L'editto fiorentino

La Rai diventa ufficialmente tele Renzi: pagata da tutti gli italiani, anche quelli che Renzi non lo voterebbero

La Rai diventa ufficialmente tele Renzi, pagata da tutti gli italiani - anche quelli che Renzi non lo voterebbero neppure sotto tortura - con il prelievo forzoso in bolletta elettrica. L'ha certificato ieri il direttore generale Antonio Campo Dall'Orto parlando alla commissione antimafia sulla scia delle polemiche del caso Vespa-Riina: «Questa è una fase di transizione - ha detto - prima abbiamo deciso di occuparci dell'informazione giornalistica in senso stretto, poi dal 1° settembre bisognerà avere una supervisione che lavori sui contenuti giornalistici ovunque essi siano. Da quel momento si dovrà decidere insieme».

Dove «l'insieme» sta per Matteo Renzi, visto che la sua recente riforma affida proprio al premier la nomina del direttore generale Rai.

Per intenderci, è come se i contenuti, i titoli e le foto dei giornali non fossero decisi dai direttori e dalle redazioni ma dagli editori o da loro commissari. Siamo alla fine della libertà di informazione, a Telekabul, a una pratica cara a Kim Jong-un, il despota sanguinario che guida la Corea del nord.

Centinaia di giornalisti, conduttori autorevoli come Bruno Vespa, Nicola Porro, Massimo Giannini e Milena Gabanelli - oltre naturalmente ai direttori di tutti i Tg - dovranno fare la fila fuori dalla stanza di Campo Dall'Orto o di qualche suo leccapiedi per farsi vidimare scalette, servizi, ospiti, domande (le risposte, al momento, sarebbero libere, ma solo fino a un certo punto). Giù la testa e zitti: questo sì, questo no altrimenti scatta il licenziamento.

Qualcuno ha protestato, minacciato scioperi o girotondi per le strade come ai tempi del berlusconiano (e sbagliato) editto bulgaro contro - non senza qualche ragione - Enzo Biagi e Michele Santoro? Niente, tutti appecorati, in un clima di terrore.

L'editto toscano non indigna la politica né quel che resta della nostra categoria. E che delusione il silenzio di Monica Maggioni, presidente della Rai e come tale garante delle libertà dei colleghi e dei cittadini.

È stata una grande inviata, giornalista e direttrice di Rai News24, mai avremmo pensato che si accodasse ai codardi e servi del regime renziano. Siamo soli, non ci resta che trovare il coraggio e il modo di non pagare il canone. Perché tra le tante tasse che ci affliggono, quella per finanziare la fine della libertà di informazione sarebbe la più odiosa.

Commenti
Ritratto di FanteDiPicche

FanteDiPicche

Ven, 08/04/2016 - 12:22

Ci hanno rubato settanta anni di vita per portarci a questo punto!

edo1969

Ven, 08/04/2016 - 12:28

"conduttori autorevoli come Bruno Vespa" ah ah ah

il corsaro nero

Ven, 08/04/2016 - 14:38

@edo1969: ti raccomando invece Travaglio e Santoro!

il corsaro nero

Ven, 08/04/2016 - 14:39

@edo1969: per non parlare dello squallore dei Fabio Fazio e della Littizzetto!

jackmarmitta

Ven, 08/04/2016 - 15:33

questo comincia a fare paura, questo è il duce in persona, tenga duro direttore Sallusti lei e pochi altri che hanno ancora di dire le cose come stanno

Rossana Rossi

Ven, 08/04/2016 - 15:41

E qualcuno di quei babbei che sostiene ancora il pd può negare che questo sia un regime?........altro che Mussolini.........

settemillo

Ven, 08/04/2016 - 15:58

Ed hanno il coraggio di chiamarla DEMOCRAZIA. BUFFONI! BUFFONI! BUFFONI! Per salvaguardare i vostri INTRALLAZZI, state affamando il popolo, sempre per la gioia dei Kompagni di merenda.(meno e/n)

settemillo

Ven, 08/04/2016 - 16:05

Quando arriverà la bolletta dell'energia elettrica con l'aggiunta del canone RAI (rifugio amici imboscati) si dovrà fare il solo versamento corrispondente al solo consumo dell'energia elettrica, punto e basta!

settemillo

Ven, 08/04/2016 - 16:12

Grazie al mister napoletano, stiamo vivendo questa situazione, ALLA FACCIA DELLA DEMOKRAZIA! Intanto il DUCETTO renzino si diverte alle nostre spalle. Essere MESCHINO!

