In Italia la prima boutique di abiti islamici

Aprirà a Cantù in provincia di Como, ma non è a misura di... bambini

Si chiamerà "Fatima Shop" e sarà una boutique halal di alta moda. Un vero e proprio negozio di abbigliamento islamico per donne. Il primo in Italia. Aprirà a settembre a Cantù, un Comune in provincia di Como.
Un locale, quello che ospiterà il negozio in stile shabby chic per "offire un’esperienza sensoriale", come si legge sul quotidiano Daily Muslim, con la filodiffusione dei Nasheed (un genere musicale islamico) con profumi e colori che accoglieranno una clientela selezionatissima. Ad aprire la prima boutique islamica è una donna italiana di fede musulmana. Si tratta di Fatima Asmaa Paciotti. La sua attività era già presente sul web, ma ora diventerà una attività commerciale in piena regola con tanto di negozio.

La direzione di "Fatima Shop", come si legge sempre sul Daily Muslim, ci tiene a sottolineare che "per la conformazione dei locali , l’arredamento elegante e delicato come la bellezza e la particolarità che lo contraddistingue, le vetrine ampie che non hanno una chiusura che ne impedisca l’accesso dall’interno, l’ambiente non è adatto ai giochi dei bambini. Per questo, chiediamo ai genitori che dovessero portare con sé i propri figli, di tenerli per mano durante tutto il tempo di permanenza nella boutique. Una volta entrati, vi renderete conto della motivazione della nostra raccomandazione."
Bene andare, ma preferibilmente senza bambini.

La titolare di Fatima Shop è partita dal basso, vendendo abiti usati non islamici on line. Poi ha iniziato a cercare vestiti di alta moda islamica per sé da comprare su internet. Da lì ha iniziato a ordinare capi anche per le sue amiche. E così è partito il giro di affari di Fatima. Sempre più i modelli che acquistava e metteva a disposizione di quelle che poi sono diventate sue clienti. Da hobby, quello della vendita di abbigliamento femminile islamico è diventato un vero e proprio lavoro che da settembre troverà sede definitiva.