Jaeger-LeCoultre e il grande cinema

Al via le celebrazioni dei 10 anni di sponsoring della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia

La missione non è semplice: trasformare ogni secondo in un istante di eternità. Per farlo, ci vogliono dedizione, precisione, passione, tradizione, eccellenza e arte. Tutte doti che accomunano le creazioni di Jaeger-LeCoultre, la casa svizzera che ha dato alla luce, fin dalla sua fondazione, centinaia di autentiche invenzioni e che continua a offrire, ancora oggi, orologi che rappresentano dei veri gioielli artistici. Con un simile bagaglio, era quasi inevitabile che il marchio si associasse, come main sponsor, alla Mostra del cinema di Venezia, accomunati, entrambi, da affinità e valori intrisi della stessa effervescenza creativa.

In questo 2015, si festeggia il decennale di questo matrimonio tra Jaeger-LeCoultre e la Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia e il programma delle celebrazioni sarà ricco di sorprese e di grandi eventi.

Intanto, è stato ufficializzato che sarà Brian De Palma a ritirare l'ambito premio Jaeger-LeCoultre Glory to the Filmmaker 2015 , aggiungendosi a un elenco prestigioso che annovera, tra gli altri, artisti del calibro di Takeshi Kitano (nel 2007), Al Pacino (nel 2011), Ettore Scola (nel 2013), tanto per citarne alcuni. Essendo un riconoscimento assegnato a personalità che hanno contribuito in maniera originale al cinema contemporaneo, la scelta appare pienamente condivisibile, come sottolinea anche Daniel Riedo, ceo di Jaeger-LeCoultre: «Siamo orgogliosi di rendere omaggio a Brian De Palma con il premio Glory to the Filmmaker . La Manifattura sostiene la settima arte e la Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia da dieci anni, attraverso una continua promozione della creatività e dell'ingegnosità nel cinema. L'orologeria di precisione e l'arte cinematografica nella sua massima espressione sono frutto della stessa passione. Entrambe richiedono mesi o persino anni di concentrazione e pazienza, affinché la maestria di professionisti di talento conduca alla creazione di capolavori dalla perfezione estetica e tecnica destinata a durare per sempre». Non solo, da oggi e fino al 12 settembre, si potrà ammirare, presso la Lounge Jaeger-LeCoultre, all'Hotel Excelsior di Venezia, l'interessante retrospettiva fotografica Behind the Scenes , un percorso di immagini per omaggiare proprio quelle personalità che, negli anni passati, sono state insignite del premio Jaeger-LeCoultre Glory to the Filmmaker . I visitatori potranno gustarsi questa panoramica, molto ben curata, del processo creativo cinematografico di artisti tra loro molto diversi (da Stallone a Spike Lee, da Kiarostami ad Al Pacino), uniti dall'aver contribuito, con il loro lavoro, allo sviluppo e all'evoluzione della settima arte. «La Haute Horlogerie e il cinema condividono valori comuni: entrambi ricorrono alla stessa maestria estetica e tecnica per dare vita ai sogni e creare stupore», ha sottolineato il ceo Daniel Riedo.

Infine, in occasione della cerimonia di chiusura della Mostra, Jaeger-LeCoultre offrirà ai vincitori del Leone d'Oro e delle coppe Volpi il leggendario orologio Reverso, realizzato in versione unica e speciale (nella foto) . Per questa edizione della Mostra, infatti, la Maison ha realizzato una personalizzazione ad hoc. Ogni esemplare reca la dicitura «72ma Mostra», ed è decorato da un'incisione laccata che rappresenta il leone, simbolo della Biennale di Venezia e sopra l'incisione splende un diamante, a coronamento di questi dieci anni di preziosa collaborazione tra Jaeger-LeCoultre e il mondo del cinema.