Liberato due volte dal giudice. Immigrato accoltella un uomo

Un immigrato malese di 24 arrestato per tentato omicidio. Ma nei giorni scorsi aveva aggredito due volte con un coltello una donna. Ed era sempre stato liberato

Che strano Paese l'Italia. Per finire in galera non basta aggredire una ragazza in pizzeria e tornare dopo alcune ore armato di coltello a concludere l'opera. Serve proprio accoltellarne uno e mandarlo all'ospedale in codice rosso. Solo a quel punto il giudice si decide a emettere ordinanza di custodia cautelare. Altrimenti liberi tutti.

Ieri la polizia di Rieti ha arrestato un immigrato clandestino, accusato di aver pestato e ferito un uomo di fronte alla stazione della città. I fatti risalgono al 16 dicembre. L'uomo e la sua ragazza erano tranquillamente all'interno dell'auto parcheggiata in zona quando si è avvicinato minaccioso il migrante. A quel punto l'uomo è sceso dall'auto per caccciarlo, ma l'immigrato gli ha sferrato un pugno in volto e lo ha accoltellato alle spalle, provocando una grave emorragia. I soccorsi lo hanno trasportano all'ospedale di Rieti per poi portarlo d'urgenza al Policlinico "Gemelli" di Roma. Un agguato in piena regola.

Dopo alcuni giorni e diverse indagini la squadra mobile di Rieti è riuscita a rintracciare ed arrestare K.M, 24enne del Mali con il permesso di soggiorno scaduto. Indossava ancora i vestiti macchiati di sangue e il coltello usato per l'aggressione è stato trovato poco distante. Ammesso, e non concesso, che un tentato omicidio si possa ridurre a mero evento di cronaca, la (vera) notizia non è questa.

Perché il migrante, sbarcato sulle nostre cose alcuni mesi fa, era ben conosciuto alle forze dell'ordine. Non solo alcuni giorni prima aveva squartato con un coltello le ruote di una volante, ma si era già reso protagonista di una duplice aggressione ai danni di una donna. Aveva assalito la ragazza con un coltello ed era stato bloccato dalla polizia grazie alla segnalazione di un passante. Ovviamente se l'era cavata semplicemente con una denuncia a piede libero. Libero di tornare a delinquere. Ed è proprio quello che ha fatto: nemmeno due ore dopo era tornato di nuovo nella pizzeria armato di coltello. La polizia l'aveva salvato dal linciaggio, portandolo di fronte al giudice. Che senza timore l'ha liberato nuovamente.

Fino a ieri. Quando finalmente gli investigatori della Squadra Mobile lo hanno sottoposto a Fermo di Polizia Giudiziaria, associandolo presso la Casa Circondariale di Rieti, a disposizione della locale Autorità Giudiziaria davanti alla quale dovrà rispondere del reato di tentato omicidio. Probabilmente l'uomo che ha ricevuto una coltellata alla schiena avrebbe volentieri evitato di finire all'ospedale. Sarebbe bastato sbattere in galera il migrante una delle tre volte precedenti in cui ha commesso un reato. Ma l'Italia è questa.

Commenti
Ritratto di mvasconi

Anonimo (non verificato)

angelo1951

Mar, 20/12/2016 - 18:39

Bisognerebbe lasciare questo tipo di giudici in una cella con il clandestino armato di coltello; avrebbero quello che si meritano e non solo stipendi stratosferici.

grazia2202

Mar, 20/12/2016 - 18:39

sarebbe il caso che il giudice , di cui non si legge il nome, ci dicesse cosa ha capito sulla quisquilia della sicurezza che lo Stato dovrebbe garantire a tutti i cittadini. diamogli all'immigrato la noia di stare un paio di anni insieme al giudice. grazie . ma dove è il CSM come questo giudice ha potuto superare esami tanto difficili nella magistratura per essere poi così superficiale nel comminare la pena a chi delinque?

