Isola ricoperta di cenere dopo nuova esplosione: "Stromboli è sorvegliato"

Intorno alle 23 di ieri sera una nuova sequenza esplosiva ha interessato il vulcano. Gli abitanti: "Non siamo per niente tranquilli"

"Non siamo per niente tranquilli". Gli abitanti di Ginostra hanno passato un'altra notte insonne: lo Stromboli non ha smesso di borbottare e fa paura.

"L'attività del vulcano non si è mai fermata ed è ancora molto forte, c'è del fumo che sale e poco fa c'è stata un'altra piccola esplosione", ha raccontato Gianluca ad AdnKronos. L'altra sera, dopo le esplosioni dello Stromboli, il paesino è stato ricoperto da una pioggia di cenere e lapilli, che si sono depositati sui tetti delle case e sulle strade: "C'è una coltre di cenere su Ginostra- racconta l'uomo- e tra poco dovrebbe anche piovere. Ho l'impressione che non sia finita qui...". Infatti, dopo l'esplosione della mattina 28 agosto, un'altra sequenza esplosiva si è verificata verso le 23 di ieri sera, facendo registrare un'attività sismica maggiore: "L'ampiezza del tremore ha mostrato un repentino incremento e attualmente oscilla su valori medio-alti", hanno spiegato gli esperti.

Lo Stromboli resta un "sorvegliato speciale" e il cratere è costantemente monitorato dai vulcanologi dell'Ingv e dalla protezione civile. È stato emesso il divieto di salita alla montagna e l'attracco al molo di Scari. Nel frattempo, gli operatori di una ditta di pulizia delle strade sono arrivati sull'isola, con il compito di liberare le vie dalla cenere lavica, così che possa essere ripristinata completamente la viabilità.

L'eruzione dello Stromboli del 28 agosto ha colto la cittadinanza "meno di sorpresa": "L'attività eruttiva negli ultimi giorni era elevata e anche la nostra attenzione era alta e tale rimarrà nei prossimi giorni", spiega il sindaco di Lipari ad AdnKronos. A detta del primo cittadino, quindi, la comunicazione ha funzionato: "Le sirene hanno suonato. L'Amministrazione comunale ha avviato una campagna di informazione per spiegare a chi arriva cosa fare in caso di eruzione".

Intanto, tutti gli occhi sono ancora rivolti all'insù, nel tentativo di scrutare il cratere, per capire se il borbottio dello Stromboli si possa trasformare in una nuova esplosione.

Commenti

acam

Ven, 30/08/2019 - 10:32

a cosa serve sorvegliare lo stromboli vulcano in mezzo al mare? si riuscirà ad evacuore l'isola in trenta minuti, chi fermerà lo tsunami? qundo qrriverä sulle coste italiane? ...SORVEGLIATO...