Indonesia, lotta a mani nude con pitone di 7 metri e lo uccide

L'uomo è riuscito a uccidere il serpente che dopo è stato fatto a pezzi e mangiato

Imbattersi in un pitone lungo oltre sette metri mentre si torna a casa. È successo a un agente della sicurezza, Robert Nababan, in Indonesia. Il 37enne aveva appena finito il suo turno di lavoro quando ha visto due uomini in mezzo alla strada bloccati dal rettile. Sottovalutando l'impresa, l'uomo ha così deciso di intervenire.

È iniziato così un corpo a corpo tra i due in cui Robert è stato morso più volte e in modo profondo alle braccia e in varie parti del corpo. Alla fine, dopo aver rischiato la vita, l'agente è riuscito a uccidere il pitone. "Ho provato a bloccare quel serpente. Lui mi ha morso il braccio e abbiamo lottato per un po'" - ha dichiarato a una testata giornalistica indonesiana.

Il 37enne dopo l'episodio è stato subito portato in ospedale. Ha riportato delle gravi ferite e rischia l'amputazione di una mano.
L'animale è stato esposto nel villaggio come un trofeo, ed è poi stato fatto a pezzi, fritto e mangiato.

Commenti

steffff

Gio, 05/10/2017 - 23:59

Mica si puo' pretendere che lo mangiassero intero.....