L'allarme della polizia: "Basta un sì per cambiare gestore"

La truffa la telefono dei call center: con una domanda e con una risposta scatta la trappola

Basta un "sì" al telefono per restare fregati. A lanciare l'allarme, come riporta leggo.it, è la polizia sulla pagina Facebook "Una vita social". "Un sì è sufficiente per cambiare gestore ed essere truffati sulle proprie bollette di gas ed energia", spiegano gli agenti. "Già da tempo molti consumatori si rivolgono all’Adoc di Frosinone, segnalando 'strane' telefonate da parte di società, che nonostante non si identifichino precisamente, si mostrano interessate a ricevere informazioni relative a fatture di luce e gas - si legge nel post - riscontrando un prezzo troppo elevato e assicurando l’attivazione di una tariffa più vantaggiosa". "È sufficiente che il consumatore fornisca gli estremi di una sola fattura e il gioco è fatto - sottolinea la polizia- Lo scopo è quello di ottenere i numeri dei codici pod e pdr, necessari ai fini del passaggio di gestore. Il gioco è semplice. La società telefona e chiede 'è lei il Sig…?' ed è sufficiente un semplice 'si'. Si che viene usato per fingere il consenso del cliente ad un contratto mai richiesto".

"Il consumatore deve, al fine di tutelarsi, chiedere alla società di identificarsi esplicitamente e chiaramente per avere la certezza di parlare con il proprio gestore e deve astenersi, sempre, dal fornire i codici Pod e Pdr - spiega polizia - Se invece è stato attivato un contratto di cambio gestore mai richiesto bisogna, quanto prima, disconoscere tale fittizia attivazione".

Peraltro "il contratto concluso per telefono è da considerarsi semplice proposta contrattuale, alla quale deve necessariamente seguire una conferma per iscritto da parte del consumatore. Quest’ultimo è vincolato solo dopo aver controfirmato l’offerta", scrive la polizia. Infine aggiunge: "In altri termini, il se non c’è accettazione per iscritto non sorge alcun obbligo per il consumatore di fornire alcuna prestazione corrispettiva".

Commenti

Raoul Pontalti

Mar, 18/10/2016 - 13:41

Ed è anche per questo che io mantengo i miei contratti di fornitura telefonica, idrica, energetica (gas e luce), etc. a nome di persone nate tra il 1906 e il 1927 guardandomi bene dalle effettuare le pur dovute volture...

linoalo1

Mar, 18/10/2016 - 13:54

E pensare che basterebbe solo un po' di conoscienza dell'Educazione,per evitare problemi simili!!!!Personalmente se,al telefono,uno sconosciuto mi chiede,come prima cosa:parlo con il Signor Tale??,senza prima presentarsi lui stesso,gli chiedo prima:scusi,con chi parlo???Diverse volte,mi è capitato che la telefonata si interropesse proprio lì!!!!

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 18/10/2016 - 14:10

Io faccio ancora prima: Lei è il signor? Click.

giovauriem

Mar, 18/10/2016 - 14:35

visto che sanno chi sono i gestori , non sarebbe più giusto che le autorita preposte e il garante li denunci e gli facesse qualche decina di milioni di mula , quelli dei call center agiscono su mandato delle sudette società dunque dove sta il problema, forse i grandi gestori di energia e servizi possono operare fuori dalla legge ?

orsobepi

Mar, 18/10/2016 - 14:42

Complimenti Sig. Raoul Pontalti, proprio lei che su qualsiasi argomento cita articoli di legge, commi ecc. per essere "nella legalità" qui afferma che per le normali utenze (luce, gas ecc.) è fuorilegge. COMPLIMENI. Per l'argomento trattato nell'articolo almeno una volta a settimana ricevo una chiamata tipo "pronto chi parla?" I miei mi hanno insegnato che chiamando si deve nell'ordine: 1) salutare, 2) presentarsi, 3) chiedere della persona desiderata. Se queste 3 piccole regole vengono meno attacco il telefono.

Cinghiale

Mar, 18/10/2016 - 14:56

Basta non dire mai "SI", qualunque cosa domandino mai dire la parolina magica. Se ho voglia di giocare un pò li tengo al telefono anche 7-8 minuti, e alla fine domando "ma lei è sicuro di essere della "ditta tale" e mettono giù il telefono, immancabilmente. Ricordate però di non usare mai la parola "SI".

Ritratto di gianky53

gianky53

Mar, 18/10/2016 - 15:12

Questa malsana situazione è il risultato delle famose lenzuolate di Bersani e le tanto decantate liberalizzazioni della sinistra. I call center sono fabbriche di posti di lavoro fasulli e malpagati e rompono solo le scatole alla gente negli orari più impensati. Ma è mai possibile che si debbano ricevere centinaia di telefonate per questo ca@@o di luce che in ultima analisi continua ad aumentare nonostante i tanti gestori? Per forza... tutta sta' gente si dovrà pur mantenere a fare niente.

giosafat

Mar, 18/10/2016 - 15:44

Il 'chi è' mi costa € 2,50 in bolletta....'numeri sconosciuti', 'chiamate anonime', chiamate 'da fuori distretto' etc. restano, e resteranno, senza risposta alcuna. Fine delle scocciature....

