L'asteroide sfiora la Terra: il mondo è salvo (per ora)

Il mondo è salvo. L’asteroide 2012 DA14 passa a soli 27mila chilometri dalla Terra. Il prossimo rischio di collisione è rimandato al 2029 quando passerà l'asteroide "Apophis"

Il mondo è salvo. L’asteroide 2012 DA14, 45 metri di diametro per una massa di 135mila tonnellate, è passato a circa 27mila chilometri di distanza dalla Terra intorno alle 20.25 (ora italiana). Stando a quanto precisato dalla Nasa in un comunicato, si tratta del "più ravvicinato passaggio mai previsto di un oggetto di questa grandezza". In caso di impatto, sarebbe in grado di spazzare via un'intera metropoli. Scampato il pericolo, salvo sgradite sorprese il prossimo rischio di collisione con la Terra è rimandato al 2029 quando passerà l'asteroide "Apophis".

Il 2012 D14 venne scoperto per caso nel febbraio 2012: si tratta di un piccolo asteroide il cui perigeo è stato di appena 27mila chilometri, sotto l’orbita dei satelliti geostazionari. La collisione di un asteroide di dimensioni significative è un evento raro, che accade circa tre volte ogni mille anni, ma potenzialmente in grado di causare gravi disastri naturali. Al momento la Nasa ha identificato cinque oggetti sufficientemente massicci da costituire un rischio e con una possibilità di collisione superiore a una su un milione: in particolare vengono tenuti d’occhio un asteroide del diametro di 130 metri con una probabilità su tremila di colpire la Terra nel 2048 e soprattutto "Apophis", con una possibilità su 43mila di collisione nel 2029 e nei successivi passaggi del 2036, 2037 e 2069. Stando ai dati rilevati dal telescopio spaziale europeo "Hesrchel" Apophis ha inoltre un diametro superiore del 20% rispetto alle stime precedenti. Scoperto nel 2004, Apophis è stato appropriatamente battezzato in onore di una divinità egizia delle tenebre: "Hesrchel" ha stabilito che il diametro è di 325 metri contro i 275 metri calcolati precedentemente. Un aumento del diametro del 20% implica un aumento del volume e della massa di circa il 75%.

Sicuramente la pioggia di meteoriti caduta sulla città russa di Cheliabinsk è l’evento del secolo dopo l’asteroide caduto nel 1908 a Tunguska. Ad andare in mille pezzi nell’impatto con l’atmosfera è stato probabilmente un asteroide dal diametro di 20 o 30 metri e l’onda d’urto provocata dalla sua esplosione ha polverizzato i vetri della città, lasciando il segno su circa mille feriti e tremila edifici danneggiati. "È sicuramente l’evento di questo tipo più drammatico dal 1908", ha osservato l’esperto di meccanica celeste Andrea Milani, dell’università di Pisa e responsabile del gruppo di ricerca NeoDyS, specializzato nel calcolare le orbite degli asteroidi più vicini alla Terra. Un altro evento notevole, ma lontano dai centri abitati, risale al 12 febbraio 1947, quando un asteroide di almeno 28 tonnellate si polverizzò in una pioggia di frammenti nella Siberia orientale, sui Monti Sikhote-Alin. "È stata una circostanza particolarmente sfortunata - osserva l’esperto - che l’impatto sia avvenuto vicino ad una città di un milione di mezzo di abitanti". Di per sè l’impatto di un asteroide nell’atmosfera terrestre non è un evento raro. "La Terra è continuamente bombardata", spiega l’esperto di meteoriti Giovanni Valsecchi, dell’Istituto Nazionale di Astroifisica (Inaf). "Non ce ne accorgiamo perchè, contrariamente alle apparenze, la Terra è quasi spopolata", continua Valsecchi spiegando, per dare un’idea di quanto siano frequenti impatti piccoli e grandi, che "a cadenza annuale si verifica nell’atmosfera terrestre un evento che libera un’energia di 10-15 chilotoni, confrontabile all’energia della bomba di Hiroshima".

Gli impatti di asteroidi nell’atmosfera possono inoltre avere caratteristiche molto diverse. Molto dipende, ad esempio, dalla composizione del corpo celeste. Ad esempio, spiega l’esperto, un corpo di metallo può scavare un cratere analogo al Meteor Crater, l’impronta dal diametro di oltre un chilometro lasciata da un asteroide caduto sulla Terra circa 50mila anni fa. Se invece l’asteroide è fragile, meno denso, poroso e fratturato può andare facilmente in pezzi nell’impatto con l’atmosfera, dissipando i frammenti su un’area estesa. Ci sono almeno due modi in cui l’impatto di un asteroide può provocare danni. Il primo è relativo al momento dell’esplosione nell’atmosfera: su una zona abitata, come è accaduto a Cheliabinsk. Il secondo è legato agli stessi frammenti generati dall’esplosione. Il pericolo in questo caso dipende dalle loro dimensioni. I più piccoli non costituiscono un serio rischio perchè arrivano al suolo con una velocità ormai ridotta.

