Coca, trans e finto sequestro: cadono tutte le accuse su Lapo Elkann

Lapo Elkann aveva simulato il proprio sequestro dopo due giorni passati a bere e drogarsi con una trans. Alla famiglia Agnelli aveva chiesto un "riscatto" di 10mila dollari

La procura di New York fa cadere le accuse a carico di Lapo Elkann per aver simulato il proprio sequestro. Era in programma oggi a Manhattan la prima udienza del processo legato all'episodio dello scorso 29 novembre, quando il nipote di Gianni Agnelli venne arrestato e poi rilasciato dalla polizia di New York. Elkann era volato negli Stati Uniti per il Giorno del Ringraziamento ma poi era finito per passare due giorni con una escort trans consumando alcol e droga. Una volta finiti i soldi, l'imprenditore, titolare della azienda di occhiali alla moda Italia Indipendent, avrebbe inscenato un rapimento per ottenere dalla famiglia un "riscatto" di 10mila dollari.

Il reato di falsa denuncia, secondo la legge americana, può comportare una pena compresa tra i due e i dieci anni di carcere. L'ufficio della procura, però, ha deciso di far cadere qualsiasi accusa. Dopo l'allarme lanciato dallo stesso Lapo, un rappresentante della famiglia Agnelli si era rivolto alla polizia, che avrebbe organizzato un appuntamento per la consegna del denaro. Quando la coppia si è presentata per lo scambio, è stata fermata dagli agenti. Gli investigatori hanno così accertato che l'idea era stata di Elkann e hanno chiuso il caso per la escort che, secondo la ricostruzione dei media americani, sarebbe la trans Marie (Curtis McKinstry). All'imprenditore 39enne era quindi stata consegnata una citazione per comparire in tribunale.

Lapo Elkann non è nuovo a scandali che hanno messo in imbarazzo la famiglia Agnelli. Basti ricordare quando, alla fine del 2005, venne salvato da una overdose di droga in un appartamento di Torino dopo una notte in compagnia del trans Patrizia. Nel 2014, secondo il quotidiano Il Giorno, Elkann sarebbe invece stato ricattato per un filmino girato di nascosto durante un festino da due fratelli. Ma il caso di New York ha fatto il giro del mondo, anche sui media stranieri. Da quel momento, il più giovane dei due fratelli Elkann ha evitato di comparire in eventi ufficiali e sui social. Solo lo scorso 15 gennaio è tornato a pubblicare su Instagram, per un omaggio a Martin Luther King nel giorno della sua nascita. "Uguaglianza e libertà sono un diritto che oggi dovremmo avere tutti e non più solo un sogno".

Commenti
Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mer, 25/01/2017 - 16:08

E ti pareva, cosi il rampollo Agnelli sarà tra poco di nuovo e per l'ennesima volta "il rappresentante dell'Italian Style" in giro per il mondo , che meraviglia ! Del resto, sopratutto negli USA, se hai soldi la giustizia la addomestichi a piacere .

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 25/01/2017 - 16:10

basta pagare e tutto si risolve come per magia

Boxster65

Mer, 25/01/2017 - 16:18

In tutto il mondo La Legge è Uguale per TUTTI... basta avere il grano... e le accuse decadono...

lorenzovan

Mer, 25/01/2017 - 16:28

CVD... la legge e' eguale per tutti.....anche in america...lololololololol

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 25/01/2017 - 16:32

siamo alla follia , lapo elkann sarebbe un imprenditore nel ramo degli occhiali (fa concorrenza a luxottica) gli occhiale di lapo valgono sotto i 5 euro al paia , quelli cinesi "paralleli" sono molto meglio .

fifaus

Mer, 25/01/2017 - 16:42

Ma davvero?.. che strano..

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mer, 25/01/2017 - 16:59

onestamente? non mene frega una cippa.

