In Italia 5 milioni di auto prive di assicurazione

Continua a crescere in Italia il numero di veicoli - auto e moto - che circolano senza assicurazione

Continua a crescere in Italia il numero di veicoli - auto e moto - che circolano senza assicurazione. Erano 3,9 milioni nel 2014 (l'8,7% del totale), sono circa 5 milioni oggi (il 13%): oltre un milione in più in appena tre anni. A lanciare l'allarme è l'Asaps, Associazione amici sostenitori polizia stradale, che parla senza mezzi termini di "progressione inquietante" e di "trend consolidato", visto che i veicoli privi di assicurazione erano 3,1 milioni nel 2012. Al fenomeno l'Asaps dedicherà presto un ebook (riservato ai soci), ma i numeri elaborati da due dei consiglieri nazionali autorizzano già ora a parlare di emergenza. "Una premessa doverosa - spiega Giordano Biserni, presidente dell'Asaps -: i 51,4 mln di veicoli registrati nel dataset della Motorizzazione civile (l'aggiornamento è datato febbraio 2017, ndr) comprendono anche quelli che, seppure immatricolati, non circolano perchè magari restano in aree private, perché il proprietario ne fa un uso solo stagionale o perchè sottoposti a fermo amministrativo, ma lo stesso valeva anche per i 'censimentì degli anni precedenti. L'incremento quindi c'è, e preoccupa, anche perchè il fenomeno in alcune aree del Paese raggiunge percentuali da record".

La 'scoperturà assicurativa si registra soprattutto al sud, in particolare in Campania: "in provincia di Napoli il 25,6 % dei veicoli, di fatto uno su quattro, manca di R.C. auto" ma a Qualiano e a Striano, comuni della stessa provincia, la quota sale rispettivamente al 46 e a poco meno del 47%, mentre a Castel Volturno, nel Casertano, si arriva al 42%. E l'elenco potrebbe continuare, fino al record (49%) di Oldenico, in provincia di Vercelli. "A rendere ancora più complicato il quadro - rincara la dose Biserni - provvede anche un'altra anomalia: il ministero dell'Interno di recente ha chiarito che non c'e assicurazione obbligatoria per le auto immatricolate all'estero, libere di circolare temporaneamente sulle nostre strade grazie alla cosiddetta 'assicurazione virtualè in forza della quale il veicolo risulta comunque coperto in caso di incidente. E i tanti tir che arrivano da altri Paesi? E i mezzi pesanti noleggiati o presi in comodato da italiani?". Morale: l'incubo di ogni bravo automobilista, quello di fare un incidente (senza colpa) con qualcuno che non è assicurato, giorno dopo giorno diventa sempre più concreto.

Alla base della crescita abnorme del numero di automobili che in Italia circolano senza assicurazione vi è sicuramente la crisi economica che negli ultimi anni ha impoverito le famiglie, ma anche il fenomeno del caro rc-auto con i costi delle polizze che negli anni hanno raggiunto livelli astronomici specie nel sud Italia. "La circolazione di auto sprovviste di copertura assicurativa è un fenomeno grave e da combattere, perché arreca danno alla collettività attraverso un aumento dei costi delle polizze per alimentare l'apposito fondo di garanzia - spiega il presidente Carlo Rienzi, commentando i numeri diffusi oggi dall'Asaps - Le responsabilità sono però anche da ricercare nelle follie del mercato assicurativo italiano, con i costi delle polizze rincarati a dismisura negli anni specie nel sud Italia. E non è certo un caso se la circolazione di auto senza copertura assicurativa riguarda in special modo la Campania: basti pensare che per assicurare un'automobile a Napoli si spende mediamente poco più di 1.000 euro, ma si possono raggiungere anche i 2.800 euro. In Valle D'Aosta bastano 310 euro, e circa 360 euro è il costo medio dell'rc auto in Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia" - conclude Rienzi.

Commenti

agosvac

Dom, 21/05/2017 - 17:37

Visto che il controllo di tutto ciò che avviene sulla strada è demandato alla Polizia stradale, ritengo che se uno viaggia senza assicurazione la colpa sia di mancati controlli. Pertanto nel caso di incidenti con chi non è in regola con l'assicurazione dovrebbe essere chi non ha effettuato i giusti controlli a pagarne le conseguenze. La Polizia stradale dipende dallo Stato quindi è lo Stato che deve pagare al posto di chi viaggia senza assicurazione.

Ritratto di gian td5

gian td5

Dom, 21/05/2017 - 17:42

Anche senza fare studi dedicati il fenomeno era previsto e prevedibile, i soldi se ne vanno tutti in tasse e in "accoglienza", nel contempo i disoccupati aumentano, in questa situazione (grazie, Napolitano!) gli italiani riescono appena a mangiare, altro che pagare l'assicurazione!

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 21/05/2017 - 17:56

Succede che a Napoli,un po più a sud della val Brembana, ben un veicolo su 4 non è assicurato. Chissà come mai anche questo primato spetta di diritto ai Napuli......

il sorpasso

Dom, 21/05/2017 - 18:06

Spesso vedo auto che dovrebbero essere rottamate e sicuramente sono prive dell'assicurazione ma nessuna viene mai fermata e spesso le rivedo in circolazione.

