"Il killer dei poliziotti era stato già arrestato per droga a casa sua"

Su Meran ci sarebbero tre dossier. Nessuno li ha controllati prima di concedere l'ingresso

Trieste - Alejandro Augusto Stephan Meran, il killer dei poliziotti nella Questura di Trieste, sarebbe stato arrestato per traffico di droga a casa sua, in Repubblica Dominicana, secondo un'informativa della Dndc, la Direzione nazionale antidroga del paese caraibico. La conferma arriva da Santo Domingo grazie ad Alicia Ortega, une delle più famose giornaliste investigative dell'isola.

A Trieste gli investigatori spiegano di non avere ancora ricevuto queste informazioni. «Per ora non abbiamo riscontri del genere, ma siamo in attesa di ricevere per vie ufficiali informazioni dettagliate dalla Repubblica Dominicana» spiegano da Trieste. Nell'informativa dell'antidroga di Santo Domingo, che fornisce anche una foto del killer dei due poliziotti con un filo di pozzetto e sguardo triste, corrispondono anche il numero di passaporto, in possesso degli inquirenti italiani, l'età, 29 anni e il luogo di nascita, Comendador, il capoluogo della provincia di Elías Piña. Un'area al confine con Haiti dove passano le vie del narcotraffico caraibiche. Su Alejandro ci sono «tre fascicoli della Dncd» e sarebbe «stato in carcere nel Paese per traffico di droga» si legge nell'informativa, dove «ha scontato la pena». Forse potrebbe trattarsi solo di un fermo o le accuse magari sono cadute in seguito, ma le certezze si avranno solo con l'arrivo della documentazione ufficiale richiesta dagli inquirenti del capoluogo giuliano. Le notizie che arrivano dall'antidroga di Santo Domingo sollevano, però, ulteriori domande sul passato tutto da chiarire del pluriomicida, che si tenta di accreditare come un bravo ragazzo affetto da turbe mentali.

Ortega è certa che il dominicano era schedato, ma in Italia non si è mai saputo nulla. Il giovane Alejandro sarebbe arrivato la prima volta nel nostro paese con la famiglia nel 2005. Poi però, se risultano tre dossier e l'arresto in Repubblica Dominicana, deve essere rientrato in patria.

Nel nostro Paese era incensurato e ha ottenuto un permesso di soggiorno di lunga permanenza. Evidentemente nessuno ha indagato su eventuali precedenti ai Caraibi. Secondo informazioni raccolte da il Giornale a l'Aquila il futuro killer, registrato come immigrato disoccupato, ha girato dal 2015 a Montebelluna in provincia di Treviso, Ponte della Alpi, vicino a Belluno e alla fine Trieste. Il legale di fiducia, Francesco Zacheo, che lo ha incontrato nel carcere del capoluogo giuliano racconta che «legge la Bibbia ogni giorno e non si ricorda» dei due poliziotti uccisi. Mercoledì prossimo si terranno a Trieste le esequie solenne delle vittime, Pierluigi Rotta e Matteo Demenego.

Il legale sta cercando «di ricostruire la vita di Alejandro da quando è nato a oggi, ma da quello che dice la madre ha una fedina penale pulita». Il killer faceva anche la spola con la Germania dove ha vissuto con un amico a Deggendorf, che gli investigatori vogliono interrogare. Lo scorso novembre, a Monaco, Alejandro ha rubato un'Audi, non facile da portare via per un neofita, andando poi a sbattere contro la recinzione dell'aeroporto. Sembra che volesse entrare nello scalo a forza per prendere un volo diretto a Santo Domingo. Ali agenti tedeschi intervenuti ha detto che esprimeva «pensieri confusi su una missione per Gesù». Per questo motivo è stato ricoverato in una struttura psichiatrica. Il legale ed i familiari sottolineano che aveva problemi mentali ed era in cura in Germania. Zacheo, ha ribadito che la madre «prima dell'accaduto aveva denunciato tantissime volte» i problemi del figlio. «Se non ricordo male - conclude - Alejandro è stato negli ospedali di Belluno, Udine e Trieste».

Secondo l'avvocato «tutto, sarà basato ovviamente sulla perizia psichiatrica, dove si valuta la sua condizione mentale difficile». Nonostante la dimestichezza con le armi dimostrata nella mattanza in Questura, Betanja, la madre, ha garantito al legale «che suo figlio non ha mai preso pistole in mano».

