Una insegnante di Ivrea: "A scuola ormoni ai bimbi perché l'Onu li vuole gay"

L'articolo sul giornale parrocchiale di Rivarolo Canavese: "Pedofilia e omosessualità? Metodi pedagogici ammessi dall'Onu" 

"Pedofilia e omosessualità? Sono metodi pedagogici ammessi dall'Onu". Parole come pietre che hanno già avuto una clamorosa eco in tutta italia. Perché le opinioni di Cristina Zaccanti, docente di italiano e storia al liceo Botta di Ivrea, hanno già conquistato i quotidiani nazionali. Le accuse all'Onu e all'Organizzazione Mondiale della Sanità sono state pubblicate dal bollettino parrocchiale di Rivarolo Canavese e ripubblicate dall'Huffington Post: "L'Oms prevede la masturbazione a partire dai tre anni per far sperimentare al bambino le proprie pulsioni così da alimentare l'esperienza omosessuale".

"In nome del diritto del bambino alla propria autodeterminazione in Inghilterra - scrive la Zaccanti - ma anche in alcune scuole italiane, si somministrano ormoni affinché venendone ritardata la crescita, abbiano più tempo per decidere". E sulle coppie sterili parla di un "vantaggio delle case farmaceutiche che producono ormoni". o per il ddl Scalfarotto e il reato di omofobia, c'è pure un passaggio in cui Zaccanti parla di "rieducazione in campi Lgbt". "Tutto quello che dico è scritto sudocumenti e pubblicazioni che sono su internet e che posso presentare in qualunque momento - commenta intervistata dalla Stampa - non giudico gli omosessulai, tra i quali ho molti amici".

Le polemiche sono scontate. Quando il bollettino con L'angolo della riflessione della Zaccanti è finito in mano al Coordinamento Torino Pride, che riunisce le associazioni gay, transgender e lesbiche della regione, la professoressa è stata accusata di "mistificazione e falsità". Ma il parroco della diocaesi, Raffaele Roffino, si affretta a chiarire: "Le opinioni personali della signora Zaccanti sono solo sue ma servono a stimolare la riflessione su un tema sul quale ci sono opinioni diverse".

Annunci

Commenti
Ritratto di Azo

Azo

Mer, 05/11/2014 - 11:13

Questa è la differenza tra i paesi Islamici e queli Cristiani: Quelli Islamici, hanno dato il prezzo, dai neonati alle donne sino 50 anni. Mentre i paesi Cristiani, fanno i sotterfugi in nome della croce nella croce. QUELLO CHE HANNO IN COMUNE, È CHE SONO PROTETTI DAI GESTORI DELLE LEGGI DEI LORO PAESI.

mar75

Mer, 05/11/2014 - 11:18

Ora qualcuno ne uscirà con la storia che prendendo gli ormoni si diventa gay.... Ignoranza allo stato puro. Si possono somministrare antiandrogeni per contrastare gli effetti del testosterone per chi soffre di disforia di genere e vuole diventare donna e non vuol dire che sia gay, potrebbe essere perfettamente etero.

vince50

Mer, 05/11/2014 - 11:19

Non è da "mo" che lo dico urge il caro vecchio diluvio universale,troppa sporcizia da eliminare.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 05/11/2014 - 11:24

Si.ra Zaccanti,avanti tutta!!Diamoci da fare,per informare adeguatamente,sui pericoli,le conseguenze, derivanti dall'assunzione di alcool,fumo(tabacco e cannabis),e droghe di vario tipo. Accettiamo pure,l'estensione dei diritti civili nei confronti degli attuali LGBT(esclusa tassativamente l'adozione),ma.... CONTEMPORANEAMENTE,si spinga per una forte campagna, indetta da Ministero della Salute (supportata da materiale "pubblicitario" adeguato all'età),che iniziando dalla scuola materna,per continuare nelle scuole di grado superiore,informi adeguatamente,sulle conseguenze derivanti da questo "comportamento" innaturale,contrastante con la "naturalità" della coppia eterosessuale,pur accettando,e rispettando,chi affetto da questa "patologia"?

Ritratto di xulxul

xulxul

Mer, 05/11/2014 - 11:25

Dov'è il problema? Ha detto la sacrosanta verità. C'è tutto su internet circa le porcate che Oms, Onu e Ue stanno imponendo ai governi nazionali: distruzione del genere umano in nome di aberranti antropologie che negano la naturale distinzione di maschile e femminile. Omosessualità e pedofilia sono ormai tollerate e incoraggiate come "normali" varianti della sessualità umana. Chi lo nega o è un demente o è in malafede e servo della lobby.

