Intesa Sanpaolo: congedo matrimoniale pagato per i dipendenti gay

L'accordo tra banca e sindacati riconosce quindici giorni retribuiti a chi si sposa. Anche con nozze celebrate all'estero

La marcia per i diritti delle coppie omosessuali prosegue, a tappe forzate. E anche quando le istituzioni sono ancora impegnate a deliberare quale sia la migliore forma per soddisfare i diritti della comunità omosessuale, non di rado capita che alcuni privati anticipino il pubblico nella corsa all’emancipazione.

È il caso di Intesa Sanpaolo, che ha siglato un accordo con i sindacati per concedere ai dipendenti 15 giorni di congedo retribuito in caso di matrimonio.

Come racconta Franco Giubilei su La Stampa, l’iniziativa dell’istituto di credito si inserisce nella scia di quelle già lanciate da altri grandi nomi come Telecom, Citybank e Dhl per “migliorare la qualità di vita dei dipendenti e delle loro famiglie”.

Il congedo matrimoniale si applica alle nozze “religiose o civili, celebrate in Italia o all’estero, ancorché non riconosciute dall’ordinamento italiano”: un messaggio molto chiaro, indirizzato a quelle coppie che non si vedono riconosciuti quei diritti che in molte altre parti d’Europa sono già una realtà.

Il presidente nazionale di Arcigay, Flavio Romano, ha commentato la notizia esprimendo soddisfazione, e anche il segretario nazionale della Federazione bancari Giuseppe Milazzo parla di un accordo “innovativo e moderno”.

“Si dimostra come la contrattazione tra sindacati e azienda possa venire incontro alle esigenze della società, colmando spesso anche delle lacune legislative - spiega Milazzo – Potranno fare richiesta anche le coppie gay sposate all’estero.” Oltre ovviamente, a tutte quelle che hanno deciso di giurarsi amore eterno secondo formule più tradizionali.

Commenti
Ritratto di Germano44

Germano44

Ven, 25/07/2014 - 13:23

Per fortuna che non esiste lo "ius primae noctis".....

Totonno58

Ven, 25/07/2014 - 13:31

Va benissimo!...però mo' basta, lasciamo fare anche questo a Renzi, si faccia finalmente una legge ad hoc e si parli d'altro!:)

Linucs

Ven, 25/07/2014 - 13:43

E' una cosa bella questa, tanti giovani che si sposano e lasciano l'Italia insieme, tanto qui che c'è da fare a parte contare zingari e zulù.

fiorentinodoc

Ven, 25/07/2014 - 13:50

tanto paga il solito contribuente imbecille

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 25/07/2014 - 14:02

CHE SCHIFO...DOVRO' ANDARE A CHIUDERE IL CONTO.

fabio55

Ven, 25/07/2014 - 14:18

finalmente era ora che anche l italia nazione di bigotti e benpensanti si smuovesse qualcosa in tema di diritti civili e ora che anche quelli come me possano amare e sposarsi liberamente e che abbiano riconosciuti diritti e doveri come gli altri tutto il resto è solo egoismo ed omofobia

Ritratto di Limapapa02

Limapapa02

Ven, 25/07/2014 - 14:19

Banca molto pericolosa: non riconosce più le entrate dalle uscite. Qui non è più Intesa, bensì Unione e San Paolo se ne è andato da un bel tempo!

fabio55

Ven, 25/07/2014 - 14:20

ah dimenticavo si rifà vivo il solito omofobo lenzi persona che ha o avuto problema con noi gay

Marco2012

Ven, 25/07/2014 - 14:42

NIENTE DI NUOVO. UNA ULTERIORE PROVA CHE CONFERMA IL PIANO DEI MULTIMILIARDARI. DISTRUGGRE LA FAMIGLIA ATTRAVERSO L'OMOSESSUALISMO.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Ven, 25/07/2014 - 15:47

Che gente "chic" è questa che sta al passo coi tempi! Viva Intesa, che si fregia pure di cotanto santo! Sanpaolo, appunto. Ancora evviva e figli maschi!

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Ven, 25/07/2014 - 16:04

un motivo in + per chiudere conti e ritirare i soldi depositati, che vergogna ed indecenza.

cakecake

Ven, 25/07/2014 - 18:06

Per quelli che vogliono chiudere i c/c : siete sicuri che lo.sportellista della nuova banca dove aprirete il conto non lo sia anche lui? Per FIORENTINO DOC in questo caso cosa pagherebbe il solito contribuente? La licenza matrimoniale? Allora dovremmi richiederli indietro a tutti queli che poi divorziano

MONDO_NUOVO

Ven, 25/07/2014 - 18:16

VADO A CHIUDERE IL CONTO ALLA "SAN PAOLO". VORREI ANCHE CHE LA BANCA CAMBIASSE NOME PERCHE' CALPESTA I PRINCIPI CRISTIANI CHE IL VERO SAN PAOLO HA PROFESSATO CON IL SUO MARTIRIO.

