Lettera di De Magistris al Papa: “Mediterraneo non sia cimitero”

La lettera inviata qualche giorno fa dal sindaco di Napoli a Papa Francesco, in attesa del suo arrivo nella città partenopea. Ancora una volta l'accoglienza torna ad essere il tema principale: “Il nostro mare non può essere un cimitero. Il Mediterraneo non deve essere l'olocausto del terzo millennio”

In attesa dell'imminente arrivo di Papa Francesco, in visita presso la pontificia facoltà di Teologia di Napoli, il sindaco Luigi De Magistris ha voluto scrivere una lettera al pontefice per esprimere tutto il proprio entusiasmo e ribadire, ancora una volta, quanto il suo pensiero sia affine a quello del Santo Padre.

Il vescovo di Roma è infatti atteso per la giornata di domani, e la città partenopea ha già adottato tutte le misure straordinarie per accoglierlo. Quale occasione migliore, dunque, per parlare ancora una volta di diritti, umanità ed accoglienza. Temi tanto cari sia a Papa Francesco che a De Magistris.

“Carissimo Santo Padre, carissimo Francesco, è con gioia immensa che la città di Napoli sarà nuovamente onorata della Sua presenza nel nostro territorio” esordisce il primo cittadino nella sua lettera, riportata da “Il Mattino”. “Ho avuto il privilegio e il piacere di incontrarla in più occasioni, ma non posso non citare, in particolare, la Sua stupenda visita ufficiale a Napoli nel 2015 ed a Betlemme, nel 2014, dove ero l'unico occidentale presente, in considerazione della mia cittadinanza onoraria palestinese e degli ottimi rapporti con il popolo della Terra Santa”.

La lettera vira poi sulle tematiche più care al sindaco di Napoli, ossia “il contrasto alla corruzione, la prospettiva di un nuovo umanesimo fondato sulla fratellanza tra i popoli, e da ultimo, in particolare, il Mediterraneo come mare di incontro tra popoli e culture differenti”.

“Napoli, nella sua storia, è città che ha accolto tutte le culture, religioni diverse, tanti popoli. Siamo nel cuore del Mediterraneo” spiega De Magistris, che poi punta il dito contro i suoi ben noti avversari politici. “In questi tempi in cui c'è chi pensa di sigillare il mare, di costruire mura, realizzare chilometri di filo spinato, noi pensiamo che il mare debba essere luogo di vita, in cui si possano incontrare i popoli per unirsi nelle loro diversità per salvare il pianeta”. Infine, la durissima sentenza. “Il nostro mare non può essere un cimitero. Il Mediterraneo non deve essere l'olocausto del terzo millennio”.

Argomenti di certo condivisi anche dal Papa, che non ha mai fatto mistero della propria posizione. “Per costruire ponti di umanità contro le mura del rancore e del razzismo, si devono abbattere mura e filo spinato che tante persone hanno nel cuore e nella mente” prosegue il sindaco di Napoli. “C'è chi usa ruspe per far emergere rancori, paure ed egoismi, facendo credere che le infelicità sono colpa di chi è diverso da noi, fragile e povero, non invece causa di un sistema che crea insopportabili disuguaglianze. E c'è chi opera, invece, per far prevalere l'amore sull'odio e consentire alle persone di scegliere”.

De Magistris passa poi a parlare della sua Napoli. “È città visionaria, è città in cui la persona prevale sul denaro, in cui l'essere è più forte dell'avere. Napoli è la città dei beni comuni in cui luoghi degradati sono divenuti, grazie all'opera delle comunità di abitanti, posti in cui si realizza profitto sociale e rigenerazione urbana”.

Commenti

me.so.rotto....

Gio, 20/06/2019 - 14:10

Sono fatti l'uno per l'altro. Ma non si sa chi sia il peggiore.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 20/06/2019 - 14:11

Questo e quelli che lo hanno votato,sono giù di testa,per questo ragionamento contorto!Non vogliono ammettere che questi sono "naufraghi volontari"!Non capisco la "smania" che hanno gli "europei" di andare a raccattare questi "naufraghi volontari",il farsene carico,dicendo niente ai "paesi" dell'UNIONE AFRICANA,dicendo niente ai "paesi" ARABI del Golfo(pieni di soldi,di spazio,e di "cultura" comune),tutti questi "europei" che "danno giù di testa",per "salvare" questi "naufraghi volontari",mi sembrano tutti matti!"Naufraghi Volontari",che naturalmente vanno "soccorsi",portandoli in Italia,non riportandoli da dove sono partiti,prima del loro "naufragio volontario",scontato in partenza!Tanti VOTI freschi,tanti interessi,"naufraghi" in un mare di dabbenaggine,dove nessuno li salverà!

agosvac

Gio, 20/06/2019 - 14:16

Forse de Magistris invece di pensare al mediterraneo dovrebbe pensare alla sua Napoli che, se pur non è un cimitero, è una vera ciofeca per delinquenza e sporcizia!!!!! Del resto, come si suol dire, il pesce puzza dalla testa: se una città è mal diretta la colpa non è della città ma di chi la dirige!

paco51

Gio, 20/06/2019 - 14:19

va bene. fa che non partano!

