Insulta straniero senza biglietto licenziato l'autista dell'autobus

L'autista ripreso mentre inveiva contro un passeggero marocchino intervenuto a difesa del figlio 17enne che non aveva il biglietto. Licenziato dopo dopo 26 anni di lavoro

Non ci ha pensato su due volte l'azienda Asf Autolinee a licenziare Fabio Uccelli, autista 56enne che da 26 anni pilota gli autobus. A costargli caro è stato un video (guarda qui) che lo riprendeva mentre litigava con un passeggero il cui figlio non solo non aveva il biglietto ma lo aveva addirittura insultato davanti a tutti. "Tuo figlio deve pagare il biglietto - ha urlato Uccelli - vai via, pezzente, barbone, torna al tuo paese". Non appena il video è divenuto pubblico, è stato licenziato in tronco. E ora, come racconta il Corriere della Sera, questo autista di Barzago, paesino di 2500 abitanti in provincia di Lecco, si ritrova senza lavoro e una moglie e due figli da mantenere.

L'azienda Asf Autolinee ha accusari Uccelli di essersi comportato in modo "non giustificabile per i modi e i toni". "L'aggressione verbale, a cui hanno assistito numerosi passeggeri, è del tutto inaccettabile - spiega la società - il provvedimento disciplinare che ha portato alla risoluzione del rapporto di lavoro è un atto dovuto per tutelare l’immagine e la serietà della società". L'episodio risale allo scorso 6 febbraio quando, alla fermata di Missaglia, un diciassettenne marocchino viene pizzicato senza il biglietto. "Ho dimenticato l'abbonamento a casa", si giustifica con l'autista che, però, lo ha già visto più di una volta viaggiare senza. A quel punto intervengono gli amici che pagano per lui. L'episodio, però, non si chiude lì perché, dopo alcune ore, il giovane si presenta col padre e il fratello. Scoppia immediatamente una lite violentissima che viene ripresa, con il cellulare, da un altro passeggero che assiste al diverbio.

"Tuo figlio deve viaggiare regolare!", urla Uccelli. L'autobus è fermo. E nessuno si azzarda a chiedere di partire. Il padre del 17enne sbraita. "Tuo figlio ci prende per il culo - ribatte l'autista - atamattina mi ha anche dato del 'coglione' davanti a tutti, mi ha pure insultato". I due non vengono mai alle mani. Ma la tensione è altissima. Vola qualche "vaffa". "Vai via - urla Uccelli - interrompi il servizio". Il padre del 17enne minaccia, quindi, di rivolgersi ai carabinieri per denunciare l'autista. Ma quest'ultimo non cede di un millimetro: "Ma vai dove ti pare, vai al tuo paese vai". "Sei razzista", sbotta il marocchino. "Razzista sei te - ribatte Uccelli - io sono una persona civile, ma fammi il piacere, insegna l’educazione a tuo figlio, che qua deve essere in regola, non mi fai paura, non sei nessuno, vai via pezzente, barbone, paga il biglietto come lo pagano tutti".

Mappa

Commenti
Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Sab, 12/05/2018 - 21:25

Incredibile! no si può neppure più dire il vero

blu_ing

Sab, 12/05/2018 - 21:33

sara' lo spacciatore del dirigente dei bus, percui...

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Sab, 12/05/2018 - 21:33

L'autista non ha capito chi sono i nuovi padroni, che possono viaggiare gratis e con la scusa del "rassismo" avere sempre ragione. Non è stato molto intelligente. Ormai l'hanno capito tutti, pure le vecchiette.

Macrone

Sab, 12/05/2018 - 21:34

E perchè è stato licenziato? per aver detto la verità? Salvini salvaci tu da questi buffoni dei dirigenti di Asf autolinee di Barzago. Poi prendi i due marocchini ed espulsione immediata in Marocco. Quando si spargerà la voce vedrai come gli extra pagano tutti il biglietto dell'autobus e dei treni.

Gianni11

Sab, 12/05/2018 - 21:38

Bravo il conducente. Cosi' vanno trattati tutti quelle zecche malvage. Vergogna sull'azienda e lo Stato che si mettono dalla parte degl'invasori e delinquenti contro gli italiani. Vigliacchi l'azienda e traditore lo Stato. Ecco perche' stiamo perdendo il Nostro Paese. Altro che elezioni. Qui' ci vuole ben altro.

klucoc

Sab, 12/05/2018 - 21:41

Certo..... nessuna giustificazione per il comportamento dell'autista. Il licenziamento mi sembra una follia spaventosa però e assolutamente sproporzionata. E' come applicare la pena di morte a chi mette l'auto in divieto di sosta.

enzolitti

Sab, 12/05/2018 - 21:48

Però, quando a essere assalito è l'autista o il bigliettaio, questi parassiti indegni sono lasciati in libertà! Questo è razzismo!

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 12/05/2018 - 21:59

BRIANZOLIIIII, cosa aspettate a lasciare che sugli autobus di questa compagnia viaggino, SOLO i SENZA BIGLIETTOOO!!! AMEN.

aredo

Sab, 12/05/2018 - 22:00

L' Italia è un dittatura '68ina filo-comunista mafiosa. Ed il governo più a sinistra della sua storia sta per nascere ora.

fifaus

Sab, 12/05/2018 - 22:00

non conta molto e mi spiace non poter fare altro, ma piena solidarietà all'autista, sia come lavoratore sia come cittadino. L'azienda Asf autolinee ha avuto una reazione comprensibile solo alla luce del politicamente corretto, che poi è ciò che ha nuociuto e nuoce al Paese.

btg.barbarigo

Sab, 12/05/2018 - 22:00

Licenziato?Ho sempre sostenuto che noi i nemici li abbiamo in casa.Accidenti a loro io gli avrei dato una medaglia e un aumento di stipendio!!

