Legittima difesa dal Festival

Che bella la metà d'Italia libera, che non guarda Sanremo!

Che bella la metà d'Italia libera, che non guarda Sanremo! Evidentemente metà italiani sono automi, rispondono all'appello di mediocrità mostruose: Sanremo, Celentano e Benigni. Grandi annunci, incomprensibile attesa e, poi, all'ora X, il 52% dei telespettatori, pari a 11 milioni di persone, si sintonizzano. Cosa cercano? Cosa vogliono vedere? Non è un film, non è un testa a testa, sono canzoni. Vanno ascoltate, non viste; potrebbe avere senso il boom di ascolti alla radio, ma in video la noia prevale. Eppure, procedendo la serata, calano i numeri assoluti e aumenta lo share, qualcuno cede al sonno, altri sono sopraffatti dalla banalità. Così, dalle 23.57, gli spettatori calano a 5,8 milioni. Sempre troppi, all'evidenza. Un dato che ci fa pensare che gli italiani sono più svegli quando dormono. Hanno un momento di resipiscenza, escono dall'incubo catatonico, in veglia apparente, e vanno a dormire. In quel momento ritrovano se stessi. Se i cittadini italiani sono 60 milioni, possiamo dire che a mezzanotte i fedeli reali sono in realtà il 10%: circa 6 milioni. Possiamo immaginare che, davanti ad ogni televisore, ci sia una media di due o tre persone, a mezzanotte. E, dunque, il dato può crescere fino a 10 o 12 milioni di italiani semiaddormentati. Ci rassicura. Dunque, molti dormono, alcuni leggono, 5 milioni guardano altri canali, i più saggi fanno l'amore. Come qualcuno ha detto, si tratta di casi di legittima difesa.

Commenti

Zizzigo

Ven, 09/02/2018 - 16:53

Ho felicemente seguito, ieri sera, i bravissimi ballerini che hanno danzato sulle musiche del DON CHISCIOTTE di Minkus, dall’Opera di Roma, su Rai 5. Il festival, però, è seguitissimo da Pino e Pina, i due piccioni simpatizzanti del M5S, che soggiornano sul mio davanzale. Stamattina hanno tentato di tubarmi le canzoni presentate ieri.

GioZ

Ven, 09/02/2018 - 17:11

Da piccolo il Festival di Sanremo non mi era concesso (dopo Carosello a nanna), da ragazzo avevo altro a cui pensare, dalla maturità in poi l'ho sempre ignorato. Può darsi però che sia malato, perché non me ne frega niente nemmeno del calcio. A chi interessano queste cose di me? Boh.

Giovanmario

Ven, 09/02/2018 - 17:21

prigionieri del festival.. più di mezza italia col telecomando a mezz'asta perchè in tutte le altre tv nazionali c'era solo m....

giottin

Ven, 09/02/2018 - 17:53

Probabilmente chi lo guarda spera che il pippo baudo di turno si precipiti a salvare qualche deficiente prezzolato che faccia finta di buttarsi dalla galleria del teatro! Per il resto deve essere di una noia infinita inguardabile, le canzoni poi, credo non vendano nemmeno un disco... rotto!

Agev

Ven, 09/02/2018 - 18:13

Caro Vittorio... Preferisco.. - Vivere l'amore - ... E' più totalizzante perché comprende il cosiddetto fare l'amore che in realtà è Vivere l'Amore . Caro Vittorio il Festival di Sanremo Al Di La delle ovvie banalità espresse è comunque una realtà cara agli Italiani e perciò lo si può benissimo sia vedere che ascoltare . Con affetto ... Gaetano

nonna.mi

Ven, 09/02/2018 - 18:31

Ieri sera, con vero interesse televisivo ,ho visto su un Canale che ho scoperto per caso, un film poliziesco molto avvincente anche se alquanto sanguinoso e intricato in cui alla fine la protagonista poliziotta faceva fuori l'ignobile,astuto malato psicologicamente assassino.Non sono certo una amante della violenza,ma, quando non è vera, non reca certamente noia come RAI 1 e il suo sopravvalutato spettacolo. Myriam

nonna.mi

Ven, 09/02/2018 - 18:37

Ho dimenticato di dire che Sgarbi, col suo articolo odierno, mi ha fatto ridere molto piacevolmente con vera comprensione per la sua grandissima capacità di scrivere e PENSARE ! Bravissimo Vittorio. Myriam

diwa130

Ven, 09/02/2018 - 18:38

...e poi lei Sgarbi .. le canzoni al massimo si sentono ,non si guardano, ma dove vive !?! Ma quando mai? La gente fa a botte per andare ai concerti, e non solo quelli di musica leggera, ma anche jazz, opera, musica classica ?! Ma mi faccia il piacere. Non e' neppure originale. Vale il commento di prima (se pubblicato), cambi canale e non ci annoi con le sue analisi pseudo-sociologiche , si occupi d'arte che almeno di quello ne capisce qualcosa.

