Libia, spari contro la nave di Msf che salva i migranti

Misterioso attacco contro l'imbarcazione di MSf impegnata nel salvataggio dei migranti al largo della Libia

Un abbordaggio in piena regola, come in un film sui pirati. Un gruppo di uomini armati ancora da identificare ha aperto il fuoco e poi abbordato la nave Bourbon Argos di Medici Senza Frontiere (Msf), impegnata in operazioni di soccorso ai profughi nel Canale di Sicilia, per poi abbandonare l'obiettivo una volta che l'equipaggio si era messo in salvo in una parte sicura della nave.

Intorno al 17 agosto, racconta il britannico The Guardian, alcuni uomini armati a bordo di un motoscafo hanno sparato contro la Bourbon Argos intorno alle 9.30 del mattino, mirando agli oblò del ponte di comando. Quindi hanno tentato l'abbordaggio, anche se il personale di bordo della nave di Msf è riuscito a ritirarsi all'interno di una camera di sicurezza della nave prima che gli aggressori riuscissero a salire sulla Bourbon. Infine, dopo circa cinquanta minuti, gli intrusi hanno abbandonato la nave.

Stupore, rabbia e sconcerto le reazioni dei membri della ong, che in un comunicato ha spiegato come "gli aggressori sparassero per uccidere, nonostante non abbiano prelevato alcun ostaggio né rubato alcun oggetto a bordo."

"MSF condanna duramente questo atto vergognoso - prosegue la nota - contro un'organizzazione umanitaria che presta soccorso medico a chi si mette in mare per attraversare il Mediterraneo".

Resta ancora il mistero sull'identità degli aggressori, anche se sembra probabile che provenissero dalle coste della Libia: forse membri di alcune delle tante fazioni armate che sgorgano dai mille rivoli della guerra civile che da tempo insanguina il Paese. "Erano dei professionisti, non semplici pescatori - spiega il coordinatore operativo della missione MSF in Mediterraneo, Stefano Argenziano - Erano addestrati nelle tattiche di combattimento come dei militari e anche nell'uso delle armi."

Fra le fazioni armate che si combattono anche in prossimità delle regioni costiere, del resto, ci sono anche gruppi che traggono vantaggi - oltre che cospicui guadagni - dal traffico di esseri umani.

Commenti

istroveneto

Gio, 25/08/2016 - 17:12

Di vergognoso c'è solo la presenza costante in mare dei Msf che collaborano con gli schiavisti per riempirci di clandestini africani.

angelovf

Gio, 25/08/2016 - 17:36

Anche le navi straniere europee raccolgono e portano in Italia, e nessuno gli fa notare che se la nave e svedese devono portarseli in Svezia, perché a bordo della nave e territorio svedese. Perciò quando arriva la nave di qualsiasi paese le autorità non devono permettere lo sbarco dei migranti. Ma purtroppo siamo in Italia.

mariod6

Gio, 25/08/2016 - 17:45

Quanto incassa Msf per ogni clandestino che ci scarica in casa?? Perché, siccome sono francesi, non li portano sulla Costa Azzurra, invece che in Sicilia?? Oppure in Grecia ?? Oppure in Spagna ?? Forse perché in quei paesi non gli danno niente??

blackbird

Gio, 25/08/2016 - 17:49

Forse speravano di abbordare una nave della Marina Militare per prendersi armi e munizioni...

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 25/08/2016 - 18:09

RIPROVOOOO!!! Chi va al mulino, prima o poi S'INFARINAAAA!!! SPIEGAZIONE chi si mette d'accordo con i trafficanti di schiavi prima o poi di TRAFFICANTI "muore" questi cercavano SOLDI sulla nave!!! AMEN.

Zizzigo

Gio, 25/08/2016 - 18:09

Qualcuno che (finalmente) sta dalla parte degli italiani? contro il servizio di trasporto clandestino-economico incontrollato? Msf è un lamento contino, ma insiste a cacciarsi in faccende che riguardano altri.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Gio, 25/08/2016 - 18:14

E' un buon inizio.