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Sab, 12/05/2018 - 22:16

Sarei curioso di conoscere il nome di chi ha disposto il licenziamento di un dipendente spesso costretto ad affrontare "clientela" di tale tipo. Vorrei inoltre chiedere a codesto signore se è lui che tutela l'immagine dell'Italia e la serietà della Patria nei confronti di questi "graditi" ospiti e delle loro logiche tribali.

albero_a_cammes

Sab, 12/05/2018 - 22:21

L'autista va reinstallato nel suo posto di lavoro. Non si fanno le "sentenze" politiche sulla pelle dei lavoratori.

Gervasetto

Sab, 12/05/2018 - 22:24

farà ricorso e l'azienda srà costretta a riassumerlo e a apgare i danni !!!

istituto

Sab, 12/05/2018 - 22:26

Il senso di totale impunità glielo hanno dato tutti i sinistri italici e le toghe rosse, nonché le aziende come questa che, invece di multare e basta l'autista, lo licenzia. A parte invertite, cosa sarebbe successo in un paese arabo? Come hanno detto diverse volte alcuni clandestini arrestati dopo fatti gravi " NON POTETE FARCI NIENTE " Ci vuole solo un governo di centrodestra molto sbilanciato a destra a livello di rappresentanza parlamentare ed un altro presidente. Per il governo ne riparliamo tra meno di un anno. Per il presidente ( che eleggerà il centrodestra) tra quattro anni. A meno di un altro golpe con l'aiuto della UE.

salvatore40

Sab, 12/05/2018 - 22:28

L'Italia, la più lassista al mondo, doventa improvvisamente la più severa. Gli è che in questo paese escr. c'è una paura fottuta : quella di essere accusato di razzismo ! Puoi far tutto, ma non farti dire che sei razzista !

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 12/05/2018 - 22:34

La direzione aziendale deve modificare il regolamento con la clausola che se i passeggeri sono africani hanno diritto di viaggiare gratis et amore dei.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 12/05/2018 - 22:39

La direzione doveva fornire un violino all'autista affinché glie lo suonasse ai passeggeri sprovvisti di biglietto mentre gli chiedeva di pagare.

Koch

Sab, 12/05/2018 - 22:42

Agli autisti e al controllori si può dire di tutto e pure picchiarli, ma lor signori gli immigrati che non pagano il biglietto: guai a chi li tocca!

claudioarmc

Sab, 12/05/2018 - 23:04

In Italia è del tutto normale che sia finita così

giusto1910

Sab, 12/05/2018 - 23:04

In Marocco e in Tunisia quelli senza biglietto vengono defenestrati fisicamente dai mezzi pubblici! Ma qui non si può.....La "Democrazia"...."I Diritti dell'Uomo".... "L'Accoglienza"...."L'Integrazione".... Una parte degli immigrati sono un cancro letale per la nostra Società.

DRAGONI

Sab, 12/05/2018 - 23:11

C'E' DA CHIDERSI COME SI SREBBE CONCLUSO IL MEDESIMO FATTO SE FOSSE AVVENUTO IN MAROCCO CON LE NAZIONALITA' DELLE PARTI INVERTITE!!!!

Ritratto di cicopico

cicopico

Sab, 12/05/2018 - 23:41

Grazie Paolo — gli ha risposto Merkel — con te ho lavorato veramente bene».la merkel a gentiloni,ecco con chi abbiamo a che fare,i massoni ci riempiono l'italia x dominarci meglio.a cosa sono serviti tutti i morti della seconda guerra mondiale se il nostro paese e ridotto cosi?mazzini e garibaldi si stanno rivoltando dalla tomba.

Ritratto di elkid

Anonimo (non verificato)

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 12/05/2018 - 23:47

Mi sovviene che l'azienda si è comportata come quel marito che per castigare la moglie si è tagliato gli zebedei.

Sabino GALLO

Sab, 12/05/2018 - 23:52

Nelle grandi città il controllo è molto difficile e , per fortuna , gli autisti non corrono rischi! Un tempo c'erano i controllori. Se ci fossero anche ora sarebbero tutti in ospedale ! Per fortuna ci sono anche dei passeggeri "normali" che comprano i biglietti ed i "pensionati" , sempre quelli "normali", che lo pagano annualmente e viaggiano poco , per coprire buona parte delle spese dei mezzi di trasporto ! Altrimenti tutti a piedi nel proprio quartiere ! In ogni caso, spesso i pensionati scendono dai bus troppo pieni , tenendo la mano appoggiata ....sulla "tasca critica".

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Sab, 12/05/2018 - 23:53

"...per tutelare l'immagine della società" ??? Peggiore autogoal di questo non lo potevate fare ! Invece di premiare il dipendente che tutela gli interessi della società lo licenziate? Bella società di m.... che siete !!

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Sab, 12/05/2018 - 23:58

Ma gli autobus prendono fuoco soltanto a Roma ? Qualcuno potrebbe verificare?

