Il jeans diventa di sartoria

Il marchio G-Star lancia l’iniziativa  Raw Tailored Atelier, un servizio negli show-room del mondo che in una ventina di minuti consente di dare al proprio denim un tocco unico

Il jeans diventa di sartoria, personalizzato. Il consiglio finale è questo: inumidire bene i pantaloni con il vaporizzatore e restare accovacciati per 30 secondi. Così, si crea all'istante un denim personalizzato 3D. Il tessuto grezzo si trasforma e invecchia quando tanto quanto lo si indossa, diventando un testimone della vita di ognuno.

Il marchio G-Star Raw fa proprio di tutto per personalizzare i jeans dei suoi clienti. Negli angoli sartoriali, inaugurati in questi mesi nei tanti show-room del mondo, si possono scegliere tutti i componenti del pantalone, dai rivetti, ai bottoni, dall’etichetta interna ed esterna alle zip, fino al colore delle cuciture, alla lunghezza e al tipo di risvolto. Così si spazia dai dettagli rame, argento, bianchi e blu, ai bottoni usurati o lucenti, alle zip di diversi colori , al tab in pelle nera, bianca, blu... Si chiama Raw Tailored Atelier ed è un servizio unico che in una ventina di minuti consente di dare al proprio denim un tocco unico, adattandolo ai propri gusti e alle proprie esigenze.

L'iniziativa è arrivata a Milano dopo esser stata a Londra, Parigi, Barcellona e Anversa. Presto approderà anche a Roma . Gli abili sarti di G-Star realizzano la creazione di ogni singolo visitatore. Si può scegliere tra i vari modelli del marchio famoso che, controcorrente, usa tessuto grezzo e cimosa giapponese e affida ad ognuno la scelta di lavarlo, trattarlo e usurarlo a piacimento. Il trucco del vaporizzatore, poi, aiuta ad arrivare ad una vestibilità perfetta, in modo che il pantalone accompagni i fianchi e cada dritto sulla gamba, terminando con un piccolo risvolto. Nell'atelier un esperto di denim consiglia la taglia giusta (scegliendo tra i vari modelli, dal denim 3301 a cinque tasche molto maschile fino all’aderente e seducente skinny fit) e la lunghezza ideale. Poi il jeans viene tagliato su misura per ognuno.

Insieme al pantalone si riceve una piccola guida su come trattarlo e lavarlo per farlo durare a lungo e nel migliore dei modi. É un capo d’abbigliamento, diverso da tutti gli altri, che non finirà nella massa dei tanti jeans del guardaroba. D’altronde, questo particolare denim Red Listing nasce su telai a navetta che risalgono ai primi del 900 e lavorano più lentamente delle macchine moderne. L’effetto è rustico e la tessitura irregolare, con i fili dell'ordito bianchi e uno rosso al centro e i bordi aperti e piegati sulla cucitura esterna della gamba. E su ogni capo c’è il nome e l’impronta indelebile di ognuno dei proprietari.