Claudio Ennam

Mer, 05/11/2014 - 11:53

Fatto salvo il Battaglione Sacro di Tebe, composto da 150 coppie omosessuali, i gay sono poco pugnaci e facilmente addomesticabili. Il Sistema non può che giovarsi di una massa femminea e prosternata.

giuliana

Mer, 05/11/2014 - 12:22

La non discriminazione esiste già nella Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo. Come mai, all'improvviso, non sembra più sufficiente? Io non ricordo atti di violenza o di insofferenza verso gli omosessuali che sono, in genere, persone educate e miti. I riflettori puntati con insistenza hanno un secondo fine, ormai non più tanto nascosto. E' la legittimazione della pedofilia, già sdoganata, in America, come tendenza (tale e quale l'omosessualità) e non più come DEVIAZIONE. Tutte le cose dette a favore dell'omosessualità vengono ripetute a favore della pedofilia. L'istruzione dell'ideologia omosessuale verrà impartita obbligatoriamente ai bambini delle scuole materne ed elementari....proviamo ad indovinare chi insegnerà ai bambini ad avere rapporti sessuali tra di loro, a masturbarsi ...a non averte paura dell'adulto che, CON IL LORO CONSENSO, ABUSERA' di LORO?

Rossana Rossi

Mer, 05/11/2014 - 12:37

Concordo pienamente con Vince50.......

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Mer, 05/11/2014 - 13:30

Non sono sicuro di cosa dice l'ONU in merito, ma Niki Vendola ha detto: «Non è facile affrontare un tema come quello della pedofilia ad esempio, cioè del diritto dei bambini ad avere una loro sessualità, ad avere rapporti tra loro, o con gli adulti, e trattarne con chi la sessualità l'ha vista sempre in funzione della famiglia» ....Boh!...Vendola,SEL ,Boldrini,UNHCR,ONU...chissà a che pensano questi....

aitanhouse

Mer, 05/11/2014 - 14:43

dalle raffinatissime corti mediorientali alle mollezze imperiali dell'antica roma l'omosessualità era una pratica diffusissima come anche il prestito della propria moglie per amicizia, per motivi di eredità o per pagare debiti. L'ostinazione di alcuni benpensanti contro l'omosessualità è una battaglia perduta in partenza in un'epoca che ha perduto quei freni inibitori imposti dalla religione.

kingdavid

Mer, 05/11/2014 - 16:06

a Vince50. Opterei per una soluzione piu' radicale e definitiva per l'ormai putrido genere umano : un grosso asteroide catapultato dall'Onnipotente sul pianeta....una bella estinzione di massa e ci togliamo il pensiero una volta per tutte!!

mariolino50

Mer, 05/11/2014 - 17:01

Nell'antichità le donne venivano usate quasi solo per la continuazione della razza, poi gli uomini passavano il tempo trà di loro in amicizia. Solo questione di abitudini sociali, quali saranno le migliori.

vince50

Mer, 05/11/2014 - 17:10

Siamo(nonostante non dovremmo esserlo),la peggiore forma di essere vivente su questo magnifico pianeta.Non esiste forma animale più carogna dell'uomo,nel corso dei millenni abbiamo fatto tanta strada,ma ultimamente alcune portano verso l'abisso.

Aristofane etneo

Mer, 05/11/2014 - 18:00

Ma sì, quante storie! Faccio di tento in tanto volontariato in una biblioteca scolastica. In un programma di gestioni delle biblioteche, nel settore prestiti, esiste un riquadro da riempire formato da tre voci: maschio, femmina, transessuale. Ho chiesto chiarimenti alla ditta che ci fornisce il programma e mi è stato risposto che seguono una direttiva dell'ONU. la Bibbia parla di "Sodoma e Gomorra"

Raoul Pontalti

Mer, 05/11/2014 - 18:21

Di coglioni animati da buoni sentimenti ne facciamo a meno: io che sono contrario alle "politiche di genere" (che sono cinque, oltre ai due corrispondenti ai normali sessi maschile e femminile, abbiamo i froci, le lesbiche e i transessuali) non posso però bermi le bubbole sull'ONU e in particolare quella degli ormoni dati ai bimbi per "ritardarne la crescita" perché, sorvolando sul fatto che eventualmente gli ormoni bloccano la crescita non la ritardano e infatti i castrati impuberi continuano a crescere come è esperienza comune con capponi e buoi e un tempo con gli eunuchi, sono vietati trattamenti sanitari da parte delle pubbliche autorità che non rispondano ad obblighi di legge (certe vaccinazioni obbligatorie ad es.). Leggenda metropolitana o bufala che dir si voglia quella dei trattamenti ormonali sui bimbi preconizzati dall'ONU che di fatto avvengono e accidentalmente nei paesi dove si consente l'uso di ormoni per ingrassare le bestie.

