Salvini blinda confini al Nord: "Strategia mirata è necessaria"

Dopo aver reso permanenti i controlli in Friuli Venezia Giulia, ora Salvini pensa al Trentino Alto Adige: "Serve una strategia mirata per il sorvegliare i confini"

"Raccolgo con attenzione le richieste di Trento e Bolzano in materia di immigrazione, dopo anni di governo nazionale targato Pd che ha aggravato il problema anziché risolverlo. La drastica riduzione degli sbarchi ci ha permesso di migliorare la situazione in molte parti di Italia, ma per i territori come il Trentino Alto Adige serve anche una strategia mirata per il controllo dei confini come stiamo facendo da qualche mese - con successo - in Friuli Venezia Giulia". La ha dichiarato il ministro dell'Interno, Matteo Salvini.

Caso Fvg

In Friuli Venezia Giulia, Salvini, insieme al governatore della Regione Massimiliano Fedriga, ha messo in campo un piano per incrementare i pattugliamenti. Dopo la sperimentazione di quest'estate, i servizi straordinari sono diventati permanenti e i confini blidati. Gli agenti perlustrano costantemente tutti i valichi a caccia di migranti, anche se non è facile controllare le aree boschive di confine, come abbiamo documentato (guarda il video).

Per sorvegliare gli oltre 200 chilometri che dividono Italia e Slovenia, nei territori di Trieste e Gorizia è stato schierato il corpo dei forestali insieme ad altri reparti delle forze dell'ordine. Contro l'immigrazione clandestina il Viminale ha deciso di usare il pugno duro e il piano di Salvini e Fedriga sta avendo successo. Il flusso migratorio si è ridotto e i controlli a tappeto stanno continuando a portare all'arresto di numerosi passeur e all'espulsione di decine di clandestini.

Trento e Bolzano

Come il Friuli Venezia Giulia, anche i confini del Trentino Alto Adige possono essere scavalcati dai migranti seguendo i sentieri nei boschi. Il piano del ministro dell'Interno potrebbe essere quindi quello di replicare il modello della regione di Fedriga. "La soluzione, vale in Europa come per le regioni italiane, non è la suddivisione del 'problema immigrati' con la distribuzione degli stranieri presenti sul territorio. La nostra idea è azzerare gli arrivi illegali, controllare i confini e permettere migliori condizioni di assistenza solo a chi scappa davvero dalla guerra e dalle persecuzioni. Sarò lieto di essere a Trento e Bolzano per rendermi conto direttamente della situazione", ha concluso Salvini.

Commenti
Ritratto di antonio4747

antonio4747

Ven, 05/10/2018 - 19:03

Salvini, mentre passi da Bolzano, dai una lettura delle legge che proibisce ai non residenti di comprare casa nella Provincia di Bolzano che è si "autonoma" ma è anche una provincia italiana.

Ritratto di gianpiz47

gianpiz47

Ven, 05/10/2018 - 19:35

Matteo se passi per Bozen salutami la Boschi, auf wiedersehen

Una-mattina-mi-...

Ven, 05/10/2018 - 20:13

I CONFINI VANNO MINATI: ANCHE QUELLI MARITTIMI

Reip

Ven, 05/10/2018 - 20:30

Ma perche’ l’esercito e la polizia italiana sarebbe in grado di controllare i confini? Ma non scriviamo cazzaxx!!! Non si e’ capaci a ripristinatre un po’ di ordine nelle piazze delle stazioni di Milano, Roma o Napoli, ma lasciate perdere e andatevene allo stadio piuttosto!

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Ven, 05/10/2018 - 20:57

Onefirsttwo dice : Usa i forestali siciliani STOP La stessa cosa devi fare al confine con France STOP Bisogna usare il cranio ! STOP Se no a che serve ? STOP Naturalmente c'è sempre il Onefirsttwo's 48-hours plane STOP Scegli tu ! STOP Yeeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

Ritratto di jasper

Anonimo (non verificato)

seccatissimo

Sab, 06/10/2018 - 04:06

x antonio4747 Ven, 05/10/2018 - 19:03 Il Sudtirolo non è Italia ! Il fatto che formalmente sia considerata dall'Italia una provincia italiana è un abuso compiuto a suo tempo dall'Italia !