L’Ue stabilisce la grandezza delle vongole: a rischio la pesca in Italia

Un regolamento indica che le vongole devono avere una lunghezza di 25 millimetri. Ciò provocherà enormi problemi ai pescatori italiani

Per l’Europa, le vongole per essere “regolari” devono avere una lunghezza di 25 millimetri. Come scrive La Verità, quanto stabilito da un regolamento di Strasburgo potrebbe creare enormi problemi all’Italia.

Quelle pescate in Adriatico, infatti, non possono raggiungere una lunghezza superiore ai 22 millimetri. I 3 mm di differenza, una inezia agli occhi di molti ma non a quelli dei burocrati di Bruxelles, rischiano di mettere in ginocchio un prodotto tipico italiano. Come sottolinea Stefano Filippi sul quotidiano, questa decisione rappresenta l’ennesima prova“dell'incapacità del colosso comunitario di piegarsi sul dettaglio e valorizzare la diversità. Tutto nell'Ue dev'essere standard, omologato ai voleri di chi guarda solo a settentrione e considera il Mediterraneo un bacino minore rispetto al Baltico o al Mare del Nord. E se protesti sei uno scocciatore, non un cultore della biodiversità e della sostenibilità, parole che oggi vanno di gran moda ovunque, fuorché nei sordi palazzi del potere europeo”:

Il regolamento fu pubblicato nel 2015: l'Italia invece di far riscrivere il testo riuscì solo ad ottenere una deroga di 36 mesi. In questo arco di tempo, però, nessuno si è mosso per difendere la vongola nostrana e i lavoratori che vivono grazie ad essa. Secondo gli studi dell'Unione, se una vongola non raggiunge i 25 millimetri non è in grado di riprodursi. Ciò significa che raccogliere quelle di taglia inferiore alla lunga impoverisce la specie.

Di tutt’altro avviso il Cnr che ha certificato le elevate qualità della vongola nostrana: le conchiglie che si pescano, ad esempio, lungo le riviere venete, romagnole e anche più meridionali sarebbero già pronte quando raggiungono i 15-16 millimetri. Farle crescere oltre i 22 non solo non aiuta la specie ma significa addirittura condannarle a morte.

I fondali dell’Adriatico sono diversi da quelli dei mari del Nord Europa. Questo fa sì che la pesca delle vongole piccole è più sostenibile perché bastano meno passate delle reti a strascico. L’Italia ha fornito le ragioni scientifiche e ambientali per le quali la normativa europea dovrebbe essere modificata. Ma tutto è stato inutile. La burocrazia ha vinto ancora.

L’europarlamentare della Lega Rosanna Conte, componente della Commissione pesca, ha presentato una nuova richiesta di deroga biennale per tentare almeno di guadagnare tempo.

La Commissione si è riunita e la discussione è stata piuttosto accesa. “Dopo ore di dibattito- ha affermato l’epsonete leghista- “il presidente (il liberal democratico inglese Chris Davies, ndr) è intervenuto chiedendomi come mai avessi così a cuore una conchiglia. Non sapeva neppure che la vongola è un mollusco. Mi veniva da piangere. Si è scusato”.

Battaglia difficile con chi ha a cuore solo norme e regolamenti. Alla fine, però, la proposta dell’europarlamentare leghista è stata accolta a metà. Bruxelles ha infatti concesso una proroga fino alla fine del 2020. La decisione definitiva non è ancora stata presa dalla Commissione pesca. Lo scorso 28 agosto sono stati concessi due mesi di tempo ai componenti per esaminare le carte e sollevare obiezioni.

Il pericolo più grande per il nostro Paese viene dalla Spagna. I commissari iberici hanno chiesto e ottenuto altri due mesi per valutare se opporsi alle ragioni italiane. Le ragioni sarebbero legate alla concorrenza commerciale dei pescatori dell'Andalusia e per difendere le grandi compagnie di produzione ittica. Quello delle vongole è un settore che vale oltre 1,1 miliardi di euro su quasi 5 miliardi dell'acquacoltura europea e dà lavoro a 73.000 persone.