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 20/12/2016 - 18:46

Questa è la "giustizia Italiana" che sono ben felice di essermi lasciato alle spalle 17 anni fa!!!! AMEN.

moshe

Mar, 20/12/2016 - 18:47

... non rimane che accoltellare il giudice che lo ha liberato, potrebbe darsi che cominci a capire qualcosa ..... che giustizia di me..a !!!!!

domenico.fumante

Mar, 20/12/2016 - 18:48

SI DEVE ARRESTARE IL GIUDICE PER FAVOREGGIAMENTO PS LA SCIMMIETTA NON VEDE, NON SENTE, NON PARLA,VIGLIACCHI

Marzio00

Mar, 20/12/2016 - 18:49

Completa anarchia, alla fine lo Stato costringe il cittadino ad armarsi per difendersi da sé. Che passi in avanti stiamo facendo, davvero un bel progresso tipico di un paese civile!

Anonimo (non verificato)

Ritratto di ezekiel

ezekiel

Mar, 20/12/2016 - 18:51

Sia il clandestino che il giudice che lo ha liberato nelle miniere di sale in Cile a piedi scalzi e a pane e acqua per i prossimi 60 anni. Su dai.

perseveranza

Mar, 20/12/2016 - 18:51

Italia Paese senza legge e senza giustizia, paradiso dei delinquenti.

Ritratto di Joi

Joi

Mar, 20/12/2016 - 18:55

Il vero male sociale, oltre ai nostri politici inetti corrotti e sopratutto incompetenti e la magistratura , vallo a spigare al padre e alla madre di quel povero ragazzo, vallo a spigare alle sorelle ai suoi fratelli agli amici parenti che lo vogliono bene, si egregio sig. giudice mi rivolgo a lei, vorrei tanto agurarle gli auguri di buon Natale, ma non posso, le aguro solo che quello che è successo a questo ragazzo a Rieti possa succedere a uno dei suoi figli se ce l'ha .....

Finalmente

Mar, 20/12/2016 - 23:41

si ma per la miseria, siete giornalisti, se è del Mali è Maliano, Sandokan era Malese, della Malesia o Malaysia che dir si voglia... un minimo di cultura visto il lavoro che svolgete. Questo è un errore colossale.

Finalmente

Mar, 20/12/2016 - 23:44

Certo che fra un giudice e un mafioso, almeno il secondo ha ancora un codice d'onore, il primo nemmeno quello... e lo paghiamo pure.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 21/12/2016 - 00:23

Il diversamenete onesto.

Marcolux

Mer, 21/12/2016 - 00:27

La vera emergenza italiana è la feccia comunista nella Magistratura. E' allarmante!

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Mer, 21/12/2016 - 00:52

Mi meraviglio di voi tutti, commentatori ed articolista. Senza discutere il fatto, che va ovviamente condannato e si sarebbe, specie con le premesse, dovuto risolvere CON LE SPICCE, vi faccio osservare che i crimini esposti nell'articolo, in realtà sono DUE, uno dei quali proprio dell'articolista. Ecco le prove: "Un immigrato malese di 24 arrestato..." "arrestare K.M, 24enne del Mali..." Geografia: il MALI NON E' IN MALESIA Etnia: I MALESI SONO GIALLI, I MALIANI NERI. Occhio alle sviste gente, se non poi si risulta non credibili ignoranti e pasticcioni.

elpaso21

Mer, 21/12/2016 - 01:01

Chi ha governato l'Italia negli ultimi dieci anni? Berlusconi, Berlusconi + PD, PD solamente, e questo è il risultato, proponimenti di cambiare registro? nessuno. Va tutto benissimo così.

Gianni11

Mer, 21/12/2016 - 01:08

I magistrati di sinistra hanno le mani sporche di sangue.

