Lasciano 14 milioni alla Caritas: prete li spende in viaggi e lusso

L'ingente eredità spesi in moto, vacanze e cene. Ha persino pagato un intervento di chirurgia estetica alle gambe

L'eredità da 14 milioni di euro sarebbe dovuta andare ai poveri e ai bisognosi. Il dottor Franco Focherini, morto nel dicembre del 2014 ad Asiago, lo aveva messo nero su bianco: soldi, casa, titoli e contanti erano tutti destinati alla Caritas parrocchiale. Ma non è stato così. L'arciprete di una delle parrocchie di Legnaro, L.S., 57enne originario dell’Estense, li ha sperperati tutti in viaggi e lusso. E ora è indagato per appropriazione indebita.

In meno di un anno l'arciprete ha buttato via oltre 100mila euro. I soldi sarebbero stati spesi dal sacerdote per "un viaggio di piacere in montagna in una località delle Dolomiti, un’altra vacanza in Sicilia in compagnia di un amico prete, pranzi e cene in ristoranti di lusso, acquisti vari tra cui una moto e l’automobile regalata al 'collega'". Ma non finisce qui. L'arciprete avrebbe anche pagato alla madre un intervento di chirurgia estetica alle gambe. Appena è venuto a galla lo sperpero del denaro lasciato in eredità, tutti i soldi rimasti sul conto sono stati congelati su ordine dell'autorità giudiziaria: su richiesta del pubblico ministero Sergio Dini, il gip padovano Cristina Cavaggion ha firmato un decreto di sequestro preventivo del lascito. In questo modo il parroco non potrà più disporre dell'ingente patrimonio lasciato alla Caritas, nonostante fosse stato nominato custode dei beni.

Travolto dalle accuse, il sacerdote haa telefonato al sindaco di Legnaro, Giovanni Bettin. Ma ha fatto scena muta, e si è limitato a sussurrare un saluto. "Non parlava nemmeno - ha spiegato il primo cittadino - era sotto choc, piangeva e dopo un po' di silenzio si è limitato a un 'ciao' e ha riattaccato. Forse ha capito di aver sbagliato". "Lui aveva parlato diverse volte di questa eredità ricevuta da un ex farmacista - ha continuato il sindaco - ma diceva che si trattava di immobili vincolati per i poveri e che non poteva spendere i soldi donati. Nessuno sapeva niente di questa roba, era lui a organizzare tutto".

Commenti

Otaner

Ven, 04/12/2015 - 10:55

E' un fatto gravissimo che quel sacerdote non doveva compiere. e' imperdonabile!

Ritratto di VladoGiulio

VladoGiulio

Ven, 04/12/2015 - 10:55

NON C'E' CHE DIRE ..PROPRIO UN BELL'ESMPIO DI MINISTRO DI DIO MA CHE VOLETE FARCI LA CARNE E' DEBOLE E L'OCCASIONE FA L'UOMO LADRO SENZA ALCUNA ECCEZIONE.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 04/12/2015 - 11:24

io invece ho alcune cose da dire per il dottore "benefattore". Quanta gente anche mediocre economicamente hai succhiato i soldi? Quanti ne hai avuto dallo Stato? Quante tasse hai pagato? Perchè non le hai dati alla ricerca, visto che chiedono sempre aiuti.Come fa ad accumulare 14milioni...e questo Stato ladrone più ladrone dei ladroni, non vedono chi ha in mano il patrimonio e si rifà con la gente comune con tasse su tasse che ha lavorato una vita. Maledetti tutti. Alla caritas! Buoni questi.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 04/12/2015 - 11:45

@do-ut-des il tuo commento e' assolutamente ineccepibile. concordo in pieno.

emigrante

Ven, 04/12/2015 - 11:46

In fondo li ha usati per aiutare un turismo asfittico e un'industria motoristica che comunque dà lavoro a degli Operai, anzichè devolverli a "risorse" fancazziste.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 04/12/2015 - 12:47

A-Me (n)

Ritratto di welschtirol

welschtirol

Ven, 04/12/2015 - 13:05

E cosa non fu mai così azzeccata: FATE COME IO DICO E NON COME IO FACCIO.

