Intascava 300 euro a migrante: arrestato un passeur sloveno

Fermato a Trieste un giovane passeur sloveno. Secondo le prime indagini, pare che l'uomo guadagnasse 300 euro per ogni migrante trasportato oltre confine

È entrato contromano in un viale di Trieste a bordo del suo furgone con targa slovena. Si è fermato dopo pochi metri e ha fatto scendere una dozzina di migranti, tra i quali anche dei bambini, dal portellone posteriore. Le pattuglie della polizia locale che monitoravano la zona sono subito entrate in azione. In manette è finito il conducente-passeur, un giovane solveno di 24 anni.

Come riporta Il Gazzettino, a seguito delle segnalazioni dei cittadini su movimenti sospetti nell'area di viale Tartini, le forze dell'ordine avevano iniziato a tenere sotto osservazione tutta la zona. E così, la mattina del 16 gennaio, il 24enne sloveno è stato fermato dopo aver scaricato numerosi migranti, proprio sotto agli occhi della polizia.

Gli agenti hanno bloccato il tentativo di fuga del giovane passeur e sono riusciti a contenere la sua reazione violenta. Il 24enne dovrà rispondere di favoreggiamento dell'ingresso di stranieri nel territorio dello Stato e di violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale. I passeggeri del furgone sono riusciti a scappare. Solo due uomini sono stati fermati, identificati e denunciati.

Secondo le prime indagini, pare che il passeur guadagnasse 300 euro per ogni migrante trasportato oltre confine. L'uomo guidava inoltre senza patente e portava con sé della marijuana .