L’eurodeputata Conte si dice ottimista anche se gli ostacoli non sono superati.“I nostri pescatori hanno già fatto moltissimo, hanno ridotto le quantità prelevate e i periodi di pesca. Il mare è la loro azienda, non hanno interesse a danneggiarlo”. “I governi di Italia e Spagna devono sedersi a un tavolo e trovare un'armonizzazione sulla taglia delle vongole”, ha detto Vadis Paesanti, vicepresidente di Confcooperative Fedagripesca Emilia Romagna. Non c’è tempo da perdere. La burocrazia non aspetterà ancora.

Commenti

fifaus

Gio, 31/10/2019 - 20:26

un altro valido motivo per liberarsi da questa Eurasia!

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Gio, 31/10/2019 - 20:31

E ci sono ancora parecchie teste di letame che vogliono continuare a stare nell'unione eurodemenziale.

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 31/10/2019 - 20:49

Usciamo alla svelta da questo carrozzone di PAZZI SENZA CERVELLO,sbattendo la porta e mandandoli a.....pescare.

Ritratto di venividi

venividi

Gio, 31/10/2019 - 21:43

Ma perché uscire, andarcene, scappare? Da perdenti. Tentiamo di farli ragionare e se non ci sentono da quell'orecchio, mettere loro i piedi i testa, gli strumenti ci sono, ma non li usiamo

ziobeppe1951

Gio, 31/10/2019 - 21:49

La UE è un’accozzaglia di sessisti...la vongola è mia e la gestisco io

Luigi Farinelli

Gio, 31/10/2019 - 21:59

Il problema della dimensione standard delle vongole proposto dall'Ue non è nuovo ed è gravissimo perchè le demenziali politiche comunitarie hanno già prodotto danni colossali alla nostra industria ittica. Da anni si parla dello standard delle vongole del Baltico assunto dalla Ue come riferimento ma evidentemente, attaccare questa mortifera istituzione che fa gli interessi di chi pare a lei porta solo ad essere accusati di "sovranismo". Così l'Italia, grazie agli "Europeisti" senza se e senza ma, sta letteralmente svendendo la nazione. Ricordo solo che alla fine degli anni '90 avevamo 65 zuccherifici in Italia. Poi hanno scoperto che "le barbabietole francesi e tedesche rendono di più" così, oggi, abbiamo 1,5 zuccherifici (il mezzo zuccherificio è perchè si trova in via di smobilitazione). Viva l'Ue! L'Ue è il nostro futuro! Come farebbe l'Italia senza l'Ue?

cgf

Gio, 31/10/2019 - 21:59

mica ci provano con le cozze!! è il piatto più comune in Belgio e Bruxelles...

jenablindata

Gio, 31/10/2019 - 23:42

non capisco quale sia il problema: l'ordinamento tedesco prevale su quello comunitario. lo hanno in costituzione,se non sbaglio.. se vale per loro ,vale anche per noi. quindi se l'europa non vuole vongole sotto i 25mm che vadano al diavolo... le venderemo a qualcun altro. e prepariamo un dito superbigsize per tutti coloro che pretenderanno di farci rispettare questa norma.

razzaumana

Ven, 01/11/2019 - 00:01

...eppure c'è anche qualcuno..."pagato" da un tale Soros che ha il coraggio di presentarsi al giudizio degli elettori italiani al grido di "PIU' EUROPA"....(roba da far cadere le braccia)

Popi46

Ven, 01/11/2019 - 06:50

Grandi vongole,grandi cetrioli.....W l’UE!....

salmodiante

Ven, 01/11/2019 - 07:17

Furbastri che cercano di crearsi dei monopoli.

Ritratto di Florentia1963

Florentia1963

Ven, 01/11/2019 - 08:02

Uscire da questa europalude di inghippi e tradimenti. Basta con l'euro. Questa dittatura ci ha sfiancati. Torniamo liberi.

silvano.donati@...

