L'autista dell'Atac: "Ecco perché non passa l'autobus"

In un video su internet un autista dell’Atac prova a chiarire la situazione di quanto sta accadendo a Roma

"Perchè l’autobus non passa". In un lungo video pubblicato su internet un autista dell’Atac prova a chiarire la situazione di quanto sta accadendo a Roma, dove da venti giorni ormai i trasporti sono nel caos. A chi parla di "sciopero bianco", Christian (usa nome e cognome nel video) replica che la colpa non è di chi guida bus e metro: i disagi sono causa della mala gestione aziendale. "Un servizio che si basa sul trasporto di persone ha meno della metà dei dipendenti che guida - spiega mostrando il cartello con i numeri (5.500 su 12.000) -, è un rapporto troppo iniquo".

"I nostri meccanici - continua - non possono riparare i mezzi perchè non hanno i pezzi di ricambio. MM (mancanza materia), questa la sigla che appongono sulle vetture che non possono essere riparate". Christian mostra poi la registrazione nascosta della richiesta di spiegazioni da parte di alcuni ispettori Atac su un video in cui lui stesso su Facebook mostrava il perchè dei disagi, trovandosi senza mezzo al momento in cui avrebbe dovuto cominciare a lavorare. "Quel giorno mi erano state negate le ferie - ricorda -, le avevo chieste per accompagnare mia madre in ospedale, perchè gravemente malata. Oltre al danno anche la beffa, niente ferie e neanche la vettura con cui poter lavorare". Ed infine un appello a partecipare alla manifestazione di martedì prossimo in Campidoglio: "Autisti e cittadini uniti per il bene comune. Ci hanno tolto quasi tutto, non lasciamogli la nostra dignità".

Commenti
Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 26/07/2015 - 00:14

Dopo queste rivelazioni dell'autista dobbiamo convenire che il sindaco di Roma assomiglia sempre più ad un bambino che fa i capricci e non ad un adulto responsabile. SI OSTINA A RITENERSI SINDACO MALGRADO ABBIA DIMOSTRATO UNA DISASTROSA INCAPACITÀ. Questa è la gente che il PD mette a governare il paese. DEI PERICOLOSI INETTI.

gianni59

Dom, 26/07/2015 - 02:05

tutti gli impiegati e dirigenti inutili li ha messi con l'ultima infornata Alemanno...,

levy

Dom, 26/07/2015 - 07:42

L'Italia allo sfascio è ben rappresentata da quell'azienda di trasporto, ma quel giovane coraggioso lavoratore rappresenta la parte buona che ancora c'è, se tutte le persone come lui si sollevassero, qualcosa cambierebbe e si potrebbe mandare a quel paese chi chiede di compilare un codice etico quando non sanno di cosa parlano.

Ritratto di pinox

pinox

Dom, 26/07/2015 - 08:05

bravissimo e coraggioso questo autista!!! ha messo il dito nella piaga, anche se in fondo ha detto quello che tutti sanno: in italia tutto cio' che è stato, funziona così, le assunzioni vengono fatte per accaparrarsi i consensi elettorali. l'italia sta fallendo principalmente per questo motivo (su 800 miliardi di spesa, 450 miliardi solo per pagare gli stipendi pubblici): la politica della sinistra ha come fine ultimo e unico il mantenimento del potere, e non il benessere e lo sviluppo della nazione.

portuense

Dom, 26/07/2015 - 08:09

purtroppo quando una società è in mano ai partiti è cosi. pochi pagano il biglietto, molti soldi servono solo per pagare gli stipendi, di cui molti dirigenti inutili ed alla fine si taglia sulla manutenzione. partiti e sindacati la cancrena dell'italia

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Dom, 26/07/2015 - 08:14

Bravo. Bravissimo ragazzo coraggioso. purtroppo non vivo più a Roma ma in Francia, ma voglio lo stesso farti sapere che sono con te, e stai tranquillo che saranno in tanti ad esserti vicino. Auguri per la tua mamma. Gianfilippo

cgf

Dom, 26/07/2015 - 09:56

@gianni59 lei non è de roma, vero? si vede, almeno quando i romani dicono fregnacce sanno essere simpatici.

cgf

Dom, 26/07/2015 - 10:01

il motivo vero è che cercano di 'abbassare' il prezzo per la vendita a delle coop e/o consorzi, già successo altrove. Quella del trasporto pubblico in Italia è come 'cosa propria', è praticamente impossibile oggi in Italia alzarsi una mattina e dire... voglio fare una linea bus [nb UNA SOLA] tra qui e li con frequenza ogni 10 minuti perché c'è il potenziale che non solo ti mettono i bastoni tra le ruote, ma appaltano la linea al solito 'consorzio'.

piertrim

Dom, 26/07/2015 - 17:19

Non c'è nulla da meravigliarsi. Roma è tutta così, dai ministeri agli ospedali, dalle scuole ai servizi di raccolta immondizie. Sono i romani che hanno coniato il detto "voia de lavorà sarteme addosso".

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Dom, 26/07/2015 - 18:04

Null'altro da aggiungere che se quanto detto è vero il sindaco,l'assessore alla mobilità,l'amministratore delegato,il capo del personale devono essere cacciati via a bastonate per manifesta incapacità o mandati in galera per truffa ai danni della proprietà,che essendo pubblica è di tutti.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Dom, 26/07/2015 - 18:09

gianni59 da cittadio nato a Roma le posso dire che ogni sindaco ha fatto la sua infornata di assunzioni "elettive ".Da ugo Vetere a seguire,nessuno escluso.Prima ero troppo piccolo per ricordare...