Marcello.508

Mer, 25/01/2017 - 17:03

"Molto rumore per nulla"? Mah ..

steffff

Mer, 25/01/2017 - 17:55

La legge e' uguale per tutti ma per alcuni e'piu' uguale che per altri. Cane non mangia Elkann

MOSTARDELLIS

Mer, 25/01/2017 - 18:14

Non si spiega perché la procura ha fatto decadere il capo d'accusa.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 25/01/2017 - 18:15

Accuse decadute ma la figuraccia resta.

emigrante48

Mer, 25/01/2017 - 18:19

Ma chi se ne frega di lapo!! pensiamo piuttosto al fatto che non si sa ancora quando andremo a votare per cercar di mandare a casa i pidioti e la cricca di leccakulo che li sostiene!!

Eraitalia

Mer, 25/01/2017 - 18:21

L'importanza di chiamarsi Elkan discendenza Agnelli.Tutto il mondo è paese. Che schifo!

Linucs

Mer, 25/01/2017 - 19:08

Gravissima tara genetica.

roseg

Mer, 25/01/2017 - 19:16

E per parafrasare nota pubblicitá: Perdoniamolo é solo un CxxxxxO.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mer, 25/01/2017 - 19:16

Finché c'è droga c'è speranza.

Ritratto di marystip

marystip

Mer, 25/01/2017 - 19:42

Insomma, Lapo è una verginella. Tutto il mondo è paese e la "GIUSTIZIA" una pia illusione. Che il rampollo drogato degli Agnelli andasse o meno in galera personalmente non me ne frega niente, ma almeno voi giornali cancellatelo e non parlate più di questo escremento (coi soldi ma sempre escremento); perché è un insulto per tutta la brava gente che non si droga, non va coi trans, e non fa notti brave. Imparate a fare i giornalisti, non i giornalai.

Gaby

Mer, 25/01/2017 - 20:09

Evitata la galera. Peccato, poteva trovare dei bei negroni... E adesso l'inutile e' di nuovo in circolazione, fino alla prossima.

Leo Vadala

Mer, 25/01/2017 - 20:13

Son certo che la stessa identica cosa sarebbe successa a me. Eccetto per i tre anni di carcere.

Cianna

Mer, 25/01/2017 - 20:15

Hei ma è lapo!!!!

uberalles

Mer, 25/01/2017 - 20:30

L'orgoglio italiano!!

Ritratto di Nahum

Nahum

Mer, 25/01/2017 - 21:05

Adesso e' di nuovo in pista ...

hectorre

Mer, 25/01/2017 - 21:43

viste le tendenze sessuali la galera sarebbe stata una vacanza a luce rossa, quindi meglio tenerlo lontano da simili ambienti.....che squallore

Ritratto di dardo_01

dardo_01

Mer, 25/01/2017 - 23:04

La legge è uguale per tutti.......anche in America!!!

Ritratto di ALBACHIARA333

ALBACHIARA333

Mer, 25/01/2017 - 23:19

CHEEEEEEEE SCHIFOOOOOOO

Ritratto di makko55

makko55

Mer, 25/01/2017 - 23:37

Certo che sessualmente è un buongustaio bisogna ammetterlo :-):-):-)

TonyGiampy

Gio, 26/01/2017 - 00:01

Premetto di nutrire forti dubbi sulla totale veridicita' dei fatti scaturiti da questa storia e nonostante tutto questo giovane non riesce a starmi antipatico:c'e' in giro gente molto piu' ipocrita e sporca di questo simpatico ragazzo che non ha mai nascosto i suoi gusti e le sue inclinazioni.Si gode la vita e i suoi soldi (le uniche cose che al suo posto non farei sono l'uso di cocaina e dei trans), cosa che al suo posto farebbe chiunque.Tuttavia quando accadono fatti simili mi chiedo sempre cosa sarebbe accaduto se la storia avesse coinvolto il Cavaliere?Sarebbe in galera con la palla al piede ed a pane e acqua!