Ritratto di RobertoBello

RobertoBello

Sab, 12/05/2018 - 23:59

il mainstream ormai ha formattato tutti. gaystapo e invasori non devono essere insultati, in nessun caso, nemmeno se cominciano loro! e alcuni pensano ancora che dobbiamo stare in UE e Euro... ...c'entra, c'entra!

nopolcorrect

Dom, 13/05/2018 - 00:01

Pazzesco, spero che Salvini legga questo articolo e che il nuovo Governo ci faccia tornare ad essere padroni a casa nostra e che l'autista venga immediatamente riassunto.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Dom, 13/05/2018 - 00:25

L'Italia è pxxxxxa: si piega sempre agli stranieri. Ma, almeno, un tempo si chiamavano Svevi, Angioini, Borbone o Asburgo-Lorena e non Kabobo, Chang, Mohamed o Igor il balcanico!

manfredog

Dom, 13/05/2018 - 00:49

..Cronache quotidiane dell'assurdo.. "E' un atto dovuto per tutelare l'immagine e la serietà della società"..!!..la serietà, la società, in questa occasione, se l'è proprio giocata completamente..VIGLIACCHI.. mg.

maricap

Dom, 13/05/2018 - 00:52

I sindacati fecero riammettere in servizio i ladri della Malpensa che rubavano nei bagagli. Vediamo cosa fanno per far riassumere questo onesto lavoratore, che si è battuto eroicamente. per l'interesse dell'azienda per la quale lavorava. Piuttosto indicano uno sciopero contro i dirigenti che si sono macchiati dell'obbrobrio del licenziamento. Quei dementi saranno sicuramente di sinistra.

Ritratto di cape code

cape code

Dom, 13/05/2018 - 00:53

Comunisti di mer@a, blatte senza cervello, avete ridotto questa paese una latrina a cielo aperto dove anche fare il proprio dovere diventa reato. Non toccate Caino, non toccate Lucifero, ma alla gente per bene chi ci pensa str@nzi?

miu67

Dom, 13/05/2018 - 01:04

VERGOGNOSO! BOICOTTARE QUESTA COMPAGNIA DI AUTOBUS, LASCIATE CHE I LORO AUTOBUS VENGANO UTILIZZATI PER TRASPORTARE SOLO IMMIGRATI SENZA BIGLIETTO E VEDREMO PER QUANTO TEMPO ESISTERA' ANCORA...NESSUNO DIFENDE Più I NOSTRI DIRITTI. TUTTA LA MIA SOLIDARIETA' ALL'AUTISTA E SONO SICURA CHE TROVERA' UN ALTRO LAVORO XCHE' HA DIMOSTRATO DI AVERE I CxxxxxxI! POVERA ITALIA

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 13/05/2018 - 01:15

stamattina un nordafricano, voleva salire sul treno Freccia Bianca, che di solito si prenota anche il posto. Il controllore da terra gli ha detto che senza biglietto non poteva salire, un po' di esitazione se ne è andato facendo il dito medio, poi dopo un minuto è ritornato con in mano un foglietto, ma chiuso le porte, il treno si avviò lasciandolo a terra e lui indispettito ancora con il dito medio ritornò nell'atrio della stazione. Ma insomma ma per chi ci hanno preso, che qui si possa viaggiare gratis? Per colpa loro anche qualche italiano inizia a comportarsi come loro.

Mario_ddm

Dom, 13/05/2018 - 01:27

gli italiani di Barzago e dintorni dovrebbero disertare i mezzi di trasporto di Asf Autolinee, e i colleghi dell'autista licenziato dovrebbero scioperare tutti per protesta. E gli italiani patrioti potrebbero anche dare una bella "lezione" di educazione civica e sociale a quei vigliacchi idioti che dirigono Asf Autolinee.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 13/05/2018 - 01:30

@DRAGONI, sarebbe successo che alla prossima fermata ci sarebbero stati i poliziotti ad aspettarlo e che fosse stato un italiano lo avrebbero portato in caserma e rilasciato dopo una bella multa, se non qualche giorno di prigione. Io me la prendo con i suoi colleghi che non scioperano ad oltranza fino a quando l'azienda non lo reintegra. Siamo solo dei pecoroni.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 13/05/2018 - 01:31

Io se fossi stato il padre sarei stato zitto pieno di vergogna per la figura di m. invece questi marocchini sono pieni di arroganza, rispondono sempre, vogliono avere sempre ragione.

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Dom, 13/05/2018 - 01:54

Mi dispiace solo di non essere un imprenditore, altrimenti offrirei un posto di lavoro IO al licenziato. IMMEDIATAMENTE. Speriamo che la Lega riesca a fare qualcosa.

Ritratto di Sarudy

Sarudy

Dom, 13/05/2018 - 01:57

Vergogna viene punita la gente che fa il suo dovere. Che brutta gente questi immigrati e ancora più brutti questi lecca cxxo di dirigentelli della corriera. Che brutto esempio che danno nell'incoraggiare la prepotenza degli immigrati. Ormai stanno diventando sempre più violenti perché hanno capito che stanno diventando intoccabili. SALVINI sbrigati...

Mogambo

Dom, 13/05/2018 - 02:02

Ma, all'autista cosa importava se il passeggero avesse o meno il biglietto?Questa funzione spetta al controllore di turno, che eventualmente sale in vettura per una verifica.Non era tenuto lui, a sbraitare come un ossesso, rendendosi anche ridicolo agli occhi di tutti, atteggiandosi anche a giustiziere.Il suo ruolo è di guidare e basta e per questo riceve lo stipendio.Tutto il resto è di competenza dell'amministrazione dell'Azienda, dove lui non è tenuto minimamente ad intromettersi.

Ritratto di ottimoabbondante

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Dom, 13/05/2018 - 02:20

E' la ditta che deve vergognarsi, non si può licenziare così un dipendente fedele. Poteva meritare un rimprovero ma non il licenziamento!

justic2015

Dom, 13/05/2018 - 02:54

E te pareva maledetti cialtroni schifosi.

demetrio_tirinnante

Dom, 13/05/2018 - 03:34

Scorretto, quanto gratuito, il comportamento dell'Autista meritevole sicuramente di pesante sanzione. Che, però, avrei limitato ad una temporanea sospensione dal servizio e dallo stipendio. Deve aver giocato nella decisione attuata dall'Azienda, anche il nominativo del dipendente.

