Incidente bus Erasmus: indagato autista per imprudenza

L’autista dell’autobus degli studenti Erasmus è indagato per 13 omicidi per imprudenza, secondo il codice spagnolo, dopo il tragico incidente di ieri in Catalogna che ha fatto 13 morti (di cui 7 italiani) e 34 feriti

L’autista dell’autobus degli studenti Erasmus è indagato per 13 omicidi per imprudenza, secondo il codice spagnolo, dopo il tragico incidente di ieri in Catalogna che ha fatto 13 morti (di cui 7 italiani) e 34 feriti, riferisce il quotidiano catalano La Vanguardia. L’uomo, 63 anni, è stato rimesso in liberta la notte scorsa dopo essere stato interrogato a lungo dalla polizia regionale catalana.

L'incidente è avvenuto poco prima delle 6 di stamattina. Il bus faceva parte di un gruppo di cinque pullman che trasportavano gli studenti della gita Erasmus. Il conducente ha perso il controllo del mezzo, che ha superato il guardrail e si è schiantato contro un'auto nella corsia opposta; le due persone che viaggiavano sull'auto sono risultate lievemente ferite. Sulle cause dell'incidente non ci sono ancora certezze ma il responsabile dell'Interno del governo catalano, Jordi Jane, ha parlato di "errore umano".
Il conducente, dopo essere stato curato in ospedale, è stato portato in commissariato a Mossos de Tortosa per rilasciare dichiarazioni. Il tribunale superiore della Catalogna ha confermato che l'uomo è risultato negativo ai test per droga e alcol. Domani rilascerà dichiarazioni davanti a una giudice alle 10 di mattina. L'uomo aveva 17 anni di esperienza come conducente nella società del bus, la Autocares Alejandro, e secondo fonti dell'impresa citate da El Mundo non aveva mai avuto un incidente. Inoltre le stesse fonti riferiscono che il bus era in regola con tutte le norme di sicurezza.

Il bilancio dei morti nella notte è salito a 13 vittime. Infatti è deceduta una studentessa grossetana. Si chiama Elena Maestrini, 21 anni, iscritta all'università di Firenze, ma originaria di Bagno di Gavorrano ( Grosseto). Secondo quanto si apprende la giovane è morta dopo il ricovero all'ospedale di Tarragona. Ecco la lista dei nomi: Francesca Bonello; Elisa Valent; Valentina Gallo; Elena Maestrini; Lucrezia Borghi; Serena Saracino; Elisa Scarascia Mugnozza. Le famiglie, si apprende, sono informate ma non hanno ancora fatto il riconoscimento, tranne per Valentina Gallo. Infine, ci sarebbero altri 6 italiani tra i feriti. Di cui 2 in condizioni gravi.

Annunci

Commenti

franco-a-trier-D

Lun, 21/03/2016 - 09:00

a quella ora si è addormentato..

lento

Lun, 21/03/2016 - 10:32

Solo un colpo di sonno provoca questi incidenti .Il resto sono chiacchiere !

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Lun, 21/03/2016 - 10:36

Anche se l'autista non risulta positivo ai test per alcool e droga, è accertato che non avesse dormito la notte, perché impegnato a fare bisboccia coi ragazzi (e le ragazze). Anzi, sembra che tutto il gruppo non dormisse da oltre 24 ore, e questo non va bene affatto, soprattutto per l'autista. Chi conduce un automezzo, specie se trasporta altri passeggeri, deve mettersi alla guida in perfette condizioni psico-fisiche, altrimenti mette a rischio la vita propria e degli altri. Guidare un veicolo assonnati, è come guidare in stato di ebbrezza, a volte anche peggio. Bisognerebbe impedire tutto questo, e anche controllare meglio il progetto Erasmus, è assurdo che ragazze giovani muoiano per andare a fare festini e vedere i fuochi d'artificio.

