Ingegnere stroncato da un infarto sulla nave da crociera in Portogallo

L'uomo è stato trovato senza vita dalla moglie nella cabina della nave. Secondo i medici, il decesso è avvenuto 4 ore prima del ritrovamento del corpo

Ha avuto un infarto ed è morto mentre si trovava in crociera in Portogallo. Un ingegnere di 71 anni di Giulianova, in provincia di Teramo, è stato trovato senza vita in una cabina della nave Costa Pacifica.

Come riporta Il Messaggero, la nave era in viaggio verso Tenerife, isola dell’Oceano Atlantico che fa parte delle Canarie, ed era una delle tappe della crociera. Verso l’ora di pranzo la moglie non la ha visto arrivare al tavolo ed è andata in stanza. L'ingegnere, infatti, era sempre stato puntuale negli orari e la donna si è insospettita. Quando ha aperto la porta della cabina, ha trovato il marito sul letto senza vita.

Secondo un primo rapporto dei medici, la morte sarebbe avvenuta almeno 4 ore prima del ritrovamento del corpo, che è avvenuto verso le 12.30 di sabato. Il fatto di cronaca è successo quando la nave si trovava in un porto vicino a Madeira. Da quanto si apprende, l’ingegnere abruzzese si era imbarcato a Savona. Il responso medico dice che si è trattato di un arresto cardiaco che potrebbe essere attribuito ad un infarto. Una volta appresa la notizia, alcuni conoscenti sono rimasti sorpresi perchè solo una settimana fa lo avevano visto passeggiare per le vie di Giulianova.