Lavoro, cala occupazione per gli under 35

Per i giovani tra i 15 e i 34 anni, il mercato del lavoro non decolla: gli occupati in questa fascia d’età sono calati

Per i giovani tra i 15 e i 34 anni, il mercato del lavoro non decolla: nel III trimestre, rileva la nota congiunta del Ministero del Lavoro, Istat, Inps e Inail, gli occupati in questa fascia d’età sono calati sia su base congiunturale (-1,1%) sia su base tendenziale (-0,6%) e sia in termini di tasso di occupazione (in calo su base congiunturale dello 0,3%). In termini tendenziali, nel III trimestre, si tratta di 55 mila posti di lavoro in meno (sempre tra i giovani) rispetto allo stesso periodo del 2015 mentre su base congiunturale sono calati di 29 mila. Ed invece nella popolazione adulta, cioè nella fascia d’età tra i 35 e i 49 anni, il tasso di occupazione sale (+0,1% congiunturale e +0,9% tendenziale) e tale tendenza è ancora più evidente per gli over 50 (rispettivamente dello 0,2% e dell’1,6%).

Tra i giovani aumentano anche i disoccupati (+42mila nel III trimestre ad un tasso del 2,9%, e anche su base tendenziale c’è un incremento del 6,6%). Tasso che scende per gli adulti (-1,8% nel III trimestre su base congiunturale) e per gli over 50 (-2,8%).

Commenti
Ritratto di giangol

giangol

Mer, 28/12/2016 - 12:28

che ve frega tanto ci sono le risorse della sboldrina a pagarvi la pensione

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Mer, 28/12/2016 - 12:36

Volete risolvere il problema occupazionale? Mettete in moto la macchina "edilizia". Con tutti i soli lavori di manutenzione della proprietà pubblica che sta cadendo a pezzi, c'è lavoro per anni. Inoltre, bisogna assolutamente fare un ricambio generazionale, altrimenti i giovani di oggi non solo non vedranno la pensione, ma nemmeno il lavoro. Infine bisogna assolutamente diminuire le tasse a carico delle aziende, altrimenti non assumeranno mai, oppure faranno lavorare a nero, prendendo per la gola chi ha bisogno di portare il pane a casa.

Ritratto di Giano

Giano

Mer, 28/12/2016 - 12:39

No, non è possibile. Proprio di recente il piazzista toscano abusivo di palazzo Chigi ha assicurato che grazie agli interventi del suo governo è aumentata l'occupazione. Mica vorremo mettere in dubbio quello che dice? E' una persona così seria e attendibile, non direbbe mai una bugia. O sì?

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 28/12/2016 - 12:40

Non è vero!! fonzie ed i pdioti continuano a dire che, con loro, la disoccupazione è scesa e continua a scendere

Iacobellig

Mer, 28/12/2016 - 13:21

FATELO PRESENTE AL BUFFONE ARROGANTE SBRUFFONE! BENE CHE SIA SPARITO!

antipifferaio

Mer, 28/12/2016 - 13:30

La reltà è molto ma molto peggiore di quella raccontata dalle percentuali e da quest'articolo che prende per buone le stesse. La verità è micidiale. Parlo del sud ovviamente, sia perchè ci abito e sia perchè la situazione è peggiore del nord Africa. Qua ci sono famiglie che sono oltre la povertà. Nelle periferie di Cosenza e di Reggio Calabria ci sono bambini che vanno in giro scalzi per totale povertà. E' il medioevo! Le associazioni fanno quel che possono, ma la chiesa ha più un occhio di riguardo per i clandestini che per gli italiani. Purtroppo è così! Ormai si attendono le elezioni per dare il voto solo a chi farà il reddito minimo...solo questo!

Libertà75

Mer, 28/12/2016 - 14:07

un altro successo del PD, rendere poverissime le nuove generazioni... e poi si lamentano quando li si chiama schiavi della finanza... c'è un PDfan che si vergogna?

venco

Mer, 28/12/2016 - 14:25

E i predicatori di accoglienza clandestina, ache se abbiamo tanta disoccupazione giovanile, vanno accolti i migranti per fare i lavori che gli Italiani non fanno, non si sa quali.

Ritratto di italiota

italiota

Mer, 28/12/2016 - 14:26

secondo me cala anche per gli over 45

Ritratto di italiota

italiota

Mer, 28/12/2016 - 14:29

x "Iacobellig": non illuderti troppo, quello è ancora li a fare il burattinaio che lavora dietro le quinte, basta vedere come spadroneggia nel PD

Ritratto di combirio

combirio

Mer, 28/12/2016 - 14:49

Il lavoro non arriva come la manna dal cielo, ne con le mance elettorali degli 80 euri, ne vendendo un Azienda tecnologica agli Stranieri perché tutto il sapere e anni di esperienza vengono trasferiti all' estero. Rimangono solo gli operai stipendiati con la speranza di non essere un giorno delocalizzati. Siamo una nazione che potremmo essere più ricchi di tanti altri, abbiamo Arte, Cucina, Turismo, Tecnologia, inventiva, ma anche Tasse, Burocrazia e malapolitica che frena. Ad esempio trasformiamo una edilizia di costruzione in una edilizia conservativa, abbiamo il Patrimonio storico più numeroso al Mondo e rendiamo le nostre case antisismiche. Quanti posti di lavoro nascerebbero? Puntiamo sempre sulla qualità e difendiamo la nostra terra e il nostro patrimonio naturale e il lavoro dovremmo importarlo.

paolonardi

Mer, 28/12/2016 - 14:55

Altra riforma fatta male, e quindi fallita, del contadino che, pur non sapendo l'inglese, aveva cercato di renderla esoticamente accettabile chiamandola Jobs Act invece di Legge del Lavoro.

Ritratto di frank60

frank60

Mer, 28/12/2016 - 17:09

Da non crederci...con il JOBS ACT DI Frottolo...

Ritratto di tomari

tomari

Mer, 28/12/2016 - 17:10

Qualcuno glielo dica a conviene, totonno, elkid e sodali...

VittorioMar

Mer, 28/12/2016 - 17:17

...all'ISTAT si sono accorti che il Governo Renzi non c'è più ???

Libero1

Mer, 28/12/2016 - 18:38

Ma il burattino prima che se ne andasse dalle .....non andava in giro a raccontare che lui e la sua cricca di PiDioti con il Job Act avevano creato oltra 300 mila posti di lavoro.

ziobeppe1951

Mer, 28/12/2016 - 19:23

Dov'è finita CONVIENE!!!!!