L'apertura della Porta Santa, tutte le tappe della giornata

La giornata d'apertura della Porta Santa a San Pietro. Il primo a varcarla sarà Papa Francesco

A cinquanta anni dal Concilio Vaticano II, con l'apertura della Porta Santa a San Pietro, si apre ufficialmente domani l'Anno Santo della Misericordia, indetto da Papa Francesco con la bolla "Misericordiae Vultus" dell'11 aprile. Il tema "Siate misericordiosi come il Padre" è ripreso dal Vangelo di Luca (cfr 6,36).

Il programma dell'apertura dell'Anno Santo in Città del Vaticano inizierà con la messa del Pontefice che, per la prima volta, non sarà nella Basilica, ma in piazza, aperta ai fedeli già a partire dalle 6.30. Alle 9.15 Papa Francesco saluterà i capi-delegazione nella cappella della Pietà in Vaticano, dove è prevista la presenza del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Per la prima volta, l'apertura della porta avverrà dopo la messa (prevista attorno alle 10.30), introdotta dalla lettura di alcuni brani delle quattro costituzioni conciliari (Dei Verbum, Lumen gentium, Sacrosanctum concilium e Gaudium et spes), e da due brani di Unitatis redintegratio sull'ecumenismo e Dignitatis humanae sulla libertà religiosa. Un evangelario preparato per il Giubileo, con il logo riprodotto in mosaico in copertina, sarà portato a Papa Francesco da padre Marko Ivan Rupnik, gesuita e artista sloveno, autore del logo ufficiale. L'apertura della porta santa avverrà subito dopo, intorno alle 11.

Il Papa sarà il primo ad attraversarla. Dopo di lui varcheranno la soglia i cardinali, i vescovi e rappresentanti di sacerdoti, religiosi, religiose e laici. Seguirà la processione fino alla tomba di Pietro. Alle 12 il Papa reciterà l'Angelus. A quel punto, i fedeli presenti in piazza potranno mettersi in fila per varcare la porta santa. L'evento sarà seguito in mondovisione grazie al segnale del Centro Televisivo Vaticano che, per l'occasione, in collaborazione con Radio Vaticana e con il contributo tecnologico di Sony, Eutelsat, Globecast e Dbw Communication, realizzerà le riprese all'interno e all'esterno della Basilica con 19 camere 4K e 3 mezzi mobili, le 'scalerà' in tempo reale in Hd e in Sd per assicurare la copertura anche in tutti gli altri formati (Segue).televisivi, infine le distribuirà in tutto il pianeta attraverso tre satelliti.

Nel pomeriggio, alle 16, è previsto il tradizionale tributo di fiori del Papa all'Immacolata concezione in piazza di Spagna. Come da tradizione, il Santo Padre dovrebbe recarsi poi alla Basilica di Santa Maria Maggiore, per un omaggio alla Madonna e una preghiera all'icona della 'Salus Popoli Romanì. La giornata si concluderà in piazza san Pietro con una rappresentazione, che andrà avanti dalle 19 alle 21, dal titolo Fiat lux: illuminating our common home. Si tratta di una proiezione di fotografie sulla facciata e sulla cupola di San Pietro, tratte dal repertorio di alcuni grandi fotografi (tra i quali Sebastiao Salgado, Steve McCurry, Joel Sartore), che presentano immagini ispirate alla misericordia, all'umanità, al mondo naturale e ai cambiamenti climatici. Lo spettacolo è offerto dalla World Bank Group (Connect4Climate), da Paul G. Allen's Vulcan Productions, dalla Fondazione Li Ka-shing e dall'Okeanos. L'evento, ispirato all'ultima enciclica di papa Francesco, Laudato sì, vuole proporre la bellezza del creato, anche della conferenza Onu sul clima di Parigi (Cop21), che è iniziata lunedì 30 novembre e dovrebbe terminare l'11 dicembre.