Amazigh

Lun, 21/03/2016 - 11:03

errata corrige ... non commissariato a Mossos di Tortosa ma al commissariato dei Mossos a Tortosa. I "Mossos" sono la polizia della regione autonoma catalana

yulbrynner

Lun, 21/03/2016 - 11:09

e' destino!!! il resto e' aria fritta a tutti tocca morire in un modo o nell'altro ed e' una delle poche certezze che abbiamo nella vita!!! mi piange il cuore perché a quell'eta' avevano una vita davanti a loro!!!! che si e' spenta x tragica fatalita' essere nel posto sbagliato al momento sbagliato... con i se e con i ma i perché i pero'... sono solo chiacchiere e' andata cosi' perché a quelle persone doveva andare cosi' e chi si e' salvato bhe... non era ancora arrivata la propria ora..

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Lun, 21/03/2016 - 11:10

SMETTETELA DI ANDARE IN GIRO, E' PERICOLOSO, TUTTO SI FA AL RISPARMIO A DISCAPITO DELLA SICUREZZA. RESTATE A CASA VOSTRA

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 21/03/2016 - 11:28

...eppure sarebbe di una banalità sconcertante la soluzione...almeno per i viaggi lunghi---mettere due autisti a bordo che si alternano alla guida---prosit

yulbrynner

Lun, 21/03/2016 - 11:50

elkid on conosco la distanza fra le due citta' ma una volta x i viaggu lunghi erano previsti due autisti , ora non so al massimo in pulmann sono andato a Vienna e Parigi e l'autista era uno solo, probabilmente x contenere i costi.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Lun, 21/03/2016 - 11:59

@elkid, sei proprio sicuro? Guarda che un autobus non ha i doppi comandi come la maggior parte degli aerei, quindi i due autisti non guidano insieme. L'alternanza alla guida non risolve il problema se chi è alla guida è comunque assonnato perché non dorme da troppe ore. La soluzione è che chi guida dev'essere in perfette condizioni psico-fisiche, e non assonnato. L'alternanza alla guida va bene solo per i viaggi molto lunghi, e comunque, se ci si ferma e si dorme, è sufficiente anche un solo autista.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Lun, 21/03/2016 - 12:03

Sarà imprudente l'autista ma che dire di chi organizza una gita con ritorno alle 6 del mattino ! All'Università nessuno intuisce che dopo la "notte dei fuochi" è possibile dormire e partire l'indomani mattina ? L'Autista è il maggior Responsabile ma la sicurezza comincia con una saggia programmazione.Adesso le parole non servono a nulla ,anzi fanno solo male purtroppo.

Ritratto di gianky53

gianky53

Lun, 21/03/2016 - 12:08

Si può morire in mille modi, purtroppo. Anche partecipando al progetto Erasmus.

bruno.amoroso

Lun, 21/03/2016 - 12:13

liberopensiero77: non trovo veramente una ragione fra il "controllare" l'Erasmus e un autista che ha avuto un colpo di sonno perchè questi viaggi vengono organizzati al risparmio

Ritratto di giangol

giangol

Lun, 21/03/2016 - 12:13

ha avuto un colpo di sonno, sicuro. 2 autisti costano, c'è crisi e si risparmia sulla sicurezza!non era possibile fermarsi per qualche ora in una piazzola di sosta???meglio qualche ora di ritardo che non arrivare mai a destinazione

Ritratto di falso96

falso96

Lun, 21/03/2016 - 12:17

Ma... non dovrebbero essere DUE gli autisti ? o forse è cambiato tutto , con questo governo le leggi vanno e vengono che non ci si capisce più niente.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 21/03/2016 - 12:26

Contro sciagure di questo tipo la tecnologia mette a disposizione tutti gli strumenti che servono sia sulle vetture che addosso ai conducenti. Ci vuole la volontà politica di renderli obbligatori per legge.