Commenti
Ritratto di mailaico

mailaico

Ven, 11/10/2019 - 19:33

con quella faccia come minimo è manovalanza di qualche cartello. solo i buonisti che difendono le donne poliziotto,magistrato e altra feccia simile possono sottovalutare un esemplare da forno simile.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 11/10/2019 - 19:33

Ma visto che chi arriva, sono molti delinquenti, mi sa che qui non controllano nessuno, altro che non hanno controllato costui.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 11/10/2019 - 19:36

Alè, altri 150 euro al giorno per il suo mantenimento in carcere. Pensano a tassarci, pensassero a farli lavorare come fanno in USA, almeno si automantengono, non sono a carico dei cittadini.

venco

Ven, 11/10/2019 - 19:43

Siamo vittime del buonismo dei nostri rappresentanti politici e istituzionali.

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Ven, 11/10/2019 - 19:51

Onefirsttwo(alias Tutankhamon da Hokkaido(JAPAN)) : Hi !!! STOP Quando il fratello ha telefonato in Questura per denunciare Alejandro del furto , erano gli investigatori a doversene occupare e non la volante !!! STOP E' inutile girarci attorno : non era compito da volante !!! STOP Avete voluto Conte ? STOP E allora accontentatevi !!! STOP E ricordate : una volta c'era Dracula , oggi c'è Conte !!! STOP Yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhh

Ritratto di niki 75

niki 75

Ven, 11/10/2019 - 20:02

Costui, una delle tante risorse, oltre ad aver commesso un crimine gravissimo, irreparabile ed assurdo……. continuerà ad esprimere tutto il suo particolare carattere e finirà per costarci un sacco di Euro. ALLA FACCIA DELLA RISORSA?

Ritratto di giangol

giangol

Ven, 11/10/2019 - 20:07

E perché mai dovrebbero controllare.vengono qui per pagarci la pensione! Dico bene sboldrina?

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Ven, 11/10/2019 - 20:08

Quanti Meran ci sono in Italia? Quanti uomini arrivano da Paesi dove non esistono né democrazia né diritti umani e quindi sono cresciuti elaborando modi di vita completamente diversi dai nostri. Se, in questo caso, aggiungiamo la scorrettezza delle informazioni che dovevano arrivare dalla Germania e l'incapacità di frenare l'arrivo in Italia di chiunque voglia entrare, allora appare chiaro quale futuro ci aspetta: il CAOS.

ziobeppe1951

Ven, 11/10/2019 - 20:13

Qui nessun DEMENTE ROSSO a commentare?

killkoms

Ven, 11/10/2019 - 20:15

chi doveva controllare?

Maura S.

Ven, 11/10/2019 - 20:21

Oltre che ha ammazzato due poliziotti gli paghiamo anche l'avvocato che cerca di farlo passare come un povero quasi demente. Basta con questo buonismo , peccato che non si trovasse in USA. non ci sarebbero più problemi di avvocatura come pur di un processo.

moichiodi

Ven, 11/10/2019 - 20:31

"Forse potrebbe trattarsi solo di un fermo o le accuse magari sono cadute in seguito" scrive il giornale, ma io intanto ve la do per certa e vi prendo in giro. Senza che il giornale ricordi che il dominicano è arrivato dalla Germania. Quindi un articolo tutto manipolato.

UnBresciano

Ven, 11/10/2019 - 20:34

Mailaico concordo che il buonismo sia una piaga per il nostro paese. Conosco però donne in divisa con sotto palle quadrate e uomini inetti..ovviamente è vero anche il contrario

Giorgio5819

Ven, 11/10/2019 - 20:34

Alé ! continuiamo a importare m*rda da tutto il mondo ! Solo i dementi di sinistra possono essere favorevoli !!

venco

Ven, 11/10/2019 - 20:37

E subito definito immigrato regolare, macché regolare, dal sud America vengono con visto turistico e poi si soffermano illegalmente.

cusrer

Ven, 11/10/2019 - 20:39

Naturalmente la madre e il fratello erano all'oscuro di tutto.

Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Ven, 11/10/2019 - 20:47

Per forza, voi italiani siete dei totali deficienti e cronicamente disorganizzati ed incapaci di rispettare le regole (basti pensare che tutte le volte che vado in Italia, rischio di venire investito sulle strisce pedonali e vengo pure preso a parolacce per aver osato attraversare sulle strisce e aver contribuito a far consumare i freni a qualche automobilista ignorante, egoista e cafone).

giancristi

Ven, 11/10/2019 - 20:55

Legge la Bibbia ogni giorno? Una pagliacciata! Un bravo ragazzo che uccide due poliziotti. Ergastolo! Non perdiamo tempo. Togliamo per sempre dalla circolazione questa belva!

Ritratto di moshe

moshe

Ven, 11/10/2019 - 20:59

Questo dimostra, che grazie a sinistra, vaticano ed idioti di diversa categoria, nel nostro paese possono entrare CANI e PORCI !!!!! figuriamoci poi di tutti quei CANI e PORCI che entrano nel nostro paese senza nemmeno un documento, COSA SI SA DI LORO? NIENTE!!!!! questo sarebbe il presupposto di rinchiuderli fino a che non si possa sapere di che "provenienza" sono !!!!!!