ValdoValdese

Gio, 20/06/2019 - 14:21

… … … … Da qualche tempo fa il Presidente Mattarella, evidentemente per dare una mano agli appetiti del Vaticano, ha preso l'abitudine di attribuire alla nostra Costituzione il concetto di 'accoglienza', il che è falso; infatti La parola ‘accoglienza’ non esiste per nulla nel testo della nostra Costituzione, la quale contiene invece solamene il termine 'asilo', essendo però questo un concetto molto limitativo rispetto a quello di ‘accoglienza’. ‘Asilo’ significa solo ‘ricovero’, mentre l’accoglienza’ è un sentimento e non si può imporre ai cittadini di nutrire un sentimento, i sentimenti o sono spontanei o non sono. Ha anche affermato che nella Costituzione non solo c'è la parola ‘inclusione’ ma la troviamo addirittura 'scolpita', e allora a questo punto la domanda sorge spontanea: "Presidente, ma quando Lei giurò sulla Costituzione e proprio sicuro che giurò su quella della Repubblica italiana?

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Gio, 20/06/2019 - 14:22

Per evitare morti nel Mediterraneo, evitate che migranti clandestini si mettano in viaggio attraversandolo su "vasche da bagno" o "gusci di noce" come usano i trafficanti di carne umana. Inibite questa prassi, e vedrete che non ci sarà più nemmeno un morto in mare, è semplicemente ciò che stà facendo Matteo Salvini. Chi non ha nulla da nascondere prenda dall'africa un biglietto aereo per l'Europa, anzichè pagare il triplo affidandosi agli scafisti.

pushlooop

Gio, 20/06/2019 - 14:29

Tutti e due sono maestri nell'esercizio della falsa carità, quella fatta in pubblico utilizzando i soldi degli altri, come i farisei ipocriti contro cui si scagliava Gesù

Maura S.

Gio, 20/06/2019 - 14:29

E chi li mantiene, Napoli………. Dear Mr. Magistris, pensi al suoi residenti, e non si mantenga, lei e la sua cricca, con i soldi che il resto degli Italiano sborsano. Quei vitelloni nullafacenti, che restino nei loro paesi con le loro famiglie, e che lavorino per mantenerle come fanno tutti gli Italiani.

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 20/06/2019 - 14:34

giggì se il mediterraneo era, ribadisco era, diventato un cimitero, bisogna ringraziare, quelli come te, cascio ferro, il papa e tutti i comunisti italiani(che per fortuna sono in via di estinzione)con le partenze e gli arrivi più che dimezzati, si sono azzerate le morti!

ilpassatore

Gio, 20/06/2019 - 14:37

Ha la citta'che sta affogando nella spazzatura e pensa all'accoglienza.Non c'e' niente da fare - sono dei "cervelli piattisti"

ginobernard

Gio, 20/06/2019 - 14:47

tutti questi politici di sinistra tolgono il mestiere al papa ... senso dello stato comunque prossimo allo zero. Lo stato dovrebbe smetterla di aiutarli. Via contributi e forze dell'ordine ... che si arrangino da soli visto che vogliono fare di testa loro. Se fossi Salvini gli toglierei la polizia completamente.

Ritratto di AlbertodaLecco

AlbertodaLecco

Gio, 20/06/2019 - 14:56

Chi arriva coi barconi va salvato E RIPORTATO DA DOVE E' PARTITO. Così non muore nessuno e nessuno ci invade. Altre idee ficcatevele dove dico io.

igiulp

Gio, 20/06/2019 - 14:56

Totalmente allucinato. Aiutatelo.

restinga84

Gio, 20/06/2019 - 14:57

Questo tizio non e`un ex magistrato? Quindi ha fatto parte,a suo tempo, della combricola dei magistrati odierni?

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Gio, 20/06/2019 - 15:00

Sicuramente questo povero personaggio sa bene che dall'arrivo di Salvini, i morti nel mediterraneo sono drasticamente calati, ma potendo affermare queste castronerie in italia, dove esiste un elevato numero di analfabeti, è facile attirare elettori sinistri che si fidano del primo che urla senza controllare i numeri. auguriamoci che le nuove generazioni, siano leggermente più avvedute, che controllino i numeri e idiozie che simili personaggi dicono ai microfoni. Al momento tutto questo letame verbale favorisce Salvini, se i sinistri fossero meno stupidi lo capirebbero, ma se fossero meno stupidi non sarebbero della sinistra.

Trinky

Gio, 20/06/2019 - 15:04

Giggino.......non ci riusulta che il Mediterraneo sia di proprietà dell'Italia, ci sono anche tante altre nazioni, comprese quelle che tu tanto ami ma che si guardano bene dal darti retta.......

armando45

Gio, 20/06/2019 - 15:15

Giggino fai il sindaco se ci riesci, non mi risulta che Napoli non abbia bisogno di azioni efficaci sulla spazzatura, fogne, strade, scuole, traffico, etc. Napoletani SVEGLIA dite a costui di guadagnarsi lo stipendio!!!

giolio

Gio, 20/06/2019 - 15:56

Da notare .Tutte le Città a conduzione dei vari De Magistris Orlando Raggi Sala e compagnia per nascondere la precarietà sporcizia criminalità cercano di deviare l‘attenzione degli italiani ..... si rivolgono al più potente politico di sinistra Bergoglio