27Adriano

Gio, 25/08/2016 - 18:22

Sarà, ma la cosa mi puzza. Che senso aveva sparare e abbordare la nave per non prelevare nulla? Sarà forse un avvertimento per qualche "sgarro" sui dividendi?

profpietromelis...

Gio, 25/08/2016 - 18:23

Non mi domando chi siano stati gli"aggressori". Ma certo è che MSF salva individui che in base alle leggi del mare sono da considerare alla stregua di pirati perché stanno su battelli che non battono bandiera. I pirati debbono essere combattuti e non salvati. pietromelis.blogspot.com

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 25/08/2016 - 18:40

E Fabietto (quello dei pacchi) gli ha regalato il suo motoscafo per andare a RACCATTARNE piu possibile!!!! AMEN.

Ritratto di Giano

Giano

Gio, 25/08/2016 - 18:41

Come se non bastassero le nostre, ci mancavano solo le navi umanitarie di TSF "Tassisti senza frontiere" per andare ad imbarcare africani e portarceli a casa nostra. A proposito, quando la smetterete di indicare come Canale di Sicilia le acque libiche sarà sempre tardi.

Ritratto di abj14

abj14

Gio, 25/08/2016 - 18:44

angelovf 17:36 Concordo in pieno. Stando all'ormai scassa sfere trattato di Dublino in merito al primo (r)accoglimento, se una nave (a maggior ragione se militare), inglese, norvegese o altra nazione imbarca qualcuno, quel qualcuno entra nel primo paese Schengen o non Schengen di cui la nave batte bandiera che dovrebbe quindi tenerseli per sbarcarli in un porto di detta bandiera.

potaffo

Gio, 25/08/2016 - 19:13

Sarebbe il compito della Marina Militare, visto che queste m***e non fanno altro che scaricarci clandestini e terroristi. Bravi libici, salvateci voi!

Ritratto di RubinRomario

RubinRomario

Gio, 25/08/2016 - 19:19

Medici che vanno in barca? Ma non dovrebbero stare in ospedale? Anche loro con la patente nautica? Giá, siamo ad agosto... le ferie... Poi quando ci scappa il terrorista che si nasconde dietro la loro compassione, quando bombardano gli ospedali, quando entrano a fanno fuoco quelli delle fazioni nemiche... ecco i titoloni sulle prime pagine dei giornali. Ma se ve l'andate a cercare... cosa vi aspettavate? Confetti e margherite?

routier

Gio, 25/08/2016 - 19:58

Per una legge internazionalmente riconosciuta, una nave è considerata territorio nazionale del Paese di cui batte bandiera. Se, come pare, la nave non è italiana, lo sbarco dei naufraghi (clandestini?) in Italia è illegittimo e da rifiutare.

Ritratto di AdrianoAG

AdrianoAG

Gio, 25/08/2016 - 20:30

La nave di MSF sta perennemente stazionata a poche miglia dalla costa libica in attesa di qualche barcone zeppo di "risorse"da traghettare in Italia. Evidentemente qualcuno provvederà ai costi di conduzione del natante, immagino chi!

wrights

Gio, 25/08/2016 - 20:32

Normale guerra di interessi.

Ritratto di hh88zh

hh88zh

Gio, 25/08/2016 - 22:38

Intorno al 17 agosto???????

guardiano

Gio, 25/08/2016 - 23:16

Questi si fanno chiamare medici ma sono pirati che ci riempiono di clandestini, mentre loro si riempiono le tasche di soldi, con la complicità dei nostri dittatori al governo.

Gianluca_Pozzoli

Ven, 26/08/2016 - 08:54

BENE .... MOLTO BENE

uberalles

Ven, 26/08/2016 - 10:33

Giusto per saperlo, in quale paese si trova la banca per pagare il traghettamento dei migranti? MSF pretende il pagamento in una valuta particolare oppure va bene anche l'euro?