Iniziano le riunioni del Bilderberg: quella cena top secret a Torino

Al via la 66esima edizione del Club Bilderberg a Torino. Oltre 128 potenti all'hotel Nh Lingotto. Già ieri sera alcuni degli invitati erano arrivati in città

Il Club Bilderberg ha iniziato i lavori. Da oggi, all'Hotel Nh Lingotto di Torino, i grandi della finanza, della comunicazione e della politica sono al lavoro nella sala conferenze del grande complesso torinese per parlare di populismi, Russia, elezioni Usa e tanti altri argomenti. Tutti, come sempre, coperti dal totale anonimato. Segreti rimarranno i contenuti degli incontri, nonostante il Club abbia deciso di divulgare la scaletta generica dei temi.

Gli invitati all'incontro esclusivo sono arrivati già ieri alla spicciolata. Al Lingotto le importanti misure di sicurezza hanno portato alla chiusura di alcune entrate del centro commerciale 8 gallery. Ieri, secondo quanto scrive il Corriere, gli ospiti dovrebbero aver visitato - sempre senza dare nell'occhio e utilizzando delle apposite navette - il museo dell'automobile sito poco distante dall'hotel dove si è barricato il Bilderberg. Poi è stata offerta una cena a porte chiuse al Duomo delle Ogr. Presenti alla "cena top secret", oltre ad alcuni degli invitati al meeting, spiega il quotidiano di via Solferino, anche il segretario della Fondazione Crt, Massimo Lapucci, Diego Piacentini (commissario per il digitale), Peter Thiel (fondatore di Paypal) e Reid Hoffman (fondatore Linkedin).

La presenza del Bilderberg in città ha scatenato anche le polemiche politiche. A sollevarle per primi gli esponenti della maggioranza grillina. La consigliera Monica Amore, infatti, si è detta "preoccupata" per l'arrivo dei potenti del mondo sotto la Mole. "Si tratta di un’élite chiusa di neo-oligarchie finanziarie dedite al neoliberismo più estremo - ha detto la grillina - che nel mio immaginario ha sempre rappresentato l’arroganza propria del potere-. Torino deve tornare ad essere la capitale dei diritti del lavoro e non la sede di coloro che, per tutelare i loro interessi, hanno fatto di tutto per comprimerli. Questo per me è inaccettabile".

Commenti

compitese

Gio, 07/06/2018 - 15:13

Ma se costoro pagano l'albergo, la sala congressi e la cena che problema c'è? Sempre meglio dei clandestini!

Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Gio, 07/06/2018 - 15:20

Speriamo che i bacilli della salmonella, della leptospirosi e della legionella facciano tutti il loro dovere in modo esemplare... anzi arruoliamo anche i vibrioni!

6077

Gio, 07/06/2018 - 15:29

@compitese: che problema c'è? che questi soggetti decidono tra loro in segreto del nosto futuro, ad esempio. poi le cose accadono, ci pare che sia un processo spontaneo, finchè quando abbiamo capito ormai è tardi per tornare indietro.

BACECO

Gio, 07/06/2018 - 16:15

PERE VOI CHI HA PARTORITO QUESTO SCHIFO DI EUROPA???

ELZEVIRO47

Gio, 07/06/2018 - 16:21

Massoni di tutto il mondo..unitevi!!

mariolino50

Gio, 07/06/2018 - 16:31

Sono la cupola che domina il mondo, basta leggere l'elenco dei soci nei vari decenni, e magari dietro ci sono dei burattinai ancora più potenti, forse una parte degli stessi, tipo i membri permamenti. Lo strano è che i nomi si sanno, oppure sono così spudorati che ci vogliono far sapere chi comanda davvero.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Gio, 07/06/2018 - 17:00

avete presente il film "quella sporca dozzina"? fanno fuori tutti gli ufficiali tedeschi che festeggiano in un castello nella Francia occupata. questo è un hotel e non un castello, però.....

Ritratto di mario_caio

mario_caio

Gio, 07/06/2018 - 17:26

Ma a questi incontri partecipano anche Luxuria, Scalfarotto e la Congia?

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 07/06/2018 - 17:38

STRANO, SI RIUNISCONO I MASSONI ED AUMENTA LO SPREAD...A PENSAR MALE

Luigi Farinelli

Gio, 07/06/2018 - 17:45

(1)..Monica Amore ha ragione a sentirsi preoccupata. Del resto, è già tanto che oggi si cominci a non dare subito del "complottista" a chi attacca questo club che, assieme alla Trilateral Commission, rappresenta la punta di diamante della globalizzazione mercantilista e laicista. E dire che già negli anni '50 c'erano dichiarazioni nero su banco abbastanza chiare. Come quella di David Rockefeller buonanima (morto da poco, a 101 anni), Bilderberg di razza (cito a memoria, ma la frase è facilmente rintracciabile): "Ringraziamo la grande stampa per aver sempre fatto passare sotto silenzio le nostre riunioni ma è ora che tutti si convincano che il mondo non può più essere governato dalle democrazie parlamentari ma da una élite di banchieri e finanzieri che sanno cosa è opportuno fare!" A suo modo, onesto e sincero! Ma di osservazioni famose sul Bilderberg e sulla Trilaterale ne esistono tante..(continua su 2)