Commenti
Ritratto di vaffa-d@ys

vaffa-d@ys

Sab, 16/02/2013 - 11:25

il prossimo rischio mortale per l'italia è a piu' stretto giro, se in cabina elettorale passerà ancora la CASTA del buco e del "finanziamento" ai "partiti"

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Sab, 16/02/2013 - 11:31

Si sapeva da anni dove e come sarebbe passato, ci sono laboratori in tutto il mondo che monitorano il passaggio dei corpi celesti (anche per scopi commerciali in relazione ai satelliti e ai lanci di questo tipo). Ora però arriva Sergio rame che fino a ieri scriveva di Monti e Berlusconi, a spiegarcelo come se fosse un evento catastrofico. Signori, siamo davvero messi male.

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Sab, 16/02/2013 - 11:45

Visti gli ultimi sondaggii , saremo salvi anche noi BANANAS il PDL viene dato al 3 (terzo) posto dopo PD e Movimento 5 stelle. Meno male che SILVIO non c'è più.

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 16/02/2013 - 12:05

Per fortuna non e' caduto in italia altrimenti la magistatura sbatteva dentro tutti gli astronomi.

Stefano_B

Sab, 16/02/2013 - 12:20

Ma perchè dovete sempre fare sti titoloni assurdi e catastrofici ? "Il mondo è salvo (per ora)", sappiamo bene che questo non è vero! Poi "Stando a quanto precisato dalla Nasa in un comunicato, si tratta del "più ravvicinato passaggio mai previsto di un oggetto di questa grandezza"" NON SIGNIFICA che non ne è mai passato un'altro grande uguale o di più. E che un oggetto del genere non abbia mai colpito la Terra negli anni passati!!!

nanonano

Sab, 16/02/2013 - 12:21

tranquilli,se dovesse esserci l'impatto nel 2029,ci penserà il Formidable 93enne Silvio a salvare l'umanità con qualche roboante dichiarazione(lo vedo bene a capo di una missione stile Armageddon,al posto di Bruce Willis)

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Sab, 16/02/2013 - 12:30

Nel presente contesto colgo l'occasione per ricordare a quanti hanno avuto la fortuna di guardare il Film di Fantascienza??? "L'Invasione degli Ultracorpi" La mia, onde fugare ogni dubbio, non è un invito alla paura ma alla consapevolezza; per chi ha la pazienza e ce la mette ad ascoltare. In quel Film si parlava della venuta sulla Terra di un organismo che, se messo vicino ad una Persona, prendeva dimora in Essa nel momento del suo sonno divenendo un Organismo senza più sentimenti umani! Quindi il rischio vero per l'Umanità, secondo me, non viene dall'esterno come dice il Film o pensiamo comunemente noi, bensì dalla Persona stessa che all'indomani di una giornata come tante svegliandosi si sente un'Altro. Ma questo eisveglio può essere di due dimensioni; l'uno per il male e l'altro per il bene! Decisamente non vi sono altre vie; se si compie il bene sicuramente il male si distrugge e si sconfigge! E' una constatazione che ho fatto proprio stamane e mi sono accorto che il sogno fatto stanotte si è puntualmente realizzato nell'incontro con la Persona, mai conosciuta precedentemente, che era proprio quella sognata; io ho cercato di renderlo consapevole della sua Realtà! Che tutti possano sperimentare questo perché allora la Vita è Bella! Shalòm a tutti di vero cuore!

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Sab, 16/02/2013 - 12:37

Che goduria se un meteorite cade sul parlamento italiano quando in seduta plenaria c'è l'elezione del Capo dello Stato.

Nonmimandanessuno

Sab, 16/02/2013 - 12:42

Ho provato a vedere questo vostro filmato e mi sono trovato una pubblicità della Coop con la Littizzetto, che ho evitato accuratamente di vedere con tutto il festival di S.Remo. Cari amici del Giornale, ho sempre votato Berlusconi, letto voi e combattuto il porcume di sinistra e mi ritrovo con questi personaggi che sono tutti direttamente o indirettamente nel vostro libro paga. Allora sapete che vi dico? Mi sono rotto i cogl... di questa vostra schizofrenia. Leggerò Libero, e giuro, sprecherò il mio voto votando Grillo!