Ritratto di abj14

abj14

Mer, 21/12/2016 - 04:58

Leggo : "Questa volta la polizia l'ha salvato dal linciaggio, portandolo di nuovo di fronte al giudice. Che senza timore l'ha liberato nuovamente" - - - Dimostrazione come la polizia avrebbe dovuto girarsi dall'altra parte e lasciare che il linciaggio segua il suo corso. Terminato il corso in questione, la polizia interviene e stila verbale di ritrovamento cadavere. - Cosa avrebbe dovuto fare invece il giudice non lo dico, scatterebbe il noto atto dovuto. Sia come sia, se mandassero certi giudici in Mali per corsi di aggiornamento e constatare de-visu come viene amministrata la Giustizia da quelle parti, tornerebbero in Italia professionalmente rinvigoriti.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mer, 21/12/2016 - 05:19

Giustizia di cacca!!! Non applicano, interpretano !!!

piardasarda

Mer, 21/12/2016 - 07:05

signor cronista, vorrei dissentire dal suo "Altrimenti liberi tutti", regola che vale solo per i cosiddetti migranti, mai per gli italiani, in quanto all'arresto penso che nel metterli in carcere ad alcuni di loro si fa un favore assicurandogli confort che con permesso scaduto non avrebbero diritto. solo l'immediata espulsione, che si accolli il suo Paese i costi della gestione di tale esemplare.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mer, 21/12/2016 - 07:28

Non solo delinquenti, anche per i clandestini ci vorrebbe un bel ricondizionamento, lavoro coatto per ripagare la loro umanizzazione, e corsi professionalizzanti in italiano. Ma mica lavori a contatto con le persone o il cibo ne.

edo1969

Mer, 21/12/2016 - 07:46

10 100 1000 Mancini

edo1969

Mer, 21/12/2016 - 07:47

De Lorenzo però gli abitanti del Mali dovrebbero chiamarsi maliani, i malesi sono della Malesia

edo1969

Mer, 21/12/2016 - 07:48

chiamate la Boldrini che protegga questa risorsa dai giudici cattivoni, subito fuori per pagarci le pensioni

rudyger

Mer, 21/12/2016 - 08:13

a quel giudice dovrebbero assassinare moglie e figli. forse solo così si renderà conto della sua infamità. si mascherano dietro le leggi. ma chi sono dii in terra? ci vorrebbe una rivoluzione culturale cinese. maledetti.

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Mer, 21/12/2016 - 08:22

Ormai è uno Stato nemico dei propri cittadini....prima i migranti, i rom, i delinquenti, gli islamici e tutta la feccia del mondo, dopo, molto dopo, gli italiani.

kayak65

Mer, 21/12/2016 - 08:37

nome e cognome di questo incapace e complice togato. deve essere obbligatorio pubblicare I nomi.sono funzionari pubblici e pagati da noi contribuenti ed e' giusto sapere chi sono questi lavativi

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Mer, 21/12/2016 - 08:39

Conoscono molto bene Rieti, e fino a 15 anni fa era una città nella quale non si chiudeva nemmeno l'auto... ora siamo arrivati a questo. Lascio alla coscienza di ognuno ogni commento.

Arexsford

Mer, 21/12/2016 - 09:03

speriamo che la prossima volta non aggredisca un familiare del giudice.....

baronemanfredri...

Mer, 21/12/2016 - 09:03

BENISSIMO CONSTATATA LA COLLABORAZIONE DEL GIUDICE E HA RINNEGATO IL SUO MANDATO, IL SIGNOR GIUDICE TANTO CARO AI CLANDESTINI PREGIUDICATI DEVE ESSERE MANDATO IN GALERA PER COMPLICITA' IN TENTATO OMICIDIO E FAVOREGGIAMENTO PER IL POSSESSO DI ARMA BIANCA. DA OGGI TUTTI GLI ITALIANI, CONSIDERATA LA COMPENSAZIONE GIURIDICA DI QUESTO ESEMPIO DI MAGISTRATO ITALICO, SONO LIBERI DI POSSEDERE UN COLTELLO, ANCHE A SERRAMANICO LUNGHEZZA CM 30 PER AUTODIFESA. SENZA VIOLARE IL CODICE PENALE. E' TUTTO LEGALE GRAZIE ALLE SENTENZE DI QUESTO GIUDICE. MA FORSE E' DI SINISTRA?

baronemanfredri...