Ritratto di GIANCAGIO

GIANCAGIO

Lun, 21/03/2016 - 12:26

Sono passate parecchie ore dal momento dell'incidente e nessun giornalista è stato capace di descrivere come sia realmente avvenuto. Eppure basta guardare le immagini disponibili per capire la dinamica: il bus non si è scontrato contro un'autovettura nella corsia opposta, bensì SI È RIBALTATO SUL FIANCO SINISTRO NELLA CORSIA OPPOSTA E SOLO DOPO L'AUTO È ANDATA AD URTARE IL BUS SULLA PARTE POSTERIORE DEL TETTO, SCHIACCIANDOLO, ed è questo che ha causato le numerose vittime. Mentre la parte anteriore del bus appare alquanto intatta. Solo i ciechi non possono vedere ciò che è evidente...

yulbrynner

Lun, 21/03/2016 - 12:32

liberopensero.. a volte devono rispettare dei tempi.. se sono in due quando l'autista non e' più pronto e in forma viene sostituito dal collega e il viaggio prosegue senza ulteriori pericoli (tranne imprevisti) scoppio di gomme, guasto meccanico, altri che ti centrano ecc e i tempi vengono più o meno rispettati.. certo gl iautisti dovrebbero guidare x non più di un certo numero di ore ma quanti rispettano? e poi si parla di imprudenza ma... il colpo di sonno non lo definirei un imprudenza.. semmai la velocita' eccessiva o sorpassi azzardati.

yulbrynner

Lun, 21/03/2016 - 12:34

falso lascia perdere il governo .. che ha tante colpe ma qui non c'entra nulla visto che trattasi di Spagna quindi hai gia' detto la tua scemenza quotidiana

fisis

Lun, 21/03/2016 - 12:41

@liberopensiero77 L'articolo dice che l'autista è indagato, il che non vuol dire che è colpevole. Lei da dove trae le sue certezze di colpevolezza? Questa smania giustizialista, prima di indagare e accertare i fatti, mi sembra disumana - oltretutto in un frangente così doloroso - anni luce lontana, anzi antitetica, al libero e sereno pensiero di cui lei sembra voler fregiarsi.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 21/03/2016 - 12:41

@falso96 Governo? Di quale governo parli?

caramella22

Lun, 21/03/2016 - 12:47

falso96 E' da mo' che non ci sono 2 autisti nemmeno sui TIR che viaggiano migliaia di Km. Questo per la sacra legge di mercato che impone prezzi al ribasso per qualunque tipo di servizio. Comunque "questo governo", suppongo intenda il nostro, dubito molto possa legiferare sui trasporti spagnoli! In ogni caso la distanza Valencia-Barcellona è circa 350 Km, niente di che, se l'autista avesse dormito. Pazzo incosciente è chi ha programmato l'escursione senza prevedere di far dormire tutti una notte prima del rientro. Francemente mi fa pena anche l'autista.

ccappai

Lun, 21/03/2016 - 12:52

per @GIANCAGIO.. infatti è quello che dicono tutti!!

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Lun, 21/03/2016 - 12:53

@bruno.amoroso, volevo semplicemente dire che l'Erasmus dovrebbe essere un programma per fare l'Università all'estero, e imparare le lingue, e la cultura del paese ospitante. Non certo per fare festini notturni. Se la bisboccia notturna rientrava nel programma Erasmus (qualcuno è informato?), secondo me, non va bene. In non manderei mai un figlio all'estero per finire in una maxi strage del sabato sera.

nopolcorrect

Lun, 21/03/2016 - 12:58

Povere figlie nostre, così belle, con dei volti così italiani! Non pregherò per loro, non c'è nulla e nessuno da pregare, spero solo che ci sia una vita al di là della nostra in cui esse possano ancora vivere ed essere felici. Ma purtroppo è solo una speranza e niente di più...