Duka

Ven, 08/04/2016 - 16:19

Esco dal tema e mi chiedo : PERCHE' I GIORNALI HANNO MOLLATO LA NOTIZIA BOMBA DELLO SCANDALO SANITA' - Per la gente è molto più importante sapere che fine fanno i molti soldi che pagano per la sanità pubblica COVO DI DELINQUENTI così è stata definita da Cantone.

Ritratto di llull

llull

Ven, 08/04/2016 - 18:14

Scusi Direttore, ma secondo lei quali meriti può vantare l'attuale presidente della Rai per ricoprire l'attuale incarico? (c'entra qualcosa - sempre secondo lei - l'aver partecipato a qualche riunione della Bildelberg?)

robytopy

Ven, 08/04/2016 - 18:31

SETTEMILLO:perchè non lo fai anche con il bollo auto ? poi forse non sai che nella bolletta elettrica ci sono anche molte altre cose,oltre alle tasse (perchè non togli anche quelle ?)c'è il contributo per il fotovoltaico ( sembra che per questo a nessuno importi niente)e per lo più utilizzato per impianti megagalattici ? forse bisognerebbe farlo anche con numerose altre tasse, vedi benzina ( è piena zeppa di contributi vari). Adesso sembra che il canone rai sia il male assoluto. Come sempre si guarda allo stecchino e non al travicello. Stai sicuro che poi, se il gettito non sarà quello previsto, o l' aumenteranno a scapito degli onesti/cxxxxxxi oppure metteranno altre tasse sicuramente maggiori, ma allora saremo tutti felici e contenti !

Ritratto di marinogorsini

marinogorsini

Ven, 08/04/2016 - 18:49

monica maggioni?....una delle tante renzaccine...vedi boschi,madia,guidi,pinotti mogherini...e dimentico.

Cheyenne

Ven, 08/04/2016 - 21:42

renzi fa il duce senza essere degno neanche di baciargli i piedi. E matty?? Se ne fotte

Cheyenne

Ven, 08/04/2016 - 21:44

maggioni grande giornalista?? Booooooooooooooooooooooooooooh

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Ven, 08/04/2016 - 21:55

@jackmarnInmitta Ven, 08/04/2016 - 15:33: accostamento con il DUCE??? In confronto il DUCE era un DEMOCRATICO. Questo è SOLO DA RICOVERO!!

ziobeppe1951

Ven, 08/04/2016 - 21:57

In Italia a fare la dittatura non è tanto il dittatore, quanto la paura degli italiani e una certa smania di avere un padrone da servire.Lo diceva Mussolini:"come si fa a non diventare padroni di un paese di servitori?" (indro Montanelli)

Ora

Ven, 08/04/2016 - 22:00

Segue le orme del suo unico alleato e maestro Berlusconi che ha messo lì Verdini per non far cadere il governo che difende i suoi interessi.

beale

Ven, 08/04/2016 - 22:03

supervisione=censura.dov'é l'ordine dei giornalisti? occorre iniziare seriamente a pensare di fare i migranti. andiamo a rifondare l'Italia da un'altra parte e lasciamo la penisola a chi la sta invadendo.

Ritratto di Rames

Rames

Ven, 08/04/2016 - 22:10

a Telekabul, a una pratica cara a Kim Jong-un, il despota sanguinario che guida la Corea del nord. ???...???

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Ven, 08/04/2016 - 23:05

O col canone o senza canone la Rai resta sempre una schifezza in mano a chi comanda!

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Ven, 08/04/2016 - 23:23

Sembra ieri, quella sera del 2003 vedere a Porta a Porta Bruno Vespa parlare paternamente a viva voce con Monica Maggioni che si trovava su un tank americano seduta tra due negri in veste di embedded, sospirando per il sofferto percorso dal Kuwait a Baghdad. Aveva trentotto anni. E, la cosa, mi porta alla mente la famosa intervista rilasciata da Saddam Hussein negli ultimi suoi mesi proprio a Bruno Vespa, che scongiuro possa mandarla in onda in prima serata, anche per 'farsi perdonare', cambiando tema. Questa volta certo del consenso generale per la opportuna riabilitazione del Dittatore irakeno, la cui tragica sparizione ha causato il disastro attuale. -riproduzione riservata- 23,23 - 8.4.2016

Una-mattina-mi-...