RAGE4EVER

Dom, 13/05/2018 - 04:43

CHE PAESE DI MxxxA ! TUTTI VOI LECCACULI DEL SUDICIUME STRANIERO DOVRESTE VERGOGNARVI ! LO SO È IMPOSSIBILE , DOVRESTE ESSERE UOMINI ! CxxxxxxE, CENSURA MI RACCOMANDO !

silvano.donati@...

Dom, 13/05/2018 - 06:19

solidarietà all'autista, che avrà esagerato a parole, ma stava tutelando la propria azienda da chi viaggia senza biglietto (che è reato di truffa !!!) al massimo dovevano riprenderlo, non licenziarlo ! io licenzierei il dirigente che ha presom il provvedimento !

Franco40

Dom, 13/05/2018 - 06:23

L'azione del licenziamento è molto grave. Anche se in modo forse un poco dura l'autista faceva il proprio DOVERE ed ora si trova disoccupato. Pessimo insegnamento per tutti coloro che in questo Paese fanno degli sforzi per lavorare nell'interesse della loro società. Il licenziamento è un invito a fregarsene dei propri obblighi lavorativi era più che sufficiente un semplice richiamo.

Ritratto di luigin54

luigin54

Dom, 13/05/2018 - 06:38

Siamo diventati tutti dei CxxxxxxI........................

tosco1

Dom, 13/05/2018 - 06:39

Certo,tutelare l'immagine ed la serieta'.....Belle parole.Ma trasportare volontariamente alcune categorie di persone senza biglietto, ed altre no, e' serio.?A me pare prevaricazione e razzismo nei confronti dei cittadini italiani. Questo dirigente va rimosso subito dall'incarico.

odisseus

Dom, 13/05/2018 - 06:51

L'Azienda manda il messaggio sbagliato. L'autista ha difeso il senso civico comune e gli interessi della stessa. Per di più, visto che di trasporto pubblico si tratta, quindi sovvenzionato con fondi pubblici,chi non paga il biglietto ruba un poco a tutti. Bisogna capire il potere di Internet. Se saremo abbbastanza funzionerà. Chi si sente coinvolto mandi un messaggio all'Amministratore Delegato Annarita Polacchini affinchè rivedano il licenziamento: info@asfautolinee.it

Ritratto di Nahum

Nahum

Dom, 13/05/2018 - 07:03

Il pilota di autobus ... non è più giornalismo ma poesia .... comunque fare rose il licenziamento e esagerato ma la sanzione disciplinare ci stava tutta!

il sorpasso

Dom, 13/05/2018 - 07:09

E i sindacati stanno a guardare? Scandaloso!!!

Pietro43

Dom, 13/05/2018 - 07:24

Sicuramente l'azienda avrebbe sanzionato l'autista che non avesse controllato il passeggero. I dirigenti anziché scaldare le poltrone dovrebbero essere obbligati ad avere a che fare con l'inciviltà che ogni giorno la fa da padrona. Ridategli il posto a quel lavoratore!

Edda Buti

Dom, 13/05/2018 - 08:05

Gli ex-colleghi dell'autista concordano con il dirigente della società che ha licenziato il povero conducente? Se fossero contro dovrebbero indire uno sciopero per solidarietà con l'Uccelli. Siamo contro i brutti ceffi che arrivano per sottometterci e gli italiani che li coccolano.

Franco Ruggieri

Dom, 13/05/2018 - 08:27

Forza Salvini!!!

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Dom, 13/05/2018 - 08:29

Sindacati, qui si che ci vuole uno sciopero, da fermare anche gli orologi...

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 13/05/2018 - 08:30

Provate ad andare nei loro paesi e poi vi renderete conto di cosa vi sarebbe successo facendo la stessa cosa.SE non avete i soldi statevene a casa vostra.Ha fatto bene il conducente,grande me...a per la compagnia,ma siccome noi siamo degli emeriti cogli...,se un italiano non paga il biglietto viene scaraventato fuori,mentre per questi tutto viene permesso.

Manlio

Dom, 13/05/2018 - 08:38

Non so a Lecco, ma quì a Milano i mezzi di superficie sono pieni di extracomunitari che non pagano il biglietto, ed usano i mezzi anche per una sola fermata. Ovviamente nessuno li controlla. Se l'ATM ritiene "umanitario" fornire loro l'uso dei mezzi, distribuisca abbonamenti gratuiti, secondo regole note, almeno non vengono beffati i cittadini che pagano e non si determinano situazioni come quella descritta.

menteaperta

Dom, 13/05/2018 - 08:49

SIAMO ESASPERATI DA QUESTA MASSA DI INVASORI ce li ritroviamo in tutti i posti,arroganti,con aria di sfida nelle migliori delle ipotesi,spacciatori impuniti,dediti a ogni sorta di malaffare e non possiamo dire la verità.Questo razzismo verso gli italiani DEVE FINIRE.

VittorioMar

Dom, 13/05/2018 - 09:14

..LICENZIATE IL DIRIGENTE....NON MERITA LO STIPENDIO E DISCREDITA L'AZIENDA PER ATTIVITA' CONTRARIA ALL'INTERESSE AZIENDALE !!

Tuthankamon

Dom, 13/05/2018 - 09:16

L'autista aveva ragione da vendere. Immagino che i sindacati non muoveranno un dito per lui!

lavieenrose

Dom, 13/05/2018 - 09:32

odisseus il suo commento è il più efficaca: speriamo che in tanti lo prendano in considerazione. Io si. Tra l'altro nessuno prende in considerazione che la lite è successiva alla provocazione del padre e che l'autista, in mancanza del controllore, ne adempie le funzini, Comunque all'estero il conduttore controlla alla salita con i tornelli se ha il biglietto o meno perchè in Italia no?

