Lecce, cade da capannone industriale. Muore uomo di 72 anni

Il tragico episodio nel Comune di Specchia. Indagano i carabinieri

Stava effettuando una ispezione alla struttura - un capannone industriale - al cui acquisto era interessato. Forse un piede messo in fallo, come si ipotizza al momento, gli è però costato la vita. Il 72 enne Donato Lucarelli è morto cadendo dal tetto del capannone mentre era insieme al figlio, che ha assistito alla tragedia consumatasi in provincia di Lecce, a Specchia. In realtà, come riportato dalla "Gazzetta del Mezzogiorno", sul tetto Lucarelli era salito sì per valutare la costruzione ma anche per rendersi conto delle condizioni vista la presenza di alcune infiltrazioni d'acqua. A cedere, sotto i suoi piedi sarebbe stata la copertura in plexiglas del tetto del capannone. Lucarelli è caduto al suolo dall'altezza di sei metri e a nulla sono serviti i soccorsi prestati dal personale del 118 giunto sul posto. Il fatto è avvenuto nel pomeriggio di lunedì.

Ora tocca ai carabinieri ricostruire la dinamica del tragico incidente, accertando il cedimento della struttura del tetto che ha provocato la morte del 72enne di Specchia.