Italiani, popolo di mammoni

Oltre due terzi di coloro che hanno tra i 18 e i 34 anni vive a casa con i genitori, una percentuale (67,3%) che nel 2015 cresce rispetto al 2014

Italiani, popolo di mammoni? Secondo quanto emerge dai dati Eurostat pare di sì. Infatti, oltre due terzi di coloro che hanno tra i 18 e i 34 anni vive a casa con i genitori, una percentuale (67,3%) che nel 2015 cresce rispetto al 2014.

Il nostro paese è così al top nell'Ue (dietro solo alla Slovacchia) con quasi 20 punti di differenza rispetto al 47,9% media europea. Entrando nel dettaglio, la percentuale dei giovani adulti che vivono a casa con i genitori è cresciuta di quasi due punti tra il 2014 e il 2015 passando dal 65,4% al 67,3% mentre in Ue è scesa passando dal 48,1% al 47,9%.
La tendenza è accentuata nella fascia tra i 25 e i 34 anni, ovvero quella nella quale si sono terminati gli studi e si dovrebbe cominciare a lavorare. In Italia, anche a causa della scarsa occupazione dei giovani, la percentuale di coloro che sono tra i 25 e i 34 anni e vivono con i genitori ha raggiunto il 50,6% (era al 44% nel 2011) con quasi 22 punti in più rispetto alla media europea (dietro solo alla Grecia con il 53,4%).

Sono mammoni soprattutto i maschi con il 73,6% del totale tra i 18 e i 34 anni (quasi 3 su 4), in crescita dal 71,8% del 2014.

Commenti

cgf

Sab, 22/10/2016 - 15:47

più colpa delle mamme e dei babbi che i figli stessi. Poverino/a e se prende freddo? ma come farà? già a sei anni hanno il cellulare, così se voglio chiamarlo (io genitore, non lui/lei figlio/a) posso farlo e sapere dove è. Non trovi lavoro? poco male, la tua mamma ci pensa lei.

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 22/10/2016 - 16:38

Disoccupati e con 800 euro al mese non vanno lontani. Gli tocca restare a casa e farsi mantenere.

Alessio2012

Sab, 22/10/2016 - 16:50

Il problema è che le madri italiane oggi sono composte al 70% da immigrate mediorientali che speravano che i loro figli una volta arrivati in Italia sarebbero diventati magicamente dei geni! La famosa "legge" del comunismo... non è l'uomo a fare l'ambiente, ma l'ambiente a fare l'uomo.

linoalo1

Sab, 22/10/2016 - 16:56

E sarà sempre peggio,finchè saremo governati da un SINISTRO GOVERNO che non sa,nemmeno lontanamente,cosa voglia dire,lavorare quotidianamente come Dipendente e mantenere una Famiglia!!!Quindi,i Giovani,cosa debbono fare??Fino a non moòti anni fa,non si edva l'ora di essere indipendenti,poi,con l'Avvento dei SINISTRATI,è cambiato tutto!!!Grazie,NAPOLITANO!!!!

mila

Sab, 22/10/2016 - 17:27

Ancora con questa storia? Non e' per difendere i giovani, che spesso hanno altre colpe, ma, se non hanno un lavoro o hanno stipendi bassissimi, come fanno ad avere una casa propria? E poi, non hanno detto tutti che vivevamo al di sopra delle nostre possibilita'? Cosi' si risparmia.

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 22/10/2016 - 17:33

Non è il mio caso; A 19 anni,con passaporto e contratto di lavoro,ero già all'estero. (non c'erano ancora i barconi, per espatriare).

il_viaggiatore

Sab, 22/10/2016 - 17:38

Io sono andato via di casa quando mi sono sposato. Stare coi miei mi ha consentito di mettere da parte i soldi per comprare casa, che diversamente avrei bruciato in affitto. Oggi so che ai miei figli quantomeno potrò lasciare la casa che ho comprato, che se la vendano o se la tengano. A parte le questioni affettive, come affare credo di aver fatto molto meglio di un danese.

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 22/10/2016 - 17:44

--------le statistiche ci dicono che i mammoni italici sono destricoli-----indossano gli anfibi d'ordinanza per la manifestazione da finto macho e poi tornano a farseli pulire da mammina-----i sinistri invece a 14 anni vanno ad occupare spazi e diventano indipendenti----hasta

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 23/10/2016 - 01:04

@Elkid - piantala di dire strunz... I sinistri vanno in piazza a sfasciare tutto, fare manifestazioni inutili, a tutte le età senza sapere neppure il motivo. Lavorare, non se ne parla neanche.

Keplero17

Dom, 23/10/2016 - 01:13

Mi sembra un articolo che non tiene conto minimamente il contesto economico. E poi che senso ha andare a vivere da single in una casa da soli? Mi sembra uno spreco di risorse veramente assurdo, soprattutto se il futuro pensionistico è incerto è molto meglio mettere da parte dei soldi per la vecchiaia.

TonyGiampy

Dom, 23/10/2016 - 01:44

Ancora questa storia dei mammoni.Vivo in Giappone e sin da piccoli i bambini vengono trattati da adulti.A 4 anni devono farsi il bagno,vestirsi,prepararsi la cartella da soli.Niente abbracci,baci,carezze,solo rigidita’.A 18 anni vanno via di casa e ci tornano una volta l’anno a capodanno.Ho chiesto loro perche’ e quasi tutti mi hanno risposto dicendo che i genitori sono troppo severi e ci stanno male a casa.Non sanno cos’e’ il bene, l’affetto,la passione.Tanti si sposano senza amore,le donne per farsi una famiglia e avere figli.Molti matrimoni non vengono consumati.Ioda mia madre ho avuto affetto e bene.Sono uscito di casa a 40 anni da sposato.Ho 56 anni e provo una gioia immensa quando vengo a trovarla in Italia con mia figlia:mangiare tutti insieme condividere gioie e dolori,confidarsi(cose impensabili in Giappone)sentirsi bene e a proprio agio.Si,sono un mammome anch’io ma sono immensamente felice di esserlo!!

mila

Dom, 23/10/2016 - 06:29

@ il viaggiatore -Concordo

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Dom, 23/10/2016 - 08:45

Nulla vieta a due famiglie di mettere insieme i figlioli e lavorare insieme per i nipoti ne, va l'Italia è sempre stata così, consuoceri e bisnipoti nello stesso cortile. Poi hanno inventato le case popolari e ciascuno ha avuto frega di mollar la famiglia...