Jessica Notaro da Costanzo: "Ecco il mio volto"

Jessica Notaro, la ragazza sfregiata con l'acido dal suo ex fidanzato ha mostrato il suo volto in tv al Maurizio Costanzo Show

Via la fasciatura. Jessica Notaro, la ragazza sfregiata con l'acido dal suo ex fidanzato ha mostrato il suo volto in tv al Maurizio Costanzo Show. "Preferirei toglierlo", ha affermato la ragazza rimuovendo il foulard e la protezione per il volto. Immediatamente è scattato un applauso da parte di tutto lo studio e da parte dello stesso Costanzo. Il suo aggressore è stato rinviato a giudizio per stalking. Ma adesso Jessica ha deciso, per la prima volta di mostrare il suo volto.

Le sue parole sono state chiare: "Voglio che si veda cosa mi ha fatto: questo non è amore". Jessica, ex miss Romagna 2007, ha poi raccontato come è cresciuta la rabbia di Jorge Edson Tavares nei suoi confronti. L'uomo era già stato denunciato per danni dalla ragazza, ma il Gip di Rimini aveva disposto solo il divieto di avvicinamento. Poi qualche mese dopo il dramma con l'aggressione con l'acido. E su questo punto Costanzo ha chiesto l'intervento del ministro della Giustizia Andrea Orlando che telefonicamente ha fissato un appuntamento con la ragazza già per giovedì. "E' la prima volta in 30 anni di Costanzo show - ha commentato il conduttore ringraziando Orlando - che un ministro trova una soluzione così immediata". Intanto per le spese per le cure, Jessica ha aperto un conto corrente per chi volesse darle un piccolo contributo: IBAN IT94U0628524227CC0648113567.


Commenti
Ritratto di makko55

makko55

Gio, 20/04/2017 - 07:09

Le foto di lei con il vermone nero dovrebbero essere un monito per tutte , lei se lo ricorderà per sempre che moglie e buoi dei paesi tuoi !!!!

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Gio, 20/04/2017 - 07:41

Chi commette crimini di tale gravità DEVE essere messo a morte. Non è civile un paese dove i delinquenti circolano impuniti e i cittadini devono subire tali crimini.

cecco61

Gio, 20/04/2017 - 11:07

"Il suo aggressore è stato rinviato a giudizio per stalking": posso solo augurarmi che sia un errore. Se così fosse l'aggressore rischierebbe solo da 6 mesi a 4 anni di galera. Un'atto simile dovrebbe essere paragonato come minimo al tentato omicidio (e per me non sarebbe ancora abbastanza). Oggi si sta in galera più tempo per una disattenzione al volante che non per simili atti volontari e premeditati. Il caso di Jessica è tornato a far parlare solo dopo che un giornale straniero se ne è occupato. Altrimenti sarebbe stata dimenticata mentre molti si sarebbero preoccupati delle condizioni di detenzione del povero immigrato.