Aristofane etneo

Ven, 25/07/2014 - 18:39

Scardinare il concetto di matrimonio basato su "un uomo, una donna ed eventuali figli" significa cancellare le fondamenta della nostra civiltà ed imporre altre civiltà basate sulla poligamia e poi sulla poliandria. Per arrivarci usano a pretesto le esigenze degli omosessuali, lesbiche, trans ecc. ecc. Che sia cosa buona e giusta dipende dai punti di vista.

chicolatino

Ven, 25/07/2014 - 19:53

caro fabio55, sappi che dietro questa manovra c'e' solo UNA trovata di MARKETING funzionale al suo BUSINESS!! la banca ormai ha dimensioni euoropee (presto globali) e non puo' permettersi di essere boicottata in giro per il mondo..in realta' non gliene fregherebbe un cactus, ma gli tocca farlo! di quello che vogliono i gay agli italiani non importa un fico secco, mettitelo bene in testa!! lo so che voi volete di piu', sempre di piu', uteri in prestito, figli selezionati in provetta magari mori e occhi chiari, sani, intelligenti, gay a loro volta etc etc...e questo si che sarebbe uno SCHIFO!! come l'immagine che circolava in rete di quella donna che ha dato in affitto l'utero e il neonato preso in bracccio dalla coppia di gay a petto nudo...BLEEEEEE!! mi chiedo che razza di donna sia quella...custodiva in grembo una cosa evIdentemente, non una persona...BLEEEEEEEE

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Ven, 25/07/2014 - 21:13

fabio55:: io al posto suo il rispetto lo vorrei per essermelo meritato. Oppure per lei è un concetto troppo omofobo? Stia bene. Dalton Russell.

giottin

Ven, 25/07/2014 - 21:21

Che carini, smack, smack....

Ritratto di laghee100

laghee100

Ven, 25/07/2014 - 21:24

dopo si lamentano se le aziende vanno all'estero !!!!

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Ven, 25/07/2014 - 22:03

vergogna ! che andassero a curarsi in ospedale psichiatrico gli omosessuali.

paolonardi

Sab, 26/07/2014 - 04:23

@cakecake: la solita occasione persa per star zitti. l'eventuale prossimo riconoscimento dei matrimoni fra omosessuali peserebbe sulle casse INPS, e quindi sullo stato e tutti i contribuenti con le pensioni di reversibilita', i congedi per maternita' (diventera' genitorialita'?), i permessi retribuiti per gravi motivi familiari ecc e questi costi non sono bruscolini. per sgombrare il campo dai commenti uterini, da chi non ha l'utero, devo chiarire il mio pensiero: tutte queste scuse per non lavorare non sono giustificabili nemmero per le coppie regolari.

gustavodatri@vi...

Sab, 26/07/2014 - 05:40

Dopo questa notizia i privati possono anche chiusere i conti correnti.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 26/07/2014 - 07:18

VERGOGNA: L'Italia è in mano ai froci

ulanbator10

Sab, 26/07/2014 - 07:25

Questa e' una Banca di M..... (Bazoli-Passera ecc. )La mossa ha lo scopo di fare maggior clienti tra i milioni di finocchi(vecchio termine usato dalla mia generazione, non necessariamente oltraggioso ) italiani ed europei. Abbiamo una volta il coraggio di ribellarci, tutti noi che crediamo nella famiglia, ( L'omossessualita' e' la negazione stessa della famiglia e della procreazione normale , pertanto gli omossessuali hanno tutto il diritto di esistere, ma i valori da loro sbandierati sono miseri e distruttivi per qualsiasi societa' di uomini veri ), dicevo ribelliamoci una volta tanto a questo andazzo, dove sembra che per essere i migliori bisogna essere omosessuali, e chiudiamo i rapporti con questa Banca, in modo che possa rendersi conto che la maggior parte degli italiani ed europei(almeno me lo auguro), crede nella famiglia tradizionale e non e' d'accordo a cambiare le regole che da sempre esistono in natura, per soddisfare i bisogni di persone che hanno il solo scopo del miglior benessere momentaneo ( diritto che probabilmente non si puo' negare), ma che in prospettiva sono altamente distruttivi per la societa'