La lettera aperta del Prof alla Fedeli: "Cosa dirò agli studenti?"

Pubblichiamo la lettera aperta inivata da Marco Pappalardo, docente di Lettere a Catania al ministro dell'Istruzione, Valeria Fedeli

Pubblichiamo la lettera aperta inivata da Marco Pappalardo, docente di Lettere a Catania al ministro dell'Istruzione, Valeria Fedeli: "Ministra Fedeli, potrebbe suggerirmi per favore in che modo dovrò spiegare ai miei alunni che Lei ha per anni dichiarato il falso, ha vantato un titolo che non aveva e non ha, ha cercato scuse invece di chiedere perdono e dimettersi? Potrebbe suggerirmi come fare a stimolare gli studenti all'onestà, alla trasparenza, alla giustizia, al senso civico quando Lei ha giurato sulla Costituzione sapendo di avere scritto sul curriculum qualcosa di non vero? In che modo sarò convincente con i maturandi, in occasione dei prossimi Esami di Stato, in merito alla fatica da fare, all'importanza del momento, al rispetto della Commissione, al valorizzare le prove che verranno dal Ministero, a non copiare di qua o di là, quando ci ha dato e ci dà tale esempio di immaturità e scorrettezza? Ho imparato che "chi è fedele nel poco, sarà fedele anche nel molto", dunque mi permetta di avere timore - non per me ma per i miei carissimi studenti - se, in barba al suo cognome, io non posso riporre alcuna fiducia in Lei e nel suo futuro operato.

Non metto in dubbio che abbia esperienze di lungo corso nel sindacato e in politica, ma che valgono senza coerenza, credibilità e umiltà? Inoltre, non è bello neanche cercare di coprire il marcio con giri di parole e inventare errori, poiché tutti sappiamo il valore di un diploma di quel tipo (onorevolissimo per carità!) e quello di una laurea; possibile che proprio Lei non lo sappia? Già solo per questo dovrebbe essere bocciata! Ai miei studenti dico spesso che non per forza tutti devono ottenere un laurea per realizzare la propria vita e per fare qualcosa di buono per gli altri, e che non è necessario - a mio avviso - che un ministro debba essere laureato, poiché di laureati pericolosi ne conosco tantissimi, così come conosco diplomati di altissimo livello e competenza in ciò che fanno. La questione è che Lei - qualora non se ne fosse accorta - è il Ministro dell'Istruzione e dell'Università! Tutti, inoltre, devono poter accedere ai ruoli di governo, persino con la vecchia quinta elementare se persone di valore, però che siano vere, senza scheletri nel curriculum, senza sotterfugi. Secondo Lei, per cosa sarà ricordata nella storia della politica italiana? Con quale credibilità parlerà agli studenti che stupidi non sono? Sì, perché io non mi preoccupo per me, povero docente precario del Sud, temo per i continui cattivi maestri fuori dalla cattedra che la politica continua ad offrirci con ruoli di responsabilità. Coraggio, non inventi scuse come i ragazzi davanti ad un compito non svolto a casa, non scarichi su altri o altre questioni la sua responsabilità; il gender, il "sì" al referendum, la sua parte politica, non sono questi i problemi, si figuri! Le parole, sia quelle scritte che quelle cancellate, hanno un peso e lasciano il segno, nel suo caso molto negativo quando si nasconde la Verità. Cordiali saluti".

Commenti

dondomenico

Ven, 16/12/2016 - 09:25

Questa lettera lascia la mente a meditare. Sono parole sacrosante scritte da un umile Insegnante, non da un letterato insignito di premio Nobel ma pesano come macigni! Questa signora, che mai ha lavorato nella sua vita in quanto "sindacalista", dovrebbe mettersi davanti ad uno specchio, guardarsi e trarne le giuste conseguenze. Ma ho i miei dubbi sul fatto che ci sarà una seria riflessione, questa "gentaglia" ha la faccia come il lato B !