Ritratto di falso96

falso96

Mar, 18/10/2016 - 16:20

Sarebbe sufficiente che i collusi riapplicassero la legge che occorre la firma dell'interessato , ma .......

Ritratto di stufo

stufo

Mar, 18/10/2016 - 17:39

Proprio stamattina, certa "Anna" (prefisso 02 più una sfilza di numeri), con voce chiaramente di straniera, ha tentato lo stesso trucco. Ho risposto con un COSA VUOLE DA ME e le ho detto che non ci casco al suo imbroglio. Punto.

sergioilpatriota

Mar, 18/10/2016 - 17:50

La cosa assurda è che c'è sempre gente che ci casca. Quando chiamano i call center ricordatevi che la maggior parte di loro sono dislocati all'estero: poichè la maggior parte dei nostri telefoni fissi, nonchè tutti i cellulari, mostrano sul display il numero di chi chiama, ricordatevi che se vi squilla il telefono da parte di un utente il cui numero inizia per "00" etc, quello, novantanove su cento, è un call center. Chiudete subito la telefonata.

Ritratto di tomari

tomari

Mar, 18/10/2016 - 18:13

Quando mi arriva una telefonata e non vedo comparire il numero del chiamante; sono veloce più di un pistolero del west. Rispondo rapido "qualsia cosa lei venda,io ne ho già due" oppure "Sono Giovanni,in cosa posso esserle utile". Immancabilmente il chiamante interrompe la comunicazione.

nem0

Mar, 18/10/2016 - 18:34

Evidentemente la tanto sbandierata privacy vale solo per rompere i cosiddetti e pagare stipendi ad una autority che non vale un beneamato cavolo marcio come la loro moralità

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 18/10/2016 - 18:37

@Raul, che fai, dichiari il falso? Per fortuna che sei avvocato e quindi puoi difenderti, ma noi comuni mortali siamo sempre vessati e la difesa ci costa più del danno subito. Qui in Italia tutti ci mangiano sopra in tanti a chi lavora. Comunque dovrebbero ammanettare e confiscare i beni di chi truffa con frode, non trovi?

Anonimo (non verificato)

titina

Mar, 18/10/2016 - 18:50

Io rispondo sempre: chi la vuole? poi mi regolo se dire: la signora non è in casa o altro.

amicomuffo

Mar, 18/10/2016 - 18:55

io se il numero mi è sconosciuto, lascio semplicemente squillare, sia il cellulare che il telefono fisso. Se poi insistono, stacco semplicemente la spina per il fisso, mentre per il cellulare uso un'applicazione che blocca quel numero. Semplice no?

sparviero51

Mar, 18/10/2016 - 19:07

BANDITI LEGALIZZATI !!!

ziobeppe1951

Mar, 18/10/2016 - 20:43

Ho impostato chiamata indesiderata

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mar, 18/10/2016 - 20:48

Grazie Grazie alle forze dell'ordine che in questi casi ci danno sempre tanti consigli utili che poi ,a dire il vero, nonostante la quantità ed i svariati campi ci si casca comunque sentendosi addirittura anche in colpa, MA PERCHÉ INVECE DI DARE BEI CONSIGLI IN CONTINUAZIONE non cominciate a dagli una vera caccia PER SRADICARE questi truffatori??? Ah !!!! dite che è solo microcriminalità ??? Ah bè allora lasciamo stare !!! come non detto.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Mar, 18/10/2016 - 21:12

E che dire allora di quelli che chiamano con numeri ti telefono fittizi a cui non corrisponde nessun intestatario e ai quali sistematicamente non rispondo? Ne ricevo a decine ogni mese. Ne volete qualcuno ricevuti negli ultimi giorni? Eccoli: 05641760855 - 00031725328 - 031725328 - 0883534782 - 3297468091. Toglietevi la curiosità di andare a controllare. Lo schifo, tutto italiano, è che nessuna della autorità preposte metta fine a questa rottura di cxxxxxxi!

Puerta

Mar, 18/10/2016 - 21:58

Strano che il vostro giornale pubblichi qualcosa senza verificarne la veridicità! Non è possibile,con la normativa vigente ,attivare un contratto con un sì ad una domanda a caso: di sì ce ne vogliono molti e tutti rispondenti a domande molto esplicite e registrate. Il contratto infine risulta sottoscritto grazie al "verbal ordering "((vedi periodo precedente ) e non richiede firma! L'informazione deve sempre essere verificata ed il più possibile corretta! Saluto

Ritratto di Shard

Shard

Mer, 19/10/2016 - 07:46

io a volte mi diverto: "scusi, chi è lei?", "non ho capito, può ripetere per favore?", "non capisco il suo accento ..." La bolletta? no so dove sia, di queste cose se ne occupa mia moglie ..." A volte non ho tempo e taglio corto: "No, no mi interessa! stiamo perdendo tempo tutti e due, buon giorno!", oppure dico di chiamare più tardi e dò un orario in cui son sicuro che in casa non c'è nessuno