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Lun, 21/03/2016 - 13:01

Comunque, meglio sorvolare. Piuttosto è bene concentrarsi sul padre di una delle vittime, il quale ha dichiarato - in evidente crisi di sconforto e smarrimento - che 'non si può morire così'. Frase standardizzata di una banalità, a dir poco, ripugnante: tipica di chi non sa che cosa dire quando si trova al cospetto titanico della perenne provvisorietà umana, molto umana, delle cose di questo Mondo. La Natura e il Caso non si pongono regole di riferimento: entrambi sortiscono i loro, sovente, micidiali effetti senza dare quei preavvisi 'rassicuranti' con i quali il senso comune degli umani s'illude di poter, in qualche modo, contrastare l'incedere imperioso e imperscrutabile della Morte.

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 21/03/2016 - 13:02

A proposito, ma perché questi ragazzi dell'Erasmus sono sempre in giro e sono spesso vittime di incidenti stradali, cadute dai balconi, morti nel corso di festini a base di droga e alcol? Ma sono lì per studiare, per fare i turisti, per approfondire le tradizioni locali, o per verificare la differenza tra lo sballo in Italia e quello in trasferta?

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Lun, 21/03/2016 - 13:20

@fisis, secondo lei voler accertare le responsabilità per 13 morti e 34 feriti sarebbe una "smania giustizialista"? E' chiaro che l'autista è responsabile, c'era lui alla guida e non un altro. E magari è pure responsabile chi ha programmato il tutto, e lo ha messo alla guida senza accertarsi delle sue condizioni. Se si esclude il guasto meccanico, e si tratta invece di un colpo di sonno, l'autista è senz'altro responsabile perché si è messo alla guida senza avere dormito da troppe ore (così dicono i testimoni). Poi, si sa che ognuno è colpevole solo con sentenza passata in giudicato. Il garantismo non c'entra nulla, si tratta di accertare le responsabilità, non di fare giustizia sommaria.

ORCHIDEABLU

Lun, 21/03/2016 - 13:47

63 ANNI SONO TROPPI PER UN VIAGGIO COSI' LUNGO.NON LASCEREI MAI ANDARE GIOVANI IN GITA IN AUTOBUS,MEGLIO IL TRENO.POVERI GIOVANI VITE.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Lun, 21/03/2016 - 13:48

E' straziante vedere i loro volti. Giustamente figlie di tutti noi. L'auspicio è che siano passate a miglior vita, essendo questo mondo tanto crudele. Con tutto il bene dell'anima. -r.r.- 13,48 - 21.3.2016

amecred

Lun, 21/03/2016 - 13:55

Non si puo' morire cosi', dice un genitore. Ma su quale pianeta vive? La prima causa di morte dei giovani sono gli incidenti stradali notturni. Invece fare il giro delle discoteche spagnole, che stiano a casa a dormire la notte! Io non ho mai fatto 'gite' durante la mia univerista' (politecnico di Milano), studiavo, e nel tempo che mi avanzava, lavoravo e facevo sport. Altro che gita in Spagna pagata da papa'!

Tuthankamon

Lun, 21/03/2016 - 14:11

La vita diventa in certi momenti una tragedia, per il semplice motivo che siamo esseri umani e come tali profondamente limitati. A una persona che non aveva assunto alcool o droghe (se è così) e che ha avuto un colpo di sonno, pur in una tragedia così tremenda, cosa volete che si possa fare. Sfido chiunque ad affermare che non possa succedere a uno di noi. Una tragedia umana ripeto. Sarei invece più interessato alle reazioni a tutti quei giovani che sono tornati dal programma Erasmus dopati, alcolisti, alienati, violentati e di cui i media parlano in qualche frettoloso trafiletto. Questo programma ha meriti e demeriti ed è una delle massime espressioni della globalizzazione. Con i pro e i contra!

Ritratto di malatesta

malatesta

Lun, 21/03/2016 - 14:11

Bisognerebbe valutare le ore di viaggio effettuate rispetto le ore di riposo...il periodo di guida, secondo le regole comunitarie, dovrebbe essere di 58 ore settimanali, cioe' circa 8 ore al giorno.Sono state rispettate queste regole dalla Societa' di autotrasporti e conseguentemente dall'autista?

