Imprenditore di 54 anni si impicca: aveva difficoltà economiche

Equitalia era tra i creditori che hanno promosso l'asta

In provincia di Lodi, un idraulico di 54 anni si è tolto la vita ieri mattina nella sua villa. La casa era stata messa all'asta.

Il libero professionista è stato trovato impiccato nella sua casa a Valera Fratta. A spingere l'uomo a compiere il gesto estremo pare siano state le difficoltà economiche, a cui non riusciva più a far fronte. Tant'è vero che la sua casa era stata messa all'asta e l'immobile era stato aggiudicato a fine settembre. Il 54enne aveva terminato di togliere le sue cose dall'abitazione e avrebbe avvisato con un sms la commercialista delegata dal tribunale di Lodi di seguire la procedura dell’asta giudiziaria della casa: "Venga pure alle 11.30 a prendere le chiavi, se trova la porta aperta può entrare", questo il tenore del messaggio.

Ma quando la commercialista è arrivata a Valera, in via Matteotti, e ha aperto il cancelletto, si è trovata di fronte a una scena raccapricciante: l’uomo era impiccato, sembra nel giardino posteriore. La delegata non ha potuto fare altro che avvertire i carabinieri, intervenuti da Sant’Angelo per accertamenti e rilievi. Il pm di turno Nicola De Caria in queste ore valuterà se disporre o meno l’autopsia. Originario di Villanterio, una ventina di anni fa si era sposato con una donna di Valera di sei anni più giovane. Lascia due figli di 17 e 20 anni.

Il tribunale di Lodi manda all’asta circa 600 case all’anno e questo non era considerato certo un caso problematico. L’imprenditore non aveva posto ostacoli alla procedura, avviata già nel 2013, e il fatto che avesse detto di aver trovato un’altra abitazione aveva rasserenato, se mai ce ne fosse bisogno, gli “addetti ai lavori”. Uno dei creditori che aveva promosso l’asta è Equitalia. L’episodio è all’attenzione anche del procuratore della Repubblica Vincenzo Russo: "Si tratta di un fatto gravissimo, figlio della grave crisi in cui ci troviamo, e i creditori chiedono di essere pagati. Difficile trovare rimedio".

Commenti
Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 12/12/2015 - 15:46

La Signorina Boschi non poteva inserire un CODICILLO un po piu LARGO di quello che ha salvato SOLO SUO PAPÀ???? Pax vobiscum.

antipodo

Sab, 12/12/2015 - 16:34

Il rimedio c'e'. La prima casa non si tocca, in nessun caso! La prima casa non si puo' impegnare! Equitalia deve essre immediatamente chiusa! Questa morte e' un assassinio legalizzato!

meloni.bruno@ya...

Sab, 12/12/2015 - 16:36

Questo è il SOLO errore che ha compiuto nella sua vita! Io al suo posto avrei agito diversamente sapendo di vivere in una nazione con l'alto tasso di associazioni a delinquere da parte della casta burocratica statale! Avrei compiuto l'atto estremo diverso,portandomene dietro almeno un centinaio di questi ladri parassiti.

01Claude45

Sab, 12/12/2015 - 16:36

In questi momenti di CRISI, IMMENSA CORRUZIONE NELLA PA, INCAPACITÀ GOVERNATIVA DI GESTIRE L'ECONOMIA, è necessario che lo stato sia l'ULTIMO AD ESSERE PAGATO, dopo attente valutazioni anche sui TASSI USURAI APPLICATI. GOVERNO E MAGISTRATURA SONO I MANDANTI DI QUESTI SUICIDI E DEVONO ESSERE PERSEGUITI, CON GIURIA POPOLARE, PER ISTIGAZIONE AL SUICIDIO.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Sab, 12/12/2015 - 16:38

La difficoltà di sentirsi inadeguato con la famiglia uccide giorno dopo giorno.Mentre i nostri politicisi "fanno" le leggi per loro,lo stato usuraio non lascia scampo.

Ritratto di giulio_mantovani

giulio_mantovani

Sab, 12/12/2015 - 16:43

Un altra morte che peserà su una coscienza di qualcuno? Forse, ma gli istituti di riscossione non hanno coscienza, basta schiacciare un tasto sul computer di bordo e automaticamente parte un ordine. Vivi o muori. E se muori spesso pagano i tuoi famigliari!

Ritratto di giangol

giangol

Sab, 12/12/2015 - 16:59

accanimento solo verso gli italiani. negri clandestini, zingari, albanesi e rumeni godono dell'immunità della magistratura sinistronza

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 12/12/2015 - 17:16

Queste sono le VERE TRAGEDIE!!! Nostri Connazionali e fratelli vengono spinti al suicidio, da uno stato imbelle che si fa forza (con il braccio armato e sicario di quella istituzione creata ad hoc )per stritolare i contribuenti e culla amorevolmente "risorse boldriniane" e delinquenti!!!

Aegnor

Sab, 12/12/2015 - 17:22

Altro alloggio che andrà a finire a qualche rom o a qualche risorsa della Sboldry,ovviamente le spese sono a carico nostro.

justic2015

Dom, 13/12/2015 - 01:23

Ancora persone che si ipiccano ma perche` cosa gli sarebbe successo a questo povero cristo se rifiutava di lasciare l a sua casa sarebbe finito in galera o per le vie della citta ,stato di mxxxa

swiller

Dom, 13/12/2015 - 08:33

Stato criminale.

Maver

Dom, 13/12/2015 - 10:53

Tristezza e rabbia. Molta rabbia.