Ven, 08/04/2016 - 23:31

L'ITALIA COL SEGNO PIU' renziana si regge sulla PROPAGANDA, OVVIO monopolizzi gli strumenti funzionali AL FINE ULTIMO: durare senza votare.

FraZa

Ven, 08/04/2016 - 23:37

Ma che fine hanno fatto quei giocherelloni e mattacchioni dei GIROTONDINI?. Li guidava un famoso regista del quale non ricordo il nome... A suo tempo, per molto mano, si divertivano in centro citta', con giochi ed amenita' varie..... Ora sono scomparsi.......e chissa' che avrebbero fatto difronte a tali lottizzazioni dell'informazione...

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 08/04/2016 - 23:42

Il problema della assillante presenza dell'abusivo fiorentino sugli schermi di tutte le TV, comprese inspiegabilmente anche quelle di Berlusconi, è un ritorno ai vecchi sistemi della I° Repubblica. Quel periodo in cui I FACCIONI DELLA DC OCCUPAVANO TUTTO IL PALINSESTO DELLA RAI. Gli ex democristiani confluiti nel PD (PCI sotto copertura) hanno perso come i lupi il pelo ma non i loro vizi.

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Ven, 08/04/2016 - 23:43

Tra poco i giornalisti rai dovranno mettere la camicia di ordinanza e salutare il capo : eia eia alalà!

ortensia

Ven, 08/04/2016 - 23:50

e Mattarella cosa fa?

Ritratto di Lupodellealpi

Lupodellealpi

Ven, 08/04/2016 - 23:51

DITTATURA COMUNISTA SOSTENUTA DALLE ALTE LOGGE MASSONICHE.....gli italioti cogl.... se la sono voluta

Alessio2012

Ven, 08/04/2016 - 23:55

Non si è mai vista una cosa del genere. Se io ho un televisore da 50 euro crt devo pagare il 200% di tasse su quell'apparecchio ogni anno. E la gente continua a insultare Berlusconi...

Jimisong007

Sab, 09/04/2016 - 00:01

Conduttore autorevole Bruno Vespa irrimediabilmente finito "sfracellato" per aver condotto senza cintura di sicurezza. Addio

Ritratto di utentegiornale12

utentegiornale12

Sab, 09/04/2016 - 00:54

Uno che fa il politico che vuole controllare le televisioni: inconcepibile. Pensa a quel cxxxxxxe che ci ha messo anni per farsele le TV e questo qua arriva e in due anni con solo delle primarie, manco le elezioni, si piglia tutto e si fa le leggi per governare altri 20. Non avete capito niente...

Tuvok

Sab, 09/04/2016 - 01:16

Io la TV l'ho ROTTAMATA da tempo.

Felice48

Sab, 09/04/2016 - 07:32

Sempre più dittatura e pensiero unico. Ha occupato tutto l'occupabile.

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Sab, 09/04/2016 - 07:35

E' ciò che si merita un paese che inveisce contro la lottizzazione e le museruole e poi in nome della lottizzazione e delle museruole permette che su rai3 tutti i giornalisti, comici, conduttori, opinionisti, ecc. siano esclusivamente di estrazione comunista. Per esempio: la Berlinguer non è in conflitto d'interessi? Come c'è arrivata in rai? Concorso pubblico?

Duka

Sab, 09/04/2016 - 07:46

ABBIAMO L'OPPORTUNITA' PER MANDARLO FUORI DALLE BALLE : NON PERDIAMOLA!!!!!