Ritratto di SAXO

SAXO

Ven, 04/12/2015 - 13:10

Do ut des mi associo a Marco Piccardi.

giovanni951

Ven, 04/12/2015 - 13:22

che vergogna...comunque da parte mia, da anni, non beccano una lira.

Ritratto di mario_caio

mario_caio

Ven, 04/12/2015 - 13:52

A fronte di pochi che sbagliano (e per questo andrebbero puniti) quanti altri hanno dato la vita per gli altri? 100, 1000, 10.000. Ecco allora considerate i secondi, e non le poche mele marce, ovvero quelli che affermano la loro disponibilità (laica o religiosa che sia) per fare poi solo i loro porci comodi.

ilbelga

Ven, 04/12/2015 - 14:10

io ho smesso di far volontariato con i preti, ne ho viste troppe

ziobeppe1951

Ven, 04/12/2015 - 14:44

@Mario caio ....le poche mele marce?? Il più pulito ha la rogna

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Ven, 04/12/2015 - 15:13

Nel paniere della frutta capita sempre qualche mela marcia. Anche a Gesù Cristo nel suo piccolo ( 12 eh!!) gliene capitò uno!!! Nella mia vita (sono oltre gli 80 ) ho conosciuto tanti preti, ma mai uno così.....birichino. Tanto per usare un eufemismo.............

antonmessina

Ven, 04/12/2015 - 15:29

ha preso esempio dai suoi superiori.. bertone compreso

Silvio B Parodi

Ven, 04/12/2015 - 15:40

certo e', che lasciare 14 milioni alla caritas, bisogna essere proprio deficenti. ci sono mille alter associazioni che hanno bisogno. La ricerca contro il cancro, per I cechi , per gli invalidi ecc ecc. al limite anche alla polizia, sempre a corto di soldi, divise pallottole benzina ecc ecc.

AG485151

Ven, 04/12/2015 - 15:43

mario_ciao : scendi dal pero . Con tutto il rispetto .

isolafelice

Ven, 04/12/2015 - 16:16

@ quelli che non vogliono più fare elemosine a causa di questi maledetti: le vostre opere di carità sono atti d'amore agli occhi di Dio che restano e non sono cancellati da niente e nessuno, chi ruba o spreca le vostre offerte avrà a che fare con il Misericordioso e Giusto Giudice.

rossini

Ven, 04/12/2015 - 18:23

Come godo. Ha fatto bene il prete. Così imparano quegli imbecilli che donano i loro beni alla Caritas. E, visto che ci siamo, ricordatevi di non devolvere più il vostro 8 × 1000 alla Chiesa Cattolica.

roberto.morici

Ven, 04/12/2015 - 18:56

Mia nonna mi diceva: Al massimo segui i consigli del prete, ma non agire mai come lui.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Ven, 04/12/2015 - 19:27

Però, se ne fanno di "spiccioli" vendendo medicine!

Ritratto di falso96

falso96

Ven, 04/12/2015 - 19:46

Come al solito niente nome e cognome ..Solo una S e una L ( inigaglia .. uca )

Malacappa

Ven, 04/12/2015 - 20:37

Doveva andare ai poveri,certo lui era povero e bisognoso quindi ha pensato bene me li pappo io e buonanotte.

audionova

Ven, 04/12/2015 - 21:39

ha fatto quello che tutti avrebbero fatto,siamo tutti italiani,tutti

Fjr

Ven, 04/12/2015 - 22:07

Ha fatto peccato e come dicono quelli di chiesa " chi è' senza peccato scagli la prima pietra" adesso ho capito dove è' finito il marmo di Carrara