Royfree

Ven, 11/10/2019 - 21:09

Di feccia repellente ne abbiamo già in abbondanza di nostro. I burocrati che gli hanno concesso il soggiorno, che poi non si capisce per quale motivo, sono di fatto complici di questo assassino. Tutta la famiglia deve essere sbattuta fuori dal nostro paese. Chi ha dato casa, lavoro assistenza deve fare la fine dei dei due poliziotti uccisi. Fate schifo!

laval

Ven, 11/10/2019 - 21:11

Alejandro Augusto Stephan Meran, ci si domanda come mai è entrato in Italia, come potrebbe essere diversamente dal momento che ai clandestini non prendiamo neanche le impronte digitali. I clandestini sono il futuro degli dell'Italia (grazie Boldrini), infatti questa sta diventando la loro terra e noi dobbiamo preparare le valige, con le buone o con le cattive, se continua in questo modo dovremo andarcene. L'Europa non li vuole e magari in seguito neanche noi italiani visto che ci considerano talmente poco da considerarci solo dei servi senza intelletto. Torniamo a noi, nonostante Alejandro viene detto che è stato ricoverato in Germania, da questa non arriva nulla salvo il fatto che lo stesso è in Italia. Nel mistero gaudioso si contempla che il non desiderato è ricollocato in Italia. Delinquente italiano o meno resta un delinquente da incarcerare e le chiavi devono essere buttate via.

Ritratto di navigatore

navigatore

Ven, 11/10/2019 - 21:11

con il senno del poi siamo tutti bravi,i comunisti in prima linea,se fosse stato il contrario apriti cielo , avremmo avuto violente manifestazioni di piazza, tra ^Centri Sociali e delinquenti vari, ma tutto normale se a fare questo sono i comunisti nostrani

vince50

Ven, 11/10/2019 - 21:17

Il problema reale non è sottovalutare oppure no.E la dichiarata volontà di fare di questa nazione una discarica paradisiaca per farabutti di ogni provenienza.Questo significa che le leggi e chi ne è l'autore,è senza ombra di dubbio complice della peggior feccia pseudo umana.

mozzafiato

Ven, 11/10/2019 - 21:17

Anche in questo caso, tutte le zecche rosse associate, a grugnire in coro che il poveretto è un povero minorato psitico! È da capire il poveretto! È malato! La piaga del komunismo buonista, CONTINUA AD IMPAZZARE IN ITALIA ED IN EUROPA! Questo è il risultato delle manette "strumento di tortura"! Ma tranquilli: DOPO DI QUESTO NON CAMBIERÀ ASSOLUTAMENTE UNA MAZZA! Il cambiamento lo si avrà SOLO QUANDO QUI DA NOI SALVINI TORNERÀ A GOVERNARE E QUANDO IN UE, LA DESTRA (FASSISTA) inizierà ad imporre la regole del rispetto della legge PER TUTTI!A forza di praticare principi scimuniti, ABBIAMO RAGGIUNTO IL PUNTO DI ROTTURA!

mozzafiato

Ven, 11/10/2019 - 21:28

Il guaio è che di delinquenti incalliti come questo, l'Italia è piena! Il zeccume rosso e kompagnia, li accoglie come poveri profughi perseguitati, bombardati, torturati, stuprati e affamati ma in realtà quasi sempre NON SI SA ASSOLUTAMENTE NULLA SUI LORO TRASCORSI! Sappiamo con cettezza che questo È IL PAESE DEI BALOCCHI dove (lo sanno tutti ormai) i delinquenti sono protetti e vegliati dalla sinistra decerebrata e ancbe dalla magistratura TOTALMENTE NELLE MANI DELLA MEDESIMA SINISTRA. Ed ecco i risultati! Ogni mimuto ormai agenti che vengono aggrediti da extracomunitari e magistrati che intercedono IMMANCABILMENTE A LORO FAVORE! Altro che pazzi: questi fanno sembrare le volpi... stupide galline!

Una-mattina-mi-...

