Johnny Depp denunciato dai suoi bodyguard:"Siamo stanchi di fare i badanti"

Sfruttati per 12 ore al giorno per pochi soldi. Così Eugene Arreola e Miguel Sanchez ora chiedono un risarcimento

Un ambiente "tossico e pericoloso". Sono queste le parole usate dai due ex bodyguard di Johnny Depp per motivare il loro licenziamento. Eugene Arreola e Miguel Sanchez hanno deciso di denunciare l'attore in quanto sarebbero stati sottopagati e sfruttati per due anni. E non solo. Secondo quanto riportato dal Dailymail, i due avrebbero "fatto da badante" a Depp. Oltre a proteggerlo e fargli da autista, i bodyguard dovevano infatti anche salvarlo dalle sue cattive abitudini. Una volta, infatti, hanno addirittura dovuto pulirgli la faccia mentre si trovava in un locale in quanto era piena della droga che l'attore aveva appena assunto.

"Erano costretti a lavorare 12 ore al giorno, a volte facevano anche turni consecutivi. Presto le loro mansioni hanno iniziato a includere la tutela di Depp e di altri personaggi impegnati in attività illegali", si legge nella causa intentata contro l’attore. Insomma, tra l'ex moglie Amber Heard che lo accusa di violenza e i problemi finanziari, i guai per Johnny Depp sembrano non finire mai.

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 03/05/2018 - 14:25

Uno dei tanti attori hollywoodiani che affoghera' negli eccessi e vizi indotti dai troppi soldi e successo. Il cinema Usa crea miti che poi si "autodistruggeranno in 5 secondi"....

Ritratto di 98NARE

98NARE

Gio, 03/05/2018 - 15:24

azz un LAVORACCIO ......... e quanto vi dava. NON LO MENZIONATE ? un filo comodo....... AUGURI non vedrete un soldo......