Irlanda, fantasma nella foto scattata per sbaglio: "Facebook ha chiesto il tag"

Dopo un tenero momento di amore familiare, la fotocamera riprende l'impensabile: un volto spettrale così realistico che anche Facebook l'ha individuato

Immaginate di star giocando a immortalare la vostra famiglia in scatti teneri e divertenti. E pensate di scorrere le foto fatte e stupirvi - e impaurirvi - nell'osservare un volto spettrale sul soffitto della vostra cucina. È quello che è successo alla famiglia O'Callaghan di Blarney, nella contea di Cork, in Irlanda: Ciara O'Callaghan stava scorrendo le foto scattate al fratello e ai nipotini sul suo iPhone, quando ha visto il fantasma - un volto talmente realistico che persino Facebook, una volta postata la foto, ha offerto l'opzione di taggarlo.

Ciara, ancora spaventata e allibita, ha raccontato la vicenda all'Irish Mirror: "Mio fratello Glenn ed i miei nipotini Carly e Sean mi hanno fatto visita da Slingo - città dell'Irlanda, ndr - , e mi è sembrato carino scattargli una foto, in cucina. Ho passato il telefono a mia nipote per farle vedere come fosse venuto lo scatto, e lei ha fatto una foto al soffitto per sbaglio. Quando ho riguardato più tardi, mi è venuto un colpo!".

Ciara, che si è definita scettica nei confronti del sovrannaturale, ha deciso di modificare la foto con Photoshop, per poter vedere la figura più nitidamente: "Per trovare una spiegazione logica a tutto questo, io e mio cognato abbiamo cambiato i colori, scurito la foto e aumentato il contrasto. In sintesi: il mistero si è infittito e ci siamo spaventato ancora di più".

"Nessuno dei nostri defunti ha un viso simile a quello della foto. - ha aggiunto - È tutto molto strano". Ciara ha vissuto nella "casa del fantasma" per sei anni col marito, e ha confermato che non è mai avvenuto niente del genere: "Da quando è successo, non riesco a stare da sola in casa: è terrificante".

"A questo punto - ha dichiarato - stiamo facendo girare la foto, per vedere se qualcuno possa riuscire a chiarire il mistero e trovare una soluzione logica a quello che è successo".