L’umorismo dei fiorentini contro premier e Boschi

Pm ancora al lavoro dopo il crollo del Lungarno

Questo cartello è stato affisso l’altro giorno sul Lungarno Torrigiani a Firenze, non lontano dal luogo in cui otto giorni fa è crollata una parte della strada per colpa della rottura delle tubature idrauliche.

"Cambia i tubi, non la Costituzione", ha scritto un simpatico abitante del capoluogo toscano. Un chiaro messaggio al premier Matteo Renzi, ex sindaco di Firenze, e al ministro Maria Elena Boschi (ex Cda di Publiacqua, la municipalizzata al centro delle indagini della Procura), entrambi impegnati nella campagna referendaria per il al quesito sulle riforme istituzionali