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 21/03/2016 - 14:19

@Giano, o forse sarebbe meglio "guano" visto il tenore dei commenti. Ma che stai a dì? Non è che confondi l'Erasmus con le gite delle superiori?

MenteLibera65

Lun, 21/03/2016 - 14:20

liberopensiero77@ . Mi spiace avere un nick simile al tuo, ma siamo proprio opposti. Siamo di fronte ad una tragedia, molto probabilmente causata da un singolo fattore umano, e tu non hai niente da fare che andare a prendertela col motivo per il quale i ragazzi erano lì, partendo dal presupposto che venissero da chissà quale festino, sottointendo attività poco pulite o altro, come se fossero legate alla tragedia. Se invece di essere ragazzi dell'erasmus, fossero stati turisti in gita o pellegrini verso qualche santuario , pensi che non sarebbe successo lo stesso? O forse pensi che andare all'estero per studio significhi chiudersi dentro un'aula spagnola o tedesca, senza diritto di uscire, e che la crescita non venga proprio dalla possibilità non tanto di studiare, quanto di proprio di vivere (con tutto quello che consegue) in una altra nazione?

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Lun, 21/03/2016 - 14:20

@ORCHIDEABLU: Consiglieresti l'eutanasia per gli ultrasessantenni? Personalmente non salirei mai sull'auto del mio ventottenne vicino. Preferisco il commento di YULBRINNER 11.09, pur non condividendone appieno il fatalismo.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Lun, 21/03/2016 - 14:26

nel mio piccolo, voglio esprimere le mie condoglianze alle Famiglie per la perdita delle figlie.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 21/03/2016 - 14:28

Il tenore di alcuni commenti è agghiacciante! Sta a vedere che adesso la colpa di quello che è successo è delle ragazze! Qualcuno addirittura parla di "festini" quando la "Fiesta de las Fallas" da cui tornavano è una festa di origine cattolica! Miserabili!

Ritratto di Zione

Zione

Lun, 21/03/2016 - 14:38

Quanti sogni infranti, di questa bella e speranzosa Gioventù d'Italia. Commosse Condoglianze alle Famiglie; dolorosamente accomunate, in questa triste Disgrazia.

chebruttaroba

Lun, 21/03/2016 - 14:41

Solo dolore e sofferenza dovrebbe provocare questa notizia. Non mi sarebbe venuto in mente di commentare una notizia che chiederebbe solo cordoglio e silenzio. Poi invece mi tocca leggere certi commenti, tipo il tal liberopensiero77 e altri, e il dolore aumenta. Pur sentendomi sollevato non avendo tra le mie amicizie personaggi simili.

giusemau

Lun, 21/03/2016 - 14:47

non ci sono parole per il crudele destino di queste giovani vite. Ai genitori e familiari porgo le mie più sentite condoglianze.

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Lun, 21/03/2016 - 15:11

Sugli autobus che provengono dai paesi dell'est c'è il doppio autista.Se è avvenuto l'incidente è perché ce ne era UNO solo e stanco.Da quante ore guidava?Non si può fermare a riposarsi e prima o poi per la strada gli prende un colpo di sonno.

yulbrynner

Lun, 21/03/2016 - 15:38

napolcorrect credo spiaccia a chiunque abbia un minimo di sensibilita'.. belle o brutte non conta sono ragazze morte tu invece fai differenze estetiche sulle pesone morte?? in quel caso sarresti tu sqquallido.. WOLFREDOC io penso che il destino incida x il 51% almeno sulle nostre vite con cio' non voglio dire che nella vita non occorra darsi da fare e usare il cervello onde evitare incidenti e kazzate di vario tipo

