L'ex parà Franco Birolo uccise per difendersi: "Ora chiudo per colpa dei ladri"

Franco Birolo ha sparato e ucciso Igor Ursu che insieme ai complici aveva sfondato la vetrina del tabacchi per rubare

La notte tra il 25 e il 26 aprile 2012 ha stravolto la vita di Franco Birolo, 53 anni, ex paracadutista della Brigata Folgore, sposato e papà di una ragazza che frequenta l'università. La notte tra il 25 e il 26 aprile 2012 Birolo ha impugnato la sua pistola, legalmente detenuta, e ha sparato e ucciso Igor Ursu, un ladro moldavo che assieme a tre complici aveva sfondato con un'auto la vetrina del negozio del 53enne per rubare.

Il tabaccaio prima di sparare ha intimato ai ladri di andarsene ma Ursu ha impugnato il registratore di cassa che aveva sradicato dal bancone per lanciarciarlo al padrone del negozio. Solo il proiettile esploso da Birolo ha sventato l'aggressione. Da quel momento è cambiato tutto: in primo grado, nonostante la richiesta presentata dal pm di assoluzione, Birolo è stato condannato a 2 anni e 8 mesi di carcere con l' obbligo di risarcire di 325 mila euro. In Appello però viene assolto "perché il fatto non costituisce reato". Sentenza poi confermata dalla Cassazione.

"Non voglio trovarmi ad affrontare altri malviventi"

Purtroppo però, l'ex parà deve abbassare la saracinesca del negozio per sempre: ha venduto le licenze per pagare i debiti contratti per difendersi dall'accusa di eccesso colposo di legittima difesa nei sei anni di processo e perché "ho paura che possa capitarmi di nuovo: non voglio trovarmi ad affrontare altri malviventi". Come spiega a Libero ora "mi dedicherò alla famiglia: per colpa di quest'incubo l'ho un pò trascurata. Mia figlia è andata a vivere da un'altra parte perché aveva paura e non reggeva più la pressione dei giornalisti. Quando andava a scuola tutti sapevano che aveva un papà indagato. I miei genitori hanno una certa età, li seguirò da vicino. Poi magari andrò nei campi per ricominciare. Spero con un pò di tranquillità di riuscire a farlo, anche se non è ancora detto che sia finita".

Birolo infatti non ha pace. Tutta colpa dei famigliari del malvivente: "In Cassazione la mamma e la sorella del ladro ucciso avevano presentato nuovamente la richiesta di indennizzo. Il ricorso è stato ritenuto inammissibile. Nelle motivazioni della sentenza però i giudici hanno aperto un altro piccolo spiraglio ai familiari in base all'articolo 2045 del codice civile secondo cui l'autore di un fatto dannoso commesso in stato di necessità può essere tenuto a corrispondere un'indennità alla persona danneggiata". Oltre il danno la beffa insomma. Ma Birolo mantiene le idee chiare e ammette: "Se avessi saputo prima tutto quello che avrei dovuto affrontare, non lo avrei fatto. Ma cosa vuole, in quegli attimi ti passa davanti tutta la vita, è questione di una frazione di secondo, agisci d'istinto per difendere la tua famiglia, te stesso e il tuo lavoro. Certo, aver ammazzato una persona non ti fa vivere sereno. Però non avevo scelta, sono stato aggredito dentro casa mia"

Commenti
Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 21/08/2018 - 10:48

Credo che le nostre toge siano una vergogna dell'Italia.

leopard73

Mar, 21/08/2018 - 11:10

La giustizia piu vergognosa al mondo sta in italia, uno che difende i suoi beni deve risarcire il ladro questa è giustzia? Lascio a voi interpretare!

Ritratto di il.corsaro.nero

il.corsaro.nero

Mar, 21/08/2018 - 11:10

Attenzione: in primis occorre eliminare, perche non previsto dal diritto la figura del danneggiato-aggrssore, esiste l'aggressore che di fatto compie un atto di per se violento nei confronti della vittima. Quindi esiste l’aggressore è il subente–danneggiato e nulla più. Secondo: gli Anzianotti della Cassazione ancora una volta hanno mischiato le carte in tavola, il 2045cc parla di danneggiamento involontario per giusta causa, dove il danneggiato è una persona che non sta commettendo un atto criminoso, ma subisce un danno causato dal danneggiante ( che non è un aggressore) per un impellente, inevitabile ed involontario stato di necessità. Qui non si tratta di confondere la legittima difesa con un articolo del codice civile che ben legge altre note. Un abbaglio fuori ogni misura.

arcierenero

Mar, 21/08/2018 - 11:12

ma i magistrati parteggiano per i delinquenti?????? prendono mica la mazzetta????

Pinozzo

Mar, 21/08/2018 - 11:17

E salvini, invece di passare il tempo a farsi selfie in giro per l'italia, perche' non modifica l'articolo 2045 (che e' abbastanza assurdo in effetti)? Governo di incapaci!