CesareGiulio

Dom, 13/05/2018 - 09:39

Un po cagasotto quelli che lo hanno licenziato, in fondo era stato ampiamente provocato dal ragazzino. Se a bordo ci fosse stato un controllore o se il conducente avesse anche il potere di controllare chi entra come in inghilterra certe cose non succederebbero. Provate a salire su un bus senza pagare in uk....e non ci vuole molto.Nota a favore , il padre del ragazzo ha dato prova di grande integrazione reagendo come reagiscono i padri italiani.....difendendo il figlio qualunque cosa avesse fatto!!!!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Dom, 13/05/2018 - 09:54

Licenziamento è eccessivo, però che ci siano "portoghesi" che provano a non pagare il biglietto è un vizio che si sta espandendo anche fra migranti e non trova alcuna giustificazione.

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 13/05/2018 - 10:06

Penso che dovremmo licenziare tutti coloro che hanno integrato questo migrante, NON L`AUTISTA. Perche quando uno straniero entra nel suolo italiano, deve sapere le nostre leggi e i nostri usi e costumi!!!

cecco61

Dom, 13/05/2018 - 10:34

@ Mogambo: visto il nick sei un altro che deve tornare nella giungla visto che, anche dai tuoi scritti, la tua cultura è quella. @ Marcello.508: il vizio di non pagare il biglietto è la regola per i migranti. Ma dove vivi?

Giorgio Colomba

Dom, 13/05/2018 - 10:36

Italia "ostello di dolore" per i concittadini onesti e pacchia senza fine per le "risorse" delinquenti.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 13/05/2018 - 10:38

roba da matti, povera Italia stiamo diventando un paese peggio dell'Albania.

steacanessa

Dom, 13/05/2018 - 10:49

Oltre l’incredibile! Invece di proteggere i propri dipendenti dalla protervia, maleducazione, prepotenza e violenza degli abusivi, li licenziano! Auspico che gli utenti per bene della linea manifestino contro la direzione(?) abbelinata.

tonipier

Dom, 13/05/2018 - 10:56

" IL BEL PAESE DELLE MERAVIGLIE" Chi paga sempre sono gli ITALIANI multe a non finire...famiglie sul lastrico per averle tolto per un bicchiere di vino la patenta...parcheggi ecc. ecc. sono sempre presenti, ora un servitore dello Stato viene licenziato per aver fatto il suo dovere riprendendo qualche accattone di provenienza assistita.... questa è l'ITALIA dei sognatori compagni.

edo1969

Dom, 13/05/2018 - 11:02

attenzione sta arrivando elkid con uno dei suoi distillati d’imbecillità, via viaaaa

Pitocco

Dom, 13/05/2018 - 11:03

Sarebbe curioso il sapere chi è a capo della società di trasporti: la Boldrini o la Bonino? Ad ogni modo, nxxxo o bianco che sia, le regole valgono per tutti e se l'autista ha sbroccato più del necessario ci stava un rimprovero ma il licenziamento è inutilmente esagerato, il che dimostra due cose: o a capo della società ci sono dei laidi infami, oppure l'autista era già nel mirino dei dirigenti e questa è stata l'occasione per farlo fuori.

edo1969

Dom, 13/05/2018 - 11:04

Se ilgiornale volesse magari rendersi utile e lanciare una petizione contro il licenziamento di Uccelli, sappiate che la firmeremmo in tanti, anzi tantissimi... Direttore?

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 13/05/2018 - 11:07

--si diventa anonimi non verificati quando si dicono cose scomode---se l'autista di un autobus in molte circostanze sarebbe pure giustificato a comportarsi come il neo licenziato--stavolta però ha toppato alla grande---un uomo marocchino perfettamente integrato in italia e con un lavoro---un figlio marocchino perfettamente integrato con gruppo di amici italiani e frequenza scolastica regolare--il ragazzo sale sul bus con i suoi amici italiani--si rende conto di aver dimenticato l'abbonamento-(che ha--è stato verificato)-alle prime rimostranze dell'autista--gli amici del ragazzo intervengono--fanno una colletta e pagano immantinente il biglietto---la cosa doveva finire là---tutti i vari epiteti tipo pezzente barbone e compagnia cantante sono tutti gratuiti e non hanno ragion d'essere visto che alla fine il biglietto è stato pagato---ora --come un karma che fa da boomerang aborigeno--sarà l'ex autista a diventare un barbone---swag

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Lissa

Anonimo (non verificato)

corto lirazza

Dom, 13/05/2018 - 11:27

Si prega di rendere noto nome ed indirizzo dell'intelligentone che ha licenziato il bravo autista.

Anonimo (non verificato)

maricap

Dom, 13/05/2018 - 11:49

Mogambo Dom, 13/05/2018 - 02:02 Con questa mia tenterò l'impresa ardua, di spiegare a questa enorme testa di azz.... , le ragioni per le quali a quell'autista andrebbe conferita una medaglia al valor civile. A prescindere che tali mezzi, n viaggiano senza il bigliettaio, quindi il compito della controlleria spetta all'autista, c'è da prendere in considerazione che ,” dopo alcune ore, il giovane si presenta col padre e il fratello. Scoppia immediatamente una lite violentissima”. Il padre marocchino minaccia l'autista, ma quest'ultimo, invece di spaventarsi risponde per le rime. Vista svanita la possibilità di aver ragione per vie di fatto, ( Quello è tosto) l'extracomunitario minaccia di denunciarlo, perché nella concitazione del momento, l'autista si è lasciato scappare un “Pezzente vai al tuo paese . (Evidentemente è stato istruito bene dai comunisti, sulle prerogative che hanno in Italia gli invasori). Segue