Ritratto di sachiel333

sachiel333

Gio, 26/01/2017 - 01:23

Una vergogna per il popolo italiano, suo nonno si rivolta nella tomba per aver avuto per nipote un pirlone cosi!

un_infiltrato

Gio, 26/01/2017 - 06:28

Ma scusate, possibile che questo elemento, nella sua qualità di "agnelli" non avesse in tasca diecimila euro in contanti? Possibile al punto che per procurarseli abbia dovuto inscenare, agli occhi della propria famiglia, addirittura un sequestro? Non sarebbe bastata una telefonata al fratello? Ma a ben pensarci che c'entrava la famiglia in tutto questo? Infatti, non avrebbe fatto ancor prima a portarsi presso una banca usa qualunque, qualificarsi e quindi farsi mettere a disposizione una cifra per lui, pari ad una miseria? In questa storia qualcosa non torna.

umberto nordio

Gio, 26/01/2017 - 07:22

Ovvero,non é un criminale ma solo un debosciato pieno di vizi e perversioni.E con tanti "padrini" potenti.Ma questo si sapeva da tempo.

paolonardi

Gio, 26/01/2017 - 08:09

Pero' gli Agnelli sono bravi a comprare che deve giudicare: dagli arbitri di calcio ai procuratore statunitense, molto piu' difficile, che ha ritirato l'incriminazione. Nel caso in esame c'erano almeno due reati: tentata truffa e falsa denuncia di reato.

Ernestinho

Gio, 26/01/2017 - 08:41

Ritenevo la la legge americana più seria. Ed invece non se ne è fatto nulla. Come se nulla fosse successo!

patrenius

Gio, 26/01/2017 - 09:10

La legge,si sa. è uguale per tutti. Il problema è che non tutti gli imputati sono uguali. Ci sono quelli "più" uguali che sono innocenti a prescindere e quelli "meno" uguali che sono colpevoli a prescindere. Un rampollo, ovvio, appartiene alla prima categoria, soprattutto se può riposare su un bel letto di dollari.

claudioarmc

Gio, 26/01/2017 - 09:41

Fanno quello che vogliono e non pagano mai. Dipende solo da noi cambiare le cose e presentare il conto

hectorre

Gio, 26/01/2017 - 10:50

sachiel333...suo nonno ne ha combinate piû di bertoldo...prima non c'era la rete,cellulari,la famiglia agnelli era padrona dell'italia e sicuramente è stato anche più furbo di suo nipote evitando lo squallore più becero...

Rossana Rossi

Gio, 26/01/2017 - 10:56

ma come mai questo qui se la cava sempre? Vuoi vedere che la grana purifica in tutto il mondo????........

nomen-omen

Gio, 26/01/2017 - 11:02

Bello vedere come tutto si aggiusta quando hai il cognome Agnelli... Quando si è rivolto alla famiglia per avere i soldi del "riscatto" ha fatto un grande errore perché loro avevano tutto interesse a screditarlo per motivi di spartizione del patrimonio. Così la vicenda è diventata pubblica. Per fortuna non avevano interesse a vederlo in galera...

Ritratto di ateius

ateius

Gio, 26/01/2017 - 11:44

e sii Marystip..noi che siamo "bravagente"..non ci macchiamo di certo di certe nefandezze.- candido e puro.. Lei conquisterà il Paradiso, senza neppure una "nottebrava".. sarà da esempio per gli immacolati. che scrivono sui Blog.

Ritratto di orione1950

orione1950

Gio, 26/01/2017 - 12:12

La legge é uguale per tutti ma per loro é più uguale.

Willer09

Gio, 26/01/2017 - 12:19

la Juventus ha imparato a pagare anche all'estero.......

Una-mattina-mi-...

Gio, 26/01/2017 - 12:25

SOLITA LAPO-DANCE

Ritratto di ocampo

ocampo

Gio, 26/01/2017 - 12:52

nell'articolo si poteva anche indicare il nome del procuratore che ha lasciato cadere le accuse....(nel cadere si sono fatte male? ora come stanno?) questo soggetto dovrebbe candidarsi come ministro della giustizia USA