Ritratto di frank60

frank60

Mar, 21/08/2018 - 11:19

La difesa deve essere sempre legittima !

frank173

Mar, 21/08/2018 - 11:24

Salvini, urge la nuova legge!

Ritratto di ErmeteTrismegisto

ErmeteTrismegisto

Mar, 21/08/2018 - 11:29

Sono queste le cose che hanno giustamente spinto persone di buon senso ad abbandonare una sinistra masochista ed imbelle

buri

Mar, 21/08/2018 - 11:55

se i magistratifossero più impegnati a perseguire i delinquenti invece di mettere sulla graticola hi si difende sarebbe un grande passo in avanti, il caso di Bitolo insegna, si + difesa e il giudice lo ha condannato e poi come se non bastasse a risarcire la famiglia del delinquente, meno male la cassazione ha rimesso le cose a posto, ma intanto Birolo deve chiudere la sua attività non avendo più i mezzi per andare avanti

fifaus

Mar, 21/08/2018 - 12:03

I nomi dei magistrati inquirenti e di 1 grado?

Ritratto di pedralb

pedralb

Mar, 21/08/2018 - 12:15

Crowdfounding per aiutarlo se ne avesse bisogno.

Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Mar, 21/08/2018 - 12:16

Governo, se ci sei batti un colpo!

Silvio B Parodi

Mar, 21/08/2018 - 12:27

Ma i giudici hanno mai indagato e processato qualcuno per il furto di 30 MILIARDI DI EURO,alle banche??? domani mi faccio la tessera del pd, poi vado a rapinare una banca!! e chi mi tocca piu'!!!! tra delinquenti ci si aiuta no???

ziobeppe1951

Mar, 21/08/2018 - 13:09

Pinozzo ...11.17...abbiamo avuto 7anni di kkkomunismo e non è cambiato niente ..abbi fede

routier

Mar, 21/08/2018 - 13:42

"Vim vi repellere licet" (è lecito respingere la violenza con la violenza) ma probabilmente certi magistrati non conoscono i brocardi latini. (o li hanno dimenticati)

Libertà75

Mar, 21/08/2018 - 13:58

@pinozzo, leggi il contributo di "il.corsaro.nero" e capirai perché gente come te è acceccata dall'odio e dall'ignoranza... e il problema maggiore è che poi votate pure.

Ritratto di malatesta

malatesta

Mar, 21/08/2018 - 14:26

Poveri Italiani, maltrattati da chi dovrebbe difenderli, vengono offesi ogni giorno da una magistratura nemica del popolo, venduta a principi e ideologie incomprensibili al cittadino comune, senza cuore ne' anima...bisognera' aspettare una generazione intera affinche' ci sia un rinnovamento..l'anagrafe si prendera' la rivincita.!

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Mar, 21/08/2018 - 14:43

Non mollare, Birolo! Ha ragione chi propone un crowdfunding! Oggi il vento sta cambiando, non ci sono piu`, o solo ancora per poco, quelli del 2012! Hanno preso di mira te, per essere stato fra i primi a non sottostare al loro editto, guarda ora quanta gente la pensa come te e al bisogno LO FARA`! Non possono incarcerare e condannare mezza Italia! E LO SANNO!!!

Ritratto di nando49

nando49

Mar, 21/08/2018 - 14:43

Altra sconfitta per lo Stato. Uno Stato che ancora non riesce a tutelare i cittadini. Certo il tabaccaio è stato assolto ma a che prezzo! È per quanto tempo ha vissuto nell'angoscia.

levy

Mar, 21/08/2018 - 14:52

Uno si mette a rubare e sfonda il negozio di un galantuomo e certi giudici gli assegnano un compenso ai familiari perchè ha commesso il danno a causa di uno stato di necessità. Provate voi a non pagare le tasse causa uno stato di necessità e vedrete il vero volto di questo stato che non merita rispetto.

Divoll

Mar, 21/08/2018 - 15:09

Ma tutti i malviventi che feriscono o uccidono gli italiani la pagano l'indennita' alle famiglie delle vittime? Vengono forse costretti a vendere tutti i loro averi, anche quelli nel loro paese? Questi giudici compiacenti che sembrano piu' buoni coi delinquenti sembrano farlo apposta a togliere agli italiani ogni fiducia nella giustizia.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Mer, 22/08/2018 - 01:32

Quando leggo simili affronti al "criterio del buon padre di famiglia" DA PARTE DEI GIUDICI, che dovrebbero essere i primi ad imporlo, mi sento crescere sullo stomaco tanto di quel pelo da far invidia ad un gorilla. E di conseguenza mi viene da comportarmi, in difesa dell'incolumita` mia, dei miei familiari e dei nostri beni, CON LO STESSO DISPREZZO PER LA LEGGE che hanno i ladri, rapinatori e violentatori TANTO CARI AI "GIUDICI"! Se deve essere Far West, Far West SIA! A costo di "impiccare qualcuno piu` in alto"...