Mer, 21/12/2016 - 09:05

NON SI CAPISCE PERCHE' GLI ITALIANI HANNO IL NOME E COGNOME PUBBLICATO ANCHE SE HANNO FATTO UN REATO DI POCHISSIMI MESI, MENTRE QUESTO MANCATO ASSASSINO, CON LA COMPLICITA' DEL GIUDICE, NON DEVE AVERE IL NOME PUBBLICATO. FORSE E' L'ORDINE DI BOLDRINI CHE HA DETTO I NOMI NON DEVONO ESSERE PUBBLICATI?

justic2015

Mer, 21/12/2016 - 09:32

La colpa e soltanto del popolo non certo dei magistrati o politici loro hanno la scorta e i fessi pagano loro hanno stipendi enormi e i fessi pagano loro sono protetti e i fessi no loro hanno diritti e i fessi no ,ma allora quando si comincia con la rivolta.

marcusbl

Mer, 21/12/2016 - 09:50

Il clandestino ha solo fatto il suo dovere di buon musulmano: sgozzare gli infedeli. E' un precetto dell' islam, non è una iniziativa sua. Quindi non è punibile. Il morto deve essere fiero di aver aiutato un islamico a conquistare il paradiso.

Ritratto di centocinque

centocinque

Mer, 21/12/2016 - 09:55

Mai pubblicare il nome dei magistrati? concorso esterno in associazione di stampo mafioso?

Finalmente

Mer, 21/12/2016 - 10:16

Dott. De Lorenzo, mi auguro sia laureato per svolgere questo lavoro, io purtroppo per motivi familiari, non ho potuto frequentare un ateneo, ma nel corso degli anni ho imparato che un nativo del Mali, si chiamo Maliano, mentre uno della Malesia, come Sandokan, è Malese... la prego chieda di correggere il catenaccio sotto al titolo, è alquanto imbarazzante l'errore commesso... cordialità.

Finalmente

Mer, 21/12/2016 - 10:18

menono ho fatto notare ieri sera la grave svista, ma non è stato pubblicato il commento, penso che Salgari si stia girando nella tomba... insieme alla perla di Labuan.

Ritratto di frank60

frank60

Mer, 21/12/2016 - 10:27

@Joi:Condivido pienamente.

Aegnor

Mer, 21/12/2016 - 10:37

E' l'ItaGlia dei 6 politici,che altro aspettarsi

Lucky52

Mer, 21/12/2016 - 10:39

Ma in Italia per diventare magistrato basta presentare la tessera del PD o di rifondazione o bisogna fare esami più specifici? Strano perchè il grado di intelletto di molti magistrati risulta molto basso visto i fatti di cronaca di cui ogni giorno leggiamo. Forse è il caso che molti vengano mandati a zappare la terra mestiere in cui senz'altro riuscirebbero meglio e con meno danni per la collettività.

blackcrow

Mer, 21/12/2016 - 10:59

"Malese" è l'abitante della Malesia... Gli abitanti del Mali sono i "maliani"

Rossana Rossi

Mer, 21/12/2016 - 11:03

la colpa è nostra che non siamo capaci di ribellarci a queste porcherie.