Anonimo (non verificato)

maricap

Dom, 13/05/2018 - 11:58

Part 2) Ricapitolando: Il figlio viene pizzicato a viaggiare a sbafo, insulta l'autista, e poi chiede soccorso al papà e al fratello, che invece di suonargliele, pxx la figura de mxxd fatta, e fatta fare alla comunità marocchina, alla quale appartiene, intxxvengono pxx pestare l'autista, che guarda caso, invece di piagnucolare, li manda cordialmente a fare in cu.. . Questi i fatti riportati dall'articolo, ma pxx Mogambo, afrikano de mxxd, deve valxxe il politically correct., altrimenti come farà qa pagarci le pensioni. PS Mogà, ma và a cag à. Ahahah

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Dom, 13/05/2018 - 12:10

@ Manlio, 8:38... quello è ciò che succede ad esempio qui a Bologna, dove gli UNICI immigrati (di solito famiglie musulmane con ovviamente frotte di figli) che viaggiano regolari hanno l'abbonamento regalato dal comune. Gli altri se ne fregano altamente, stracciano le multe, forniscono dati falsi e tutto finisce lì. Ovviamente sono SEMPRE anche senza documenti, tanto ormai non è più come un tempo che si chiamavano le forze dell'ordine, adesso i controllori accettano anche dichiarazioni spontanee e credono (cioè fanno finta di credere per evitare noie) ai dati comunicati dalle risorse. Una barzelletta.

routier

Dom, 13/05/2018 - 12:13

Le soluzioni al problema sono diverse: 1) Si reintegra l'autista porgendo le scuse del caso, 2) Sciopero ad oltranza di tutto il personale viaggiante dell'Azienda trasporti, 3) Licenziamento in tronco del dirigente che ha imposto la sanzione all'autista, 4) Boicottaggio di tutta la popolazione locale e lasciare gli autobus in servizio totalmente vuoti o riempiti di extracomunitari privi di biglietto. Il rinsavimento sarebbe assicurato.

dedalokal

Dom, 13/05/2018 - 12:41

Perfetto, in questo disgraziato Paese ci fanno sentire quasi in colpa per non avere la pelle nera. Se malauguratamente hai qualche diverbio con qualcuno di colore(la mia città è stracolma di immigrati africani che bighellonano da mattina a sera...)se tenti di far valere le tue ragioni, sei bello che fritto in partenza, anche se hai ragione da vendere. Guai, ti saltano tutti addosso e ti riempiono di insulti: razzista di qua, leghista di la, fascista xenofobo, ecc ecc. Per chi non ha la pelle nera vivere in Italia sta diventando un problema molto serio e preoccupante.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Dom, 13/05/2018 - 12:47

L'esasperazione di quell'autista è sintomatica della crescente tensione che avanza nel paese. Evidentemente non era certo la prima volta che egli doveva contrastare gente che viaggiava senza pagare. Pure questo è giungla! Infatti essa si manifesta anche col non ottemperare più ad alcune elementari norme di correttezza e di senso civico come è pagare il biglietto di un bus. Col licenziamento, ampiamente impugnabile presso un giudice di pace dotato di un minimo di cervello, la direzione ha solo voluto salvaguardare le solite, luride apparenze, ovviamente ipocrite. Con questa reazione assurda, la direzione ha ottenuto solo che, da ora in poi, tutti gli altri autisti si faranno gli affari loro, dando implicita autorizzazione a tutti di non pagare. (1)

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Dom, 13/05/2018 - 12:48

(2) Stranamente questi improvvisati 'cameramen' del cellulare sorgono come funghi solo quando fa comodo a loro. Una decina di giorni fa un poliziotto, picchiato su un treno da alcuni criminali, non ha avuto il 'conforto' di qualche coraggioso che riprendesse la scena. Anche in questo si intuisce un popolo, quello italiano, profondamente diviso. E per gl'invasori è facile dilagare in territori nei quali la popolazione originaria ha perso ogni minima fiducia nei punti di riferimento che solitamente tengono insieme un popolo. La conclusione? Avanza, avanza...

sbrigati

Dom, 13/05/2018 - 12:49

E' impensabile il licenziamento per questi motivi. Se l'Italia fosse un Paese civile, il dirigente che ha licenziato l'autista dovrebbe pagare di tasca propria sia tutte le spese per il reintegro del lavoratore ed anche un cospicuo rimborso per danni. Ma i sindacati dove sono? Cosa fanno ?

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Dom, 13/05/2018 - 12:57

Verra' il giorno dei calci in bocca,forse parlando la loro lingua capiranno.

cgf

Dom, 13/05/2018 - 13:05

ripeto, a parti invertite, il pax italiano, l'autista avrebbe ricevuto un encomio

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Dom, 13/05/2018 - 13:08

@elikid, anch'io sono diventato anonimo non verificato ieri, e come sai dico cose "comodissime" per questo Giornale. Non fare la vittima, dai, che sei più intelligente. E' un bug del sistema di riconoscimento dei cookies da parte del sito.

Ritratto di VEROPartigianonero

VEROPartigianonero

Dom, 13/05/2018 - 13:09

ASF Autoline??....bene ,boicottiamo le sue linee andando per un MESE in macchina al lavoro,se gli piacciono di più la gente che non paga il biglietto e penalizza i dipendenti che curano gli interessi della compagnia...se li tenga! Noi andiamo in moto per un mese e anche tre,la stagione e bella e le strade sono asciutte!!