Raoul Pontalti

Mer, 05/11/2014 - 18:22

Di coglioni animati da buoni sentimenti ne facciamo a meno: io che sono contrario alle "politiche di genere" (che sono cinque, oltre ai due corrispondenti ai normali sessi maschile e femminile, abbiamo i froci, le lesbiche e i transessuali) non posso però bermi le bubbole sull'ONU e in particolare quella degli ormoni dati ai bimbi per "ritardarne la crescita" perché, sorvolando sul fatto che eventualmente gli ormoni bloccano la crescita non la ritardano e infatti i castrati impuberi continuano a crescere come è esperienza comune con capponi e buoi e un tempo con gli eunuchi, sono vietati trattamenti sanitari da parte delle pubbliche autorità che non rispondano ad obblighi di legge (certe vaccinazioni obbligatorie ad es.). Leggenda metropolitana o bufala che dir si voglia quella dei trattamenti ormonali sui bimbi preconizzati dall'ONU che di fatto avvengono e accidentalmente nei paesi dove si consente l'uso di ormoni per ingrassare le bestie.

Raoul Pontalti

Mer, 05/11/2014 - 18:23

Di coglioni animati da buoni sentimenti ne facciamo a meno: io che sono contrario alle "politiche di genere" (che sono cinque, oltre ai due corrispondenti ai normali sessi maschile e femminile, abbiamo i froci, le lesbiche e i transessuali) non posso però bermi le bubbole sull'ONU e in particolare quella degli ormoni dati ai bimbi per "ritardarne la crescita" perché, sorvolando sul fatto che eventualmente gli ormoni bloccano la crescita non la ritardano e infatti i castrati impuberi continuano a crescere come è esperienza comune con capponi e buoi e un tempo con gli eunuchi, sono vietati trattamenti sanitari da parte delle pubbliche autorità che non rispondano ad obblighi di legge (certe vaccinazioni obbligatorie ad es.). Leggenda metropolitana o bufala che dir si voglia quella dei trattamenti ormonali sui bimbi preconizzati dall'ONU che di fatto avvengono e accidentalmente nei paesi dove si consente l'uso di ormoni per ingrassare le bestie.

angelomaria

Mer, 05/11/2014 - 18:29

E CIRISIAMO CON CERTE CATEGORIE DI PERSONE DI CUI A QUESTO PUNTO CREDO CHE SI DOVREBBERO FARE DELLE RIFORME ED UURGENTI A LIVELLO SCOLASTICO IN PRIMIS GENDER POI EVITARE CHE IFACINOROSI GAY LESBICHE TRANX BIDEX POSSANO INSEGNARE ALMENO IN ASILI ELEMENTARI MEDIE LICEEI UNIVERSITA SONO GRANDI ABBASTANZA POI L'ORRENDA SCUSA CHE L'ONU LI VOGLIA GAY????DA SBATTEREIN GALERA SENZA PERDERE TEMPO!!!E LE LOBBY GAY RCONINUONO CONI LORO VIDCIDI TENTATIVI SIETE COME L'EBOLA!!!DA SRADICARE A QUESTO PUNTO PRIMA CHE INFETTIATELE ISTIZIONI! "SVRGOGNARVI" NON SERVE A NIENTE NEL VOSTRO NARCSISTA EGO MALATO CREDETE DE ESSERE NEL GIUSTO E QUESTO AGGRAVA LA VOSTRA POSIZIONE D'INTOLLERANZA SU CHI NON E'COME VOI !!!SIETE VOI I DIVERSI NON NOI FATEVI LE COSE VOSTRE MA LAACIATE BAMBINI/E E RAGAZZI/E IN PACE NON VI LAMENTATE SE DOPO VI CHIAMERANNO PERVERSI CHE DI FATO E'QUELLO CHE SIETE!!!

angelomaria

Mer, 05/11/2014 - 18:33

MANDATE IL TUTTO ALL'ATTENZIONE VEDIAMO SE CISARA'UNA REPLICA CON EVENTUALI CONSEGUENZE!!!!

NORMAL

Mer, 05/11/2014 - 18:34

xxx.l'arcivescovo Nosiglia -critica la proff..le scelte sessuali non si discutono---

NORMAL

Mer, 05/11/2014 - 18:35

xxx.l'arcivescovo Nosiglia -critica la proff..le scelte sessuali non si discutono---

NORMAL

Mer, 05/11/2014 - 18:35

xxx.l'arcivescovo Nosiglia -critica la proff..le scelte sessuali non si discutono---

buri

Mer, 05/11/2014 - 22:40

ma in quali mani siamo finiti? anche l'OMS raccomanda certi atti in tenera età, in confronto Sodoma e Gomora erano degli angioletti, l'umanità corre verso la sue fine

mila

Gio, 06/11/2014 - 04:11

@ mariolino -Solo per precisione storica. L'omosessualita' (meglio, la pedofilia) era considerata normale nell'antica Grecia, non a Roma, anche se poi si diffuse un po' anche li'. Tra gli imperatori, almeno quelli importanti, lo stesso Nerone, che fece uccidere la propria moglie, poi se la spassava con altre donne. Solo Adriano fece erigere statue al suo amichetto, ma era proprio uno dei maggiori fautori del predominio della cultura greca.