Acquila della notte

Sab, 16/02/2013 - 12:59

+scorpion12 ma perchè dovete sempre entrare per offendere il giornalista di turno?? ma non ti rendi conto di quanto sei ridicolo, spacciandoti per esperto, quando dice quelle 4 cose che si trovano sì e no su wikipedia? Ma ti sei reso conto che a "parlare" nell'articolo è andrea milani, esperto di meccanica celeste, che fa riferimento più al rischio di "piccoli" impatti che non dei grandi meteoriti?? sinistronzi fino al midollo, con la presuzione di essere intellettualmente superiori anche nelle cose più banali. non vi smentite MAI. Ma fatevi un bagno di umiltà ogni tanto!!!!!

Acquila della notte

Sab, 16/02/2013 - 13:00

+scorpion12 ma perché dovete sempre entrare per offendere il giornalista di turno?? ma non ti rendi conto di quanto sei ridicolo, spacciandoti per esperto, quando dici quelle 4 cose che si trovano sì e no su wikipedia? Ma ti sei reso conto che a "parlare" nell'articolo è andrea milani, esperto di meccanica celeste, che fa riferimento più al rischio di "piccoli" impatti che non dei grandi meteoriti?? sinistronzi fino al midollo, con la presunzione di essere intellettualmente superiori anche nelle cose più banali. non vi smentite MAI. Ma fatevi un bagno di umiltà ogni tanto!!!!!

rbach

Sab, 16/02/2013 - 13:01

Ho un dubbio amletico: siete meno credibili quando scrivete di Silvio o quelle poche volte che scrivete di altro?

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Sab, 16/02/2013 - 13:04

basta un pazzo con i codici nucleari per distruggere il mondo 8 volte altro che asteroide speriamo di sopravvivere fino al 2029

rbach

Sab, 16/02/2013 - 13:33

@acquila della notte. Senza voler pretendere di essere intellettualmente superiore a lei anche nelle cose più banali... ma nessuno le ha mai detto che "aquila" si scrive senza "c"

Ritratto di stock47

stock47

Sab, 16/02/2013 - 13:46

Mi chiedo perchè non colpire con missili termonuicleari questi asteroidi pericolosi per i prossimi incontri con la Terra, ADESSO, mentre se ne stanno allontanando? Verrebbero o frantumati o spostati dalla loro orbita attuale, senza pericolo alcuno per la Terra sia adesso che dopo. Invece si rimane come allocchi a guardare e ad aspettare il prossimo, e più pericoloso passaggio, vicino alla Terra.

Marcello.Oltolina

Sab, 16/02/2013 - 16:22

Non si potrebbe dirottare una meteora sul parlamento in seduta congiunta??

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 16/02/2013 - 17:44

Meno male che i frammenti sono caduti in Russia...fossero caduti in Italia, certamente qualche illuminato magistrato, avrebbe aperto un fascicolo contro ignoti. Questa è la cosidetta magistratura italiana!

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Sab, 16/02/2013 - 18:05

Non vedo in giro commenti che siano men che commenti ma meri ringhii di "cani". Dato che si parla sempre di Berlusconi, lunga vita a lui ed al PDL, direi senza essere assolutamente smentito, che la Luna non si cura dell'abbaiar dei cani. Se poi andiamo in fondo a queste quisquiglie da bar, direi che il Pdl con la Lega e la Destra (torace) ed i Fratelli d'Italia, raggiungeranno il 48% dei consensi che se anche non è la maggioranza Assoluta permetterà: 1)L'abolizione dell'IMU che sembra queste persone vogliano pagare (io se la Legge non fosse uguale per tutti le lascerei scegliere o gliela farei pagare dato che sono così contenti); ")l'abolizione dei contributi che le Aziende dovrebbero versare all'INPS, per le assunzioni a tempo indeterminato per i giovani; 3) restituzione dell'IMU (bestioline che avete tanti soldini aprite i VV/SS portafoglini) e per ultimo ma non meno importante una ripulitina a tutte quelle Amministrazioni, soprattutto di sinistra, che distribuiscono soldoni ai loro affiliati e che non si curano affatto né del bene dei Cittadini né del bene dell'Amministrazione non paganmdo nemmeno i debiti alle Imprese che vi devono lavorare! Auguri ricconi del menga e non ditemi che non vi avviso dei vostri gravi errori "giudiziari" a proposito dei quali vi ricordo che abbiamo vinto un Referendum che doveva servire a far pagare i Giudici quando sbagliavano; la sinistra pensa solo alle Televisioni di Silvio e non al bene degli Italiani!

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Sab, 16/02/2013 - 18:17

Che bravi gli scienziati... Prima ci cascano i meteoriti in testa e poi ci raccontano dell'asteroide... Dirlo prima magari?