Ritratto di VEROPartigianonero

VEROPartigianonero

Dom, 13/05/2018 - 13:20

...Propongo alle ditte di autobus di fare AUTOBUS PER BIANCHI CHE PAGANO IL BIGLIETTO e poi di organizzare AUTOBUS PER NxxxxI et simili che NON PAGANO BIGLIETTO. Appartaid??...perchè NO!?! lo vogliono i razzisti neri verso NOI BIANCHI!!

24agosto

Dom, 13/05/2018 - 13:24

Licenziato?!? Licenziare i dirigenti Asf Autolinee.

24agosto

Dom, 13/05/2018 - 13:26

Mogambo: testina

24agosto

Dom, 13/05/2018 - 13:28

I sindacati (x sbrigati)? Banchettano

Anonimo (non verificato)

mh

Dom, 13/05/2018 - 13:42

Dimenticavo, se qualche imprenditore legge l'articolo spero che lo prenda con se e dalla beffa arrivi una svolta positiva, "Dagli errori puo' nascere il bene" diceva Einaudi... ma forse sto sognando e quel poveretto finirà in mezzo alla strada per il suo altruismo e la suo rettitudine morale, sono lontani i tempi del Presidente e sono più vicini quelli dei vassalli imperiali

sbrigati

Dom, 13/05/2018 - 13:45

@ 24 agosto . Conosco perfettamente la situazione dei dirigenti sindacali, la mia era una provocaz

Reip

Dom, 13/05/2018 - 13:46

Ci mancherebbe! E come si è permesso un umile insignificante cittadino italiano a insultare una importante risorsa!

edo1969

Dom, 13/05/2018 - 14:00

elkid ma non ti stufi da solo? pappagallo ottuso

handy13

Dom, 13/05/2018 - 14:10

...ignobile....io fossi Berlusconi o Salvini assumerei l'autista come proprio autista.!!!

routier

Dom, 13/05/2018 - 14:22

Per favore: nome e cognome del dirigente "genio" che ha licenziato l'autista. A parte questo caso, in taluni eventi, i politicamente corretti andrebbero premiati col "Mongolino d'oro"!

edo1969

Dom, 13/05/2018 - 15:32

elkid senza polemica dov’è che hai trovato che è stato provato che il marocchinino avesse regolare abbonamento? non riesco a trovarlo, ripeto non è che non ci creda, solo vorrei conoscere la fonte

pilandi

Dom, 13/05/2018 - 15:39

Lui gli doveva fare la multa e basta, per quello è pagato, se lo ha insultato ed il tipo ha testimoni lo poteva anche denunciare.

pilandi

Dom, 13/05/2018 - 15:42

@Gianfranco Robe... in realtà non c'é neanche la legge per cui un pubblico ufficiale, il controllore, possa insultare le persone, il suo sarcasmo è mail riposto.

pilandi

Dom, 13/05/2018 - 15:43

@enzolitti non bisogna generalizzare, altrimenti potrei dire che tutti quelli di destra sono idioti.

pilandi

Dom, 13/05/2018 - 15:45

@cape code quando inauguri il cervello fammelo sapere che ti mando una pianta.

unosolo

Dom, 13/05/2018 - 15:57

varie volte ho assistito al controllo dei biglietti e la maggior parte dei " stranieri " sono portoghesi cioè viaggiano senza biglietto e al controllo o scendono ma sempre con odio verso chi è addetto al controllo , parolacce anche nella loro lingua per non farsi capire ma sfiderei chiunque dopo diverse volte a restare calmo e non dire una frase sconcia , è sbagliato ma la pazienza e la calma spariscono con il tempo dopo aver vissuto certi momenti ,,,,, il licenziamento è troppo ma l'altro ? neanche la multa ,,,, salvi come sempre e continueranno a fare i portoghesi .

Divoll

Dom, 13/05/2018 - 16:17

Facciamo una raccolta firme, una petizione, qualcosa perche' questo LAVORATORE ITALIANO conservi il posto! E' assurdo che si venga licenziati dopo 26 anni, messi in mezzo alla strada a un'eta' ancora lontana dalla pensione, solo perche' HA AVUTO RAGIONE lui e l'immigrato senza biglietto, torto. Speriamo che col nuovo governo questo scempio cambi. SALVINI!!!!!!

Divoll

Dom, 13/05/2018 - 16:19

Quel che e' inaccettabile e' che un lavoratore italiano perda il lavoro per colpa di un marocchino senza biglietto e senza alcuna valida ragione per trovarsi nel NOSTRO paese!!! Spero che la citta' in cui questo e' successo insorga contro quest'azienda che definire anti-italiana e' troppo poco.

Divoll

Dom, 13/05/2018 - 16:24

Ecco perche' li chiamo LOCUSTE. Stanno distruggendo l'Italia e l'Europa con la loro sola presenza. Prima di rimandarli tutti a casa loro, toglierei il lavoro a quei politici e dirigenti italiani che hanno permesso a ospiti (per altro non invitati) di spadroneggiare in casa nostra. Che assaggino un po' di vita da disoccupati e senzatetto, poi vediamo che canzoni cominceranno a "cantare"...

Divoll

Dom, 13/05/2018 - 16:26

@ albero_a_cammes - L'autista va reintegrato e il dirigente va licenziato!

123riv

Dom, 13/05/2018 - 16:32

Episodio incredibile. Mi auguro che l'azienda si ricreda e riassuma il conducente che non ha fatto altro che far rispettare il regolamento! Non è pensabile che si debba sottostare alla prepotenza, supponenza di questi personaggi che si sentono intoccabili. Basta! Salvini, intervieni per favore a difesa di questo onesto lavoratore.

titina

Dom, 13/05/2018 - 16:34

Chiamarlo pezzente è troppo, poteva solo esigere che pagasse il biglietto. Poi, quello che ha detto lo pensiamo tutti ma non lo diciamo. Almeno la libertà di pensiero lasciatecela.

francoilfranco

Dom, 13/05/2018 - 17:20

Una vergogna! Propongo che nessuno paghi piu il biglietto, poi vediamo che succede! Gente di m...da!!!!