Ritratto di nando49

nando49

Mer, 21/12/2016 - 11:06

E' forse una novità? Gli extracomunitari sanno bene che le nostre leggi li proteggono e ne approfittano. Difficile essere espulsi, difficile che un giudice li condanni. Facile invece ottenere benefici, assistenza e il famoso "tutto gratis".

mariod6

Mer, 21/12/2016 - 11:07

Speriamo che tiri qualche coltellata ad un magistrato o alla figlia di un magistrato, poi vediamo se lo mettono fuori subito. Questa feccia maledetta va cacciata fuori dal paese immediatamente e rimandata al suo albero o al suo formicaio.

Giorgio Colomba

Mer, 21/12/2016 - 11:12

La magistratura italiana è ammorbata dai nipotini di Togliatti, metastasi giudiziarie che dopo settant'anni proliferano ancora dal cancro primitivo che vide il "Migliore" primo Guardasigilli del Secondo Dopoguerra.

timoty martin

Mer, 21/12/2016 - 11:12

Vorrei sinceramente che venisse pubblicato su giornali e socials il nome di questo giudice incapace. Se a delinquere fosse stato un Italiano, avrebbe emesso lo stesso verdetto di liberazione? Quel giudice deve solo vergognarsi e versare lo stipendio alla vittima.

gneo58

Mer, 21/12/2016 - 11:13

ora mettete dentro il giudice !

roliboni258

Mer, 21/12/2016 - 11:28

mi sorge un dubbio che certi magistrati siano come la Fedeli

giovanni PERINCIOLO

Mer, 21/12/2016 - 11:57

Il giorno che sarà accoltellato o ucciso un giudice oppure un politico trinariciuto da un "risorsa" credo che ben pochi italiani saranno dolenti. Un tempo si insegnava ai bimbi la massima : "chi é causa del suo mal pianga sé stesso", ma erano altri tempi.....

evuggio

Mer, 21/12/2016 - 11:57

Giudice: per le leggi civili, purtroppo, hai responsabilità che non contano nulla in quanto anche le leggi ormai non contano più nulla; per la legge morale invece sei TOTALMENTE CORRESPONSABILE. spero su questo meditino tutti quei (tantissimi) giudici che per varie ragioni emettono sentenze che gridano vendetta!

Boxster65

Mer, 21/12/2016 - 11:59

Mettete il Giudice a fargli compagnia in gabbia! Grazie Giardiello!!

Yossi0

Mer, 21/12/2016 - 12:06

Il giudice ha fatto sue quanto predica la Sig.ra Boldrini, il Sig. Galantini e tutti gli altri cioè queste sono risorse che pagano le nostre pensioni, ovviamente i loro vitalizi e l 8 X1.000 alla chiesa e se le mettono in galera come farà questo paese a sopravvivere ?

vincenzo

Mer, 21/12/2016 - 12:19

Ma perchè nessuno dà una lezione al "giudice"?

cesrosan

Mer, 21/12/2016 - 12:25

Ma che bravo questo GIUDICE, deve essere sicuramente un "diversamente intelligente",spero che.....ma lasciamo stare se no mi denuncia pure, e per me c'è sicuramente la galera.Grazie Giudici continuate pure così

Ritratto di MLF

MLF

Mer, 21/12/2016 - 12:55

Da non crederci... Ma perche' non e' stato sbattuto in una zattera e lasciato naufragare verso le coste africane??? Ma come fa uno cosi' ad essere qualificato "rifugiato"???? Questi hanno capito benissimo come funziona qui, e se ne sbattono del tutto!! Ma quando entrera' nelle zucche di coccio della IN"giustizia"???? Spero che il ferito faccia causa ai giudici.

Ritratto di Giorgio_Pulici

Giorgio_Pulici

Mer, 21/12/2016 - 12:56

Non so se gli italiani siano più vittime di questi migranti assassini, dei nostri pessimi magistrati o delle assurde leggi promulgate da politici senza testa.

Una-mattina-mi-...

Mer, 21/12/2016 - 13:28

IL GIUDICE E' RESPONSABILE, senza dubbio.

Aristide56

Mer, 21/12/2016 - 13:57

processimo noi il giudice complice