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 21/03/2016 - 15:47

Cosa mi piacerebbe succedesse adesso? Mi piacerebbe che la UE (perché questo è un lutto dell'Europa tutta) anzichè perdere tempo a legiferare di dimensioni delle zucchine emanasse una direttiva che obblighi chi esercita il trasporto passeggeri su autobus a dotare i propri mezzi dei dispositivi di rilevamento della stanchezza che si trovano già (e funzionano) sulle utilitarie, Oppure che rendesse obbligatorio l'uso di quei braccialetti che rilevano alcuni parametri come ad esempio quante ore si è dormito. Costano poche decine di euro e ci vorrebbe pochissimo per renderli a prova di manomissione

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Lun, 21/03/2016 - 15:48

@MenteLibera65, ma di che diavolo sta parlando? Tante morti sulla strada avvengono perché alla guida si mettono persone che non sono in condizioni di guidare (vedi stragi del sabato sera), perché assumono alcool, o droghe, o perché troppo assonnate. E questo vale per tutti, Erasmus, turisti, pellegrini, ecc. Poi c'è il caso specifico, in cui pare che la società organizzatrice abbia declinato nel contratto qualsiasi responsabilità per gli incidenti, scaricandola sugli studenti (cosa peraltro di dubbia giuridicità). Andare all'estero a studiare non impedisce ovviamente di divertirsi (ci mancherebbe) nel tempo libero. Ma i ragazzi devono avere la testa sulle spalle, in Italia come all'estero, e se possibile evitare di farsi coinvolgere in feste notturne con rientri all'alba, specie se chi organizza "non si assume responsabilità".

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Lun, 21/03/2016 - 15:56

Signori miei, stendiamo un velo pietoso su tutta la vicenda e almeno in questo caso non facciamo polemiche. ma vi immaginate che tristezza proverebbero I familiari se leggessero certi commenti?

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Lun, 21/03/2016 - 16:06

@chebruttaroba, ricambio, anche io sono lieto di non annoverarla fra le mie amicizie. Lei sostiene che davanti a questa tragedia non bisogna commentare e che ci vuole solo cordoglio e silenzio. Dissento totalmente, la penso come il padre della ragazza che è morta, quando dice che "che queste cose non accadano mai". A questo scopo bisogna accertare le responsabilità, e magari cambiare le cose per prevenire gli incidenti. L'atteggiamento fatalistico invece non aiuta.

eloi

Lun, 21/03/2016 - 16:07

Non intendo scagionare l'autista, tutt'altro. Non comoscendo il contratto di lavoro per tale settore mi permetto di dire che gli autisti dovrebbero essere stati due, non in contemporanea. Uno per il percorso di andata ed un'altro per il percoreso di ritorno. Quest'ultimo residente nella città dove iniziava il ritorno. Per me Autocare Aleyandro ha la stessa responsabilità

yulbrynner

Lun, 21/03/2016 - 16:28

che bruttaroba e liberopensiero due permalosoni al prezzo di uno ahahah

rokko

Lun, 21/03/2016 - 17:22

liberopensiero77, diamine sono ragazzi, non frati francescani, se dopo giorni di studio si concedono una serata "libera" qual è il problema ? E poi, l'incidente non poteva capitare ugualmente se stavano tornando da una lezione ? Un incidente è un incidente, e un colpo di sonno uno può avercelo a qualunque ora, anche se più frequentemente di notte.

Chanel

Lun, 21/03/2016 - 17:22

Renzi usa questa immane tragedia per la solita passerella. Non mi pare sia andato ad accogliere le salme dei due operai uccisi....... ma li tirava una brutta aria

yulbrynner

Lun, 21/03/2016 - 17:31

orchideablu ma cosa dici..ma cosa dici...63anni troppi??' ma dipende in che condizioni di salute sei e che fisico hai john glenn ex astronauta volo nello spazio a 77 anni!!!! meglio iltreno??? mmhhh certo quelli non fanno mai incidenti vero???? ma va va!