Ven, 01/11/2019 - 08:17

un'altra cretinata della UE...hanno interpellato per caso i biologi marini italiani ? No ? e allora perche' parlano a vanvera ???

ulio1974

Ven, 01/11/2019 - 08:30

che il presidente della commissione pesca sia un inglese è, di per sè, già comico: non stanno per andarsene? che abbiano almeno la bontà e la creanza di dimettersi da incarichi decisionali e che non prendano più decisioni che influenzino l'economia della ue. thanks.

michele lascaro

Ven, 01/11/2019 - 08:49

Infatti, cgf, quando sono stato a Bruxelles e ho parlato di vongole veraci con qualche ristoratore, mi hanno guardato con un'espressione strana del viso, come se avessi parlato di UFO.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Ven, 01/11/2019 - 08:57

panzoni inutili dannosi europeisti...vogliono toglierci la vongole per farci mangiare insetti e cavallette!!come i zulu'..cui dobbiamo adottare le loro culture e tradizioni ecco l'europa che i sinistri hanno voluto

Yossi0

Ven, 01/11/2019 - 09:04

Doteranno i pescatori di un righello tedesco perché più preciso

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 01/11/2019 - 09:35

@Luigi Farinelli allora se è così, non so se la Francia e la Germania accettino la tassa sullo zucchero sulle bevande.

ulio1974

Ven, 01/11/2019 - 09:36

basta adattare gli strumenti di misurazione....

Jon

Ven, 01/11/2019 - 09:49

.. E per noi Italiani i burocrati di Brusselles non devono prendere piu' di 25.000 €/ mese..Lordi..

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Ven, 01/11/2019 - 10:59

FUORI DALL'UE SUBITOOO!

roseg

Ven, 01/11/2019 - 11:23

Fossero solo le vongole...ma se continuiamo cosi senza ribellarci gli eurinomani ci toglieranno pure il piatto.

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Ven, 01/11/2019 - 11:23

Certo che avevamo bisogno di questi idioti burocrati che non riescono a partorire altro dalle loro menti bacate. Sono questi i problemi dell'Europa? Gaglioffi!

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Ven, 01/11/2019 - 11:25

Perché non producono un regolamento in merito alle dimensioni minime dei neuroni per potere esercitare cariche pubbliche? E l’eurodeputata Conte sembrerebbe incisiva come un filo d'erba...

snips

Ven, 01/11/2019 - 11:33

Ma il diametro delle carote e la lunghezza delle zucchine, oltre al diametro dei chicchi d'uva è stato normato oppure no?Sapete ne sono sinceramente preoccupato, anche perchè siamo sempre e solo noi a subire questi aggiustamenti di misura e mai si occupano in EU della benzina con il prezzo più alto, delle pensioni tra le più basse,delle autostrade più care, dei politici con lo stipendio più alto, etc. etc.potrei andare avanti per ore....ve lo risparmio!

edo1969

Ven, 01/11/2019 - 11:40

Con il Capitano per l’italexit. Capitano non ci tradire, salva l’Italia, l’orgoglio, la cucina e mangiamoci un bel piatto di spaghetti alle vongole con un fantastico bianco italiano. Alla faccia di tutti quei muslim di mer§a che mangiano kebab vomitevole o cuscus del ca§§o e bevono schifoso the alla menta iperzuccherato, ignoranti fuori a calci, viva l’Italia, viva il Capitano, viva la cucina napoletana, viva la cucina bolognese il ragù

munsal54

Ven, 01/11/2019 - 12:24

Da quando siamo entrati a far parte dell'Europa, abbiamo icassato solo fregature, il potere di acquisto degli stipendi si è più che dimezzato, il terziario è sparito, le aziende si sono chiuse, la disoccupazione è aumentata, i clandestini ci stanno invadendo e rubando la serenità e la sicurezza mentre le multinazionali fanno man bassa delle nostre eccellenze, abbiamo perso sovranità,orgoglio ed anche la faccia ! Italexit è ormai una ragione di sopravvivenza !

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 01/11/2019 - 13:41

non dimenticate la lunghezza delle banane e la loro curvatura!!