Lecce, l'ex ballerina di "Amici" Marianna Scarci assolta nel processo anti-mafia

Marianna Scarci era stata condannata a 22 mesi in primo grado

Marianna Scarci, la popolare ballerina che partecipò al talk show “Amici” di Maria de Filippi nell'anno 2001/2002, amatissima dal pubblico giovane che da tempo segue la trasmissione Mediaset, è stata assolta nel processo d'Appello per l'operazione "Octopus" dal reato di fittizia intestazione di beni. Il tribunale di secondo grado ha escluso per tutti gli imputati che le attività svolte e finite nel mirino degli investigatori prefigurassero l'esistenza di una struttura di tipo mafioso.

Scarci era stata condannata a ventidue mesi in primo grado per la fittizia intestazione dello stabilimento balneare “Squalo beach” a Scanzano Jonico, in provincia di Matera. La struttura balneare, nel 2011, fu sequestrata dalla magistratura durante un blitz che portò a 11 arresti. L'impianto balneare è stato poi affidato in gestione provvisoria all'associazione antimafia "Libera".

Anche per la showgirl, quindi, non sussiste il reato mafioso, secondo le valutazioni fatte dalla Corte d'Appello leccese.

Non è l'unica, Marianna Scarci ad essere stata assolta dai giudici salentini; insieme a lei anche altri componenti della famiglia o persone vicine. Ci sono state anche forti riduzioni delle pene inflitte in primo grado, proprio a seguito del fatto che sia caduta l'accusa di mafia, pur restando in piedi le accuse di attività illecite come porto e detenzione illegale di armi ed esplosivi, usura, estorsione, atti di concorrenza con violenza e minaccia, pesca di frodo con esplosivi. Reati che secondo gli inquirenti erano stati commessi avvalendosi del potere di intimidazione. Lo Squalo Beach fu sequestrato perché secondo gli inquirenti, pur se amministrato da Marianna Scarci, era di fatto gestito dai fratelli Francesco, ritenuto il capo dell’organizzazione, Giuseppe e Andrea Scarci. La Corte d'Appello ha ribaltato il giudizio sulla vicenda facendo uscire Marianna Scarci dal lungo tunnel in cui era finita.