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Lun, 21/03/2016 - 18:08

@rokko, a parte che qui si tratta di tutta una nottata, e non di una serata, a casa mia la prudenza non è mai troppa. Il padre di una ragazza non voleva che la figlia andasse alla festa. Se l'avesse ascoltato, sarebbe ancora viva.

yulbrynner

Lun, 21/03/2016 - 18:36

liberopensiero e' destino se non facevi questo o quell'altro se non prendevi quel treno quell'aereo se non prendevi quella strada e facevi l'altra non accadeva l'incidente destino punto.

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Lun, 21/03/2016 - 18:56

Un rispettoso silenzio sarebbe la cosa migliore. Tuttavia, uno dei tantissimi figli di quella mamma perennemente incinta, continua ad aprire la sua putrida fogna e farla arieggiare. Questo PIRLA senza nessuna dignità, non ha speso una sola parola per queste povere ragazze ma solo se e ma alla ricerca di eventuali colpe. Sei imbarazzante nella tua idiozia. Dalton Russell.

chebruttaroba

Lun, 21/03/2016 - 19:07

Liberopensiero, già nel momento in cui scrive con cattiveria e malignità "a fare bisboccia coi ragazzi (e le ragazze)", lei si mette dalla parte del cattivo e non merita alcuna risposta.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Lun, 21/03/2016 - 19:35

@dalton.russel, sei imbarazzante nella tua volgare e perennemente inutile ignavia.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Lun, 21/03/2016 - 19:43

@yulbrynner, Lei che parla tanto di "destino", è in grado di definirne il concetto?

Ritratto di ALCE BENDATA

ALCE BENDATA

Lun, 21/03/2016 - 22:48

mai un incidente ehhhh? Ma sto giro ha fatto secche 14 giovani vite umane! Sigh

yulbrynner

Mar, 22/03/2016 - 00:21

dalton russel se ti riferisci a me visto che non dai un nome alla persona che accusi il che e da puri vigliacchi il figlio della mamma sempre incinta sei tu perché io nn ho inteso offendere nessuno capito sapientone?

yulbrynner

Mar, 22/03/2016 - 00:46

dalton russel se tu non sai rispettare chi ha opininoni diverse dalle tue e che non ti ha offeso x primo perché ad offendere sei stato tu sei solo un povero sfigato una pulce che si crede un leone

yulbrynner

Mar, 22/03/2016 - 00:48

dalton russel ma che ne sai non sono obbligato a scrivere il mi odolore non x forza lo devo esternare x brutta schifosa gente quale sei tu

rokko

Mar, 22/03/2016 - 11:23

liberopensiero77 e vabbè, allora questi ragazzi chiudiamoli dentro una cassa d'acciaio spessa venti centimetri con chiusura rinforzata dall'esterno, così stiamo tranquilli ! Poi, quelle poche volte che li faremo uscire, prenderanno un mitra e spareranno sulla folla per sfogarsi, ma pazienza, almeno li abbiamo preservati. Suvvia.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mar, 22/03/2016 - 12:17

@rokko, non capisco perché devi estremizzare ed ironizzare su un sistema, quello delle gite degli studenti Erasmus (ma che comprende tutti quelli che viaggiano in condizioni di scarsa sicurezza), sul quale ci sarebbe molto da dire. Leggiti l'articolo, su questo stesso Giornale, in cui viene riportata la posizione del Codacons, intitolato "Basta viaggi Erasmus senza sicurezza".

rokko

Mar, 22/03/2016 - 17:08

liberopensiero77 io invece non capisco perché secondo te, in seguito ad un incidente tragico ma frutto di errore umano, occorra tirare la conclusione che i ragazzi non possono viaggiare, non possono andare in giro di notte, ecc.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mar, 22/03/2016 - 18:02

@rokko, e chi ha mai detto che i ragazzi non possono viaggiare? Vedi che estremizzi? Devono viaggiare, ma in sicurezza ...