Anonimo (non verificato)

GUARDACOMEDONDOLI

Dom, 13/05/2018 - 17:36

Episodio brutto, sia per la risposta ed il comportamento dell'autista che per l'intervento dei parenti. Quanto alla sanzione del licenziamento, spero che l'autista vi si opponga e che sia riammesso in servizio. Due pesi e due misure vedo in questo episodio: a fronte dei numerosi atti di pestaggio e prevaricazione che il personale viaggiante subisce in tutta Italia (treni, autobus e tram) non succede NIENTE. Prognosi e punti in ospedale per i malcapitati e un ca....o di niente per il potenziamento dei controlli e della vigilanza Invece, apriti cielo per questo evento. Per questo mi pare esagerata questa reazione delle aziende di trasposrto: si indignassero allo stesso modo con le istituzioni e con chi dovrebbe controllare e dare sicurezza,... e non lo fa.

portuense

Lun, 14/05/2018 - 07:12

l'autista ha sbagliato ed andava sospeso ma non licenziato. cosi si rischia che chi lavora si giri dall'altra parte......per non vedere gente senza biglietto....

pisopepe

Lun, 14/05/2018 - 08:07

BELLA ITALIA DI CAMBRONNE E ANDRA DI MALE IN PEGGIO COI GRILLINI

Ritratto di navajo

navajo

Lun, 14/05/2018 - 08:36

MAI PIU' USARE I MEZZI DI QUESTA SOCIETA'!!!!!!!!!

il corsaro nero

Lun, 14/05/2018 - 08:49

Elkid" "un uomo marocchino perfettamente integrato in italia e con un lavoro---un figlio marocchino perfettamente integrato con gruppo di amici italiani e frequenza scolastica regolare--il ragazzo sale sul bus con i suoi amici italiani--si rende conto di aver dimenticato l'abbonamento..." dove lo hai letto sul Falso Quotidiano o su Repubblica?? L'articolo, infatti, afferma che l'autista lo ha già visto più di una volta viaggiare senza".

marcomasiero

Lun, 14/05/2018 - 09:00

intanto ieri con sommo gaudio ho contribuito con la semplice presenza minacciosa a fare scendere da un regionale 6 abbronzati che pretendevano di prendere in giro il capotreno che da solo sfida ogni viaggio ogni stazione il pericolo STA A NOI DARE UNA MANO A CHI NELL' ESERCIZIO DELLE SUE FUNZIONI FA RISPETTARE LA LEGGE !!! SVEGLIAMOCI !!!

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Lun, 14/05/2018 - 09:02

E' una indecenza a questi incivili è permesso tutto e se gli dici in faccia la verità si offendono pure dopo che sono qui mantenuti e ci prendono pure in giro. E' pazzesco. Complimenti vivissimi a questi deficienti della ASF Autolinee, meritate il fallimento e la galera per gli amministratori disonesti. Auguri carissimi all'autista, non avrà alcun problema a trovare un nuovo posto di lavoro molto più consono alla sua dirittura morale.

Clamer

Lun, 14/05/2018 - 09:20

Sembra che sia colpevole rispondere alle offese verbali con altre offese verbali. Sono i nuovi Principi del Diritto dell'azienda di autolinee? E' così che si propone di difendere il prestigio proprio ed i diritti del proprio dipendente? E' forse una azienda marocchina? Dove sono cgil cisl uil? Esistono ancora oltre che nei libri paga?

fantomas

Lun, 14/05/2018 - 09:40

Non è possibile!!! Non licenziano gli assenteisti cronici e uno che cerca di tutelare i viaggiatori corretti viene licenziato.Siamo proprio il paese dell'incontrario!!!

Ritratto di abj14

abj14

Lun, 14/05/2018 - 18:33

Rif. commento maricap 11:58, il gestore/censore più o meno informatico di questa rubrica ha veramente bisogno di check-up. Siete riusciti a crocettare, ben 4 volte (finanche la parola valERe), la parola "PER" scrivendo "pxx" in quanto "er" potrebbe far parte della parola mER_da. Basta veder la parola crocettata subito dopo. Siccome queste crocettature assai originali continuano da quel dì, dovreste veramente procedere ad opportuna manutenzione. – (2° invio)--

Ritratto di abj14

abj14

Lun, 14/05/2018 - 18:34

elkid 11:07 scrive : 1) "si diventa anonimi non verificati quando si dicono cose scomode" – Geniaccio, ha preso lo stendardo della censurite periciosa da "riflessiva, ex-conviene" (ohibò, è sparita). - - - 2) "si rende conto di aver dimenticato l'abbonamento-(CHE HA--È STATO VERIFICATO)-alle prime rimostranze dell'autista". – Super-Geniaccio, dove ha verificato questa verifica ? Sul Corrierone scrivono invece : "secondo quanto riferito dall’autista, in realtà è solito utilizzare il bus senza il titolo di viaggio". – Poareto. – (2° invio)--

Ritratto di abj14

abj14

Lun, 14/05/2018 - 18:35

pilandi 15:43 scrive : "altrimenti potrei dire che tutti quelli di destra sono idioti" - - -E no, esimio, il brevetto/copyright [®] dell'idiozia è un diritto esclusivo dei PiDioti. – (2° invio)--

edo1969

Lun, 14/05/2018 - 20:46

... elkid?

edo1969

Mer, 16/05/2018 - 22:19

.... elkiiiiiiid ??