Ritratto di Feyerabend

Feyerabend

Sab, 09/04/2016 - 07:58

Renzi si laureo' con una tesi su Giorgio La Pira. Ma purtroppo dal suo illustre predecessore (come sindaco di Firenze) non ha ereditato proprio nulla: ne la statura morale, ne la cultura, ne l'acume politico. Mala tempora currunt sed peiora parantur.

sdicesare

Sab, 09/04/2016 - 08:03

Ma cosa vi aspettavate da uno che non e' stato votato, che non controllasse l'informazione? Ma chi ha messo a Presidente Rai, se non l'ex direttrice di telerenzi (rainews24 ex bildemberg? Certo, per controllarla ci vogliono soldi ed opla' il canone in bolletta, roba da terzo mondo, senza offesa per i paesi piu' poveri. In un paese normale avrebbero messo il decoder e avrebbero gia' eretto le barricate e preso i fucili, ma siamo in italia, paese senza sovranità.....

mariolino50

Sab, 09/04/2016 - 08:09

Si permette anche di ritirare l'ambasciatore dall'Egitto, stanno diventando come lì, dove la polizia entra nei giornali, e fa "pulizia", il prossimo passo potrebbe essere far fare ai più riottosi la fine di quel ragazzo al Cairo, gente adatta cè di sicuro anche da noi.

linoalo1

Sab, 09/04/2016 - 08:17

Con la Conquista di tutta la RAI,ora si può tranquillamente dire,senza ombra di dubbio,che l'Italia è un Regime Sinistrato!!!Infatti,quale Ente Pubblico ,di Importanza Primaria,non è in mano ai Sinistrati????E le Opposizioni stanno a guardare!!!E poi,Qualcuno,si lamenta perché molti Italiani,specie del CentroDestra,non vanno più a votare!!!

vince50_19

Sab, 09/04/2016 - 08:26

Telecomando a parte, bisogna vedere quante disdette arriveranno (specie di chi non ha la tele sul serio). Ma non credo che chi si comporta da "ducetto" in reti televisive pubbliche, sia così sicuro di spuntarla. Ci vuole ben altro per convincere la gente che "tutto va bene, monsieur marchese del grillo"! Chi non ha pane e companatico a sufficienza, non si lascia infinocchiare da aforismi e citazioni a raffica, ovvero aria fritta, persistente e nauseabonda. Detto questo, pare che la Rai cosa "sua è".. Così come son certo che molti appassionati del ping pong politico tireranno fuori mediaset etc. A parte che altre reti, sky esclusa, son per lo più gratuite, a me non frega un tubo: tanto non mi faccio condizionare dai media in qualsiasi caso.

unosolo

Sab, 09/04/2016 - 10:57

piano piano dobbiamo arrivare a vendere tutte le reti RAI , il governo sta distruggendo enormi patrimoni per il solo galleggiamento del PCM, ambizioso e sprecone di risorse .,

conviene

Sab, 09/04/2016 - 11:22

la verità fa male a questo pseudo giornale e il mio commento viene censurato. Grazie per come intendete la libertà di espressione. Voi pubblicate pure tutti i commenti sacrileghi contro il santo Padre anche quelli che gli danno del figli odi pxxxxxa. Questa è la linea editoriale di questo miserabile foglio diretto da un omuncolo come sallusti

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Sab, 09/04/2016 - 12:13

Tutti i giornalisti carrieristi devono divenire meccanismi serventi dell'informazione renziana? la predisposizione all'appecoronamento diventa la caratteristica più importante per la carriera? E' tutto vero .... non è un incubo, basta dare uno sguardo alla informazione RAI, basta solo uno sguardo ..... e la tassa pagare .....

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Pettir45

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Sab, 09/04/2016 - 15:07

Da l'anonimo non verificato: denunciare l'assalto di Renzi alla diligenza Rai è sacrosanto così come lo è ammettere che Vespa ha gravemente e irresponsabilmente abusato della libertà di informazione consentitagli.

Giorgio1952

Sab, 09/04/2016 - 17:56

Sallusti vorrei ricordarle che il suo editore, oltre a giornali possiede tre reti televisive, così come il despota sanguinario che guida la Corea del nord, sia persona apprezzata da Salvini e dal mitico Razzi!!!

mariolino50

Sab, 09/04/2016 - 18:21

Pettir45 La libertà di informazione non deve essere limitata, altrimenti non è più libera, il controllo preventivo si chiama censura, si stà tornando alle veline ministeriali?

