stato di coma profondo che non gli permette di reagire!