Latina, evade dai domiciliari e picchia una donna: fermato marocchino

Ancora ignote le ragioni che hanno portato lo straniero ad aggredire la vittima. Durante il giudizio direttissimo il gip ha aggravato la misura cautelare, come richiesto dagli stessi carabinieri, e disposto il trasferimento del soggetto in carcere

Evade dagli arresti domiciliari cui era stato sottoposto e pesta senza alcuna ragione una donna incontrata per le strade di Terracina (Latina). Protagonista in negativo della vicenda un 26enne marocchino, tale D.M., ristretto nel proprio domicilio per precedenti reati.

Secondo quanto ricostruito dalla stampa locale, il fatto si è verificato lo scorso lunedì mattina, quando il nordafricano ha abbandonato la propria abitazione senza aver ricevuto alcuna autorizzazione.

Mentre si trovava tranquillamente in giro, il soggetto ha raggiunto ed aggredito una donna, presa a calci ed a pugni con una violenza inaudita. La vittima, che ha riportato diverse ferite, è stata subito soccorsa, mentre dell'episodio sono state informate le forze dell'ordine locali.

Sono ancora ignote le ragioni che hanno spinto lo straniero ad agire in tal modo.

Identificato dai carabinieri e denunciato per evasione e lesioni, il 26enne ha subìto il giudizio direttissimo durante la mattinata di venerdì. Il gip ha emesso nei suoi confronti un'ordinanza di custodia cautelare in carcere. Il marocchino è stato dunque trasportato dai militari dell'Arma presso la casa circondariale di Latina, dove si trova attualmente detenuto.

Commenti

killkoms

Sab, 14/09/2019 - 16:19

risorse!