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Ven, 16/12/2016 - 09:43

Un grande.

g-perri

Ven, 16/12/2016 - 13:56

Ma non vi sembra che il Presidente del Senato (che è un ex magistrato) in questo caso possa essere lui ad assumere l'iniziativa di censurare il comportamento della senatrice Fedeli, costringendola così ad accelerare le sue dimissioni? Se non fa niente neanche uno che è nella sua posizione, per quale motivo dovremmo continuare a mandare avanti il baraccone Italia?

il corsaro nero

Ven, 16/12/2016 - 14:10

Grande Pappalardo!

fifaus

Ven, 16/12/2016 - 14:17

Condivido totalmente la lettera del professore, che vedrei meglio al posto della bugiarda. Probabilmente però lui avrebbe l'onestà intellettuale di rifiutare un incarico così lontano dalle competenze e dalle abilità didattiche. Lei invece ha l'arroganza non solo di non dimettersi , ma neppure di chiedere scusa. Ed è attraverso l'arroganza che si manifesta la propria ignoranza (le lauree e i diplomi vengono dopo)

stesicoro

Ven, 16/12/2016 - 14:30

Bravissimo professor Pappalardo!

DiegoGio

Ven, 16/12/2016 - 14:56

Bravo Prof!

Ritratto di Juan Carlos

Juan Carlos

Ven, 16/12/2016 - 15:22

Bella lettera, anche se purtroppo non penso che l'interessata riesca a capirne il contenuto.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Ven, 16/12/2016 - 15:47

Che VOMITO!

coccolino

Ven, 16/12/2016 - 16:06

Sottoscrivo.

Blueray

Ven, 16/12/2016 - 16:08

Grande professore, lettera ineccepibile e condivisibile in toto.

precisino54

Ven, 16/12/2016 - 16:58

Sottoscrivo le parole del professore che indubbiamente, per quanto esprime e per come lo fa, meriterebbe lui l'incarico, e questo al di la di una sua effettiva capacità amministrativa, ma per la certa conoscenza del ruolo dell'insegnante conscio che l'esempio è il primo e più importante insegnamento da proporre. Il silenzio di quanti hanno avallato tutto ciò e che non hanno prontamente provveduto a rimediare all'increscioso "errore" è comunque gravissimo, come pure l'immobilismo delle procure.

sparviero51

Ven, 16/12/2016 - 18:30

DEVE ESSERE DIMESSA DA MINISTRO E DA SENATORE !!! PROVI A LAVORARE,SE MAI NE SARÀ CAPACE .

sparviero51

Ven, 16/12/2016 - 18:32

PIÙ CHE "MINISTRA" SEMBRA UNA MINESTRA RICALDSTA !!!

evuggio

Ven, 16/12/2016 - 19:24

Tutta la POPOLAZIONE SCOLASTICA incroci le braccia fino alla DESTITUZIONE della pseudo ministra!!!!!!!!!!!

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Ven, 16/12/2016 - 20:04

Questi inetti personaggi hanno una faccia talmente di....., ma talmente di....., ma talmente di.....che al solo pronunciare la parola punteggiata gli si farebbe un grosso complimento!

massimopa61

Sab, 17/12/2016 - 02:29

Ma quanto è bello scoprire l'animo semplice e onesto di un INSEGNANTE!! Bravo Prof. a lei tutta la mia stima. Mi rincuora sapere che almeno i ragazzi della sua classe hanno un valido esempio da cui apprendere per diventare gli uomini di domani. Quanto alla ennesima farsa all'italiana che il ring della politica è riuscito a mettere in scena suprando se stesso, nulla potrà ormai cancellare lo sdegno che ogni italiano ha certamente provato sulla propria pelle. Le alte cariche dello Stato (non vi includo la Boldrini per ovvi motivi) tacciono .. il Presidente della Repubblica, il Presidente del Senato, il Presidente del Consiglio, i più alti magistrati brancolano nel buio, nessuno sapeva e nessuno, ancora oggi, sa! Magari non tutti leggono i giornali

giga63

Sab, 17/12/2016 - 11:09

Bravo Prof,condivido tutto, ma temo che le sua lettera rimarrà "morta", come la coscienza della destinataria.

JackGold

Sab, 17/12/2016 - 14:32

Carissimo prof. Pappalardo, dica ai suoi studenti di studiare secondo le ambizioni e i sogni di ognuno. Poi li indirizzi a specializzarsi e a trovare un lavoro all'estero. In modo da lasciare questo paese di mxxxa.

federica mormando

Mer, 28/12/2016 - 12:41

Ciò che dolorosamente colpisce è che gli "studenti" così pronti a protestare bloccando traffico e pedoni non abbiano fatto sentire la loro voce. Qualcuno, a differenza che in altri casi, non li ha spronati? Non capiscono l'importanza della correttezza sempre e della cultura se si fa il ministro della stessa?