Istat, i consumi crollano: ​record negativo in estate

Le vendite al dettaglio registrano a luglio un calo mensile dello 0,3% sia in valore sia in volume. Lo riferisce l'Istat che segnala il crollo delle spese

Le vendite al dettaglio registrano a luglio un calo mensile dello 0,3% sia in valore sia in volume. Lo riferisce l' Istat, sottolineando che la flessione è imputabile ai prodotti non alimentari, le cui vendite calano dello 0,5% in valore e dello 0,4% in volume, mentre quelle di beni alimentari crescono, rispettivamente, dello 0,3% in valore e dello 0,1% in volume.
Rispetto a luglio dello scorso anno, le vendite diminuiscono complessivamente dello 0,2% in valore e dello 0,8% in volume. La flessione più marcata riguarda i prodotti non alimentari, ovvero -0,6% in valore e -1,1% in volume.

Nella media del trimestre maggio-luglio 2016, l'indice complessivo del valore delle vendite al dettaglio registra una variazione positiva dello 0,2% sui tre mesi precedenti. L'indice in volume risulta stazionario nei confronti del trimestre precedente. Tra i prodotti non alimentari, le variazioni annue negative di maggiore entità si registrano per i gruppi Cartoleria, libri, giornali e riviste (-4,6%) ed Elettrodomestici, radio, tv e registratori (-2,3%). In crescita solamente i gruppi Giochi, giocattoli, sport e campeggio e Mobili, articoli tessili e arredamento. Rispetto a luglio 2015, inoltre, l' Istat osserva un incremento del valore delle vendite nella grande distribuzione (+1,1%), a fronte di una flessione (-1,2%) per le imprese operanti su piccole superfici. E dopo questi dati il Codacons, l'associazione dei consumatori, chiede provvediemnti da parte del governo che possano rilanciare l'economia: "I dati sulle vendite al dettaglio di luglio sanciscono definitivamente la morte dei saldi di fine stagione". "In tempi non sospetti avevamo previsto che gli sconti estivi non sarebbero andati bene sul fronte delle vendite, e puntualmente l' Istat certifica l'annunciata debacle. Il commercio - prosegue l'associazione in una nota - continua a vivere una crisi nerissima e le norme in materia in Italia sono medievali e obsolete, e necessitano di modifiche urgenti". "E' evidente che i saldi di fine stagione non servono più e non aiutano né i commercianti, né i consumatori; sono definitivamente morti e vanno aboliti già a partire dal 2017, liberalizzando del tutto il settore del commercio in modo da moltiplicare le occasioni di acquisto e dare respiro ai piccoli negozi schiacciati dallo strapotere delle multinazionali", conclude il Codacons.

Commenti

Libertà75

Lun, 26/09/2016 - 12:17

Ora so che darò fastidio ai soliti permeisti laureati in economia presso l'università di dementolandia, tuttavia è d'uopo ricordare che in una società in cui non si da garanzia sui redditi (lavoro fisso, rinnovi di contratto, prelievo fiscale noto a priori, ecc...), la gente tende a sottrarre ricchezza destinata ai consumi per trasformarla in risparmio (ossia capacità di spesa futura).

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 26/09/2016 - 12:21

Più che con il portafoglio chiuso...gli Italiani,sempre più numerosi,hanno il portafoglio vuoto!!!

Roberto R

Lun, 26/09/2016 - 12:25

Le Coop vogliono 600 milioni per i migranti. Dateli invece ai cittadini italiani ed i consumi riprenderanno.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 26/09/2016 - 12:30

Grazie Renzi. Naturalmente a nome dell'Europa.

Ritratto di leoni_da

leoni_da

Lun, 26/09/2016 - 12:36

rilanciare l'economia....... con una tassazione al70-75%? ma fatemi il piacere.....

VittorioMar

Lun, 26/09/2016 - 12:40

.....in un mese "Estivo",malgrado la presenza di turisti??....è semplicemente "TRAGICO"!!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 26/09/2016 - 12:40

Renzi confonde le cause con gli effetti. Infatti si spende quando si ha il lavoro, cioè entrate sicure, ma non è che regalando i soldi ai consumatori si creino posti di lavoro. Al contrario, per creare posti di lavoro, si deve lasciare i soldi agli imprenditori, eliminando le tasse, affinché guadagnino talmente tanto da assumere dei collaboratori. E' così che gira il mondo.

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 26/09/2016 - 12:57

Ehhhh, ma c'e' la ripresa, il job act, ....gli 80 euro, bla, bla, bla. E gli italioti a credergli.

Ritratto di frank60

frank60

Lun, 26/09/2016 - 12:59

Consumi in calo? Da non crederci...con jobs Act non ci sono problemi...