Luigi Farinelli

Gio, 07/06/2018 - 17:55

(2)..Sempre di David Rockefeller quest'altra perla, in tema Bilderberg e suoi affiliati (scritta nelle sue Memorie-2002): "Alcuni credono che facciamo parte di una cabala segreta che manovra contro gli interessi degli USA, definendo me e le mia famiglia come 'internazionalisti' e di cospirare con altri nel mondo per costruire una più integrale struttura politico-economica globale, un nuovo mondo, se volete. Se questa è l'accusa,mi dichiaro colpevole, e sono orgoglioso di esserlo!" Naturalmente, anche nel 2002, se citavi questa frase, andando bene raccoglievi sorrisetti riservati ai "complottisti", magari con un accenno ironico alla "Spectre" di 007...(continua su 3)

ClioBer

Gio, 07/06/2018 - 18:15

Naturalmente l'ex premier Monti in prima fila, prono e riverente dinnanzi agli "illuminati", o pseudo tali, comunque suoi benefattori. Chissà se anche questa volta ci saràanno la labbrona e la Maggioni, due colonne servizievoli e ligie agli ordini dell'oscura combriccola.

Luigi Farinelli

Gio, 07/06/2018 - 18:31

(4)...Naturalmente, chi denunciava tali strane coincidenze (ce ne sono molte altre, oltre quelle citate dal The Times) riceveva in tempi non lontani derisione e l'epiteto di "complottista". Era complottista pure il Barone Denis Winston Healey, ex Ministr. della Difesa britannico (1964-70) e delle Finanze (1974-79) quando disse: "Quel che accade nel mondo non avviene per caso; si tratta di eventi fatti succedere, sia che abbiano a che fare con questioni nazionali o commerciali e la maggioranza di questi eventi sono inscenati da quelli che maneggiano la finanza." Ma che "complottista populista"!!! Interessante poi è conoscere i nomi degli affezionati al Club molti dei quali (come Monti) affiliati pure alla Commissione Trilaterale, ufficialmente un think-tank fondato nel 1973 dal solito David Rockefeller e che Odifreddi ha definito (Repubblica 09.11.2011): "Una specie di massoneria ultraliberista USA, europea e nipponica, ispirata da D.Rockefeller e Henry Kissinger". (continua su 5)

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Gio, 07/06/2018 - 19:15

Manca il seguito n.3 al commento di Farinelli e forse, ma e` ancora presto per dirlo, anche il n.5. Per favore pubblicatelo, altrimenti il suo pensiero rimane monco e disarticolato.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Gio, 07/06/2018 - 19:21

@ dr.Strange: anche nel film non era certo una cosa improvvisata...! Paradossalmente direi che, il giorno che dovesse accadere, non sarebbe piu` necessario che accadesse, dato che ci sarebbe un'organizzazione in grado di essere "un passo piu` avanti" di loro... Ma chissa`... "La Freccia Nera!" Una curiosita` personale... Ma non e` che, dopo Strange ci dovrebbero essere altre quattro lettere ? ;-)

Luigi Farinelli

Gio, 07/06/2018 - 19:32

(5)...Lunga la lista degli Italiani al Bilderberg (ma anche alla Trilaterale e a Goldman Sachs): Agnelli, Napolitano, Prodi, Monti, Draghi, Letta, Bonino...tutti massoni e "progressisti" e ciò è coerente con la visione internazionalista-massonica: la Repubblica Universale, oggi Nuovo Ordine Mondiale senza più Stati sovrani, né democrazie elettive, governato da un'élite di banchieri e finanzieri ché se la canta e se la suona. E per ridurre il costo del lavoro inventa magari (al Bilderberg), dopo il riscaldamento "antropico", le "primavere" e le conseguenti invasioni bibliche per "questioni umanitarie". Oggi si sentirà sempre più spesso dire che populismo e sovranismo causeranno apocalissi economiche e climatiche (per es. il riscaldamento "antropico" è un'altra delle sublimi pensate dei famosi think-tank Bilderberg). Mi sa che a questo Bilderberg, saranno molto impegnati a parlare di "populismi"!!!

Divoll

Gio, 07/06/2018 - 20:42

Ecco il club delle elite finanziar-masson-globaliste. Non credo sia un caso che si siano riuniti proprio in Italia. Il nostro nuovo governo e' un imprevisto sgradevole, per loro.