LAMBRO

Sab, 16/02/2013 - 19:17

Leggetevi il MISTERO DI MARTE di HANCOCK e cominciate a strigere.... non dico cosa. E' DIMOSTRATO CHE NEANCHE LA NASA riesce a vedere tutti i meteoriti che incrociano a 20000 Km al secondo l'orbita della Terra. FACCIAMOCI CORAGGIO

vfangelo

Sab, 16/02/2013 - 22:25

Non sono un tecnico, non posso distrugerlo con i missili?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 17/02/2013 - 01:24

L'imbecillità dei sinistronzi ha raggiunto livelli astronomici. Non possono smentirsi perché devono mantenere fede al proprio mandato. DIMOSTRARE CHE LA LORO IGNORANZA E' SENZA LIMITI. Al contrario dell'intelligenza che purtroppo li ha.

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Dom, 17/02/2013 - 09:09

....dico io cosa c'entra l'intervento di marino.birocco...ecco si capisce da questo perché l'Italia è ridotta così...evita di commentare inutilmente.

Ritratto di stock47

stock47

Dom, 17/02/2013 - 13:39

Torno a ripetere, questi pericolosi asteroidi potrebbero essere DISTRUTTI o DEVIATI dalla loro Orbita MENTRE SI ALLONTANANO DALLA TERRA, senza nessun pericolo per noi, sia al momento del fatto sia dopo. Naturalmente la distruzione di un asteroide dipende dalla sua grandezza, dalla sua composizione fisica e dalla potenza dell'esplosione con cui lo si vuole investire. Diventa evidente che un asteroide gigantesco, composto unicamente di un metallo come il ferro, come nel caso che ipotizzò il film Armageddon, diventa difficile disintegrarlo anche con un missile nucleare, tuttavia l'esplosione può essere piazzata lateralmente alla sua traiettoria, sfruttando la terza legge della dinamica per fargli cambiare traiettoria. Anche se un tale tipo di asteroide non venisse distrutto dall'esplosione, ne verrebbe modificata per sempre la traiettoria che lo fa orbitare periodicamente nelle nostre immediate e pericolose vicinanze. Nello Spazio, poi, per fare una cosa del genere, non ci sarebbe nemmeno bisogno di un esplosione così potente come quella termonucleare. E' stranoto a tutti che basta una piccola spinta in una direzione per far muovere anche un corpo gigantesco nella direzione opposta. Naturalmente occorre vincere la forza della sua spinta che lo fa muovere nello Spazio. Dato che questi asteroidi rischiano, prima o poi, di cadere catastroficamente sulla Terra, sarebbe il caso di distruggerli o deviarli mentre si allontanano da noi, piuttosto che cercare di farlo di "fronte" mentre arrivano con una traiettoria d'impatto con la Terra. In tal modo si potrebbero spostare anche masse gigantesche di un chilometro di diametro e passa. Oltre all'esplosivo, autocomandato da Terra per l'esplosione, il missile dovrebbe essere dotato di sistemi telemetrici, magari laser, per stabilire la sua esatta posizione rispetto all'asteroide, in modo da far effettuare l'esplosione del missile al momento e nella posizione ideale a farlo deviare, se non a distruggerlo del tutto. Come detto la cosa sarebbe meglio farla mentre si allontanano dall Terra, piuttosto che all'ultimo minuto mentre si avvicinano ad essa, in un impatto disastroso per noi tutti. Capisco che gli astronomi amino studiare i fenomeni astronomici fino al punto di non volere interferire con essi ma qui si tratta della nostra sopravvivenza. Le fantasie per l'ammirazione della bellezza della Tigre, tipiche del romanticismo, dovrebbero lasciare il posto al fatto che se non si uccide la Tigre quella uccide a noi.

Ritratto di franco@Trier

franco@Trier

Dom, 17/02/2013 - 14:25

dovrebbero fare tutte le nazioni in collaborazione uno schermo protettivo della terra e non protettivo contro la Russia come voleva fare Regan.Fare come una doppia rete protettiva.

Nonmimandanessuno

Dom, 17/02/2013 - 16:24

Chiedo scusa, ma lo sfogo precedente mi era proprio uscito dal cuore. Purtroppo col Metastasio ho presente che "voce dal sen fuggita, più richiamar non vale, non si trattien lo strale, quando dall'arco uscì". Oggi riflettendo e calmandomi dico che voterò ancora Berlusconi. L'unico che potrà contrastare questa accozzaglia. Ma sono infastidito dal vedere che quello sgorbio della Littizzetto mi appare in questo sito mentre provo a vedere dei meteoriti.