Ven, 11/10/2019 - 21:30

HO PIU' VOLTE SCRITTO CHE DA ANNI HO DIRIMPETTAI DOMINICANI, FRA CUI INIDENTIFICATI, LA MAGGIOR PARTE SPACCIATORI-SFRUTTATORI DELLA PROSTITUZIONE. APPARTENGONO A DIVERSI NUCLEI FAMILIARI E FORMANO UNA BANDA DI DECINE DI PERSONE. SONO ANDATO DALLE FORZE DELL'ORDINE ALMENO 10 VOLTE CON NOMI, COGNOMI, ANCHE DI CLIENTI, ORARI, TARGHE E QUANT'ALTRO... NON E' SUCCESSO NIENTE, Z-E-R-O. ALTRO CHE "DOSSIER DALL'ESTERO" ... NON FATEMI RIDERE...

mozzafiato

Ven, 11/10/2019 - 21:51

MOICHIODI " tu ci prendi in giro" ? Ma da quando in qua un minorato mentale, pure komunista può prendere in giro qualcuno?

oracolodidelfo

Ven, 11/10/2019 - 21:54

OdioiTedeschi 20,47 - illustre, piano a generalizzare. Diversamente sono costretta a dimostrarle nelle sedi opportune che almeno una italiana non lo è......

mozzafiato

Ven, 11/10/2019 - 21:59

ODIO I TEDESCHI... scusami amico: ma tu in quale parte della penisola italica ti rechi... al nord o al sud ? No perché le abitudini degli italiani cui ti riferisci, sono CONSUETUDINE nella parte meridionale della penisola italica: si chiama Italia anche quella, ma, come sai, spessissimo l'abito non fa il Monaco...

Abit

Ven, 11/10/2019 - 22:02

Cose dell’altro mondo!!

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Ven, 11/10/2019 - 22:09

Quando si tornerà alla pena capitale, sarà sempre tardi. Fateci fare un referendum sull’argomento, ovvero una proposta di legge di iniziativa popolare... l’ergastolo ostativo è nulla a confronto.

Ritratto di saggezza

saggezza

Ven, 11/10/2019 - 22:10

È stata una grave mancanza per non averlo controllato prima. Eppure si conosceva la provenienza e si conoscevano le sue generalità. Cosa ci succederà con quelli che sbarcano di cui non conosciamo praticamente nulla di nulla.

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Ven, 11/10/2019 - 22:13

Mi sembra fisicamente sano. Un rene, mezzo fegato, midollo osseo, sangue . Ci sarebbe roba buona da espiantargli. Sempre che tale iniziativa provenga dai danneggiati.

Ritratto di elkld

elkld

Ven, 11/10/2019 - 22:14

Sicuramente c’e’ qualche criticita’ nel comportamento strano di questo individuo, tuttavia andrebbero analizzati bene i fatti per chiarire con calma quello che e’ successo!

UnoDiFuori_

Ven, 11/10/2019 - 22:19

Ma qualcuno lo sa come funziona fuori dalle zone protette nella capitale della Repubblica Dominicana ? Tutti a leggere la Bibbia, al vespro e alle novene, provare per credere.

moichiodi

Ven, 11/10/2019 - 22:58

@mozzafiato. È il giornale che ci prende in giro. Il dominicano è venuto dalla Germania. Poi lo stesso giornale ci dice che era incensurato. Che controlli dovevano fare. Ci colpa la nostra polizia se non c'era nulla sul suo conto? Dovevano inventare come inventa il giornale? Non si rende conto che il giornale la porta a spasso? E lei ci va.

Blueray

Ven, 11/10/2019 - 23:57

Ho parecchie perplessità sul fatto che non abbia mai preso una pistola in mano. Infatti: 1)se le Berretta 98fs sottratte erano semplicemente caricate ma senza il primo colpo camerato, necessita il carrellamento dell'arma ignoto a un profano. 2)Se avevano il colpo camerato ma la sicura inserita bisogna conoscere la levetta della sicura e sapere che va alzata parallelamente alla canna mentre quando è a 45° verso il basso il colpo non parte. 3)Soltanto nell'ipotesi di sicura disinserita e cane o armato o abbattuto parte il colpo in singola o doppia azione. E' un'arma a 3 sicurezze e il suo uso non si improvvisa in stato di agitazione da chi non ha dimestichezza.

Ritratto di Marco-G

Marco-G

Sab, 12/10/2019 - 01:08

Evitiamo di "menare il can per l'aia". Lo stato di diritto si fonda su regole precise ed inderogabili: il cittadino è tenuto a rispettare le leggi e pagare le tasse, gli amministratori sono tenuti a garantire sicurezza e rispetto delle regole. Nell'attuale caos (clandestini pericolosi per la comunità, incertezza della pena, reati sempre più efferati) gli amministratori non fanno il loro dovere e vanno banditi per sempre da incarichi pubblici. SVEGLIAMOCI!!

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 12/10/2019 - 14:10

Blueray Ven, 11/10/2019 - 23:57 e oltretutto il grilletto deve essere tirat con una pressione costante e non con veemenza o strattonando,dopo aver inquadrato il bersaglio,per centrarlo!