L'Emilia Romagna trema: nuova serie di 14 scosse

Torna la paura nel distgretto sismico di Montefeltro. La scossa più forte di magnitudo 3.9 è stata avvertita dalla popolazione

Torna la paura in Emilia Romagna. Dalle prime luci dell'alba è stata registrata una nuova serie di scosse sismiche nel distretto di Montefeltro. Secondo quanto riportato dalla rete dell’Istituto geofisico di geofisica e vulcanologia, la più forte è stata registrata alle 6.32 con una magnitudo 3.9 e una profondità di 8,3 chilometri. Subito dopo si sono susseguite altre tredici scosse, tutte di magnitudo inferiore (tra i 2 e 2.7 gradi), l’ultima delle quali è stata registrata alle 9.13. "L’epicentro delle scosse - spiegano - si trova tra Bagno di Romagna e Verghereto, in provincia di Forlì-Cesena".

La scossa di magnitudo 3.9 delle 6.32 è stata avvertita distintamente dalla popolazione nelle zone più vicine all'epicentro. "Non sono segnalati danni", ha fatto sapere la Protezione civile dell’Emilia-Romagna dopo i primi riscontri effettuati con i vigili del fuoco e le amministrazioni comunali. Secondo i dati dell’Ingv, i comuni più prossimi all'epicentro sono Bagno di Romagna e Verghereto. Tra i dieci e i venti chilometri si trovano Santa Sofia, Sarsina, Casteldelci e Sant’Agata Feltria, in Romagna, e Badia Tedalda, Caprese Michelangelo, Chiusi della Verna e Pieve santo Stefano, nell’ Aretino.

Commenti

blues188

Gio, 11/07/2013 - 11:23

Nell'Abruzzo stanno sperando che anche da loro ci sia un scossetta. Una piccola, per carità, ma che ce ne sia una. Avranno già lucidato le loro carriole tenendole pronte?

syntronik

Gio, 11/07/2013 - 14:00

blues188: Ma cosa vuoi che stiano aspettando poveracci, hai mai provato, tu ad alzarti di corsa nella notte con la casa che trema?????? La cosa più pericolosa, è, che ora, incolperanno qualcuno per non averlo previsto, cioè gli esperti in ((terremotologia)) e una inchiesta al solito personaggio, per averlo provocato.

BlackMen

Gio, 11/07/2013 - 15:02

syntronik: dalle sue parole comprendo che non ha colto molto il senso legale (e logico) della incriminazione al Comitato Grandi Rischi sul caso l'Aquila. Glielo spiego io. Checchè ne pensiate voi, a parte qualche caso isolato che rientra nelle normali statistiche, i magistrati non sono dei pazzi. Sanno di non poter pretendere la previsione di un evento tellurico in quanto scientificamente impossibile. Qui siamo tutti d'accordo. Il tilt nasce dalla considerazione che se è impossibile prevedere che ci sarà una scossa è per forza vera anche l'affermazione contraria. In pratica è impossibile prevedere che una scossa non ci sarà. Penso che questo sia pacifico. Partendo da questo assunto la Commissione Grandi Rischi non avrebbe dovuto tranquillizzare la popolazione Aquilana dicendo di rimanere nelle proprie case perchè non c'erano pericoli come invece ha fatto. Avrebbe in verità dovuto astenersi da qualunque previsione in un senso o nell'altro. Molte persone, scese in strada dopo le prime scosse hanno fatto rientro nelle loro case a seguito di tale infondata previsione, ed alcuni di loro sono rimasti poi sotto le macerie. Per cui il motivo dell'incriminazione a questo punto credo sia più chiaro e logico. Concorda?

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Gio, 11/07/2013 - 15:29

@ BlackMen - Concordo con la sua lucida analisi al contrario di quanti vorrebbero trarre pretesto e vantaggio dai fatti narrati per screditare e scardinare il sistema giudiziario di questo paese.