Ritratto di Shark-65

Shark-65

Ven, 09/02/2018 - 18:40

Professore, lei dovrebbe sapere che alla mezzanotte i 5 milioni sintonizzati sul Festival in realtà stanno dormendo con il telecomando in mano, talmente era noioso lo spettacolo che non hanno neanche avuto il tempo di spegnere la TV.... Meno male che io appartengo alla Categoria dei più saggi ;-) ;-) ;-)

INGVDI

Ven, 09/02/2018 - 18:41

"Hanno un momento di resipiscenza, escono dall'incubo catatonico, in veglia apparente, e vanno a dormire. In quel momento ritrovano se stessi". Straordinario Sgarbi: un po Dante, un po D'Annunzio, un po Caravaggio, ma anche un po Freud.

caren

Ven, 09/02/2018 - 18:52

Il festival di Sanremo da un po' di anni a questa parte, è diventato uno spettacolo scadente, ai limiti del terra terra. Le canzoni, si fa per dire, sono molto vicine ai confini dell'orrore.

Ritratto di libere

libere

Ven, 09/02/2018 - 18:52

Sugli altri canali l'offerta è più varia del solito, i buoni films si accavallano... durasse tutto l'anno questa pizza di Sanremo!

sparviero51

Ven, 09/02/2018 - 20:02

GioZ : SIAMO IN DUE . SAREMO MICA PERICOLOSI SOVVERSIVI ???

mich123

Ven, 09/02/2018 - 21:32

Sarebbe interessante sapere quante donne restano incinte in febbraio.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 09/02/2018 - 21:44

Pagando il canone obtorto collo bisogna pur rientrare in qualche maniera dalla spesa.

caren

Ven, 09/02/2018 - 21:48

Sanremo è tabù? Non si può dire che fa schifo vero?

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 09/02/2018 - 21:49

@GioZ17.11: Lei ha seguito i consigli interessati dei genitori e ha avuto la fortuna di essere seguito nel percorso formativo per il futuro della vita, vedi lo studio e interessi più appaganti, ... tutto il resto è paranoia. Ossequi.

profpietromelis...

Sab, 10/02/2018 - 04:25

Ho sempre odiato il baraccone di Sanremo. Ascolto solo musica impropriamente detta classica perché la musica classica che è limitata a periodo che sta tra il dopo Bach e Beethoven compreso. Perché la musica seria odierna (in contrapposizione a quella leggera delle canzoni) non ha ascolto? La spiegazione che io trovo è questa. La musica seria contemporanea ha abbandonato la tonalità e non è accettata dall'orecchio in quanto la dissonanza non è percepita come naturale. E allora perché questa dicotomia tra musica seria e musica leggera? Perché ciò che nella musica leggera verrebbe considerata anormale nella musica seria contemporanea di venta normale? Questo è il motivo per cui la musica seria è ormai quasi priva di ascolto. Si ponga Sgarbi la mia stessa domanda estendendo la sua competenza all'arte della musica, essendo la musica leggera non arte ma artigianato.

profpietromelis...

Sab, 10/02/2018 - 04:27

p.s. pietromelis.blogspot.com

un_infiltrato

Sab, 10/02/2018 - 05:17

@INGVDI - (Ven, 09/02/2018 - 18:41) - Mi scusi.. e... l'Eridano in minuscolo, in tutto questo, che c'entra?

clickexange

Sab, 10/02/2018 - 10:55

A Sgarbi il festiva sta sulle pelotas perche' li non ha mai messo piede, re' l'unico posto dove non puo' urlare...

@ollel63

Sab, 10/02/2018 - 12:01

"San remo festival" una cosa abominevole. Ne guardi un pezzo per curiosità e poi voli via. Roba da rincoglioniti. Canzoni da rimbambitrimbambiti. Musica? NON SANNO CHE COSA SIA, né chi crede di farla, orchestra e direttori compresi (i cosiddetti "cantanti" fanno rumore, solo rumore), né chi l'ascolta, questi si riempiono la testa di rumore. Periodo storico di decadenza totale questo. Orrendo.

clickexange

Sab, 10/02/2018 - 15:36

ma intanto ne guardi un pezzo, o forse tutto? Bla bla bla bla bla...