Lettone trovato con oltre 14 chili di argento alla stazione Termini

Gli oggetti, nascosti in una valigia, consistevano in posate di vario tipo per un valore di circa 7 mila euro

Oltre 14 chilogrammi di argento nascosti in una valigia per un valore di circa 7 mila euro. Il bottino era in possesso di un cittadino lettone di 35 anni, denunciato in stato di libertà dalla Polizia ferroviaria durante un controllo alla stazione Termini.

Come riportato da Roma Today, gli oggetti consistevano in posate di vario tipo e l’uomo, che aveva già compiuto vari reati contro il patrimonio, non ha saputo indicarne la provenienza. Verranno condotti degli approfondimenti per stabilire da dove provengano questi oggetti. Lo straniero è stato trovato in possesso anche di una somma di 800 euro.

Le verifiche della Polizia ferroviaria, che ha impiegato 99 operatori e 64 pattuglie, hanno portato al controllo di 1127 persone, di cui 3 sono state denunciate in stato di libertà. Durante l’operazione, è intervenuta anche la Polizia amministrativa che si è concentrata sul contrasto del fenomeno dell’abusivismo commerciale. Gli agenti hanno proceduto a 7 sequestri e 8 sanzioni amministrative.

Infine, sono stati presi 6 provvedimenti di allontanamento dalla stazione ferroviaria secondo la recente normativa in materia di sicurezza delle città. Si tratta di un articolato pacchetto di misure, il cui obiettivo è potenziare l'intervento degli enti territoriali e delle forze di polizie nella lotta al degrado delle aree urbane. L'approccio privilegia il coordinamento delle forze e la programmazione di interventi integrati.