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Gio, 11/07/2013 - 15:30

@ BlackMen - Concordo con la sua lucida analisi al contrario di quanti vorrebbero trarre pretesto e vantaggio dai fatti narrati per screditare e scardinare il sistema giudiziario di questo paese.

syntronik

Gio, 11/07/2013 - 15:40

NO Mr BlackMen, in parte le devo dare ragione, ma i giudici non hanno valutato come lei ci spiega, è un po' più complessa la faccenda, e non si emettono condanne di quel tipo, se avessero consigliato alla gente di rimanere fuori, e non fosse accaduto niente, sarebbero stati denunciati per allarmi procurati, o cose di questo tipo, tipo falsi previsioni di cataclismi o paure inutili, che a volte causano anche danni peggio di quello accaduto, è pur vero, che forse hanno tranquillizzato i cittadini, ma sono cose che si fa in tutto il mondo, proprio perché è impossibile prevedere queste cose, chi è stato tranquillizzato, lo può capire benissimo, che nessuno è indovino, pertanto i giudici dovevano considerare questo, ma rimane il dente avvelenato tra istituzioni, a causa dei passati non remoti, della gestione precedente, pertanto con Concordo su tutto, ma solo in parte.

syntronik

Gio, 11/07/2013 - 15:57

Nessuno vuol "scardinare il sistema giudiziario" quello è intoccabile e tombale, si critica solo le anomalie, come archiviare 6 denuncie di Stalking, con il risultato di una moglie ammazzata ed un pargolo senza mamma, queste sono le anomalie, non generalizziamo, anche nel sistema giudiziario ci sono ottime persone, ma deve ammettere che ci sono anche quelle meno ottime, come in tutti i settori delle istituzioni, ma questo è particolarmente sensibile alla parzialità e alla competenza.

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Gio, 11/07/2013 - 16:09

@ syntronik - Mi permetta di farle ooservare che con l'affermazione "sarebbero stati denunciati per allarmi procurati" evidenzia una sostanziale preclusione ideologica verso l'operato della magistratura. Come al solito siamo garantisti verso chi vogliamo noi e colpevolisti verso chi ci fa comodo.

Ritratto di Geppa

Geppa

Gio, 11/07/2013 - 17:00

voi, tutti, state male, fatevelo dire.

BlackMen

Gio, 11/07/2013 - 17:17

syntronik: qualcuno, applicando del sano raziocinio avrebbe sicuramente potuto arrivarci e probabilmente è andata anche così. Il problema è che molte persone anziane, specie nella provincia, hanno (non certo per colpa loro per carità) un livello di istruzione tale da non consentire tale raziocinio. Si fidano dell'istinto, dell'esperienza e di quello che gli viene detto. L'istinto e l'esperienza li hanno portati fuori dalle case, la Commissione Grandi Rischi di nuovo dentro. Ripeto non dovevano dire di lasciare le case (ed infatti non lo hanno fatto) come non dovevano dire di farvi rientro ma semplicemente lasciare la scelta alla coscienza delle persone essendo impossibile fare una previsione. La Commissione (ed a tal proposito c'è una telefonata tra Berlusconi e Bertolaso molto illuminante) ha scientemente deciso di tranquillizzare la gente spingendola nelle case.

BlackMen

Gio, 11/07/2013 - 17:19

Geppa: medico?

syntronik

Gio, 11/07/2013 - 17:19

Forse Lei ha frainteso le mie parole, io non sono per niente garantista secondo una ideologia, o dallo stato dell'umore, io considero le persone tutte uguali, e con gli stessi diritti. MA NON MI VERRA A DIRE CHE IL TRATTAMENTO RISERVATO AL SOLITO PERSONAGGIO, più tartassato della storia, sia un esempio di buona giustizia, e di parzialità, da quanto leggo nei suoi commenti, mi sembra molto equilibrato e obiettivo, pertanto, dovrà riconoscere, che ci sono due pesi e due misure. In quanto al "sarebbero stati denunciati per allarmi procurati" mi riferivo anche a quel poveraccio, che in base ai gas emessi dal terreno, aveva fatto rilevare, che probabilmente ci sarebbe stato un terremoto, e guarda caso era vero, anche se non era un accademico del settore, e cosa hanno fatto, è stato denunciato e condannato, anche questo settore, è un po' come la politica, la fortuna, è poterne rimanere fuori e fare finta di niente, a Lei riesce tutto questo??

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 11/07/2013 - 19:41

@ Geppa - Da Cassandra ad allieva di Ippocrate,lei è proprio eclettica,adesso si è messa a fare anche le diagnosi a distanza,che sia dotata anche di poteri paranormali?