L'eredità lasciata a Berlusconi è solo una bufala

Non è mai esistita la signora di 88 anni che ha lasciato in eredità tre milioni di euro a Berlusconi. La notizia era stata rilanciata da diversi quotidiani

Non è vero che Silvio Berlusconi ha ricevuto una cospicua eredità (tre milioni di euro) da una signora di 88 anni. La notizia, riportata da un quotidiano e rilanciata da molti altri (compreso il nostro), non ha trovato riscontro. Si tratta, quindi, di una fake news, o come si suol dire una "bufala". La fantomatica signora Anna C., che sarebbe stata un'ex funzionaria della Presidenza del Consiglio, sarebbe uguale (così come il lavoro) a quello di misteriose benefattrici che, in passato, avrebbero lasciato una fortuna a cani e gatti. Tutte notizie, anche queste, rivelatesi senza fondamento. Ma chi è che ha tirato fuori questa storiella? L'avvocato Andrea Ferrari, della fantomatica "Fondazione italiana risparmiatori". In passato si sarebbe occupato di altre eredità particolarmente cospicue.

Ricercando su Google il nome dell'avvocato si trovano alcune strane coincidenze: c'è sempre lui dietro ad alcune eredità importanti. Ad esempio il lascito a beneficio di un gatto, di nome Pilu: anche in questo caso il felino avrebbe ereditato tanti bei soldini da una signora anziana, di 88 anni. E sapete che lavoro aveva svolto la signora quando era ancora attiva? Funzionaria della Presidenza del Consiglio. Da altri articoli si scopre che un 90enne, ad Avellino, avrebbe lasciato due milioni di euro al proprio cane.

A smascherare la bufala è stato il blogger David Puente, da tempo molto attivo nell'attività nota come debunking (l'attività di smaschera bufale).

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 20/05/2018 - 20:08

non scrivete buffonate..