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Dom, 21/05/2017 - 20:14

Oggi, con controlli incrociati Pra-banche dati assicurazioni, basta un clic e si mette un fermo a tutte le auto non assicurate. Basta volerlo ... ma, in Campania, tanto per esempio, il super governatore sarebbe contento? Chiedere a Crozza.

Ritratto di ohm

ohm

Dom, 21/05/2017 - 21:48

L'assicurazione deve essere obbligatoria e come tale se uno non assicura il suo veicolo in galera per dieci anni!Secondo voi quanti sarebbero disposti a fare 10 anni di galera perchè non ha pagato l'assicurazione?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 21/05/2017 - 22:12

Incredibile - coincide con i lnumero di extracomunitari. Anche il 100 % dei sinistri (non confondete la parola, ma è di abbinabile) che non viene saldato è opera degli stessi. Stranissima combinazione. Gli stessi "sinistri" cosa hanno da dire in merito? La solita balla?

Divoll

Dom, 21/05/2017 - 22:31

Abbassate il prezzo delle polizze e vedrete che l'assicurazione se la faranno tutti.

swiller

Dom, 21/05/2017 - 22:54

Non serve commentare serve una rivolta.

Divoll

Lun, 22/05/2017 - 00:11

Gli assicuratori credono, ormai, di poter mettere i prezzi che vogliono, visto che i cittadini hanno l'obbligo di assicurarsi e lo stato non fa nulla per impedire il cartello. Questa e' la loro idea di mercato. Niente concorrenza, ma accordi di settore sottobanco, ai danni del consumatore. I soliti furbi, insomma. Basterebbe creare una compagnia assicuratrice statale a prezzi inchiodati e accessibili per costringere le compagnie private ad abbassare la cresta.

Tarantasio

Lun, 22/05/2017 - 00:55

quoto Leonida55

lento

Lun, 22/05/2017 - 05:59

Da quando non e' piu' obbligo di esporre il tagliando al parabrezza, hanno incentivato l'evasione dell'assicurazione auto! "Come al solito leggi fatte con i piedi !"

liberoromano

Lun, 22/05/2017 - 08:28

MBFERNO: Oldenico (il record) è in provincia di Vercelli. Vai a dormire presto che ci guadagni.

Una-mattina-mi-...

Lun, 22/05/2017 - 09:11

TOH: VUOI VEDERE CHE 5 MILIONI DI "RISORSE" HANNO "RISORSATO" ANCHE QUI?

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Lun, 22/05/2017 - 10:05

Diffido profondamente dell'Asaps, Associazione amici sostenitori polizia stradale. Una associazione che ha la stessa credibilità della bocciofila di porta Ticinese. I dati su milioni di auto senza copertura assicurativa da dove derivano ? Dal conteggio delle polizze in essere e dalle auto immatricolate ? Io posseggo 3, tra auto e motocicli che non sono assicurati perché non circolano su strada ma sono sicuro che rientrano in quei 5 milioni. Ci vorrebbe un pò più di serietà nel fare giornalismo e non prendere le lucciole per lanterne .

Angelo664

Lun, 22/05/2017 - 10:12

Ma non c'erano le telecamere che beccavano tutti gli abusivi ???? Non è più necessario esporre il contrassegno ? Tutti a posto ? Siamo sempre il solito popolino, leggi su leggi, pene da Kim Jong Un ma applicabilità delle stesse ... non pervenuta. In altri paesi, tipo Svizzera, non ti consegnano le targhe se non hai pagato l'assicurazione. Inoltre se non paghi la Polizia arriva a casa tua e te le smonta anche se non ci sei. Inoltre se ti fermano in giro che ti fanno ? NULLA specialmente se sei extracomunitario. Invece dovrebbero fare i posti di blocco di fianco ad un parcheggio enorme e se non si a posto ti faccio lasciare l'auto nel parcheggio e te la demolisco. Con il ricavato pago la ditta che fa lo smaltimento.

Ritratto di guga

guga

Lun, 22/05/2017 - 10:41

liberoromano. ???? Sai quanti sono a Oldenico? (250ab) SVEGLIATI!

Ritratto di guga

guga

Lun, 22/05/2017 - 10:44

Mai avuto occasione di parlare con la MTC o uffici anaaloghi? Sarebbe illuminante, altro che controlli, sono solo in una direzione verso alcunevregioni ben definite.

Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 22/05/2017 - 11:42

tanto per chiarire le idee a qualche idiota : percentuale di auto senza assicurazioni , napoli 25,5% , torino 24,62% , roma 19'93% , milano 18,90% oldenico (vercelli) 49,85% , quale è la diffrenza di "civiltà presunta ; molto presunta" tra queste città ; che a napoli girano 306.000 auto senza assicurazione(?!) a roma 658.000 , milano 321.000 , torino 245.000 , visto i costi d'isuguali delle polizze che al sud costano anche il triplo di quelle del nord , lascio fare a voi (eletti e illuminati o meglio come dicava TOTO' lustri e illustrati) la classifica della civiltà .