Tarantasio

Lun, 26/09/2016 - 13:01

il mio personale crollo è cominciato da un bel pezzo, ma non mi lamento troppo, vita semplice e parca ne guadagna la salute...? e poi, come diceva il benemerito, tapparsi naso, orecchie e far finta di non vedere

Mechwarrior

Lun, 26/09/2016 - 13:09

Che ridere. Che lo apri a fare il portafoglio tanto è vuoto. Io ormai compro solo lo stretto indispensabile e sono un fortunato con il lavoro fisso!!!!

swiller

Lun, 26/09/2016 - 13:26

Portafoglio chiuso un'informazione al signor Romano i portafogli non sono chiusi sono vuoti informati.

linoalo1

Lun, 26/09/2016 - 13:28

State Sereni,dice Renzi!!!!

vince50_19

Lun, 26/09/2016 - 13:29

Abbiamo economisti da urlo che, soffrendo di sudditanza psicologica nei confronti della Troika, neanche ricordano la curva di Laffer: oltre un certo punto (largamente superato) più aumentano le tasse e meno la gente spende. E' questione di sopravvivenza. Intanto la cu@@na pare che pagherà con denaro pubblico i deficit di D.Bank, mentre a noi lei viene a farci il pelo se per salvare le banche si usano fondi pubblici. Bello, no? Adesso, "caro" governo, non ti resta che fare una cosa: tassare di più i risparmi e così la gente li porterà via dalle banche e li metterà, come si faceva una volta nel materasso. E le banche imploderanno! Dopo cosa farete: assumerete ladri per svaligiare case?

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Lun, 26/09/2016 - 13:35

Diciamoci la verità: si sta solo provando a gestire il Grande Declino dell'Italia. Più di questo non si può fare. Parlare di rilanciare l'economia quando le condizioni per far ripartire essa sono disastrose, quasi morte, è da fomentatore incosciente di illusioni. In questa situazione è facile diventare stratega delle chiacchiere a vuoto.

agosvac

Lun, 26/09/2016 - 13:37

Oserei dire che non è che noi italiani siamo col portafoglio "chiuso", è che nel portafoglio non abbiamo più niente perché i soldini ce li ha rubati lo Stato, cioè renzi!!!

marygio

Lun, 26/09/2016 - 13:46

per quanto i riguarda per "consumare" i prezzi devono scendere stabilmente del 50% senza offerte farlocche o per quanto mi riguarda ...vi attaccate tutti al troller

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 26/09/2016 - 14:00

@Vince50_19...Lei crede che al governo,con incarichi economici,ci sia veramente gente istruita, ma suddita?Laureata e capace,soprattutto? Fosse cosi,avrebbero posti di lavoro ben retribuiti in aziende private,non sarebbero in politica. In realta' in politica oggi abbiamo soltanto una banda di mascalzoni,ignoranti e,spesso, nemmeno laureati o,al piu',laureati alla Statale col minimo dei voti,veri dilettanti 68ini che altrimenti non avrebbero avuto assunzioni da nessuna parte.E,quindi, hanno trovato parcheggio nelle stanze altolocate di Roma.I fallimenti di cui abbiamo notizia ogni giorno ne sono la prova.

Keplero17

Lun, 26/09/2016 - 14:15

Per forza sanno benissimo che il jobs act vuol dire lavoro incerto, peggio del lavoro a tempo determinato. oggi ce l'hai domani sei a spasso. Ma veramente renzi crede che gli italiani siano venuti giù con la piena.

Keplero17

Lun, 26/09/2016 - 14:19

C'è solo un modo per far ripartire il paese, tagliare la burocrazia inutile e ridurre progressivamente il debito aumentando il wellfare per i cittadini. Niente soldi ai rom, niente soldi ai migranti, che vadano via.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 26/09/2016 - 14:26

LE; PAGHE DEGGLI OPERAI E IMPIEGATI QUI IN GERMANIA SONO AUMENTATE NEL 2015 IL 2,5% MENTRE L;INFRAZIONE E AUMENTATA DEL 0,1% QUESTO VUOL DIRE CHE I TEDESCHI HANNO IL 2,4% DI PIU NEL PORTAFOGLIO DA SPENDERE É QUI IN GERMANIA SI PAGA DI TASSE IL 25%! É QUESTO SI VEDE DALLA DOMANDA INTERNA CHE E SEMPRE IN AUMENTO; MENTRE IN ITALIA UN OPERAIO DEVE PAGARE IL 50% DI TASSE SUL SALARIO CHE LUI PRENDE; COME PUO APRIRE IL PORTAFIGLIO UN ITALIANO SE QUESTO E SEMPRE VUOTO?!HA! TANTO PER INFORMARVI NEL 2017 LA GERMANIA AVRÁ 500,000 POSTI DI LAVORO IN PIU; É QUESTO GRAZIE ALLE TASSE É ALLE LEGGI GOVERNATIVE CHE NON SOFFOCANO L;ECONOMIA!.

