Inghilterra, 16enne beve bottiglia di vodka e muore: gli amici scattano le foto

Il giovane si è ubriacato duranta la sera di Capodanno e i soccorsi sono stati chiamati troppo tardi

Un ragazzo di 16 anni è morto la sera di Capodanno dopo aver bevuto una bottiglia di vodka. Mentre lui esalava l'ultimo respiro, gli amici presenti alla festa scattavano fotografie.

Come racconta l'Independent, la notte di Capodanno Jake Wheatcroft, un ragazzo di 16 anni, ha festeggiato l'arrivo del 2018 a casa di un amico nel Nottinghamshire, una contea dell'Inghilterra. Dopo aver bevuto un'intera bottiglia di vodka, il giovane è però collassato e poco dopo deceduto. Invece di aiutarlo e chiamare i soccorsi, gli amici presenti nell'appartamento hanno pensato che fosse meglio fargli alcuni disegni sul viso e scattargli delle fotografie.

Il comportamento irresponsabile dei giovani è costato la vita al 16enne, raggiunto dai soccorsi ormai troppo tardi. Mentre il ragazzo moriva, uno di loro ha addirittura lasciato la stanza e si è messo a giocare a un videogioco. "Avrebbero potuto salvarlo - ha detto la zia di Jake - Era svenuto e gli hanno fatto delle foto per scherzo quando avrebbero dovuto comporre il 999".

Commenti

ziobeppe1951

Ven, 12/01/2018 - 18:15

Bene..un elpirla in meno

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 12/01/2018 - 19:22

Troppo alcol e troppa droga consentita ai giovani. Occorre essere più inflessibili con queste piaghe.

cgf

Sab, 13/01/2018 - 08:45

avranno pensato che fosse cotto ed ubriaco, così come lo erano loro. Il problema è un altro, come mai a 16 anni si scola una bottiglia da solo, perché l'alcool circolasse così liberamente, etc etc e qui chiamerei in causa anche la zia di Jake.

routier

Sab, 13/01/2018 - 14:11

Se gli "amici" si comportano così, figuriamoci i nemici!