conviene

Sab, 09/04/2016 - 18:29

per tre volte non avete pubblicato il mio commento perché ricordava l'editto bulgaro. SIETE SOLO MISERABILI BASTARDI MA BASTARDI DI MADRE E PADRE INCERTI. CONTINUANDO A LECCARLO AVRETE LA LINGUA CONSUMATA

vince50_19

Sab, 09/04/2016 - 19:03

Giorgio1952 - Renzi è la punta di diamante della Troika in Italia (lo ha perfino constatato Fassina), vuole il TTIP (globalizzazione voluta dalle multinazionali più potenti a discapito delle PMI che oggi sono il motore della nostra economia e che sono come il sangue negli occhi per certa sinistra - Visco docet..) in Italia, è lo scolaretto della Merkel che vuole fare il suo comodo in Ue, è entusiasta dell'abbronzato, la claque del Giglio che in questi giorni è al centro dell'atttenzione politica e giudiziaria italiana.. Francamente non so cosa porti il peggio per gli italiani fra le due questioni.

paolo1944

Sab, 09/04/2016 - 19:07

Purtroppo sta subentrando in Italia la "Sindrome Toscana". Ormai il governo è cosa loro, una lotta interna alla sinistra, non per alti ideali ma per il potere e i comitati d'affari. Disastroso, ma la destra sta assumendo il tono rassegnato che ha qui in Toscana, dove ormai le clientele e gli interessi propri dei cittadini coincidono con quelli del partito unico ; e pur se si brontola e si borbotta (tantissimo) al momento del voto l'interesse personale ha sempre il sopravvento su tutto il resto. Ormai hanno tutto in mano loro, tra un po' ufficializzeranno i brogli ai seggi che già ci sono stati nelle ultime elezioni vinte (??!) dal PD.

Mannik

Dom, 10/04/2016 - 09:16

Sallusti, se "l'editto bulgaro" era sbagliato come scrive, non può sostenere che le ragioni per emetterlo ci furono. Non ha le idee chiare vedo. E poi, anche se le proteste ci furono, è cambiato qualcosa? No. E allora cosa pretende in questo caso?

Atlantico

Dom, 10/04/2016 - 11:23

Forse a Sallusti non piace ma il canone Rai è sempre stato largamente evaso in Italia e, anche se Sallusti non apprezza certi obblighi, le tasse vanno pagate.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 10/04/2016 - 16:35

DIRETTORE PROMUOVA UNA CAMPAGNA ANTI CANONE SU LARGA SCALA, CHISSA' CHE MAGARI SI RIESCE A INFRANGERE UN TABU'.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Dom, 10/04/2016 - 16:50

E' la cosa più naturale che possa succedere nel bel paese. La plebe italica ammira il potente che diventa prepotente, la toga che diffama ed assassina senza ritegno il capo dell'opposizione, il furbo che si fa beffe della morale comune e diventa presidente del consiglio senza intaccare una regola e senza un voto che lo legittimi. E' l'Italia signori e "Gran delusiona aurai se avvi fiducia nelli italiani". Non l'ha detto Andreotti, l'ha scritto Guicciardini. Buona Fortuna. Ne abbiamo bisogno.

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Dom, 10/04/2016 - 16:58

mariolino50: Siamo seri, qui si confonde l'informazione con i talk show!

timba

Lun, 11/04/2016 - 12:02

Mannik. Ti sfugge un fatto. Mentre per il famoso editto bulgaro aveva solo più da mobilitarsi il Papa con tutti i santi e gli arcangeli, qui non si odono squilli di tromba. Non si vedono sventolare bavagli, non ci sono girotondi, Moretti è affetto da paralisi, il popolo arancione si è stinto, le Se non Ora Quando tutte in maternità anticipata. Questa è l'ipocrisia schifosa che faceva notare il Sallusti. Ergo. Ai koministi frega proprio un cxxxo del popolo. Interessa il potere. tant'è vero che ora che ce l'hanno e lo amministrano in maniera immonda, tutto tace. Ora non ci sono conflitti d'interesse, non ci sono editti, non ci sono commistioni, ci si dimentica di avere le ville in Svizzera, il fidanzato faccendiere, il papà bancarottiere...

Zizzigo

Lun, 11/04/2016 - 12:40

Il piccolo MINCULPOP del 2016, colui che ha distrutto la vita reale ed economica di 6o mln di italiani. Come i suoi precursori, passerà alla storia...