Ernestinho

Lun, 26/09/2016 - 14:27

E cosa si aspettavano i ns. amati "politicanti"?

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Lun, 26/09/2016 - 14:51

e questo e' nulla a confronto di cio' che ci attende. come si puo' pensare che la situazione economica degli italiani possa migliorare? L'Italia e' completamente sfaldata e la sua Capitale riflette benissimo cio' che tutto il Paese diverra'

vince50_19

Lun, 26/09/2016 - 15:06

mbferno - Il mio "economisti da urlo" era più che altro ironico, ma non nel senso che si può immaginare (scarsa preparazione), semmai perché c'è chi si inchina a certa politica economica Ue e lo fa con il c... della gente comune. Ricordando una frase di Montanelli sulla magistratura .. «Come in tutte le altre pubbliche attività, anche nella giustizia c'è un dieci per cento di autentici eroi pronti a sacrificarle carriera e vita, ma senza voce in un coro di "gaglioffi" che c'è da ringraziare Dio quando sono mossi soltanto da smania di protagonismo.» (da Il Cardinale e il Magistrato, 24 agosto 1998, p. 1), con gli opportuni adattamenti potremmo indirizzarla al mondo dell'economia e non penso di sbagliare di molto.

antipifferaio

Lun, 26/09/2016 - 15:07

Si si...ma l'istat non dice che i consumi calano perchè calano a vista d'occhio gli occupati. Cifre taroccate a parte ad esempio la Calabria ha il 66% di disoccupazione giovanile. Se aggiungi anche i non tanto giovani abbiamo cifre da Burkina Faso........

cgf

Lun, 26/09/2016 - 15:12

@pasquale.esposito non faccia paragoni con la germania, qui abbiamo tanti poltronifici, amici degli amici, fedelissimi del partito, sono tuti costi in +, vuol mettere? Solo Montecitorio (camera della boldrina - 630 Deputati) è costata oltre 1 miliardo di euro nel 2015. Al Senato (315 i Senatori) hanno speso oltre 600mila euro solo per carta igienica e sapone da toeletta... sempre per la ragione di cui sopra, tutti tengono famiglia...

gneo58

Lun, 26/09/2016 - 15:53

anche i bambini lo sanno - se ho 100 e devo dare allo strozzino (lo stato) 65 ho 35 da spendere per me, se ne vuole 70 e ne rimangono 30. Ma tanto questi sono ragionamenti che facciamo noi persone normali - quelli vivono su altri pianeti e non sanno neppure cosa costa un chilo di pane o cosa vuol dire perdere 3-4 ore al pronto soccorso. cosa volete che glie ne freghi degli italiani, una volta spremuti basta buttare via le bucce tanto loro avranno sempre le tasche piene.

griso59

Lun, 26/09/2016 - 16:18

E' vuoto non chiuso il portafogli.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 26/09/2016 - 16:57

@griso59 - hai proprio ragione. Però per i migranti li trovano i 4 miliardi annui. Ora il gioco delle tre carte non funziona più. Quelli della coop reclamano dineros. Mi sa che il patto di stabilità o finanziaria quest' anno sarà un massacro. Occorre trovare soldi anche per la ripresa che non c'è, per il terremoto (giustamente), per i migranti (risparmabili) per le coop (non possono perdere voti), oltre agli amici vari. Indovinate chi pagherà tutto? Avete ragione, avete vinto, risposta esatta.

aldoroma

Lun, 26/09/2016 - 17:39

ma come matteo dice che tutto va bene??

terzino

Lun, 26/09/2016 - 18:16

Nel portafoglio, grazie a Renzi, c'è rimasto poco o nulla.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 26/09/2016 - 19:34

ma non hanno capito che tassare al 5% o tassare al 50% è la stessa cosa per lo Stato? Purtroppo non lo è per i consumatori. Più è veloce è lo scambio è più veloce rientrano i soldi in tasse. Se lo Stato tassasse il 5% ed ognuno fa girare il denaro, di 5% in 5% i soldi gli arrivano ugualmente basta fare lo scambio 20volte superiore. Forse con una svalutazione al 10% annuo della moneta, la gente non risparmia più perchè preferirebbe spenderli per non rimetterci.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 26/09/2016 - 19:38

allora qualcuno bleffa, che non paga le tasse. Ma come è possibile, vai a Roma nelle vie dove ci sono i ristoranti e prevate a vedere se sono vuoti. Al centro commerciale guardate se alle casse non ci trovate per ogni cassa 3 o 4 in fila.